Apri il menu principale

Unione Sportiva Dilettantistica Nuorese Calcio 1930

squadra di calcio italiana
USD Nuorese Calcio 1930
Calcio Football pictogram.svg
Logo Nuorese Calcio.png
Verdeazzurri, Barbaricini
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Blu e Verde.png Verde, azzurro
Inno Forza Nuorese
Alessandro Catte
Dati societari
Città Nuoro
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Eccellenza
Fondazione 1930
Rifondazione2008
Presidente Italia Maurizio Soddu
Allenatore Italia Antonio Prastaro
Stadio Franco Frogheri
(3 400 posti)
Sito web www.nuoresecalcio.com
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Unione Sportiva Dilettantistica Nuorese Calcio 1930 (comunemente e brevemente nota come Nuorese) è una società calcistica italiana con sede nella città di Nuoro.

Fondata nel 1930, è una delle squadre di calcio più antiche, titolate e conosciute della Sardegna: vanta la partecipazione a tre campionati di Serie C2, a ventisei di Serie D ed a molti di Eccellenza, massimo campionato di calcio della regione.

Nell'annata 2019-2020 milita in Eccellenza, quinta divisione del campionato italiano di calcio.

StoriaModifica

L'Unione Sportiva Nuorese fu fondata nel 1930. È presenza fissa da molti anni nei campionati di calcio della regione Sardegna, fornendo anche validi giocatori alle società professionistiche: tra i quali i più famosi sono Pietro Paolo Virdis e Gianfranco Zola.

Alla fine della stagione 1953-1954 giocata in Promozione sale di categoria dopo il ripescaggio e si ripete poi nel 1957-1958 con la vittoria del Campionato Nazionale Dilettanti.

Nel campionato del 1959-1960 anno in cui la Quarta serie cambiò nome diventando Serie D arrivò terza a sette punti dal Viareggio che andò in Serie C.

Nella stagione 1964-1965 e nel 1967-1968 vince il campionato di Prima Categoria (al tempo massimo campionato a livello regionale). Nel 1970-1971 conquista nuovamente la vittoria in Promozione, centrando così la serie D in cui resta per nove stagioni di fila.

Nel campionato di serie D del 1973-1974 equivalente alla serie C2 degli anni a venire, arriva terza a 4 punti dalla prima classificata, ottenendo il piazzamento più prestigioso di sempre, quell'anno la formazione del presidente Fulvio Bonaccorsi e allenata da Valentino Persenda era la seguente: Gentile - Mingioni - Brogiotti - Solinas - Paolini - Di Bernardo - Guida - Napoli - Pietro Paolo Virdis - Chicco Piras - Frieri, mentre nel 1975-1976 arriva sempre terza però a pari punti con il Rieti e a 6 punti dalla prima.

Nel 1979-1980 retrocede in Promozione, ma la stagione seguente riconquista l'Interregionale arrivando seconda nel girone B di Promozione e venendo successivamente ripescata.

Nel 1984 viene promossa per la prima volta in Serie C2 sulle note del nuovo inno sociale del cantautore sardo Benito Urgu, ma l'esperienza tra i professionisti dura soltanto un campionato, il 1984-1985, al termine del quale la Nuorese retrocede.

In questa stagione fa il suo debutto in maglia verde-azzurra quella che sarebbe diventata la stella del calcio sardo e uno dei giocatori più talentuosi del mondo, Gianfranco Zola. La stagione seguente è proprio Zola a consentire alla Nuorese un buon campionato, al termine del quale il talento di Oliena viene ceduto alla Torres in Serie C2.

Nelle stagioni successive la squadra sarda, dopo alcuni campionati di serie D, è andata incontro a molte delusioni, retrocedendo sino al campionato di Prima Categoria. Con la gestione del presidente Sechi arriva il ripescaggio in Promozione e la vittoria del campionato. Dopo due tornei di Eccellenza chiusi al quarto posto e un altro terminato in nona piazza, con un nuovo gruppo societario capitanato dal notaio ed ex presidente del Torino Roberto Goveani arriva il ritorno nel calcio professionistico (grazie anche dell'apporto di grandi nomi come quello di Gianluca Festa). In due sole stagioni la Nuorese è ritornata prima in serie D (al termine di un campionato di Eccellenza chiuso senza sconfitte, 26 vittorie e 4 pareggi) e poi, al termine del Campionato 2005-06, in serie C2 dove nel campionato 2006-07 arrivando quarta riesce a raggiungere i playoff per la promozione in C1, ma viene eliminata dal Pergocrema al primo turno.

Al termine della stagione 2007-2008 ancora sotto la presidenza di Roberto Goveani viene esclusa dai campionati professionistici per irregolarità di bilancio. La società presenta ricorso ai giudici amministrativi, ma prima il Tar del Lazio, poi il Consiglio di Stato respingono le richieste sancendo la fine del secondo stint dei mufloni nel professionismo.

La squadra riparte dal campionato di Promozione regionale, girone sud: dopo un anno in cui la squadra ha mancato il salto di categoria, nel 2010 la Nuorese ha ottenuto la promozione, con due giornate d'anticipo, nell'Eccellenza.

Nella stagione 2011-2012 milita nell'Eccellenza e conclude la stagione al penultimo posto. L'anno successivo rischia di non poter concludere l'iscrizione al campionato di Promozione.

Nella stagione 2012-2013 dopo una lunga bagarre estiva viene iscritta in extremis e il timone della società è preso dal nuovo presidente Michele Artedino che con una campagna acquisti oculata riporta subito in auge la compagine verdeazzurra, e così con la squadra allenata da Gianni Coccone vince il campionato dei record con quattro turni d'anticipo (74 punti su 90 disponibili con 20 punti di vantaggio sulla seconda in classifica, nessuna sconfitta e 72 reti fatte in 30 gare giocate) e ritorna nella massima divisione isolana.

Nella stagione 2013-2014 la Nuorese partecipa al campionato di Eccellenza e il 22 marzo di questa stagione nella sfida casalinga contro il Castiadas, vinta uno a zero dai barbaricini grazie al gol di Pierpaolo Falchi, la Nuorese allenata da Bernardo Mereu conquista con due giornate d'anticipo il campionato ritornando in serie D dopo otto stagioni di assenza. Nel campionato interregionale rimane per altre 4 stagioni, retrocedendo il 20 maggio 2018 in Eccellenza dopo la sconfitta per 2-0 nel derby contro il Lanusei. Dalla stagione 2019-2020 il presidente è Maurizio Soddu.

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Unione Sportiva Dilettantistica Nuorese Calcio 1930
  • 1930 - Fondazione dell'Unione Sportiva Nuorese.
  • 1931-1932 - 3ª nel girone unico della Terza Divisione Sardegna.
  • 1932-1933 - Partecipa al girone unico della Terza Divisione Sardegna.
  • 1933-1943 - Partecipa al campionato di Terza Divisione.
  • 1943-1946 - Attività sospesa per cause belliche.
  • 1946-1947 - 10ª in Prima Divisione Sardegna.
  • 1947-1948 - 8ª in Prima Divisione Sardegna.
  • 1948-1949 - 10ª in Prima Divisione Sardegna.
  • 1949-1950 - 6ª nel girone A in Prima Divisione Sardegna.

  • 1950-1951 - 11ª in Prima Divisione Sardegna.
  • 1951-1952 - 12ª in Prima Divisione Sardegna. Ammessa in Promozione.
  • 1952-1953 - 3ª in Promozione Sardegna.
  • 1953-1954 - 3ª in Promozione Sardegna. Ripescata in IV Serie.
  • 1954-1955 - 16ª nel girone F di IV Serie. Retrocessa in Promozione.
  • 1955-1956 - 5ª in Promozione Sardegna.
  • 1956-1957 - 4ª in Promozione Sardegna. Anmessa nel Campionato Dilettanti.
  • 1957-1958 - 1ª nel Campionato Dilettanti Sardegna. Promossa in IV Serie.
  • 1958-1959 - 5ª nel girone F di IV Serie. Ammessa in Serie D.
  • 1959-1960 - 3ª nel girone D di Serie D.

  • 1960-1961 - 6ª nel girone D di Serie D.
  • 1961-1962 - 11ª nel girone D di Serie D.
  • 1962-1963 - 4ª nel girone D di Serie D.
  • 1963-1964 - 16ª nel girone E di Serie D. Retrocessa in Prima Categoria.
  • 1964-1965 - 1ª nel girone A di Prima Categoria Sardegna. Perde lo spareggio promozione nel girone finale.
  • 1965-1966 - 4ª nel girone A in Prima Categoria Sardegna.
  • 1966-1967 - 2ª nel girone A in Prima Categoria Sardegna.
  • 1967-1968 - 1ª nel girone A in Prima Categoria Sardegna. Promossa in Serie D.
  • 1968-1969 - 16ª nel girone F di Serie D. Retrocessa nel in Promozione.
  • 1969-1970 - 3ª in Promozione Sardegna.

  • 1970-1971 - 1ª in Promozione Sardegna. Promossa in Serie D.
  • 1971-1972 - 14ª nel girone F di Serie D.
  • 1972-1973 - 10ª nel girone F di Serie D.
  • 1973-1974 - 3ª nel girone F di Serie D.
  • 1974-1975 - 6ª nel girone F di Serie D.
  • 1975-1976 - 4ª nel girone F di Serie D.
  • 1976-1977 - 5ª nel girone F di Serie D.
  • 1977-1978 - 9ª nel girone F di Serie D.
  • 1978-1979 - 9ª nel girone D di Serie D.
  • 1979-1980 - 18ª nel girone D di Serie D. Retrocessa nel in Promozione.

  • 1980-1981 - 2ª nel girone B di Promozione Sardegna. Promossa nel Campionato Interregionale per riforma dei campionati e per ripescaggio.
  • 1981-1982 - 11ª nel girone N del Campionato Interregionale.
  • 1982-1983 - 8ª nel girone N del Campionato Interregionale.
  • 1983-1984 - 1ª nel girone N del Campionato Interregionale. Promossa in Serie C2.
  • 1984-1985 - 17ª nel girone A di Serie C2. Retrocessa nel Campionato Interregionale.
  • 1985-1986 - 10ª nel girone N del Campionato Interregionale.
  • 1986-1987 - 14ª nel girone N del Campionato Interregionale. Retrocessa in Promozione.
  • 1987-1988 - 2ª nel girone B in Promozione Sardegna.
  • 1988-1989 - 3ª nel girone B in Promozione Sardegna. Promossa nel Campionato Interregionale per ripescaggio.
  • 1989-1990 - 6ª nel girone H del Campionato Interregionale.

  • 1990-1991 - 6ª nel girone H del Campionato Interregionale.
  • 1991-1992 - 16ª nel girone F del Campionato Interregionale. Retrocessa in Eccellenza.
  • 1992-1993 - 8ª in Eccellenza Sardegna.
  • 1993-1994 - 7ª in Eccellenza Sardegna.
  • 1994-1995 - 4ª in Eccellenza Sardegna.
  • 1995-1996 - 16ª in Eccellenza Sardegna. Retrocessa in Promozione.
  • 1996-1997 - 14ª nel girone B di Promozione Sardegna. Retrocessa in Prima Categoria.
  • 1997-1998 - Partecipa alla Prima Categoria Sardegna.
  • 1998-1999 - Partecipa alla Prima Categoria Sardegna.
  • 1999-2000 - 1ª nel girone A di Prima Categoria Sardegna. Promossa in Promozione.

  • 2000-2001 - 1ª nel girone A di Promozione Sardegna. Promossa in Eccellenza.
  • 2001-2002 - 4ª in Eccellenza Sardegna.
  • 2002-2003 - 4ª in Eccellenza Sardegna.
  • 2003-2004 - 7ª in Eccellenza Sardegna.
  • 2004-2005 - 1ª in Eccellenza Sardegna. Promossa in Serie D.
  • 2005-2006 - 1ª nel girone B di Serie D. Promossa in Serie C2.
  • 2006 - L'A.S. Nuorese Calcio cambia denominazione in Football Club Nuorese Calcio S.r.l.[1]
  • 2006-2007 - 4ª nel girone A di Serie C2. Perde la semifinale play-off.
  • 2007-2008 - 9ª nel girone A di Serie C2.
  • 2008 - La Nuorese Calcio viene esclusa dal campionato di C2 ripartendo nella stagione successiva dal campionato di Promozione con la denominazione Unione Sportiva Dilettantistica Nuorese Calcio 1930.
  • 2008-2009 - 5ª nel girone A di Promozione Sardegna.

Primo turno di Coppa Italia Serie D.
  • 2015-2016 - 8ª nel girone G di Serie D.
  • 2016-2017 - 6ª nel girone G di Serie D.
  • 2017-2018 - 15ª nel girone G di Serie D. Retrocessa in Eccellenza dopo aver perso i play-out.
  • 2018-2019 - 3° in Eccellenza Sardegna. Perde il primo turno play-off.
Vince la Coppa Italia Dilettanti Sardegna (1º titolo).
in Coppa Italia Dilettanti Sardegna.

CalciatoriModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Nuorese Calcio

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1983-1984
2005-2006

Competizioni regionaliModifica

1972-73; 1973-74; 1975-76
2004-2005, 2013-2014
1970-1971, 2000-2001, 2009-2010, 2012-2013
1957-1958
1967-1968, 1999-2000
2018-2019

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 1959-1960 (girone D)
Terzo posto: 1973-1974 (girone F)
Terzo posto: 2018-2019
Secondo posto: 1980-1981 (girone B), 1987-1988 (girone B)
Terzo posto: 1969-1970, 1988-1989 (girone B)
Finalista: 2003-2004, 2013-2014

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionatiModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
IV Serie 1 1954-1955 22
Campionato Interregionale 1 1958-1959
Serie D 17 1959-1960 2017-2018
Serie C2 3 1984-1985 2007-2008
Serie D 3 1978-1979 2005-2006 11
Campionato Interregionale 8 1981-1982 1991-1992

TifoseriaModifica

StoriaModifica

Il primissimo gruppo organizzato a supportare i colori verde-blu fu quello dei C.U.G. (commando ultrà gradinata), ultras degli anni '80, stazionato principalmente in gradinata e dirottato solo alcune volte in curva. Questo gruppo non si è ufficialmente mai sciolto, ma dopo alcuni anni molti dei partecipanti andarono a supportare la squadra non più da ultras con il gruppo ma singolarmente.

Nel 1994 nacque il gruppo dei Boys, poi sciolto, anche se qualche volta si organizza e si riunisce per andare a tifare la squadra ma senza striscioni, bandiere e sciarpe. Un altro gruppo fondamentale è quello degli Sconvolts Nuoro (abbreviato SN), gruppo nato il 23 ottobre 1999 e scioltosi dopo varie diffide e arresti (i motivi sono stati spiegati con un comunicato scritto pubblicato sul sito della squadra)[2] dopo aver compiuto il decennale. Il gruppo fu inizialmente a fianco dei Boys, ma dopo dei momenti di tensione che portarono a delle rivalità, tra i due gruppi tornò la pace ma non quella amicizia degli anni precedenti.

Nella stagione 2013-2014 la curva è stata presidiata dai Kaos Nuoro, gruppo emergente e in grande crescita.

Il 2 aprile 2015 nacque il gruppo Ultras Nugoro, presente nella trasferta di Fondi proprio il giorno stesso.

Gemellaggi e rivalitàModifica

La tifoseria nuorese, schierata nella rete di amicizie a favore della squadra del capoluogo, sostiene alleanze con le tifoserie sarde di Cagliari,[3] Olbia, (fu gemellaggio con le Brigate Bianche Olbia) e Tharros. Altre amicizie si verificano con le tifoserie di Pergocrema[4] .In virtù delle alleanze isolane, i nuoresi conseguono rivalità con le sarde Torres, Tempio e Taloro Gavoi.

NoteModifica

  1. ^ CAMBIO DI DENOMINAZIONE SOCIALE (PDF), http://www.figc.it/, 2006. URL consultato il 30 aprile 2017 (archiviato dall'url originale il 7 marzo 2016).
  2. ^ Comunicato Sconvolts Nuoro
  3. ^ I GRUPPI ULTRAS CALCIO AVVERSARI
  4. ^ Tifoserie lombarde Archiviato il 24 ottobre 2014 in Internet Archive.

Voci correlateModifica