Un giorno... per caso

film del 1996 diretto da Michael Hoffman
Un giorno... per caso
Un Giorno Per Caso.PNG
Michelle Pfeiffer e George Clooney in una scena del film
Titolo originaleOne Fine Day
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1996
Durata108 minuti
Generecommedia, drammatico, sentimentale
RegiaMichael Hoffman
SceneggiaturaTerrel Seltzer, Ellen Simon
ProduttoreLynda Obst
Produttore esecutivoMichelle Pfeiffer, Kate Guinzburg
FotografiaOliver Stapleton
MontaggioGarth Craven
MusicheJames Newton Howard, Jud J. Friedman, Allan Dennis Rich
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Un giorno... per caso (One Fine Day) è un film commedia del 1996 diretto da Michael Hoffman con Michelle Pfeiffer e George Clooney. Il titolo della pellicola deriva dalla canzone del 1963 One Fine Day dei The Chiffons.

TramaModifica

Melanie Parker è un architetto, divorziata dal musicista Eddie e madre single del piccolo Sammy. La sua giornata inizia nel peggiore dei modi quando lei e Jack Taylor (giornalista, anch'egli padre divorziato e single, la cui ex parte in luna con il nuovo marito e gli affida la figlia Maggie) ritardano contemporaneamente nel portare i propri figli alla gita scolastica in barca. I due genitori, nonostante si siano appena conosciuti e pur provando antipatia reciproca, sono costretti ad aiutarsi dandosi il cambio nella gestione dei bambini poiché, al contempo, devono mantenere gli impegni lavorativi. Nella confusione del momento, i due si scambiano involontariamente i telefoni ricevendo, quindi, l’uno le chiamate dell’altra.

Melanie deve fare la presentazione di un progetto per un cliente molto importante, nel frattempo Jack deve trovare una fonte per uno scoop sulle connessioni della mafia con il sindaco di New York. Intanto, mentre Sammy gioca con le macchinine nell’atrio dell’azienda in cui lavora la madre Melanie, quest’ultima sta dirigendosi nell’ufficio del capo ma inciampa nella propria borsa e cade rovinosamente sopra il plastico in scala. Per tentare di portare il progetto allo stato originale, Melanie dovrà recarsi presso dei professionisti.

Successivamente, i due genitori portano i rispettivi figli nello stesso asilo nido e si rincontrano. Dopo aver lasciato il plastico al negozio, Melanie va nel panico quando riceve la telefonata di Sammy che lamenta di un bambino in possesso di LSD, all’interno dell’asilo. Lei è così costretta a chiedere l'aiuto di Jack, il quale accetta di andare a riprenderli a condizione che poi lei li prenda in custodia dalle 15:15, orario della conferenza stampa.

Mentre è affidata a Melanie, Maggie scompare per seguire un gatto a cui si è affezionata. Disperata, Melanie va alla stazione di polizia per denunciarne la scomparsa, per poi raggiungere Jack alla conferenza stampa del sindaco. Melanie viene poi chiamata dalla polizia, che nel frattempo ha localizzato Maggie, appena lei raggiunge la conferenza stampa. Jack riesce ad affrontare il sindaco denunciando la presente corruzione tra lui e la mafia, grazie ad una fonte incontrata poco prima, vale a dire la testimonianza della signora Liebermann, moglie del sindaco.

Melanie e Jack si ritrovano così a portare sia Sammy che Maggie, in taxi, a una partita di calcio. Lei però, dovendo anche presentare il modello al cliente, rischia di far arrivare in ritardo il figlio ila partita; per fortuna, mostrando un atto di coraggio che stupisce il cliente stesso, Melanie decide per la prima volta di lasciar perdere il lavoro in favore della felicità del bambino.

Alla partita, Melanie incontra l'ex-marito Eddie, il quale ammette di aver mentito a Sammy: non potrà stare con lui durante l'estate poiché andrà in tour con Bruce Springsteen. Quella sera, Jack cerca un pretesto per poter tornare da Melanie, così prende insieme a Maggie alcuni pesci rossi per sostituire quelli mangiati nel corso della giornata dal gatto del suo capo. Sammy, infatti, ha bisogno di quei pesci per un progetto scolastico l'indomani.

A casa di Melanie, i bambini guardano un film in televisione, mentre lei e Jack condividono un imbarazzante primo bacio. Lei va in bagno per rinfrescarsi, quando torna trova un Jack esausto che dorme sul divano, ma si siede ugualmente accanto a lui. I due, così, si addormentano insieme, con i rispettivi figli accanto che li osservano felici.

ProduzioneModifica

CastModifica

Inizialmente la regia voleva Kevin Costner o Tom Cruise per interpretare Jack Taylor, ma alla fine la scelta ricadde su George Clooney.

RipreseModifica

Il film è stato girato in 44 diversi punti di Manhattan.

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora del film si intitola One Fine Day: Music From The Motion Picture. L'album ha raggiunto la #57 posizione della Billboard 200 nel 1997. La tracklist include 14 brani:

  1. One Fine DayNatalie Merchant
  2. The Boy from New York CityThe Ad Libs
  3. For the First Time (Kenny Loggins)|For the First TimeKenny Loggins
  4. Mama SaidThe Shirelles
  5. Someone Like YouShawn Colvin
  6. Love's Funny That WayTina Arena
  7. Have I Told You LatelyVan Morrison
  8. The Glory of LoveKeb' Mo'
  9. What a Difference a Day MadeTony Bennett
  10. Isn't It Romantic?Ella Fitzgerald
  11. This Guy's in Love with YouHarry Connick, Jr.
  12. Just like YouKeb' Mo'
  13. One Fine DayThe Chiffons
  14. Suite From One Fine DayJames Newton Howard

DistribuzioneModifica

Il film è stato distribuito dalla 20th Century Fox e rilasciato nelle sale americane a partire dal 20 dicembre 1996.

AccoglienzaModifica

Il film ha incassato complessivamente 97 milioni e mezzo di dollari in tutto il mondo, divenendo quindi un buon successo al botteghino. Anche la critica diede alla pellicola alcuni buoni pareri, e in particolare venne apprezzata la colonna sonora e la prestazione dell'attrice protagonista Michelle Pfeiffer. Il film è stato anche nominato agli Oscar per la migliore canzone (For the First Time).

RiconoscimentiModifica

NoteModifica


Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema