Apri il menu principale

Un ragionevole dubbio

film del 2014 diretto da Peter Howitt
Un ragionevole dubbio
Titolo originaleReasonable Doubt
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti, Germania, Canada
Anno2014
Durata91 min
Generethriller, poliziesco
RegiaPeter Howitt (accreditato come Peter P. Croudins)
SoggettoPeter A. Dowling
SceneggiaturaPeter A. Dowling
ProduttoreFrank Buchs, Fredrik Malmberg, Silvio Muraglia, David Valleau, Daniel Wagner
Produttore esecutivoBarry Brooker, Stan Wertlieb, Marc Gabizon, Kyle Irving, John Ptak, John Pantages
Casa di produzioneSouth Creek Pictures, Bavariapool, Paradox Entertainment, Eagle Vision
Distribuzione (Italia)Adler Entertainment
FotografiaBrian Pearson
MontaggioRichard Schwadel
MusicheJames Jandrisch
ScenografiaCraig Sandells
CostumiPatricia J. Henderson
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Un ragionevole dubbio (Reasonable Doubt) è un film del 2014 diretto da Peter Howitt.

Il regista britannico ha firmato questo film con lo pseudonimo Peter P. Croudins.

Indice

TramaModifica

Chicago. Mitch Brockden è un giovane assistente procuratore distrettuale, cresciuto in un quartiere difficile e lanciato verso una brillante carriera. È felicemente sposato e da poco diventato padre di Ella. Per questo motivo, decide di festeggiare con i suoi amici passando una serata al bar a bere qualcosa. Rimontando in macchina quasi ubriaco, Mitch investe accidentalmente un pedone che gli sbuca davanti all'improvviso nel deserto della gelata notte di Chicago. Quando però afferra il proprio cellulare e vede la foto felice della moglie e della figlia, si lascia prendere dall'agitazione, e corre alla vicina cabina telefonica per chiamare i soccorsi, decidendo di abbandonare il pedone investito.

Il giorno dopo Mitch viene a sapere che un meccanico, Clinton Davis, è stato arrestato per l'omicidio di Cecil Akerman, il passante che lui aveva investito; era infatti stato trovato il cadavere dentro al suo furgone. Mitch, spinge per farsi assegnare il caso pur essendo combattuto fra salvare se stesso o l'uomo ingiustamente accusato. In aula va contro i suoi stessi interessi, anche se poi a salvare l'imputato è la prova della telefonata di soccorso. Ad assumersene la responsabilità è Jimmy, il fratellastro sbandato di Mitch, che per proteggerlo si addossa la colpa della telefonata e dell'omesso soccorso. Clinton Davis viene quindi assolto dall'accusa e il caso archiviato come omicidio stradale.

Mitch si accorge però subito dopo di dettagli raccapriccianti su Davis e decide di indagare, anche per riuscire a scagionare suo fratello. Davis aveva subìto un trauma violento in passato, essendo stato costretto ad assistere inerme alla tortura e all'uccisione di moglie e figlia da parte di un detenuto in libertà vigilata. A seguito di questo Mitch scopre infatti che Davis è diventato un serial killer le cui vittime sono tutti pericolosi delinquenti in libertà vigilata (lo stesso Cecil era un molestatore di bambini).

Davis capisce tutto e crede di fermare Mitch minacciandone la famiglia e la carriera. Ma Mitch non desiste e mentre cerca le prove per incastrare Davis, questi cattura il fratello e lo tortura. Precipitatosi a salvarlo, Mitch è incastrato da Davis che ha chiamato la polizia. Jimmy è in coma e l'assistente procuratore viene arrestato e incriminato per l'omicidio di Cecil e il tentato omicidio del fratello. Mentre è in prigione Mitch riceve una chiamata da Davis che gli dice che l'unico modo per uscirne è che venga commesso un altro delitto mentre lui è in carcere. Intuendo che Davis voglia uccidergli la moglie e la figlia, Mitch evade e corre a casa dove arriva giusto in tempo, finendo però preda del serial killer che lo ferisce venendo poi a sua volta colpito mortalmente dalla detective Kanon, accorsa tempestivamente.

Mitch e la sua famiglia sono salvi e ora accolgono il non più impresentabile fratellastro Jimmy, uscito dal coma.

ProduzioneModifica

Il budget del film è stato di circa 8 milioni di dollari.

Le riprese del film sono iniziate il 19 novembre 2012[1] e si sono svolte tra Chicago e la città canadese di Winnipeg[2].

DistribuzioneModifica

Il primo trailer viene diffuso il 5 dicembre 2013. Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 17 gennaio 2014.

La pellicola è stata distribuita nelle sale italiane dalla Adler Entertainment[3].

DivietoModifica

Il film è stato vietato negli USA ai minori di 17 anni non accompagnati da un adulto per la presenza di violenza e linguaggio non adatto[4].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Riprese, Internet Movie Database. URL consultato il 6 dicembre 2013.
  2. ^ (EN) Location, Internet Movie Database. URL consultato il 21 settembre 2016.
  3. ^ Distribuzione italiana, adler-ent.com. URL consultato il 6 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2013).
  4. ^ (EN) Rating, Internet Movie Database. URL consultato il 6 dicembre 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica