Un piccolo favore

Film del 2018 diretto da Paul Feig
Un piccolo favore
Un piccolo favore.png
Blake Lively in una scena del film
Titolo originaleA Simple Favor
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Canada
Anno2018
Durata117 min
Rapporto2,00:1
Generethriller, giallo, drammatico
RegiaPaul Feig
Soggettodal romanzo di Darcey Bell
SceneggiaturaPaul Feig, Jessica Sharzer
ProduttorePaul Feig, Jessie Henderson
Produttore esecutivoMike Drake
Casa di produzioneFeigco Entertainment
Distribuzione in italiano01 Distribution
FotografiaJohn Schwartzman
MontaggioBrent White
Effetti specialiDavid Lingenfelser
MusicheTheodore Shapiro
ScenografiaJefferson Sage
CostumiRenee Ehrlich Kalfus
TruccoInge Klaudi, Miyuki Mori
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Un piccolo favore (A Simple Favor) è un film del 2018 diretto da Paul Feig con protagoniste Anna Kendrick e Blake Lively.

La pellicola è l'adattamento cinematografico del romanzo del 2017 A Simple Favor di Darcey Bell.

TramaModifica

Stephanie Smothers è una madre single vedova che gestisce un vlog di ricette. Emily Nelson è una dirigente di una compagnia di moda, il cui figlio Nicky frequenta la stessa scuola elementare del figlio di Stephanie, Miles. Emily e Stephanie diventano migliori amiche, organizzando giornate di gioco per i ragazzi. Sorseggiando Martini, si scambiano delle confessioni, in cui Stephanie ammette che da adolescente ha fatto sesso con il fratellastro Chris, ed Emily esprime la sua frustrazione per la mancanza di successo di suo marito, il professore inglese Sean Townsend, e la loro difficile situazione finanziaria.

Emily ha un grave problema lavorativo e chiede a Stephanie di fare da babysitter a Nicky mentre Sean è a Londra per assistere la madre, con una frattura del femore. Dopo due giorni in cui Emily non risponde alle sue chiamate, Stephanie chiama il datore di lavoro di Emily, Dennis Nylon, e le viene comunicato che Emily è a Miami. Stephanie allora chiama Sean, che decide di avvertire la polizia. Stephanie quindi inizia ad indagare per conto suo: dato che Emily aveva detto sia a Stephanie che a Sean che odiava farsi fotografare, con uno stratagemma si intrufola nell'ufficio di Emily dove trova una sua foto, che usa per creare un poster di ricerca persone scomparse.

Il detective Summerville riferisce però che Emily ha mentito sul fatto di essere andata a Miami, e che ha invece noleggiato una macchina. Stephanie continua sempre a raccontare quello che le sta accadendo nel suo vlog, e chiede aiuto ai suoi follower. Un fan del blog di Stephanie riferisce di aver visto Emily presso un benzinaio nel Michigan, quindi avvisa la polizia che ritrova l'auto vicino a un campo estivo, ed il corpo di Emily annegato nel vicino lago. Stephanie e Sean sono addolorati per la perdita, e proprio il dolore, e la gestione dei ragazzi, fa loro stringere un forte legame, che si trasforma presto in una relazione, finché Stephanie si trasferisce a casa sua. Il detective Summerville rivela però a Stephanie che l'autopsia su Emily ha riscontrato gravi danni al fegato, una grande quantità di eroina in corpo, e segni di punture nel braccio e tra le dita dei piedi, e che Sean ha recentemente stipulato una polizza di assicurazione sulla vita da 4 milioni di dollari su Emily.

Emily, viva e nascosta, invia a Stephanie un messaggio offensivo relativo alla sua relazione con il fratellastro Chris, inducendo Stephanie a ricordare come suo marito, Davis, avesse sospettato di loro, e avesse messo in dubbio la paternità di Miles. Davis in quell'occasione aveva affrontato Chris facendo un giro in macchina, causando però un incidente mortale per entrambi.

Stephanie indaga sul passato di Emily, parlando con Diana Hyland, un'artista che ha dipinto un ritratto di Emily. Diana dice che la ragazza nel dipinto è Claudia, la sua musa, e la descrive come una truffatrice che è scomparsa. Stephanie le chiede informazioni sul Michigan, e Diana dà a Stephanie un indizio che la porta ad un campo estivo vicino al lago dove è stato ritrovato il corpo. I gestori del campo le consentono di accedere agli annuari del campo, dove Stephanie scopre che Emily si chiama in realtà Hope McLanden e che ha una gemella identica di nome Faith McLanden. Stephanie incontra la madre delle gemelle, Margaret, che spiega che quando avevano 16 anni, le gemelle appiccarono il fuoco a un'ala della casa, e scomparvero. Nel frattempo, Sean (che è all'oscuro di tutto) viene attirato da Emily in un bar, e gli parla del suo piano per raccogliere i soldi dell'assicurazione per risolvere i loro problemi finanziari.

