Apri il menu principale
Unione Cestistica Piacentina
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body basketballwhiteborder.png
Kit body basketball.png
Kit shorts whitesides.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body basketballblankborder.png
Kit body basketball.png
Kit shorts blanksides.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Bianco e rosso
Dati societari
Città Piacenza
Nazione Italia Italia
Confederazione FIBA Europe
Federazione FIP
Fondazione 2003
Scioglimento 2012
Denominazione U.C. Piacentina
(2003-2012)
Impianto PalaBanca
(4,000 posti)
Sito web /
Palmarès
Coppe nazionali 1 Coppa Italia LNP di Serie C Dilettanti

L'Unione Cestistica Piacentina è stata la principale società di pallacanestro maschile della città di Piacenza, chiusa nel 2012 in seguito alla mancata iscrizione alla Legadue 2012-13.

Negli anni più recenti in squadra hanno giocato alcuni giocatori italiani già affermati, quali: Mario Boni, Hugo Sconochini, Marco Sambugaro, Germán Scarone.

StoriaModifica

L'Unione Cestistica Piacentina S.s.d.r.l è sorta nell'estate del 2003, come associazione sportiva dilettantistica, a seguito della fusione delle due maggiori realtà del panorama cestistico provinciale: l'A.S. Pallacanestro Piacenza e l'A.S. Pallacanestro Fiorenzuola.

Al gruppo dirigente iniziale formato da Augusto Bottioni (presidente dal 2004 al 2010), Luigi Stecconi, Giovanni Maestri e Fabio Alberti (per un breve periodo anche Ivo Pozzi) si uniscono in seguitp, Guido Molinaroli, Giovanni Rispoli e Marco Beccari. Questi ultimi diventano nell'agosto del 2010, rispettivamente Presidente e vicepresidente del Consiglio d'Amministrazione, della Società trasformata da ASD in Srl nel settembre 2009[1]. Dal 2008 l'U.C. Piacentina ha stilato un accordo di collaborazione con la Pallavolo Piacenza che ha permesso di accelerare la crescita in termini di organizzazione e visibilità. È stato inoltre avviato un serrato confronto anche con i Rugby Lyons per la costituzione di una polisportiva caratterizzata dalla presenza delle tre discipline.

Nella stagione 2008-09 vince il proprio girone del campionato di Serie C1 con 30 vittorie in 30 partite ufficiali, conquista anche la Coppa Italia di categoria[2].

Nella stagione 2010-11 disputa il campionato di Serie A Dilettanti per la prima volta nella sua storia. L'UCP chiude la stagione regolare al primo posto del girone A, guadagnando così l'accesso ai play-off per la promozione in Legadue. Nel primo turno dei play-off viene tuttavia eliminata da Treviglio[3]. Al termine della stagione la squadra viene però ripescata e disputa pertanto il primo campionato professionistico della propria storia: la Legadue FIP 2011-2012.

Il Morpho, dal nome dello sponsor, chiude il campionato al sesto posto, conquistando l'accesso ai playoff promozione[4], nei quali viene eliminato ai quarti di finale dalla Sigma Barcellona[5]. L'estate successiva la società decide di non iscriversi al campionato 2012-13[6].

Nel 2014 avviene l'acquisizione del marchio dell'Unione Cestistica Piacentina da parte del Comitato Salva Piace, sorto nel 2011 con l'obiettivo di salvare dal fallimento il Piacenza Calcio[7].

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Unione Cestistica Piacentina
  • 2003 · Fondazione dell'Unione Cestistica Piacentina.
  • 2003-2004 · nel girone A di Serie C2 Emilia Romagna.
  • 2004-2005 · nel girone A di Serie C2 Emilia Romagna,   promossa in Serie C1.
  • 2005-2006 · in Serie C1.
  • 2006-2007 · in Serie C1.
  • 2007-2008 · in Serie C1.
  • 2008-2009 · 1ª in Serie C Dilettanti,   promossa in Serie B Dilettanti.
  Vince la Coppa Italia LNP di Serie C Dilettanti (1º titolo).
  • 2009-2010 · 2ª in Serie B Dilettanti,   promossa in Serie A Dilettanti.
Semifinali di Coppa Italia LNP di Serie B Dilettanti.

  • 2010-2011 · 1ª nel girone A di Serie A Dilettanti, semifinali dei play-off promozione,   ripescata in Legadue.
  • 2011-2012 · 6ª in Legadue, quarti di finale dei play-off promozione,   non si iscrive alla stagione successiva.
Quarti di finale di Coppa Italia di Legadue.

Roster 2011-2012[8]Modifica

Naz. Ruolo Sportivo Anno Alt. Peso Note
4   AP Andrea Casella 1990 197
5   AG Luca Infante 1982 204
6   G C.C. Harrison 1976 194
8   P Marco Passera 1982 181
9   C Riccardo Perego 1981 203
10   P Francesco De Nicolao 1993 182
11   P Alexander Simoncelli 1986 188
14   C Davide Varrone 1991 210
20    P Alan Voskuil 1986 191
22   AP Dwayne Anderson 1986 198
25    P Germán Scarone 1975 190
42    C Ryan Amoroso 1985 206

PalmarèsModifica

Il palasportModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: PalaBanca.

Dalla stagione 2008-2009 alla stagione 2010-2011 l'UCP ha giocato le sue gare interne al PalaFranzanti condividendolo con la River Volley Piacenza di pallavolo femminile).

Con il ripescaggio in Legadue, l'UCP si è trasferita nel più capiente PalaBanca, dove gioca già le sue partite interne il Copra Volley di pallavolo maschile[9]

Il PalaBanca, costruito nel 2005, ha una capienza di circa 4000 persone.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Sito ufficiale, su ucpiacentina.com. URL consultato il 28 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 30 agosto 2011).