Apri il menu principale
U.G. Manduria Sport
Calcio Football pictogram.svg
Manduriastemma.jpg
I messapici, I biancoverdi
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px vertical Green HEX-00A650 White.svg Bianco, verde
Inno Squadrone biancoverde
Roberto Erario
Dati societari
Città Manduria
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Promozione
Fondazione 1926
Rifondazione1963
Presidente Italia Elio Palmisano
Allenatore Italia Gianluca Cosma
Stadio Stadio comunale "Nino Dimitri"
(1200 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Unione Giovanile Manduria Sport è la principale società calcistica di Manduria fondata nel 1926

Indice

StoriaModifica

Il calcio nella cittadina messapica lo porta Nino Dimitri l'8 settembre 1926, fondando l'Unione Sportiva Manduria; per vedere quest'ultima nei campionati interregionali però bisogna aspettare 21 anni. L'U.S. Manduria nella stagione 1947-48 partecipa al girone B della Prima Divisione pugliese (equivalente all'attuale Eccellenza) e lo vince, passando così in Promozione.

Prima di essere ammessi alla nuova IV Serie (equivalente all'attuale Serie D, che sostituisce il campionato di Promozione nel 1952) nella stagione 1951-52, i biancoverdi trascorrono quattro stagioni nel girone N di questo campionato, chiudendo due volte al 13º posto, una al 3° e una al 2°, quest'ultima decisiva per il passaggio alla nuova categoria; in quell'ultimo campionato di Promozione militano nella squadra biancoverde Amedeo Biavati (nel ruolo di giocatore e allenatore), campione del mondo con la Nazionale italiana nel 1938, e Aurelio Marchese[1]. Nel girone G della IV Serie il Manduria milita solo un anno, a causa del fallimento e della successiva radiazione da parte della FIGC.

Nel 1963, a distanza di dieci anni dalla scomparsa del club preesistente, nasce l'Associazione Calcistica Manduria, che riparte dal girone B della Prima Categoria pugliese, in cui militerà per cinque anni, dalla stagione 1965-66 a quella 1969-70.

Quest'ultima, dopo aver sfiorato il primo posto per tre volte consecutive, è quella che sancisce il primato in classifica e quindi la promozione in Serie D, dove i biancoverdi ci rimarranno per i successivi quattro anni, per poi retrocedere in Promozione pugliese nella stagione 1973-74. Nella stagione 1978-79, dopo cinque anni trascorsi nel girone B di Promozione, arriva anche la retrocessione in Prima Categoria pugliese. Le successive stagioni portano il Manduria quasi a sparire dai campi da calcio fino a quando il presidente Gennaro Cimaglia non trasferisce il titolo sportivo di una squadra del tarantino a Manduria ridando vigore e categorie superiori alla squadra della cittadina messapica. Successivamente nella stagione 1995-96 arriva, con la denominazione di Unione Giovanile Manduria Sport, il passaggio in Eccellenza pugliese, campionato istituito solo quattro anni prima.

Dopo cinque anni di militanza nel girone unico dell'Eccellenza, l'U.G. Manduria Sport, nella stagione 2000-01, viene promossa in Serie D in seguito allo spareggio per il secondo posto vinto contro la Stella Jonica Taras. Dopo aver sfiorato la Serie C2 nei cinque anni di partecipazione nel girone H della Serie D, il calcio manduriano non si iscrive al torneo per gravi problemi economici. Nella stagione successiva, 2006-07, si riparte dalla Prima Categoria pugliese, che viene superata dopo una stagione.

Due anni dopo il Manduria viene ripescato in Eccellenza, dove proprio il Grottaglie, storico acerrimo nemico, aveva lasciato un posto libero. Eccellenza che però dura solo due anni: la compagine biancoverde si classifica all'ultimo posto nella stagione 2010-11.

Nella stagione 2011-12, allenati da Giuseppe Passariello, i messapici, dopo essersi classificati secondi, si aggiudicano di nuovo l'Eccellenza superando ai play-off Leverano e Gallipoli ma nella successiva stagione si piazzano all'ultimo posto del campionato di Eccellenza retrocedendo nuovamente in Promozione.

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Unione Giovanile Manduria Sport
  • 1926 - Fondazione dell'U.S. Manduria.
  • 1930-1943 - attività calcistica a livello regionale pugliese.
  • 1947-1948 - 1° nel girone B della Prima Divisione Pugliese. Promosso in Promozione.
  • 1948-1949 - 3° nel girone N della Promozione. 3° nelle finali di Lega.
  • 1949-1950 - 13° nel girone N della Promozione.

  • 1950-1951 - 13° nel girone N della Promozione.
  • 1951-1952 - 2° nel girone N della Promozione. Ammesso alla IV Serie.
  • 1952-1953 - 13° nel girone G di IV Serie. Fallisce e viene radiato dalla FIGC.

  • 1965-1966 - A.C. Manduria 6° nel girone B della Prima Categoria pugliese.
  • 1966-1967 - 2° nel girone B della Prima Categoria pugliese.
  • 1967-1968 - 2° nel girone B della Prima Categoria pugliese.
  • 1968-1969 - 3° nel girone B della Prima Categoria pugliese.
  • 1969-1970 - 1° nel girone B della Prima Categoria pugliese. Promosso in Serie D.

  • 1970-1971 - 11° nel girone H della Serie D.
  • 1971-1972 - 9° nel girone H della Serie D.
  • 1972-1973 - 13° nel girone H della Serie D.
  • 1973-1974 - 16° nel girone H della Serie D. Retrocesso in Promozione.
  • 1974-1975 - 3° nel girone B della Promozione pugliese.
  • 1975-1976 - 13° nel girone B della Promozione pugliese.
  • 1976-1977 - 5° nel girone B della Promozione pugliese.
  • 1977-1978 - 13° nel girone B della Promozione pugliese.
  • 1978-1979 - 16° nel girone B della Promozione pugliese. Retrocesso in Prima Categoria pugliese.
  • 1979-80

  • 1980-81
  • 1981-82
  • 1982-83
  • 1983-84
  • 1984-85
  • 1985-86
  • 1986-87
  • 1987-88
  • 1988-89
  • 1989-90
  • 1990-1991 - 6° nel girone B della Promozione pugliese.
  • 1991-1992 - 2° nel girone B della Promozione pugliese.
  • 1992-1993 - 8° nel girone B della Promozione pugliese.
  • 1993-1994 - 13° nel girone B della Promozione pugliese.
  • 1994-1995 - 7° nel girone B della Promozione pugliese.
  • 1995-1996 - 1° nel girone B della Promozione pugliese. Promosso in Eccellenza.
  • 1996-1997 - U.G. Manduria Sport 11° nel girone unico dell'Eccellenza pugliese.
  • 1997-1998 - 13° nel girone unico dell'Eccellenza pugliese.
  • 1998-1999 - 4° nel girone unico dell'Eccellenza pugliese.
  • 1999-2000 - 12° nel girone unico dell'Eccellenza pugliese.

  • 2000-2001 - 2° nel girone unico dell'Eccellenza pugliese. Promosso in Serie D dopo i play-off nazionali.
  • 2001-2002 - 6° nel girone H della Serie D.
  • 2002-2003 - 3° nel girone H della Serie D. 3° nel triangolare play-off per l'approdo in Serie C2.
  • 2003-2004 - 10° nel girone H della Serie D.
  • 2004-2005 - 6° nel girone H della Serie D.
  • 2005-2006 - 11° nel girone H della Serie D. Escluso dal campionato successivo per non aver presentato domanda di iscrizione.
  • 2006-2007: - 1° nel girone B di Prima Categoria Pugliese. Promosso in Promozione.
  • 2007-2008 - 2° nel girone B della Promozione pugliese. Perde le semifinali play-off con la Pro Italia Galatina.
  • 2008-2009 - 3° nel girone B della Promozione pugliese. Ripescato in Eccellenza.
  • 2009-2010 - 9° nel girone unico dell'Eccellenza pugliese.

  • 2010-2011 - 18° nel girone unico dell'Eccellenza pugliese. Retrocesso in Promozione.
  • 2011-2012 - 2° nel girone B della Promozione pugliese. Promosso in Eccellenza dopo i play-off.
  • 2012-2013 - 14° nel girone unico dell'Eccellenza pugliese. Salvo dopo i play-out.
  • 2013-2014 - 18° nel girone unico dell'Eccellenza pugliese. Retrocesso in Promozione.
  • 2014-2015 - 11° nel girone B della Promozione pugliese.
  • 2015-2016 - 5° nel girone B della Promozione pugliese.
  • 2016-2017 - 13° nel girone B della Promozione pugliese. Perde i play-out - Retrocesso in Prima Categoria.
  • 2017-2018 - 8° nel girone B della Prima Categoria pugliese.
  • 2018-2019 - 2° nel girone C della Prima Categoria pugliese. Vince i Play-Off promozione contro il Veglie Calcio.

Colori e simboliModifica

I colori sociali sono il bianco ed il verde.

StruttureModifica

StadioModifica

La squadra disputa le partite interne nello stadio comunale "Nino Dimitri", inaugurato l'11 giugno 2000 ed intitolato alla memoria dell'omonimo presidente, con una capienza di circa 1200 spettatori.

PalmarèsModifica

Competizioni regionaliModifica

1995-1996 (girone B)

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 2002-2003 (girone H)
Secondo posto: 2000-2001
Terzo posto: 1948-1949 (girone N)
Semifinalista: 2012-2013

NoteModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calcio