Ulsan Hyundai Football Club

(Reindirizzamento da Ulsan Hyundai)
Ulsan Hyundai Football Club
Calcio Football pictogram.svg
Campione d'Asia in carica
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Blu e Azzurro Ulsan.png Blu, azzurro
Simboli Tigre
Dati societari
Città Ulsan
Nazione Corea del Sud Corea del Sud
Confederazione AFC
Federazione Flag of South Korea.svg KFA
Campionato K-League
Fondazione 1983
Presidente Corea del Sud Jung Mong-Gyu
Allenatore Corea del Sud Kim Do-Hoon
Stadio Ulsan Munsu Football Stadium
(44 466 posti)
Sito web www.uhfc.tv/
Palmarès
Titoli nazionali 2 Campionati sudcoreani
Trofei nazionali 5 Coppe di Lega sudcoreane
Trofei internazionali 2 AFC Champions League
1 A3 Champions Cup
Si invita a seguire il modello di voce

L'Ulsan Hyundai Football Club è una società calcistica sudcoreana di Ulsan. Milita nella K-League, la massima serie del campionato sudcoreano di calcio.

Fondato nel 1983 con il nome di Hyundai Horang-i su iniziativa della nota multinazionale Hyundai, il club si iscrisse al campionato sudcoreano di calcio nel 1984. Ottenne il primo successo nel 1996, vincendo il campionato di massima divisione. Negli anni '80 rappresentò dapprima le province di Incheon e Gyeonggi e poi quella di Gangwon; nel 1990 si trasferì a Ulsan. In bacheca vanta 2 campionati sudcoreani, 5 Coppe di Lega sudcoreane, 2 AFC Champions League e una A3 Champions Cup.

Disputa le partite interne all'Ulsan Munsu Football Stadium di Ulsan (44 466 posti).

StoriaModifica

Le origini del club risalgono al 6 dicembre 1983, quando nacque lo Hyundai Horang-i ("tigri della Hyundai"), su iniziativa della multinazionale Hyundai, in rappresentanza delle province di Incheon e Gyeonggi. Nel 1984 iniziò a militare nel campionato sudcoreano di calcio, dove ottenne il terzo posto nella stagione d'esordio, piazzando Baek Jong-chul al primo posto della classifica dei marcatori, con 16 reti in 28 partite. Nel 1986 la squadra vinse la prima e unica edizione del campionato sudcoreano di calcio professionistico, antenato della Coppa di Lega sudcoreana. Nel 1987 il club spostò la propria sede nella provincia di Gangwon e nel 1988 ottenne il secondo posto in campionato.

Nel 1990 la sede del club cambiò nuovamente, spostandosi a Ulsan, dove era situato il quartier generale della Hyundai. Nel 1991 la guida tecnica del club fu assunta dall'ex calciatore Cha Bum-kun, che guidò i suoi al secondo posto in campionato nel 1992 e fu rimpiazzato da Ko Jae-wook dopo il campionato del 1994. Sotto la guida di quest'ultimo, le tigri vinsero la Coppa di Lega sudcoreana nel 1995 e il campionato nel 1996, battendo il Suwon Bluewings per 3-2 nel doppio spareggio.

Ad eccezione della Coppa di Lega vinta nel 1998, negli anni seguenti non arrivarono successi. L'esodo di calciatori chiave come Kim Hyun-seok e un terribile inizio di stagione nel 2000 indussero il tecnico Ko Jae-wook a dimettersi a metà dell'annata.

Il ruolo di allenatore passò quindi a Kim Jung-nam, che raccolse due secondi posti nel 2002 e nel 2003. Nel 2005 il ritorno di due elementi importanti come Yoo Sang-chul e Lee Chun-soo portò la squadra di Ulsan a qualificarsi ai play-off, dove sconfisse il S. Ilhwa Chunma in semifinale e l'Incheon United in finale (tripletta di Lee Chun-Soo all'andata), divenendo campione della Corea del Sud per la seconda volta. Nel 2006 fu vinta l'A3 Champions Cup, con Lee Chun-soo capocannoniere del torneo con 6 reti in 3 partite. Nel 2007 fu vinta la Coppa di Lega sudcoreana, prima della fine della gestione di Kim Jung-nam.

A rimpiazzarlo fu, nel 2008, Kim Ho-kon, che nel 2011 vinse la Coppa di Lega sudcoreana e chiuse al secondo posto il campionato. Nel 2012 la squadra salì sul trono continentale vincendo l'AFC Champions League grazie al successo per 3-0 nella finale contro i sauditi dell'Al-Ahli. L'Ulsan Hyundai vinse il trofeo con una striscia di 12 partite di imbattibilità, tra cui 9 vittorie consecutive, con ben 27 gol segnati nella competizione. Kim Ho-kon lasciò il club nel 2013, dopo aver perso per un soffio il titolo nazionale (decisiva fu la sconfitta contro il Pohang Steelers subita all'ultima giornata).

Nel 2017 fu ingaggiato il tecnico Kim Do-hoon, che vinse la Coppa della Corea del Sud nel 2017 e l'AFC Champions League nel 2020 (2-1 in finale contro gli iraniani del Persepolis). Qualificatosi, in quanto campione d'Asia, alla Coppa del mondo per club FIFA 2020, l'Ulsan fu eliminato al secondo turno per mano dei messicani del Tigres UANL, perdendo con il punteggio di 1-2, e perse anche il successivo incontro con i qatarioti dell'Al-Duhail per 1-3, terminando il torneo al sesto e ultimo posto.

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1996, 2005
2017
1986, 1995, 1998, 2007, 2011
2006

Competizioni internazionaliModifica

2012, 2020
2006

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 1984, 1991, 1998, 2002, 2003, 2011, 2013, 2019, 2020
Terzo posto: 1992, 1993, 1997, 2005, 2007, 2018
Finalista: 1998, 2005, 2018, 2020
Finalista: 1993, 2002, 2005
Semifinalista: 2006
Semifinalista: 1996-1997

OrganicoModifica

RosaModifica

Aggiornata al 3 settembre 2020.

N. Ruolo Giocatore
1   P Jo Su-huk
2   D Jeong Dong-ho
3   D Jason Davidson
4   D Dave Bulthuis
5   D Kim Min-duk
6   D Park Joo-ho
7   C Kim In-sung
8   C Sin Jin-ho
9   A Júnior Negrão
10   C Yoon Bit-garam
11   A Lee Keun-ho (capitano)
13   C Kim Min-jun
14   C Lee Dong-gyeong
15   D Jung Seung-hyun
16   C Won Du-jae
17   C Kim Sung-joon
19   A Bjørn Johnsen
21   P Jo Hyeon-woo
N. Ruolo Giocatore
22   C Koh Myong-jin
23   D Kim Tae-hwan
24   C Lee Hyeon-seung
25   P Seo Ju-hwan
26   D Cho Hyun-taek
27   C Jang Jae-won
29   A Lee Hyeong-kyeong
30   C Jung Hoon-sung
32   D Hong Chul
33   C Park Ha-bean
44   D Kim Kee-hee
45   D Lee Gi-un
66   D Seol Young-woo
72   C Lee Chung-yong
88   P Min Dong-hwan
98   C Lee Sang-heon
99   A Park Jeong-in
  C Valeri Qazaishvili

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio