Eginardo (Milano, 1 aprile 1981) è uno studente italiano.

«La verità è che i cetrioli vaganti riempiono densamente lo spazio in maniera isotropa, con velocità anch'esse isotrope. Cosicché qualsiasi posizione tu assuma la probabilità di un urto anelastico sono sempre non nulle, e la sezione d'urto troppo grande.»

(Blazar il saggio)
Wikipedia-logo.png
Questo utente apprezza Wikipedia e i Wikipediani.
Iceweasel.png
Questo utente usa Iceweasel.
Crystal Clear app tux.png
Questo utente è un sostenitore di GNU/Linux e del Free Software.
Eucalyp-Deus Debian.png Questo utente usa Debian e lo consiglia
Eucalyp-Deus Latex.png Questo utente usa LaTeX
it-N Questo utente può contribuire con un livello madrelingua in italiano.
en-3 This user has advanced knowledge of English.
la-1 Hic usor simplici lingua Latina conferre potest.

Dati personaliModifica

Sono laureato in fisica, ma ancora non ho smesso di studiare!

Credo fortemente nella libera circolazione del sapere, e quindi utilizzo comunemente Linux - ed in particolare Debian (ed ovviamente collaboro saltuariamente con Wikipedia). Una massima che mi ha sempre colpito è

«Faber est suae quisque fortunae»

(Appio Claudio Cieco)

Non sono assolutamente convinto che sia così, ma si deve lavorare perché lo sia!

Così ho iniziato a collaborare con Wikipedia:

14:26, 30 ott 2006 (cron) (diff) Prodotto tensoriale.

Ma già prima la consultavo (anche se solo nella versione inglese!).

Per informazioni sugli edit si acceda qui.

«
If you can keep your head when all about you
Are losing theirs and blaming it on you;
If you can trust yourself when all men doubt you,
But make allowance for their doubting too:
If you can wait and not be tired by waiting,
Or being lied about, don’t deal in lies,
Or being hated, don’t give way to hating,
And yet don’t look too good, nor talk too wise;

If you can dream—and not make dreams your master;
If you can think—and not make thoughts your aim,
If you can meet with Triumph and Disaster
And treat those two imposters just the same:
If you can bear to hear the truth you’ve spoken
Twisted by knaves to make a trap for fools,
Or watch the things you gave your life to, broken,
And stoop and build ’em up with worn-out tools;

If you can make one heap of all your winnings
And risk it on one turn of pitch-and-toss,
And lose, and start again at your beginnings
And never breathe a word about your loss:
If you can force your heart and nerve and sinew
To serve your turn long after they are gone,
And so hold on when there is nothing in you
Except the Will which says to them: "Hold on!"

If you can talk with crowds and keep your virtue,
Or walk with Kings—nor lose the common touch,
If neither foes nor loving friends can hurt you,
If all men count with you, but none too much:
If you can fill the unforgiving minute
With sixty seconds’ worth of distance run,
Yours is the Earth and everything that’s in it,
And—which is more—you’ll be a Man, my son!
»

(Rudyard Kipling)

Attualmente utilizzo lo skin di Utente:Kormoran.

RingraziamentiModifica

Voglio ringraziare tutti coloro dai quali ho copiato per personalizzare la mia pagina personale (l'unico che conosco, e che quindi ricordo, è Blazar).