Apri il menu principale
Ucagne
insediamento
Ukanje
Ucagne – Veduta
Localizzazione
StatoSlovenia Slovenia
Regione statisticaGoriziano
ComuneCanale d'Isonzo
Territorio
Coordinate46°05′18.83″N 13°34′51.24″E / 46.088564°N 13.5809°E46.088564; 13.5809 (Ucagne)Coordinate: 46°05′18.83″N 13°34′51.24″E / 46.088564°N 13.5809°E46.088564; 13.5809 (Ucagne)
Altitudine314 m s.l.m.
Superficie4,22 km²
Abitanti50 (2002)
Densità11,85 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale5213
Fuso orarioUTC+1
TargaGO
Provincia storicaLitorale
Cartografia
Mappa di localizzazione: Slovenia
Ucagne
Ucagne

Ucagne, o Ucagna dei Marchi[1], già Ucagna[2][3](in sloveno Ukanje[4][5]) è un paese della Slovenia, frazione del comune di Canale d'Isonzo, tra il fiume Isonzo e il torrente Iudrio.

La località è situata a 12,4 km a sud-ovest del capoluogo comunale e a 7,4 km dall'Italia, con cui confina direttamente, presso il valico secondario di Molino Vecchio; in essa sono inoltre presenti gli agglomerati di Bàiti (Bajti), Britovo (Britof), Filei(Filej), Màrchici (Markiči), Seberiachi (Šeberjak) e Selligne (Želinje).

Indice

StoriaModifica

Fece parte per secoli della Contea di Gorizia e Gradisca[6].
Con la Convenzione di Fontainebleau del 1807, passò, per un breve periodo fino al 1814, nel Regno d'Italia napoleonico, trovandosi sul confine[7] con le terre austriache, sotto il Dipartimento di Passariano[8][9] nel comune di Anicova.
Col Congresso di Vienna nel 1815 rientrò in mano austriaca; passò in seguito sotto il profilo amministrativo al Litorale austriaco nel 1849 come comune autonomo[5].
Tra le due guerre mondiali fu frazione del comune di Anicova Corada della Provincia del Friuli[1] per poi passare, nel 1927, alla ricostituita Provincia di Gorizia[10] nel medesimo comune che assunse il nome di Salona d'Isonzo; passò poi alla Jugoslavia e quindi alla Slovenia.

Geografia fisicaModifica

Rappresentato in parte nella carta IGM al 25.000: 26-III-NE

Corsi d'acquaModifica

torrente Judrio (Idrija)

NoteModifica

  1. ^ a b Regio Decreto 29 marzo 1923, G.U. 27 aprile 1923, n.99
  2. ^ Ucagna; periodo napoleonico[collegamento interrotto]
  3. ^ Ucagna e Zalegna, periodo napoleonico, 1811[collegamento interrotto]
  4. ^ Tolmein (1903) - K.u.K. Militärgeographisches Institut - 1:75 000 - ZONE 21 – KOL IX
  5. ^ a b Gemeinde Ucagna mit Encl. Bristof – catasto austriaco[collegamento interrotto]
  6. ^ rielaborazione G.I.S. con i confini attuali e quelli del Josephinische Landesaufnahme (1763-1787), in Isonzo-Soča n.79/80 – Ottobre/Novembre 2008, pg. 18-22, “La Contea di Gorizia tra vecchi e nuovi confini”, Michele Di Bartolomeo
  7. ^ Confine presso Britovo, periodo napoleonico[collegamento interrotto]
  8. ^ Mappa del Circondario di Ucagna con Bristof, Dipartimento di Passariano; periodo napoleonico[collegamento interrotto]
  9. ^ Regno d'Italia, Dipartimento di Passariano, Cantone di Cormons, Distretto di Gradisca, Mappa Originale del territorio di Ucagna con Bristof; Comune di Anicova, 1811[collegamento interrotto]
  10. ^ Archivio di Stato di Gorizia, su archiviodistatogorizia.beniculturali.it. URL consultato il 26 settembre 2009 (archiviato dall'url originale il 30 gennaio 2010).

Altri progettiModifica