Urubamba (fiume)

fiume in Perù
Urubamba
Rio Urubamba 2.JPG
Il fiume Urubamba
StatoPerù Perù
Lunghezza724 km
Bacino idrografico60 300 km²
Nasce
11°33′16″S 73°08′54.9″W / 11.554444°S 73.148583°W-11.554444; -73.148583Coordinate: 11°33′16″S 73°08′54.9″W / 11.554444°S 73.148583°W-11.554444; -73.148583
Mappa del fiume

L'Urubamba (Río Urubamba) è un fiume del Perù. Sorgente parzialmente navigabile del Rio delle Amazzoni, sorge dalle Ande a sud-est di Cuzco nei pressi del confine con la Regione di Puno, dove è chiamato Río Vilcanota. Nella valle sacra, tra Písac e Ollantaytambo, è chiamato anche Wilcamayu (fiume sacro). Scorre verso nord-nord-ovest per 724 chilometri prima di confluire nel corso inferiore del fiume Apurìmac per formare il fiume Ucayali.

L'Urubamba si divide in Alto Urubamba e Basso Urubamba, ed i due tratti sono separati da rapide al canyon Pongo de Mainique.

John Walter Gregory, il geologo britannico, annegò nel fiume il 2 giugno 1932 durante una spedizione geologica nelle Ande.

Alto UrubambaModifica

Il bacino dell'Alto Urubamba è molto popolato e l'acqua del fiume viene utilizzata per le coltivazioni. Lungo il suo corso si trovano alcune rovine dell'Impero Inca compresa l'antica città di Machu Picchu.

Basso UrubambaModifica

Il Basso Urubamba (Bajo Urubamba) è relativamente poco sviluppato e dispone di una significativa popolazione indigena costituita dalle tribù Campa, principalmente Machiguenga (Matsigenka) e Asháninka. L'economia è basata sulla silvicoltura e sul vicino Camisea Gas Project. L'insediamento principale della regione è la città di Sepahua.

Questa parte del fiume venne mappata per la prima volta nel 1934 da Edward Kellog Strong III. Egli e due suoi amici di Palo Alto, California, Art Post e Gain Allan John, navigarono il fiume affrontando le pericolose rapide su canoe fornite dagli indigeni. Le mappe vennero realizzate su richiesta dei militari peruviani, quando vennero a conoscenza della spedizione organizzata dai tre ragazzi diciottenni.

Il lavoro fu consegnato ai militari quando i ragazzi arrivarono a Iquitos e rimase l'unica mappa del fiume fino a quando non venne mappata dai satelliti molti anni più tardi. I nomi e i luoghi riportati sulla mappa più recente derivano dalla mappa originale disegnata da Edward Strong.

Galleria d'immaginiModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN241201883 · GND (DE4471778-7
  Portale Perù: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Perù