Unione nordica dei passaporti

Unione nordica dei passaporti
NordicPassportUnion.png
I 5 stati firmatari del trattato
Tipotrattato multilaterale
PartiDanimarca Danimarca
Finlandia Finlandia
Islanda Islanda
Norvegia Norvegia
Svezia Svezia
voci di trattati presenti su Wikipedia

L'unione nordica dei passaporti è un trattato internazionale stipulato nel 1957 da Danimarca, Finlandia, Norvegia e Svezia. Nel 1965, anche l'Islanda decide di aderire a tale accordo.[1]

FinalitàModifica

Quest'accordo consente la libera circolazione dei cittadini di tali nazioni senza controlli alle frontiere all'interno del territorio dei cinque Paesi. La libera circolazione è garantita anche ai cittadini stranieri che abbiano con sé un passaporto o altro documento di riconoscimento (o di viaggio) per eventuali controlli.[2]

SchengenModifica

Dal 1996, proprio sullo schema dell'unione nordica, è stato creato lo spazio Schengen, e dal 25 marzo 2001 l'acquis comunitario di Schengen è stato pienamente applicato in tutti e cinque Paesi nordici, rendendo pertanto ridondante l'unione nordica dei passaporti.

NoteModifica

  1. ^ (EN) UNHCR Working Papers (PDF), su unhcr.org. URL consultato il 7 febbraio 2020.
  2. ^ (EN) Agreement between Denmark, Finland, Norway and Sweden to remove passport control at the internal nordic borders (PDF), su untreaty.un.org. URL consultato il 7 novembre 2009.

Voci correlateModifica