Union Sportive de la Médina d'Alger

società calcistica algerina
USM Alger
Calcio Football pictogram.svg
L’USMA (USMA), Les Usmistes (il Usmist), El Kahraba ou L’Électricité (El Kahraba o Elettricità), La Rouge et Noir (i Rossi e i Neri), Ouled El Bahdja, El Hamra ou La Rouge (El Hamra o i Rosso), L’Ittihad ou L’Union (L’Ittihad o Union),Soustara
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px pentasection vertical Black HEX-DE1100.svg Rosso, nero
Simboli Leone d’Algeri o Simboli d’Algeri
Inno La Casa Del Mouradia
Ouled El Bahdja
Dati societari
Città Algeri
Nazione Algeria Algeria
Confederazione CAF
Federazione Flag of Algeria.svg FAF
Campionato Ligue 1
Fondazione 1937
Proprietario Algeria Groupe Serport (95%)
Algeria CSA (4%)
Algeria Autres (1%)
Presidente Algeria Achour Djelloul
Allenatore Francia François Ciccolini
Stadio Stadio Omar-Hamadi
(20 000 posti)
Sito web www.usm-alger.com
Palmarès
Titoli nazionali 8 Ligue 1
Trofei nazionali 8 Coppa di Algeria
2 Supercoppa di Algeria
Trofei internazionali 1 Coppa dei Campioni araba per club
Si invita a seguire il modello di voce

L'Union Sportive de la Médina d'Alger, comunemente abbreviato in USM Alger o ancora USMA (in arabo : الإتحاد الرياضي لمدينة الجزائر ; abbreviato: إتحاد الجزائر), è una società calcistica algerina con sede ad Algeri, fondato nel 1937.

È stata la prima squadra a vincere il campionato algerino di calcio e possiede uno dei palmarès più ricchi del calcio algerino, essendosi aggiudicata 5 campionati nazionali e 8 Coppe d'Algeria. Malgrado l'assenza di titoli continentali, l'USMA si è classificato al 18º posto tra i migliori club di calcio africani per quanto riguarda il decennio 2001-2010, secondo l'Istituto Internazionale di Storia e Statistica del Calcio (IFFHS).[1]

L'USM Algeri è stato uno dei primi club algerini ad abbracciare il professionismo, grazie all'ingresso in società, nel 2010, dell'attuale azionista di maggioranza.

Vive una forte rivalità sportiva con le altre squadre di Algeri, in particolare con il Mouloudia.

StoriaModifica

Il club fu fondato il 5 luglio 1937 e partecipò ai campionati fino al 1943 quando cessò l'attività, il club ripristinò la sua attività dopo l'indipendenza e vinse la prima edizione del campionato nel 1963 per poi non vincere nessun titolo fino al 1981 quando vince la prima coppa nazionale. Il club vinse la coppa nazionale anche nel 1988, 1997, 1999, 2001, 2003, 2004 e il campionato nel 1996, 2002, 2003 e 2005, altri risultati prestigiosi ottenuti dal club sono le semifinali di CAF Champions League nel 1997 e nel 2003. L'USM Alger vince la sua ottava coppa d'Algeria nel 2013.

GemellaggiModifica

RivalitàModifica

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1963, 1996, 2002, 2003, 2005, 2014, 2016, 2019
  • Coppa di Algeria: 8
1981, 1988, 1997, 1999, 2001, 2003, 2004, 2013
  • Supercoppa di Algeria: 2
2013, 2016

Competizioni internazionaliModifica

2012-2013

Altri piazzamentiModifica

  • Campionato algerino:
Secondo posto: 1998, 2000-2001, 2003-2004, 2005-2006
Terzo posto: 2011-2012
  • Coppa d'Algeria:
Finalista: 1969, 1970, 1971, 1972, 1973, 1978, 1980, 2006, 2008
Finalista: 2015
Semifinalista: 2003, 2017
Semifinalista: 2002

OrganicoModifica

Rosa 2020-2021Modifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Mohamed Zemmamouche (capitano)
2   C Oussama Chita
3   D Abderrahime Hamra
4   D Mustapha Kheiraoui
6   D Lyes Oukkal
8   C Kamel Belarbi
10   A Muaid Ellafi
11   A Abdelkrim Zouari
15   A Oualid Ardji
16   P Ismaïl Mansouri
18   A Aymen Mahious
19   D Redouane Cherifi
20   A Adem Redjehimi
N. Ruolo Giocatore
23   C Hamza Koudri
25   C Mohamed Reda Boumechra
26   A Billel Benhammouda
27   D Mohamed Tiboutine
28   D Hicham Belkaroui
30   P Abdelmoumen Sifour
42   D Adam Alilet
57   D Anis Khemaissia
  A Oussama Abdeldjelil
  D Saâdi Radouani
  D Fateh Achour
  D Mehdi Beneddine

Rose delle stagioni passateModifica

NoteModifica

  1. ^ (FR) Le meilleur Club d’Afrique de la 1ère Décennie du 21e Siècle (2001-2010), International Federation of Football History & Statistics. URL consultato il 23 giugno 2012.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio