Apri il menu principale

Unione Rugby Capitolina

club italiano di rugby a 15
Unione Rugby Capitolina A.S.D.
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Capitolina Rugby Logo.png
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Colori amaranto e blu marino
Dati societari
Città Roma
Paese Italia Italia
Sede Via Flaminia 867, 00191 Roma
Federazione Flag of Italy.svg  Federazione Italiana Rugby
Campionato Serie A e Serie B
Fondazione 1996
Presidente Giorgio Vaccaro
Allenatore Andrea Cococcetta
Palmarès
2 Campionati serie A
Stadio
Campo dell'Unione
Via Flaminia 867
00191 Roma
(2 000 posti)
Dati aggiornati al 31 marzo 2019

L’Unione Rugby Capitolina A.S.D. è un club italiano di rugby a 15, con sede a Roma che milita attualmente nel campionato italiano di Serie A.

StoriaModifica

La società è stata fondata nel 1996, inizialmente con sede agli impianti dell'Acqua Acetosa e con Claudio Tinari come primo Presidente, si dà come primo intento quello di crescere giovani atleti.

Nel 1998, anno in cui la società trasferisce la propria sede a Via Flaminia, viene costituita la squadra Seniores, composta soprattutto da amici e neofiti. La Capitolina, capitanata da Stefano Montalto e allenata da Luca Santaroni, parte dalla C2 e riesce a conquistare immediatamente la promozione in C1, arrivando prima nel suo girone. L'anno successivo Santaroni viene affiancato da Marco Iscaro, e la coppia di allenatori riesce nell'impresa di arrivare in serie B dopo due soli anni di esistenza della squadra, superando nel doppio spareggio-promozione il Milazzo.

Nella stagione 2000-01 la cavalcata della Capitolina si ferma: dopo un inizio di stagione (concluderà il girone di andata nelle prime posizioni), un terribile calo di prestazioni si concluderà con la retrocessione in C1.

Il 2002, sotto la guida di Carlo Pratichetti, vede la squadra tornare rapidamente in Serie B, dopo una stagione che l'ha vista lottare a denti stretti, riuscendo ad avere la matematica certezza di essere promossa con qualche giornata in anticipo.

Sempre con Pratichetti allenatore, nel 2003, arrivando secondi dietro all'Amatori Catania i ragazzi capitolini hanno potuto festeggiare la promozione automatica alla Serie A.

Con la stagione 2003-2004 in serie A inizia l'era di Massimo Mascioletti (che si concluderà nel 2008), allenatore che portò nel 1994 L'Aquila Rugby allo scudetto: la Capitolina sarà la rivelazione del torneo, classificandosi terza nel proprio girone (davanti arrivarono Catania e Alghero).

Travagliata è stata la stagione successiva, che si concluse con la sconfitta nella finale promozione di Piacenza con il Venezia: per un cavillo burocratico (durante la partita di recupero con il Bologna scese in campo, negli ultimi minuti e a risultato acquisito a favore della Capitolina, Francesco Della Ceca, tesserato dalla società in una data successiva a quella del giorno in cui la partita doveva essere inizialmente giocata) la squadra ha rischiato di non poter partecipare alle finali, dato che le era stata inflitta una penalizzazione di quattro punti oltre alla decurtazione di quelli guadagnati sul campo; la pena fu poi commutata in una squalifica del campo.

Gli allenatori del club

Nella stagione 2005-2006 la Capitolina, dopo aver vinto tutte le partite di serie A col bonus totalizzando la somma di 110 punti, un record, ottiene la promozione nel Super 10 sconfiggendo nella finale giocata allo stadio Flaminio il 21 maggio la rivale cittadina della Rugby Roma Olimpic Club per 20 a 9.

Nel campionato 2006-2007 la Capitolina, neopromossa nel Super 10, riesce a non retrocedere e rimane nel massimo campionato, pronta a battersi nuovamente contro le più grandi squadre d'Italia. Nello stesso anno nasce la seconda squadra, meglio nota come ControProgetto, che, partendo dalla serie C, conquista sul campo di Avezzano la promozione in serie B contro l'Amatori Napoli.

Alla fine della stagione 2007-08 Mascioletti lascia la squadra, al termine del previsto accordo quinquennale, per tornare aL'Aquila. Il suo posto per la stagione successiva arrivò dall'argentino "Pancho" Rubio, tra i fondatori del club nel 1996[1].

Dopo la stagione 2008-09 la Capitolina decise di lasciare il massimo campionato italiano per poter formare insieme a Rugby Roma e Lazio la franchigia dei Praetoriani, il cui obiettivo era quello di iscriversi alla prestigiosa Celtic League. Il posto vacante nel Super 10 fu ceduto a L'Aquila Rugby. Ma nel 2010 il sogno di gloria romano della Celtic League fallì, la società e gran parte dei soci, di fatto, riprende dal 2004 e archivia il periodo 2005-2009 come un'importante esperienza, ma risultata poco proficua per lo sviluppo del Club.

Perciò dalla stagione 2009-10 si riparte dal campionato nazionale di serie B con un manipolo di giovani e vecchi urchini, tutti non professionisti. Il controprogetto è diventato "Prima Squadra". I ragazzi in due anni conquistano la doppia promozione, prima in A2 e poi in A1, partecipando nel 2012 ai playoff per l'Eccellenza, sconfitti però dai professionisti delle Fiamme Oro.

Nell'annata 2012-13 il club blu-amaranto ha presentato due squadre seniores: il 1XV che disputa il campionato di serie A1 e, per la prima volta nella storia del club, l'Under 23 che allenata da Damiano Lo Greco ha raggiunto le semifinali nazionali uscendo sconfitta in gara unica dal Petrarca Padova. Il 2 giugno 2013 la prima squadra, battendo il fortissimo Pro Recco Rugby sul neutro di Calvisano, vince il campionato di Serie A, venendo promossa in Eccellenza.

Dalla stagione 2013-2014, la Capitolina presenterà al via, oltre alla prima squadra in Eccellenza, il 2°XV che prende il posto della Under 23 avendo la Fir, vista la scarsa partecipazione, cancellato il campionato di categoria, e parteciperà alla Serie C. La squadra cadetta, grazie al vivaio del CLUB, avrà assicurata l'obbligatorietà delle giovanili (under 16 e Under 14) quindi i ragazzi avranno la possibilità di conquistare la promozione sul campo. Lo staff sarà composto da quattro allenatori (Damiano Lo greco responsabile staff Luca Grandinetti PFA e Matteo Livadiotti assistente junior) e da un fisioterapista.

L'esperienza della prima squadra in Eccellenza si rivela negativa e conclude all'ultimo posto. In Serie A l'andamento è altalenante e alla fine della stagione 2016-17 arriva la retrocessione in Serie B. La risalita è immediata e con più di cento punti si decreta il ritorno in Serie A.

La prima stagione in Serie A la Capitolina viene inserita nel girone 3 e finendo la regular season al primo posto si qualifica ai play-off promozione.

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Unione Rugby Capitolina
  • 1996 · Nascita dell’Unione Rugby Capitolina
  • 1996-97 · Serie C2
  • 1997-98 · Serie C2
  • 1998-99 · Serie C2
      Promozione in serie C1
  • 1999-2000 · Serie C1
      Promozione in Serie B
  • 2000-01 · Serie B
      Retrocessione in serie C1
  • 2001-02 · Serie C1
      Promozione in serie B
  • 2002-03 · Serie B
      Promozione in serie A/2
  • 2003-04 · Serie A2
  • 2004-05 · 2ª serie A1
    Sconfitta finali promozione
  • 2005-06 · 1ª serie A1
      Promozione in super 10
  • 2006-07 · 7ª Super 10
  • 2007-08 · 7ª Super 10
  • 2008-09 · 9ª Super 10
    Ritiro dal Super 10 e riassegnazione alla serie B
  • 2009-10 · 4º girone C serie B
  • 2010-11 · 2º girone C serie B
    Sconfitta finale promozione
    Ripescaggio in serie A2
  • 2011-12 · 1ª serie A2
      Promozione in serie A1
  • 2012-13 · 1ª serie A1
      Promozione in Eccellenza
  • 2013-14 · 11ª Eccellenza
      Retrocessione in serie A
  • 2014-15 · 5º girone 4 serie A
    1ª pool retrocessione 1
  • 2015-16 · 1º girone 4 serie A
    3ª pool promozione 1
    Sconfitta semifinali play-off
  • 2016-17 · 4º girone 4 serie A
    5ª pool retrocessione 1
      Retrocessione in serie B
  • 2017-18 · 1º girone D serie B
      Promozione in serie A
  • 2018-19 · 1º girone 3 serie A
    Sconfitta semifinali play-off

Settore giovanileModifica

Nel palmarès della Società figurano due titoli italiani nella categoria U.19 nella stagione sportiva 2002-03, conquistato in una finale storica giocata allo Stadio Flaminio con i rivali di sempre della Lazio-Primavera Rugby, e nella stagione 2007-08 con un finale al cardiopalma con la Benetton Treviso decisa ai calci dopo il pareggio dei supplementari ed un titolo italiano nella categoria U.17 nella stagione sportiva 2006-2007 in un'intensa finale con il sempre agguerrito Petrarca Padova. Nel 2011 il club conquista il suo quarto titolo italiano, questa volta nella categoria U. 16, a spese del rugby Rovigo.

Stagioni di prima divisioneModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Stagioni dell'Unione Rugby Capitolina

Giocatori di rilievoModifica

NoteModifica

  1. ^ L’AlmavivA Capitolina Rugby presenta l’argentino Francisco “Pancho” Rubio, nuova guida tecnica, in Capitolina.com, 12 maggio 2008. URL consultato il 24 agosto 2008.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby