Urpo Korhonen

fondista e scrittore finlandese
Urpo Korhonen
Urpo Korhonen -1952.jpg
Urpo Korhonen in gara ai VI Giochi olimpici invernali di Oslo 1952
Nazionalità Finlandia Finlandia
Altezza 174 cm
Peso 67 kg
Sci di fondo Cross country skiing pictogram.svg
Squadra Evon Metsäpojat
Termine carriera 1954
Palmarès
Olimpiadi 1 0 0
Mondiali 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Urpo Pentti Korhonen (Rautalampi, 8 febbraio 1923Lahti, 10 agosto 2009) è stato un fondista e scrittore finlandese.

BiografiaModifica

Figlio dello scrittore ed editore Veikko Matias, Korhonen ottenne il primo risultato di rilievo ai Campionati finlandesi del 1951, quando vinse l'oro nella staffetta 3x10 km; bissò il successo nel 1954[1]. Ai VI Giochi olimpici invernali di Oslo 1952 conquistò la medaglia d'oro nella staffetta 4×10 km insieme a Heikki Hasu, Paavo Lonkila e Tapio Mäkelä con il tempo totale di 2:20:16; nella sua frazione Korhonen marcò il tempo di 36:19, secondo solo a Hasu.

Nel corso della sua carriera sportiva vinse alcune classiche dello sci nordico (Boden, Porrassalmi, Jämsänkoski) e praticò anche l'atletica leggera, vincendo vari titoli provinciali e classificandosi quinto ai Campionati finlandesi del 1952 nei 10.000 m[1].

Dopo il ritiro dalle competizioni lavorò come guardia forestale e si dedicò all'attività letteraria, scrivendo diversi romanzi ad ambientazione bellica; i suoi titoli di maggior successo furono Sissinä Rukajärvellä (1993), Sissiosasto. Partiotoimintaa Rukajärvellä (1995) e Ritaripartio. 14. Divisioonan kaukopartio (1997)[1].

PalmarèsModifica

OlimpiadiModifica

  • 1 medaglia, valida anche ai fini iridati:

Campionati finlandesiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d Scheda Sports-reference, su sports-reference.com. URL consultato il 1º ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2011).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • (FI) Scheda SLU, su hiihtoliitto.sporttisaitti.com. URL consultato il 1º ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 16 marzo 2008).
  • (EN) Scheda Sports-reference, su sports-reference.com. URL consultato il 1º ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2011).