Stephanie, che ha capito cosa sta accadendo, attira Emily per incontrarla attraverso messaggi criptici sul suo vlog. Finalmente si incontrano, ed Emily le racconta la sua storia: le confessa che lei è Hope, e che lei e la sua gemella hanno appiccato il fuoco alla casa per uccidere il loro padre violento. Le due sono poi fuggite, progettando di ricongiungersi più tardi, ma Faith non si presentò all'appuntamento. Emily racconta quindi che cercò di dimenticare l'episodio, dedicandosi al lavoro, costruendosi una carriera, e facendosi una famiglia finché, 16 anni dopo, Faith la contattò (inviandole la foto che Stephanie aveva trovato nell'ufficio di Emily). Emily spiega quindi che Faith, dipendente da eroina e senza un soldo, aveva cercato ricattarla per un milione di dollari, minacciando di confessare l'incendio. Emily spiega infine che entrambe hanno fatto un bagno nel lago, come facevano da ragazze, ma Emily - nonostante avesse fatto affogare Faith per paura che mettesse in atto la sua minaccia - dice a Stephanie che si è trattato un suicidio. Emily continua a mentire, dicendo a Stephanie che Sean aveva pianificato la truffa assicurativa.

Emily è irritata dall'amore di Sean per Stephanie, mentre Stephanie è irritata dall'ansia di Sean per ricongiungersi ad Emily. Stephanie accetta quindi di aiutare Emily a ricomparire in pubblico, e ad incastrare Sean, che viene arrestato, ma rilasciato su cauzione. Stephanie però cambia idea e mette in scena una finta discussione con Sean di fronte a Emily per incriminarla, sperando che confessasse, perché la polizia ha messo dei microfoni nella stanza. Emily ha però previsto il loro stratagemma e ha trovato e distrutto i microfoni poco prima dell'incontro. Emily confessa i crimini, e con una pistola tiene la coppia sotto tiro, dicendo loro che li ucciderà e inscenerà un omicidio-suicidio. Spara quindi a Sean ad una spalla, ma Stephanie rivela di avere una telecamera nascosta che trasmette in streaming l'intero evento sul suo vlog. Emily viene arrestata dopo essere stata colpita da un'auto guidata da un amico di Stephanie, che assisteva alla diretta streaming.

Il testo conclusivo spiega che Emily è stata condannata a 20 anni di carcere, il secondo romanzo di Sean è diventato un bestseller del New York Times e che è ora un professore di successo a Berkeley; il vlog di Stephanie ha raggiunto il milione di follower e si sta trasformando in uno spettacolo mattutino, e che lei è diventata anche un detective privato part-time. Emily è in prigione e sta vincendo una partita di basket.

ProduzioneModifica

Le riprese del film sono iniziate il 14 agosto 2017 a Toronto.[1]

Il budget del film è stato di 20 milioni di dollari.[2]

PromozioneModifica

Il primo trailer del film è stato diffuso il 2 maggio 2018.[3]

DistribuzioneModifica

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 14 settembre 2018[3] ed in quelle italiane dal 13 dicembre dello stesso anno.[4]

DivietiModifica

Negli Stati Uniti il film è stato vietato ai minori di 17 anni per la presenza di "contenuti sessuali, nudità, linguaggio scurrile, uso di droghe e violenza".[5]

AccoglienzaModifica

CriticaModifica

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes il film ha ricevuto l'85% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 6,9 su 10 basato su 204 critiche,[6] mentre su Metacritic ha ottenuto un punteggio di 67 su 100 basato su 40 recensioni.[7]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Dave McNary, ‘Crazy Rich Asians’ Star Henry Golding Joins Blake Lively, Anna Kendrick’s ‘A Simple Favor’, Variety, 26 luglio 2017. URL consultato il 2 maggio 2018.
  2. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Why ‘The Predator’ Is Shorter Than ‘Predators’ At $24M & ‘White Boy Rick’ So Pale At $8M+ – Sunday Box Office, deadline.com, 16 settembre 2018. URL consultato il 16 novembre 2018.
  3. ^ a b   Lionsgate Movies, A Simple Favor (2018 Movie) Teaser Trailer “What Happened To Emily?” – Anna Kendrick, Blake Lively, su YouTube, 2 maggio 2018. URL consultato il 2 maggio 2018.
  4. ^   01 Distribution, UN PICCOLO FAVORE - Trailer Italiano Ufficiale HD, su YouTube, 16 novembre 2018. URL consultato il 16 novembre 2018.
  5. ^ (EN) Parents Guide, Internet Movie Database. URL consultato il 16 novembre 2018.
  6. ^ (EN) A Simple Favor, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 16 novembre 2018.  
  7. ^ (EN) A Simple Favor, su Metacritic, CBS Interactive Inc.. URL consultato il 16 novembre 2018.  

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema