Apri il menu principale
Umberto Delle Fave
Umberto Delle Fave.jpg

Ministro del lavoro e della previdenza sociale
Durata mandato 21 giugno 1963 –
3 dicembre 1963
Presidente Governo Leone I
Predecessore Virginio Bertinelli
Successore Giacinto Bosco

Durata mandato 22 luglio 1964 –
22 febbraio 1966
Presidente Governo Moro II
Predecessore Giacinto Bosco
Successore Giacinto Bosco

Ministro per i rapporti con il Parlamento
Durata mandato 4 dicembre 1963 –
21 luglio 1964
Presidente Governo Moro I
Predecessore Giuseppe Codacci Pisanelli
Successore Giovanni Battista Scaglia

Deputato della Repubblica Italiana
Legislature I, II, III, IV
Gruppo
parlamentare
Democrazia Cristiana
Collegio Ancona
Incarichi parlamentari
Sottosegretario al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale nei governi De Gasperi VIII, Pella, Scelba e Segni I, Sottosegretario alle Poste e Telecomunicazioni nel Fanfani III e IV. Ministro dei Lavori Pubblici nel Leone I e Moro II, Ministro per i rapporti con il Parlamento nel Moro I
Sito istituzionale

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature V Legislatura
Gruppo
parlamentare
DC
Circoscrizione Marche
Collegio Fermo
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Democrazia Cristiana
Titolo di studio Laurea in lettere e filosofia
Professione insegnante

Umberto Delle Fave (San Severo, 13 dicembre 1912Roma, 14 ottobre 1986) è stato un politico italiano, presidente della Rai dal 24 marzo 1970 al 22 aprile 1975.

Indice

BiografiaModifica

Uomo di spicco della Democrazia Cristiana, eletto deputato al parlamento italiano nelle legislature I, II, III e IV, quindi senatore nella V Legislatura, è nominato sottosegretario del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale nei governi De Gasperi VIII, Pella, Scelba e Segni I, e sottosegretario alle Poste e Telecomunicazioni nel Fanfani II.

Svolse l'orazione funebre di Enrico Mattei il giorno dei suoi funerali a Matelica[1].

È segretario del Consiglio dei ministri nei governi Fanfani III e Fanfani IV, Ministro del lavoro e della previdenza sociale nei governi Leone I e Moro II, ministro dei Rapporti col Parlamento nel Governo Moro I.

Prima della riforma della RAI del 1975 - quando alla direzione generale c'era Ettore Bernabei (DC) ed amministratore delegato era Luciano Paolicchi (PSI) - Umberto delle Fave fu presidente della RAI.

NoteModifica

  1. ^ "Fu Umberto Delle Fave, ministro del Lavoro del tempo, a celebrare dal palco il grande maceratese morto (il 27 ottobre 1962) nell'aereo esploso in volo nel cielo di Bascapè. Sul palco di Matelica, quel giorno, c'era pure Margherita Paulas, la moglie austriaca di Enrico Mattei": Siamo nati a Matelica Così cominciò il mito chiamato lavoro, Il Resto del Carlino, 29 aprile 2006.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica