Apri il menu principale
Unione Popolare Tedesca
(DE) Deutsche Volksunion (DVU)
DVUpartei.svg
LeaderMatthias Faust
StatoGermania Germania
SedeMonaco di Baviera
Fondazione1971
Dissoluzione2011
IdeologiaNazionalismo,
Conservatorismo sociale,
Populismo di destra,[1]
Pangermanismo,
Terza via
CollocazioneDestra[2]/Estrema destra[3]
CoalizioneNPD
Iscritti3.000 (2010)
ColoriRosso, nero, grigio, oro
Sito web

L'Unione Popolare Tedesca (in tedesco Deutsche Volksunion, DVU) era un partito politico tedesco di destra o di estrema destra.

Venne fondata nel 1971 da Gerhard Frey, che ne fu a capo fino al 2009, anno in cui lasciò il ruolo di leader del partito a Matthias Faust.

Dal 1987 riuscì ad avere la maggioranza otto volte nei parlamenti regionali (i cosiddetti Landtag) e nel 1998, nelle elezioni della Sassonia-Anhalt, ebbe il maggior numero di voti in assoluto (12,9%) ricevuti per un partito di estrema destra in Germania. Nel 2011, in base al Deutschlandpakt, la DVU è confluita nel Partito Nazionaldemocratico di Germania (NPD).

NoteModifica

  1. ^ Populist Radical Right Parties - Appendix A in Schori Liang, pp. 295 e seguenti
  2. ^ Lewis, Rand C.: The Neo-Nazis and German Unification
  3. ^ German far-Right groups to 'merge' after poll victories. The Telegraph. Author - Kate Connolly. Published 12 October 2004. Retrieved 9 September 2017.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN139689175 · LCCN (ENn90724253 · GND (DE3008533-0 · WorldCat Identities (ENn90-724253
  Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica