Utente:Gab.pr/Sandbox

Douglas R. Harper (in francese)Modifica

Erminio FantiModifica

Erminio Fanti (Parma, 16 gennaio 1821Parma, 3 ottobre 1888) è stato un pittore italiano.

Si formò all’Accademia parmense di belle arti, dove fu allievo di Giuseppe Boccaccio. Uno dei suoi primi dipinti di cui si ha notizia è la Veduta di Bargone (1844), commissionatagli dalla duchessa Maria Luigia d’Austria. Espose per la prima volta un Paesaggio e uno Studio di paesaggio nel Palazzo del Giardino di Parma nel 1846. L’anno successivo concorse, vincendolo, al premio annuale di paesaggio per il pensionato romano istituito da Maria Luigia d’Austria in favore degli artisti parmensi.

Dal 1847 al 1849 il Fanti fu a Roma, con l’obbligo di inviare un saggio annuale del pensionato. Tra le vedute della campagna romana giunte a Parma si ricorda la bella Veduta di Castelgandolfo (Parma, Galleria nazionale), cui seguì, nel 1851, l’Interno della chiesa di Santa Maria del Popolo. Un taccuino di disegni del periodo romano recante la firma e la data (1848) apposte sul frontespizio (già proprietà di G. Battelli, cfr. Battelli, 1937) si compone di varie immagini della campagna laziale. Fanno parte del taccuino Cascate di Tivoli, Veduta del Colosseo, Veduta delle Terme di Caracalla, Isola di San Bartolomeo, Veduta del Tevere con il tempietto di Vesta, una decina di vedute dei Castelli romani. In seguito ai rivolgimenti politici del 1849 il Fanti si rifugiò a Tivoli, ove continuò a dipingere nel silenzio della campagna.

Nel 1850 fu di nuovo a Parma, dove eseguì una Veduta del paese di Berceto per Carlo di Borbone. Al Sovrano dedicò il Castello di Malgrate (1852), che espose con Veduta della Svizzera, Marina e Scena delle Alpi alla personale allestita presso la Pinacoteca di Parma nel 1852. Già dal 1850 il Fanti iniziò a insegnare presso la cattedra di paesaggio dell’Accademia di Belle Arti di Parma. È variamente indicato quale sostituto del Boccaccio (1850) e professore aggiunto al paesaggio presso l’Accademia parmense (Negri, 1850; Negri, 1851). Alla morte del Boccaccio (5 febbraio 1852), il Fanti mantenne l’incarico di professore aggiunto della sezione di pittura. Il suo nome figura nel fascicolo del personale docente dell’Accademia fino al 1857, anno in cui fu sostituto da Luigi Marchesi, che aveva preso il posto del Boccaccio.

Discreto paesaggista e maestro di una schiera di pittori parmensi, Erminio Fanti partecipò alle esposizioni della Società di incoraggiamento fin dal loro inizio nel 1854. Nel 1855 fu presente sia a Parma sia a Piacenza, ove inviò "Bradamante in atto di uccidere il mago Atlante" (il dipinto fu vinto per sorteggio da Gaetano Schenoni), il Disastro di Sinope avvenuto il 30 novembre 1853, la Grotta di Posillipo a Napoli, Beatrice di Tenda alla caccia al falco.

La critica contemporanea, pur riconoscendogli grande vaghezza di colori (Gazzetta di Parma, 20 luglio 1855) e una straordinaria cura nella resa di particolari di fiori e foglie, non manca tuttavia di rimproverargli quella esagerazione del bello o del piacevole che confina col falso e di avere ingagliardito le tinte al punto che avrebbe fatto meglio a lasciare la sua tavolozza ai pittori d’ornamento (Esposizione di belle arti, 1858). Sono questi gli anni migliori della intensa attività pittorica del Fanti, che all’esposizione del 1859 inviò Chiesa di San Giovanni dei Fiorentini, tre Vedute di paese e Vaso di fiori, cui seguirono alcuni quadri di marine e aurore. Tra questi è quella Scena delle Alpi premiata il 16 dicembre 1860, vinta dal Comune di San Secondo (Allegri Tassoni, 1984, p. 544). Oltre a quel quadro il Fanti ne inviò altri sei, come risulta dall’elenco allegato alla lettera alla Società e precisamente Tramonto nei dintorni di Neviano, Un mattino nei dintorni di Neviano degli Arduini e quattro Paesaggi (Parma, Archivio della Accademia, Società d’incoraggiamento, cartella 1860).

Nel 1862 espose Veduta del Lago Santo (vinto dal Comune di Monticelli d’Ongina; Allegri Tassoni, 1984, p. 545) e nel 1863 partecipò all’esposizione triennale dell’Accademia bolognese con Veduta del monte di Campora nel Parmense, mentre a Parma inviò, oltre a questo dipinto, Studio delle colline di Neviano degli Arduini, Studi d’alberi dal vero, Erbaggi, Fiori, Malve e rose (Parma, Archivio della Accademia, Società d’incoraggiamento, cartella 1863-1864, lettera del Fanti in data Parma 4 giugno 1863) cui seguirono Veduta di uno stagno e due Canestri con fiori (Elenco delle opere d’arte, 1863). Nel 1865 furono invece esposti Paesaggio dal vero, vinto dal collegio Maria Luigia di Parma e Colosseo. L’anno successivo inviò due Paesaggi (Allegri Tassoni, 1984, pp. 549 s.). In occasione delle nozze celebrate a Torino tra il principe Amedeo di Savoja e Maria Dal Pozzo della Cisterna (1867) il Fanti eseguì un disegno di paesaggio per l’album di poesie che il Comune di Parma donò ai principi.

All’esposizione del 1867 il Fanti inviò Un agguato, Monteggiano e Studio dal vero, nel 1868 Temporale, nel 1869 Paesaggio e Bosco dal vero (questi ultimi vinti rispettivamente dai comuni di Solignano e di Salsomaggiore; cfr. Allegri Tassoni, 1984, pp. 551 ss.). Il Fanti partecipò nel 1870 a Parma alla Mostra italiana di belle arti con Ortaglie, Le rive di Caneto e Un agguato (cfr. Catalogo delle opere esposte nella mostra italiana di arti belle, Parma, 1870, n. 630, p. 34; n. 649, p. 36; n. 665, p. 37). Rive di Caneto fu presentato anche all’esposizione della Società d’incoraggiamento (1871; Allegri Tassoni, 1984, p. 554; si conserva presso il palazzo comunale di Fornovo di Taro) insieme con un’Alba (vinta dal Comune di Castell’Arquato; Allegri Tassoni, 1984, p. 554). Appennino, esposto nel 1874, fu vinto dal Comune di San Lazzaro (Piacenza). Per l’esposizione del 1879 inviò Paesaggio alpestre (vinto dal ministero della Pubblica Istruzione), per quella del 1882 Merciaio ambulante e nel 1887 Nel bosco (vinto dal Comune di Soragna). In quest’ultima compare anche il figlio Enrico (Allegri Tassoni, 1984, p. 560).

Accanto al genere del paesaggio monumentale praticato dall’austriaco Joseph Rebell, il Fanti procedette sulla linea avviata dal suo maestro, il Boccaccio, pur non rifiutando le eleganze pittoriche proprie di Giuseppe Drugman, soprattutto dopo il soggiorno romano e lo studio delle opere di Gaspard Dughet e Claude Lorrain. A parte l’attività svolta dal Fanti presso l’Accademia di Belle Arti di Parma, studiosi locali lo citano tra i docenti del collegio Maria Luigia. Della maggior parte delle opere del Fanti non si conosce l’esatta ubicazione. Tra i pochi dipinti conservati in raccolte o edifici pubblici si ricordano, oltre a quelli menzionati, Veduta dell’Enza, Veduta del castello di Montechiarugolo (Parma, Galleria nazionale), Bivacco di bersaglieri, Interno del Colosseo con bersaglieri (1868) e Cortile rustico, tutti e tre di proprietà del Liceo artistico Paolo Toschi di Parma.

Salvatore Marchesi (pittore)Modifica

Salvatore Marchesi (Parma, 2 febbraio 1852Parma, 27 marzo 1926) è stato un pittore italiano.

He was an Italian painter, mainly painting interior scenes of churches. A roughly contemporary Salvatore Marchesi was a prominent Neapolitan Baritone.

Initially studied in Parma, graduating in 1871 with a diploma in the teaching of design. Later at Rome he was an assistant teacher in the Courses of Descriptive Geometry at the University, where he then began to practice his art. In 1873, he exhibited at the Accademia di Brera, his painting depicting the Choir of the church of San Giovanni of Parma was awarded the Prince Umberto prize. He also won an award at the 1876 International Centennial Exhibition in Philadelphia.[2]

In 1876, he was also nominated Honorary Associate of the Academy of Fine Arts of Parma. He displayed in 1877 at Naples; some of the paintings were chosen by the Ministry for the 1878 International Exposition of Paris, and obtained for him the title of Honorary Associate of the Società Cooperativa of Roman Artists. He exhibited at the Mostra Nazionale of Turin in 1884 a canvas titled Prime note, acquired by the Museo Civico Revoltella of Trieste.

From 1881 to 1885 he was professor of the School of Art in Brescia; in 1885, he was named director. In 1886, he won by contest the appointment as a professor of Perspective in the Royal Institute of Fine Arts of Palermo, that year, he published an instruction guide to perspective drawing, titled: Principii fondamentali di prospettiva lineare esposti con nuovi metodi per facilitare all'artista la ricerca del vero. At the Mostra Artistica di Palermo, he exhibited I bibliofili; In coro; and La Zisa.

TemplatesModifica

  • Bio

{{Bio |Nome = |Cognome = |PostCognomeVirgola = |Sesso = M |LuogoNascita = |LuogoNascitaLink = |GiornoMeseNascita = |AnnoNascita = |LuogoMorte = |LuogoMorteLink = |GiornoMeseMorte = |AnnoMorte = |Attività = |Nazionalità = |NazionalitàNaturalizzato = |PostNazionalità = |Immagine = |Didascalia = |DimImmagine = }}

  • Wikitable

{| class="wikitable" | |- | |- |}

  • Azienda

{{Azienda |nome = |logo = |logo dimensione = |immagine = |didascalia = |forma societaria = |borse = |data fondazione = |forza cat anno = |luogo fondazione = |fondatori = |data chiusura = |causa chiusura = |nazione = |nazioni = |sede = |gruppo = |filiali = |persone chiave = |settore = |prodotti = |fatturato = |anno fatturato = |utile netto = |anno utile netto = |dipendenti = |anno dipendenti = |slogan = |note = |sito = |} </nowiki /> * '''Università''' <nowiki> {{Università |nome = |logo = |immagine = |dimensione = |didascalia = |nazione = |città = |cittàlink = |città2 = |latino = |soprannome = |motto = |slogan = |fondazione = |fondatore = |tipo = |facoltà = |scuole = |dipartimenti = |rettore = |presidente = |preside = |direttore = |studenti = |data = |nota = |staff = |data2 = |nota2 = |colori = |affiliazioni = |sport = |sito = |zoom mappa = }} </nowiki /> * '''Organizzazione''' <nowiki> {{Organizzazione |Nome = |Nome ufficiale = |Nome ufficiale2 = |Logo = |Immagine = |Dimensione immagine = |Didascalia = |Abbreviazione = |Tipo = |Affiliazione = |Fondazione = |Fondatore = |Scioglimento = |Scopo = |Naz sede = |Sede = |Link sede = |Altre sedi = |Area = |Carica = |Naz presidente = |Presidente = |Direttore = |Lingua = |Lingua2 = <!-- fino a 7 --> |Membri = |Anno membri = |Bilancio = |Anno bilancio = |Patrimonio = |Anno patrimonio = |Impiegati = |Anno impiegati = |Volontari = |Anno volontari = |Motto = |Sito = }}

  • Opera urbana

{{Opera urbana |nome = |nomiPrecedenti = |altriNomi = |immagine = |didascalia = |siglaStato = |città = |circoscrizione = |distretto = |quartiere = |cap = |tipo = |lunghezza = |superficie = |pavimentazione = |intitolazione = |progettista = |costruzione = |demolizione = |inizio = |fine = |intersezioni = |interesse = |trasporti = |linkMappa = |nomeMappa = |didascaliaMappa = |latDecimale = |longDecimale = |coordinate regione = |zoom mappa = }}

  • Fiume

{{Fiume |nome = |immagine = |didascalia = |nazione = |altre_nazioni = |attraversa = |attraversa_2 = |attraversa_3 = |lunghezza = |note_lunghezza = |portata = |note_portata = |bacino = |note_bacino = |altitudine_sorgente = |note_altitudine_sorgente = |altitudine_foce = |note_altitudine_foce = |nasce = |nasce_lat = |nasce_long = |affluenti = |sfocia = |sfocia_lat = |sfocia_long = |mappa = }}

  • Lago

{{Massa d'acqua |Nome = |Immagine = |Didascalia = |Parte di = |Stato = |Stato2 = |Div amm 1 = |Div amm 2 = |Latitudine = |Longitudine = |Altitudine = |Superficie = |Lunghezza = |Larghezza = |Profondità = |Profondità media = |Volume = |Coste = |Origine = |Bacino = |Immissari = |Emissari = |Residenza = |Ghiacciato = |Salinità = |Isole = |Insenature = |Mappa = |Didascalia mappa = |Mappa localizzazione = }}

  • Libro

{{Libro |tipo = |titolo = |titoloorig = |titolotraslitterato = |titoloalt = |titoloalfa = |immagine = |didascalia = |autore = |annoorig = |forza_cat_anno = |periodo = |annoita = |editioprinceps = |genere = |sottogenere = |lingua = |ambientazione = |protagonista = |coprotagonista = |antagonista = |altri_personaggi = |personaggi = |serie = |preceduto = |seguito = }}

  • Album

{{Album |titolo = |album di provenienza = |voce artista = |immagine = |tipo album = |giornomese = |anno = |genere = |genere2 = |durata = |etichetta = |produttore = |formato = |larghezza logo= |note = }}

  • Cita web (semplice)

{{Cita web |url = |titolo = |autore = |wkautore = |lingua = |accesso = }}

  • Cita web (esteso)

{{Cita web |url = |titolo = |autore = |wkautore = |sito = |editore = |data = |lingua = |formato = |p = |pp = |cid = |citazione = |accesso = |urlarchivio = |dataarchivio = |urlmorto = }}

  • Cita libro  (semplice)

{{cita libro | nome | cognome | titolo | anno | editore | città}}

  • Cita libro  (più esteso)

{{Cita libro |titolo = |autore = |lingua = |editore = |città = |anno = |p = |pp = }}

  • Cita pubblicazione

{{Cita pubblicazione |titolo = |autore = |curatore = |wkautore = |rivista = |volume = |numero = |editore = |città = |data = |anno = |mese = |p = |pp = |lingua = |ISSN = |doi = |PMID = |id = |cid = |url = |formato = |accesso = |abstract = |urlarchivio = |dataarchivio = |urlmorto = }}

  • Colonne
    • {{Div col}}   {{Div col end}}
    • {{Div col|cols=strette}}   {{Div col end}}
  • Allineamento
    • Per testo:   <div style="text-align:center;"> ... </div>
    • Per tabelle:   style="text-align:left;" |
  • Coordinate
    • Gradi, minuti, secondi {{coord|.. |..|..|N/S|..|..|..|E/W|parametri coordinate|display = title}}
    • Decimale {{coord|latitudine|longitudine|parametri coordinate|parametri template}}
  • Interprogetto
    • {{interprogetto|commons=Category: ...}}