Apri il menu principale

Unbreakable - Il predestinato

film del 2000 diretto da M. Night Shyamalan
Unbreakable - Il predestinato
Unbreakable - Il predestinato.jpg
David Dunn in ospedale dopo l'incidente ferroviario
Titolo originaleUnbreakable
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2000
Durata106 min
Generethriller, fantascienza
RegiaM. Night Shyamalan
SoggettoM. Night Shyamalan
SceneggiaturaM. Night Shyamalan
ProduttoreM. Night Shyamalan
Distribuzione in italianoBuena Vista International Italia
FotografiaEduardo Serra
MontaggioDylan Tichenor
MusicheJames Newton Howard
ScenografiaGretchen Rau
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Unbreakable - Il predestinato (Unbreakable) è un film del 2000 scritto, prodotto e diretto da M. Night Shyamalan con protagonisti Bruce Willis e Samuel L. Jackson. È un film thriller fantascientifico che tratta il tema del supereroe.

Della pellicola è stato girato un seguito, Glass (2019), che è anche il seguito del film Split (2016) dello stesso regista.[1]

TramaModifica

Una madre ha appena partorito. Viene chiamato un medico, il Dr. Mathison, per sincerarsi delle condizioni dei due, con lei che chiede come mai il piccolo pianga troppo. Il dottore, dopo aver visto il neonato, pare incredulo, e avendo ricevuto risposte negative alla domanda se è accaduto qualcosa al bimbo durante il parto o se è caduto a qualcuno dei presenti, informa la madre di chiamare immediatamente un'ambulanza perché il nascituro presenta delle gravi fratture ossee (braccia e gambe rotte) avvenute all'interno dell'utero.

La scena si sposta anni dopo. A seguito di un terribile incidente ferroviario, David Dunn si risveglia al pronto soccorso di un ospedale di Filadelfia, dove il dottor Dubin lo mette subito al corrente non solo di essere l'unico sopravvissuto fra i 132 passeggeri che erano a bordo del treno, ma di essere anche uscito da ciò incredibilmente incolume.

Alcuni giorni dopo, dopo aver partecipato alla cerimonia in ricordo delle vittime, nell'uscire dalla chiesa dove la messa si è svolta, l'uomo trova sul parabrezza della sua auto un biglietto con scritto: "Quanti giorni della tua vita sei stato malato?". Dopo aver constatato che né lui né le persone che gli sono vicine ricordano un giorno in cui sia stato poco bene, David decide di recarsi assieme al figlio Joseph all'indirizzo apposto sul biglietto: all'arrivo, i due scoprono che a quel civico c'è una galleria d'arte che espone tavole di fumetti ricercati. Ad accoglierli, trovano il titolare, Elijah Price, un uomo gravemente malato di osteogenesi imperfetta, malattia genetica che gli rende difficoltosi i movimenti e lo espone al rischio di continue fratture. Per questa ragione è infatti soprannominato l'uomo di vetro, quindi era lui il nascituro visto a inizio film.

Dopo avergli detto il motivo per cui si trova lì, Elijah espone a David la sua personale teoria, volta, a suo parere, a spiegare il motivo per cui l'uomo è uscito illeso dall'incidente ferroviario: secondo questa ipotesi, a fronte di uno come lui, così fragile a causa della sua malattia, deve esistere da qualche parte del mondo una persona opposta, un uomo forte e indistruttibile, come un supereroe dei fumetti, ma ancora ignaro delle sue capacità.

Non convinto di ciò, sulle prime David prende le distanze da Elijah, considerando infatti solo stupidaggini le parole del gallerista. Tuttavia, a seguito di alcuni episodi, che gli dimostrano di possedere una forza muscolare non comune, ed alcuni "flash" in cui riesce a vedere le malefatte delle persone che lo circondano solo con un brevissimo contatto fisico, l'uomo inizia ad accettare se stesso e ad usare le sue capacità per il bene comune. Da questa nuova consapevolezza e ritrovata fiducia in se stesso, David salva una famiglia che era stata rapita a casa loro da un maniaco e al tempo stesso riesce anche a salvare il matrimonio con la moglie ed il rapporto con il figlio. Alla fine David scopre che Elijah è autore di alcuni disastri terroristici, tra cui l'incidente ferroviario, uccidendo centinaia di persone, con l'unico scopo di trovare il suo opposto cioè David. Elijah spiega anche che adesso che l'ha trovato, il suo scopo nella vita è quello di diventare il suo antagonista, assumendo così il nome de "L'uomo di vetro".

David si allontana con orrore e disgusto. In seguito David lo denuncia alla polizia e così Elijah, accusato di terrorismo e omicidio, viene rinchiuso in un manicomio per criminali.

AccoglienzaModifica

A fronte di un budget di 75 millioni di dollari, il film ha incassato globalmente 248.1 milioni.

SequelModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Split (film 2016 Shyamalan) e Glass (film 2019).

Il film di M. Night Shyamalan Split, uscito nel 2016, come rivelato dalla scena conclusiva, è ambientato nello stesso universo di Unbreakable - Il predestinato. Nella suddetta scena, ambientata in una tavola calda, stanno trasmettendo il notiziario sugli omicidi compiuti da Kevin Wendell Crumb, soprannominato L'Orda per via delle molteplici personalità. Tra i clienti interviene una donna che paragona Kevin ad un criminale in sedia a rotelle catturato anni prima, di cui non ricorda il nome. A questo punto, accanto a lei, viene mostrato David Dunn, interpretato ancora da Bruce Willis, che suggerisce "L'uomo di vetro". Da questo scambio di dialogo si intende che sarà Dunn a tentare di fermare l'Orda.[2]

Nel corso di un'intervista rilasciata ad MTV, Shyamalan ha spiegato che la prima versione della sceneggiatura di Split aveva dei riferimenti molto più marcati a Unbreakable - Il predestinato e alla battaglia in corso fra David e Elijah Price, ma di averli accantonati.[3] Alcuni mesi dopo l'uscita nelle sale di Split, Shyamalan ha confermato che dirigerà e scriverà Glass, ovvero il sequel di Unbreakable - Il predestinato e di Split, che uscirà nelle sale il 18 gennaio 2019. Nel cast, come confermato dal regista, torneranno sia Bruce Willis e Samuel L. Jackson, i protagonisti di Unbreakable, che James McAvoy e Anya Taylor-Joy, i protagonisti di Split.[4]

NoteModifica

  1. ^ Maurizio Ermisino, Da Unbreakable a Glass: Se la trilogia è "twist", su Movieplayer.it, 18 gennaio 2019. URL consultato il 4 giugno 2019 (archiviato il 4 giugno 2019).
  2. ^ EXCL – Split: M. Night Shyamalan ci parla del finale e del… futuro! [SPOILER], in badtaste.it, 28 gennaio 2017. URL consultato il 27 aprile 2017.
  3. ^ Split: M. Night Shyamalan ha già proposto a [SPOILER] di prendere parte al sequel, in badtaste.it, 7 febbraio 2017. URL consultato il 27 aprile 2017.
  4. ^ Glass: M. Night Shyamalan annuncia ufficialmente il sequel di Unbreakable e di Split!, in badtaste.it, 26 aprile 2017. URL consultato il 27 aprile 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica