Apri il menu principale
Unione per la Nuova Repubblica
Croix de Lorraine.svg
LeaderCharles de Gaulle
StatoFrancia Francia
Fondazione1958
Dissoluzione1968 (cambio nome nel 1967)
IdeologiaGollismo,[1]
Conservatorismo[2]
CollocazioneDestra[3]
Gruppo parl. europeoUnione Democratica Europea (1965-1968)

L'Unione per la Nuova Repubblica (in francese: Union pour la nouvelle République) era un partito politico gollista e conservatore attivo in Francia dal 1958 al 1968.

StoriaModifica

Fondato il 1º ottobre 1958 da Charles de Gaulle, il partito si presenta come evoluzione del precedente Raggruppamento del Popolo Francese.

Nel momento del passaggio alla Quinta Repubblica, si presenta alle elezioni legislative del 1958 risultando il partito di maggioranza relativa all'Assemblea nazionale. In occasione delle elezioni presidenziali del 1958, sostiene la candidatura di de Gaulle: il risultato è del 78,5%, sebbene l'elezione di De Gaulle avvenga da parte di un collegio elettorale e non attraverso il suffragio diretto.

In vista delle elezioni legislative del 1962, il partito si presenta congiuntamente con l'Unione Democratica del Lavoro. L'alleanza si ripropone per le elezioni presidenziali del 1965, che vedono la riconferma di De Gaulle e la sconfitta dello sfidante François Mitterrand, sostenuto dalla Federazione della Sinistra Democratica e Socialista.

Alle successive elezioni legislative del 1967, assume la denominazione di Unione Democratica per la Quinta Repubblica. Nel 1968, muta definitivamente in Unione per la Difesa della Repubblica.

Da questo gruppo si evolveranno successivamente l'Unione dei Democratici per la Repubblica (1971 - 1976), il Raggruppamento per la Repubblica (1976 - 2002), l'Unione per un Movimento Popolare (dal 2002).

NoteModifica

  1. ^ Yves Mény, France: The Institutionalisation of Leadership, in Comparative European Politics (Routledge), Third, 2008, p. 105.
  2. ^ J. A. Laponce, The Government of the Fifth Republic (University of California Press), 1961, p. 23.
  3. ^ Jean Blondel, Contemporary France: Politics, Society and Institutions (Methuen & Co), 1974, p. 24-25.

Collegamenti esterniModifica