Apri il menu principale
Unione Sportiva Livorno
Stagione 1963-1964
AllenatoreItalia Guido Mazzetti
PresidenteItalia Arno Ardisson
Serie C1º posto nel girone B. Promosso in Serie B.
Maggiori presenzeCampionato: Mascalaito (34)
Miglior marcatoreCampionato: Virgili (15)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Unione Sportiva Livorno nelle competizioni ufficiali della stagione 1963-1964.

StagioneModifica

La stagione 1963-1964 regala finalmente la Serie B al Livorno guidato dal presidente Arno Ardisson e dal tecnico Guido Mazzetti. Con la coppia d'attacco formata da Giuseppe Virgili e da Luigi Mascalaito autori insieme di 29 reti gli amaranto prendono presto il largo in campionato, contrastati solo dal sorprendente Forlì. Attacco e difesa sono i migliori del torneo con 45 reti realizzate e 18 subite. Come ai vecchi tempi l'Ardenza rimane imbattuta, con 15 vittorie e 2 pareggi e tra le individualità spicca sempre di più quella di Mauro Lessi che sta diventando la bandiera della squadra labronica.

RosaModifica

N. Ruolo Giocatore
  D Mario Amidei
  C Carlo Azzali
  D Roberto Balestri
  A Giuseppe Basilico
  P Renato Bellinelli
  P Luigi Buglioni
  D Gianni Caleffi
  C Lorenzo Cappa
  C Mario Cartasegna
  C Carlo Cattabiani
N. Ruolo Giocatore
  A Adelio Colombo
  P Pino Gimelli
  D Mauro Lessi
  D Nicola Marinelli
  D Luigi Mascalaito
  C Piero Pistolesi
  C Piero Ribechini
  D Fulvio Varglien
  A Giuseppe Virgili

RisultatiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie C 1963-1964.

Serie C girone BModifica

Girone di andataModifica

Cesena
22 settembre 1963
1ª giornata
Cesena2 – 2LivornoStadio La Fiorita
Arbitro:  De Angelis (Bussi)

Livorno
29 settembre 1963
2ª giornata
Livorno2 – 0PerugiaStadio Comunale
Arbitro:  Fioretti (Roma)

Ancona
6 ottobre 1963
3ª giornata
Anconitana1 – 0LivornoStadio Dorico
Arbitro:  Casella (Messina)

Livorno
13 ottobre 1963
4ª giornata
Livorno2 – 0Rapallo RuentesStadio Comunale
Arbitro:  Donato (Civitavecchia)

Carrara
20 ottobre 1963
5ª giornata
Carrarese0 – 3LivornoStadio dei Marmi
Arbitro:  Cimma (Biella)

Grosseto
27 ottobre 1963
6ª giornata
Grosseto0 – 1LivornoStadio Comunale
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Livorno
3 novembre 1963
7ª giornata
Livorno1 – 0PisaStadio Comunale
Arbitro:  Galatolo (Santa Margherita Ligure)

Pesaro
10 novembre 1963
8ª giornata
Vis Pesaro1 – 1LivornoStadio Tonino Benelli
Arbitro:  Bigi (Padova)

Livorno
17 novembre 1963
9ª giornata
Livorno1 – 0RiminiStadio Comunale
Arbitro:  Olivati (Genova)

Lucca
24 novembre 1963
10ª giornata
Lucchese1 – 1LivornoStadio Porta Elisa
Arbitro:  Gonella (Asti)

Livorno
1º dicembre 1963
11ª giornata
Livorno1 – 1EmpoliStadio Comunale
Arbitro:  Vitullo (Roma)

Livorno
8 dicembre 1963
12ª giornata
Livorno1 – 1SienaStadio Comunale
Arbitro:  Vacchini (Milano)

Forlì
15 dicembre 1963
13ª giornata[1]
Forlì1 – 0LivornoStadio Tullio Morgagni
Arbitro:  Rimoldi (Milano)

Livorno
22 dicembre 1963
14ª giornata
Livorno5 – 1PistoieseStadio Comunale
Arbitro:  Virgili (Roma)

Sassari
29 dicembre 1963
15ª giornata
Torres0 – 0LivornoStadio Acquedotto
Arbitro:  Firmi (Crema)

Livorno
5 gennaio 1964
16ª giornata
Livorno1 – 0ArezzoStadio Comunale
Arbitro:  Cantalupo (San Donà di Piave)

Ravenna
12 gennaio 1964
17ª giornata
Sarom Ravenna0 – 0LivornoStadio Bruno Benelli
Arbitro:  Gandiolo (Alessandria)

Girone di ritornoModifica

Livorno
19 gennaio 1964
18ª giornata
Livorno1 – 0CesenaStadio Comunale
Arbitro:  Panzino (Catanzaro)

Perugia
26 gennaio 1964
19ª giornata
Perugia0 – 1LivornoStadio Santa Giuliana
Arbitro:  Pieroni (Roma)

Livorno
2 febbraio 1964
20ª giornata
Livorno4 – 1AnconitanaStadio Comunale
Arbitro:  Capriccioli (Roma)

Rapallo
9 febbraio 1964
21ª giornata
Rapallo Ruentes0 – 1LivornoStadio Umberto Macera
Arbitro:  Camozzi (Porto d'Ascoli)

Livorno
16 febbraio 1964
22ª giornata
Livorno2 – 1CarrareseStadio Comunale
Arbitro:  Motta (Monza)

Livorno
23 febbraio 1964
23ª giornata
Livorno3 – 0GrossetoStadio Comunale
Arbitro:  Canova (Milano)

Pisa
1º marzo 1964
24ª giornata
Pisa2 – 2LivornoStadio Arena Garibaldi
Arbitro:  Magrini (Venezia)

Livorno
15 marzo
25ª giornata
Livorno3 – 0Vis PesaroStadio Comunale
Arbitro:  Casella (Messina)

Rimini
22 marzo 1964
26ª giornata
Rimini1 – 0LivornoStadio Romeo Neri
Arbitro:  Galatolo (Santa Margherita Ligure)

Livorno
29 marzo 1964
27ª giornata
Livorno2 – 0LuccheseStadio Comunale
Arbitro:  Piantoni (Terni)

Empoli
5 aprile 1964
28ª giornata
Empoli2 – 0
A tav.[2]
LivornoStadio Carlo Castellani
Arbitro:  Sanguineti (Chiavari)

Siena
12 aprile 1964
29ª giornata
Siena2 – 1LivornoStadio del Rastello
Arbitro:  Schinetti (Brescia)

Livorno
19 aprile 1964
30ª giornata
Livorno0 – 0ForlìStadio Comunale
Arbitro:  Gandiolo (Alessandria)

Pistoia
3 maggio 1964
31ª giornata
Pistoiese1 – 1LivornoStadio Monteoliveto
Arbitro:  Marchiori (Padova)

Livorno
10 maggio 1964
32ª giornata
Livorno1 – 0TorresStadio Comunale
Arbitro:  D'Auria (Salerno)

Arezzo
17 maggio 1964
33ª giornata
Arezzo0 – 0LivornoStadio Comunale
Arbitro:  Camozzi (Porto d'Ascoli)

Livorno
24 maggio 1964
34ª giornata
Livorno1 – 0Sarom RavennaStadio Comunale
Arbitro:  Possagno (Treviso)

NoteModifica

  1. ^ Partita rinviata per neve e recuperata il 9 gennaio 1964.
  2. ^ Partita assegnata (2-0) a tavolino dal Giudice Sportivo. La partita è stata sospesa dall'arbitro al minuto 86' per incidenti provocati dai tifosi livornesi sul punteggio di (2-0).

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del Calcio, Carcano edizioni, 1965, p. 191.
  • Fontanelli, Nacarlo e Discalzi, Livornocento...un secolo di passione amaranto, Empoli, GEO Edizioni, 2015, pp. 93 e 360-361.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio