Apri il menu principale

Ulmaceae

(Reindirizzamento da Ulmacee)
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ulmacee
Ulmus glabra.jpg
Foglie e frutti di Ulmus glabra
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Urticales
Famiglia Ulmaceae
Mirb., 1815
Classificazione APG
Ordine Rosales
Famiglia Ulmaceae
Generi

Inoltre, solo per una parte degli studiosi:

La famiglia delle Ulmaceae è una famiglia di Angiosperme dicotiledoni a portamento arboreo diffusi prevalentemente nelle zone temperate dell'emisfero boreale (Europa, Asia e Nordamerica). Popolazioni isolate si trovano anche in America centrale, Sudamerica, Nordafrica e Indonesia. la famiglia non è presente in Australasia.

Descrizione e usiModifica

La famiglia raggruppa piante arboree e arbusti decidui con mucillagini nei tessuti fogliari e nella scorza.

Le foglie sono semplici e sono spesso caratterizzate dalla base asimmetrica.

I fiori sono poco appariscenti, ermafroditi o unisessuali.

Il frutto può essere una samara o una drupa.

Planera, Ulmus e Zelkova sono tutti coltivati ​​come alberi ornamentali. Ulmus fornisce alberi da legname importanti soprattutto per i mobili. Ulmus rubra, nordamericano, è una pianta medicinale nota per la proprietà emolliente della sua corteccia interna e autorizzato alla vendita dalla U.S. Food and Drug Administration[1].

SistematicaModifica

Tradizionalmente, le Ulmaceae erano incluse nell'ordine delle Urticales, alle quali ancora una parte degli studiosi continua ad attribuirle (p.es. Species 2000 [1]).

Studi più recenti su base filogenetica (come APG) non riconoscendo validità autonoma all'ordine delle Urticales, inseriscono questa famiglia nell'ordine delle Rosales.[2]

Le Ulmaceae comprendono i seguenti generi:[senza fonte]

I seguenti generi sono ascritti alle Ulmacee solo da alcuni autori, p.es. Kew [2], mentre altri, p.es. APG II [3], sulla base di studi filogenetici, li inseriscono invece nelle Cannabacee:

NoteModifica

  1. ^ Braun, Lesley; Cohen, Marc, Herbs and Natural Supplements: An Evidence-Based Guide (2nd ed.)., 2006.
    «p. 586 Although Slippery Elm has not been scientifically investigated, the FDA has approved it as a safe demulcent substance.».
  2. ^ Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the orders and families of flowering plants: APG III, in Botanical Journal of the Linnean Society 161(2 ): 105–121, 2009, DOI:10.1111/j.1095-8339.2009.00996.x. URL consultato il 30 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 25 maggio 2017).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE7675136-3
  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica