Ispettorato generale della sanità militare

Ispettorato generale della sanità militare
Descrizione generale
NazioneItalia Italia
Serviziosanitario militare interforze
Ruolosanità militare
Guarnigione/QGRoma
Parte di
Forze armate
Voci su unità militari presenti su Wikipedia
Il "Celio", sede dell'IGESAN a Roma.

L'Ispettorato generale della sanità militare (IGESAN) è un organo dello Stato maggiore della difesa che sovrintende al Servizio di sanità militare delle forze armate italiane, compresa l'Arma dei carabinieri. Ha sede al Policlinico militare Celio di Roma.

StoriaModifica

Il 1º gennaio 2007 venne costituito, con determinazione del Capo di maggiore della difesa, l’Ufficio Generale della Sanità Militare (UGESAN), quale organo di staff del Capo di SMD.

Nel marzo 2012 all'Ufficio Generale della Sanità Militare sono state assegnate gran parte delle funzioni della soppressa Direzione generale della sanità militare dipendente dal Ministero della difesa, in particolare le competenze operative, addestrative e di formazione, quale organo tecnico operativo interforze di vertice, anche ai fini dello svolgimento dei servizi della sanità militare negli scenari internazionali[1].

Dal 29 novembre 2012, l'Ufficio generale della sanità militare ha assunto la denominazione di "Ispettorato generale della sanità militare"[2].

CompitiModifica

L'Ispettorato generale è l'elemento di organizzazione competente per la direzione e il coordinamento dell'attività e dei servizi sanitari militari, nonché della formazione del personale sanitario, tecnico e specializzato, militare e civile, destinato a enti e reparti sia centrali che periferici[3]. Inoltre l’Ispettorato, per gli aspetti di carattere sanitario, concorre alle missioni internazionali in ambito Nato/EU.

Ha sede nel comprensorio militare “Villa Fonseca” all'interno del policlinico Celio, in via Santo Stefano Rotondo a Roma.

L'Ispettore generaleModifica

L'incarico di Ispettore generale è affidato a un Ufficiale Generale dei Ruoli dei Corpi sanitari delle forze armate o dell'Arma dei Carabinieri con il grado di Tenente Generale e gradi corrispondenti.

  • Tenente Generale medico Federico Marmo (E.I.)[4] (29 novembre 2012 - 21 ottobre 2014)
  • Generale Ispettore Capo Enrico Tomao (A.M.I.)[5] (21 ottobre 2014 - 19 dicembre 2017)
  • Magg. Gen. medico Nicola Sebastiani (EI) (19 dicembre 2017 - in carica)[6]

OrganizzazioneModifica

  • Ispettore generale
    • Vice Ispettore generale
      • Osservatorio epidemiologico
    • Collegio medico-legale
    • I Reparto
      • Politica sanitaria
      • Organizzazione sanitaria
      • Attività sanitaria internazionale
    • II Reparto
      • Formazione, studi, ricerca
      • Medicina preventiva, del lavoro e veterinaria
    • Servizio contenzioso

I corpi sanitariModifica

Esercito ItalianoModifica

 

Marina MilitareModifica

 

Aeronautica MilitareModifica

 

Arma dei CarabinieriModifica

 

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica