Utente:Nekmar/Sandbox

One Punch ManModifica

Voce:

Esseri misteriosi:

Esseri misteriosi Ugmon: Sono un particolare tipo di esseri misteriosi comparsi nel manga, durante la saga dell'associazione mostri. Si definisce Ugmon: persone discriminate e respinte dalla società, principalmente per un loro aspetto estetico. Tali persone, accumulano nel cuore un odio e un disprezzo smisurato per le ingiustizie subite, arrivando al punto che ciò lì porta a trasformarsi in esseri misteriosi. Questa categoria qui, si rivela anche una tra le più pericolose: più l'individuo in questione accumula odio nel cuore, più potente diventa quando si trasforma, in essere misterioso, raggiungendo i più alti livelli di calamità abbastanza facilmente. Il primo di questa categoria a mostrarsi è Fuhrer Ugly: essere misterioso e uno dei capitani dell'associazione mostri.

Altri personaggi

Fuhrer Ugly: comandante ed essere misterioso dell'associazione mostri. Il suo livello di calamità è Drago. Si mostra come un uomo con la testa deforme, bocca sdentata e il corpo sovrappeso, vestito con una divisa scolastica da studente, che gli sta stretta mostrando una pancia e un ombelico enorme. Nonostante le apparenze, Sweet Mask, nel trovarselo di fronte, percepisce che egli è incredibilmente potente. Riconoscendo che Ugly è un essere misterioso di tipo Ugmon: individui umani discriminati per via del loro aspetto dalla società, e che la loro forza dipenda da quanto odio, essi hanno accumulato nel cuore, prima di trasformarsi. Ugly, ammette di disprezzare fortemente i ragazzi di bell'aspetto, sopratutto verso Sweet Mask, per il suo fascino. Replicando che la forza non è dipesa dalla bellezza oh la bruttezza esteriore dell'individuo.


Eroe Classe S: King: aggiunta

Nel Web Comic, dopo i fatti dell'associazione mostri la fama di King come uomo più forte del mondo aumenta ulteriormente. Ciò però porta King a un terribile stress mentale, consapevole che le richieste per sconfiggere mostri sempre più forti aumenteranno mettendo a rischio la sua vita. Non sopportando più tale condizione, King va a far visita a Bang nel suo dojo che in tanto, si è ritirato dall'associazione eroi per concentrarsi ad addestrare i suoi nuovi allievi. King qui rivela di fronte a Bang, sotto lo sguardo stupito del suo stesso allievo Charanko, che la forza sovrumana con cui è stato considerato King è pura finzione. Ammettendo di essere totalmente debole e che tutte le storie che lo vedono come eroe che ha sconfitto mostri titanici sono tutte inventate. L'eroe chiede infine a Bang di prenderlo come discepolo per potersi rafforzare. Nonostante la verità appresa, Bang ritiene che il suo stile di combattimento non sia adatto a una persona come King, e che nonostante tutto, abbia degli amici e molti fan credono in lui da cui traggono l'ispirazione per affrontare i pericoli, suggerendogli infine di andare a parlare con suo fratello Bomb, il quale gli risponde altrettanto di non conoscere uno stile di combattimento adatto a lui. King va a visitare altri doji ma ogni maestro che incontra è preso dal terrore nel trovarselo davanti, credendo che la sua enorme forza possa distruggerli. King giunge infine in un dojo abbandonato, scoprendo lì poco distante una cascata dove è presente Garo a meditare.


Aggiunta associazione eroi.

Col proseguire della trama, progressivamente, viene svelato che L'Associazione Eroi, spesso agisce in modo subdolo e calcolatore. Alcuni suoi responsabili si rivelano dei corrotti manipolatori che per aumentare la propria influenza e notorietà dell'associazione sulla società, si servono degli eroi più forti, spesso la classe S, per risolvere alcune situazioni cittadine in cambio di soldi e di favori economici. L'eroe di classe S Imperatonino, scopre che gli esseri misteriosi più deboli, sono catturati e tenuti in una prigione sotterranea dell'associazione eroi, per essere venduti come animali da collezione agli uomini ricchi e influenti del mondo. In più di un’occasione però, questi esseri misteriosi, sono riusciti a scappare portando il caos nella popolazione, l'associazione per evitare ogni coinvolgimento fece insabbiare l'accaduto, lasciando poi che fossero gli eroi a occuparsene. Dopo la distruzione delle città Z e la sconfitta di Lord Boros, l'associazione eroi è stata ricostruita come una base privata che ospita solo le persone più ricche e ha disposto gli eroi di classe S (senza che loro lo sappiano) come loro guardie personali. Dopo la disfatta dell'associazione mostri, l'associazione eroi entra in crisi, in quanto, molti eroi avendo scoperto quanto essa sia corrotta, vi hanno perso fiducia, decidendo infine di lasciarla, trasferiti nella nuova Associazione Neo Eroi dipendente da quella vecchia. Altri eroi si sono ritirati per agire in modo indipendente senza più essere controllati. L'associazione eroi invia i suoi dipendenti per reclutare nuovi candidati eroi, ma tutti questi rifiutano, accusando che l'associazione eroi non pensa più alla tutela dei cittadini e che mira solo ai propri interessi.


Hunter X HunterModifica

Associazione Hunter

aggiunta: Esame per diventare Hunter

Per ottenere la licenza per diventare Hunter i partecipanti devono superare una serie di prove, controllati da dei supervisori dell'associazione Hunter. Le prove consistono nel testare le proprie capacità nel modo più svariato: forza, agilità, caccia, astuzia, intelligenza, cucina, sopravvivenza ecc. I candidati hanno il permesso di usare qualsiasi arma a disposizione per superare le prove se queste lo permettono, e non è vietato uccidere il proprio avversario se ce né l'occasione. Infatti, non sono pochi quelli che perdono la vita durante l'esame per ottenere la licenza. In realtà benché non sia stato dichiarato ufficialmente, la sola regola dell'esame di Hunter che è spesso ignorata; consiste che i candidati prima di iniziare l'esame dovrebbero imparare a usare le basi del Nen. Come dichiarato dagli stessi esaminatori, il Nen è la cosa principale che serve per superare senza rischi l'esame.


Izunami
È il maestro di Kurapika. Veste sempre con un kimono di arti marziali, lasciando intendere di essere un combattente esperto ed è in grado di usare il Nen, facendo capire di essere un esperto. Poco dopo che Kurapika ottenne la licenza di Hunter, Izunami si presentò davanti a lui, dichiarando che il destino li aveva fatti incontrare, proclamandosi come suo maestro e dicendo che gli avrebbe insegnato le basi del Nen. Kurapika inizialmente rifiuta, ma si accorge subito delle capacità superiori di Izunami, che gli riesce a rubare la licenza senza alcuno sforzo, scegliendo infine il suo aiuto. Durante l'allenamento, Izunami capisce subito che Kurapika è assetato di vendetta e vuole uccidere la brigata fantasma per avere sterminato il suo clan; cerca di avvertirlo di non andare a cercare vendetta, ma capisce subito che è impossibile, poiché su Kurapika grava la responsabilità e la memoria di tutta la tribù. Inuzami è infine chiamato da Kurapika per partecipare all'incoronazione dei principi verso il continente oscuro.


Beyond Good & Evil AGGIUNTAModifica

Pey'j, seppur riluttante all'inizio, decide di aiutare Jade nella sua impresa. Giunti a destinazione, Jade e Pey'j affrontano il mostro della miniera che si rivela un gigantesco Dom'z. Riusciti infine ad abbatterlo Vengono infine raggiunti da Hanh che si congratula con Jade per le grandi capacità dimostrate. Jade però per le false informazioni ricevute pretende di parlare con Mr De. Castillac per avere delle risposte. Hanh rivela però che il signor Mr. Castillac non è mai esistito chiedendo scusa a Jade per la messa in scena, spiegando che tutto ciò è stato un test per vedere la sua determinazione e le capacità. Hanh rivela infine di essere un membro della rete IRIS, e insieme con alcuni membri è venuto a sapere dell'abilità di Jade nell'investigare, per entrare a far parte della loro rete clandestina. Hanh spiega che la rete IRIS è un'organizzazione segreta che ha come obiettivo salvare il pianeta Hillyano prima che sia tardi, rivelando che le squadre Alpha in realtà sono in combutta con i Dom'Z. Il governo Hillyano non ha avuto tempo di reagire essendo subito sopraffatto dalle squadre Alpha che hanno occupato le loro sedi assumendo il controllo. L'unico modo per fermarli definitivamente è causare una rivolta popolare, mostrando alla gente le foto del vero volto delle squadre Alpha, compromettendo per sempre la loro credibilità. Nel caso Jade avesse accettato, la informa che una delle sedi della rete IRIS è collocata di nascosto al Barracuda, chiedendo di Occhio di Lince e di usare la parola d'ordine: Anche nel guscio la perla diviene schiava della corrente. Oltre ai soldi necessari per il faro, Jade è convinta che questo possa fermare la guerra definitivamente prima che altri innocenti muoiano, scegliendo infine di accettare l'invito a fare parte della rete IRIS. Andata al Barracuda Jade fa la conoscenza oltre a Hanh e Occhio di Lince, di altri loro compagni: Meï, una ragazza felina sapiens, addetta alla distribuzione del loro giornale e Nino, operatore radio e attacca manifesti. Hanh rivela che fu Occhio di Lince a proporre il test della caverna per Jade, vedendo subito in lei grandi potenzialità. Hans rivela che la situazione sta degenerando rapidamente: una bomba dei Dom'z è esplosa nel canale vicino alla città. Tutto il settore è stato messo in quarantena, le squadre Alpha sono intervenute, ma tutte le persone che hanno imbarcato sono scomparse. Nino avendo fatto delle ricerche approfondite, ha scoperto che le vittime rapite dalle squadre Aplha, sono portate alla Fabbrica di Nutri Pillole, poi trasportate ai vecchi Mattatoi, e spediti infine sulla luna. Il gruppo di IRIS non sa cosa succede alle vittime, perché nessuno dei loro agenti ha fatto ritorno. Quattro giorni fa, essi hanno perso i contatti con Doppia H, il loro migliore agente e fidato amico. Nonostante il pericolo, Jade accetta l'incarico e insieme Pey'j si dirige alla fabbrica di Nutri Pillole. Entrati all'interno, Jade si prepara a scattare le foto ma prima di procedere, Pey'j consegna un disco a Jade dicendo che è importante che lei lo veda. Pey'j viene però scoperto dalle squadre Alpha venendo infine catturato. Leggendo il disco, esso si rivela una registrazione di Pey'j, che spiega a Jade che era un grande amico dei suoi genitori e che furono costretti venti anni fa a separarsi per problemi con le autorità. I genitori di Jade affidarono lei a Pey'j perché se ne prendesse cura, nascondendosi sul pianeta Hillys. La registrazione svela infine che lei e Pey'j giunsero sul pianeta con il Beluga: l'astronave che costruì insieme al padre di Jade e che è nascosta al faro, nel caso Jade avesse avuto bisogno di usarlo in futuro. Avanzando per la fabbrica, Jade trova infine Doppia H, che è stato chiuso in una macchina di conversione mentale Dom'Z creato dalle squadre Alpha. Dopo averlo liberato Doppia H, ringrazia, Jade, per avergli salvato la vita offrendogli aiuto per continuare la missione. Proseguendo per le aree, Jade trova infine la sala, dove gli abitanti di Hillys sono chiusi in dei contenitori, trasferiti poi al mattatoio. Jade trova negli armadietti le scarpe di Pey'j ma di lui nessuna traccia. Vedendo la registrazione di sorveglianza, Jade scopre che Pey'j è stato mandato al vecchio Mattatoio con le altre vittime. Prossima a finire il servizio, Jade riesce infine a scattare una foto a un rappresentante delle squadre Alpha senza il casco, mostrando che parte del suo volto è coperto da un parassita Dom'Z. Raggiunta la zona di decollo delle navi, Jade vede suo zio Pey'j essere caricato sull'astronave diretta verso i Mattatoi. Jade nel tentativo di raggiungerlo viene fermata da un Dom'Z. Con l'intervento di Doppia H, Jade riesce infine a sconfiggerlo. Prossimi a partire, Doppia H inizia a dar segni di deperimento, un parassita Dom'Z l’ha infine infettato. Jade riesce a trasportare Doppia H alla rete IRIS, dove i suoi compagni gli somministrano un antidoto riuscendo a salvarlo. Jade in quel momento ha visioni di una strana creatura simile a un oracolo che gli sta parlando. Hanh e il suo gruppo si congratulano con Jade per il coraggio dimostrato. Le prove scattate sono l'inizio della rivolta di Hillys. La prossima missione sono infine i vecchi Mattatoi. La governatrice di Hillys anche lei in accordi con la rete IRIS, consegna tramite email a Jade, i codici per entrare nei Mattatoi. Doppia H ripresosi, offre aiuto a Jade aiutandola nelle sue prossime indagini. Infiltratisi nei vecchi mattatoi, Jade fa delle foto alle macchine delle squadre Alpha che generano Dom'Z e di come le vittime siano trasportate in un'astronave diretta sulla base lunare. Tornati alla base IRIS al Barracuda, Jade e Doppia H conoscono infine la governatrice di Hillys, che li ringrazia per le prove trovate. Consegnando Jade un pass per accedere alle zone della città chiuse dalle squadre Alpha. In quel momento alla radio giunge la voce del capo della rete IRIS. Jade scopre stupita che si tratta di suo zio Pey'j e che la sua identità era ignora anche alla rete IRIS. Pey'j rivela di essere stato portato sulla luna, riferendo infine di mandare a Jade il messaggio di cercare l'astronave nascosta al faro. Ora che sono certi che le vittime sono mandate sulla luna, Hanh ritiene che l'astronave sia essenziale per terminare il servizio. Nino spiega che le squadre Alpha usano un comunicatore spaziale a lungo raggio per mandare la loro propaganda sul pianeta. Impossessandosene possono trasmettere la verità dai loro stessi schermi a tutto il pianeta, scatenando infine la rivolta. Girando per i settori delle squadre Alpha in cerca di altre notizie, Jade è scoperta dal Generale Kehck che cerca di catturarla. Con l'aiuto di Doppia H Jade riesce infine a scappare. Il Generale Kehck, fa pedinare i due dai suoi soldati che attaccano infine il faro, distruggendolo, rapendo tutti i bambini. Jade, approdata sull'isola, osserva la devastazione lasciata dalle squadre Aplha, crollando in un profondo stato di shock. Il solo superstite è il cane Baubau. Jade ritiene che tutto sia ormai perduto ma Doppia H, seppur rattristato, la incoraggia a non arrendersi, affermando che Pey'j e i bambini sono ancora vivi sulla luna. Consapevole che c'è ancora speranza, Jade trovata la forza di rialzarsi. Trovando i computer nascosti di Pey'j riesce accedere allo scomparto segreto dove è nascosto il Beluga, scoprendo che il codice di accesso era nascosto sotto le scarpe di Pey'j che aveva ritrovato alla fabbrica. Riparato il Beluga, i due partono infine per lo spazio, raggiungendo la base lunare Dom'Z. Avvicinandosi alla tana dove risiede il capo dei Dom'Z, Jade trova infine Pey'j racchiuso in un bozzolo. Riuscendo ad aprirlo, scopre con dolore che Pey'j è ormai morto. Col cuore a pezzi Jade stringendo la sua mano, promette che terminato il servizio, tornerà a prenderlo per portarlo a casa. Raggiunta la tana del Grande Sacerdote Dom'Z, Jade riesce a scattare una foto a lui insieme al Generale Kehck. Il Grande Sacerdote Dom'Z afferma sofferente di non avere più molto tempo e solo Jade è in grado di salvarlo, chiedendo al generale di inviare i suoi soldati per cercarla. Scattate le foto, Jade insieme Doppia H fanno ritorno al comunicatore spaziale per diffondere le notizie, ricevendo un messaggio della rete IRIS che gli rivela con stupore che Pey'j è miracolosamente vivo. Stupita, Jade torna indietro, trovando Pey'j in piedi vivo che lo abbraccia felicemente. Jade non riesce a comprendere ciò che è successo, e Pey'j rivela che è stata lei ad averlo riportato in vita, affermando che dentro Jade vi è un enorme potere che sta lentamente riaffiorando. Jade ha usato inconsapevolmente il suo potere quando ha stretto la mano a Pey'j. Jade vorrebbe andare subito nella cripta per salvare i bambini ma Pey'j afferma che sono numericamente inferiori per affrontare le squadra Alpha. Doppia H afferma chela sola possibilità che hanno è inviare la loro notizia tramite il comunicatore. Il trio raggiunto la sala di controllo si prepara a diffondere la notizia, ma i comandi vengono bloccati. Secundo, l'I. A che risiede nel computer di Jade interviene in quel momento, baipassando la sicurezza del comunicatore mandando le loro notizie sugli schermi delle squadre Alpha sulla terra. Il popolo di Hillys scopre infine la verità, scatenando infine la rivolta. In quel momento il Generale Kehck attiva il comando di autodistruzione del comunicatore. Jade, Doppia H e Pey'j riescono infine a scappare ma sono catturati dall'astronave del generale con un raggio attraente intento a distruggerli. Il Beluga riesce a contrastare infine l'astronave del generale che precipita. Jade entrata nella sua cabina per disattivare il raggio, trova il generale moribondo che gli rivela che i bambini del faro sono morti e che hanno prosciugato la loro energia vitale per prolungare la propria vita. Rivelando come ultima cosa che il Grande Sacerdote Dom'Z era sulle tracce di Jade da secoli e che ora che l'ha trovata non la lascerà più andare. Jade però, con i suoi poteri appena scoperti sa che c'è ancora speranza per le vittime uccise dai Dom'Z. Diretti alla Grande Cripta, il Beluga è attaccato dalle navi delle squadre Alpha, ma in soccorso di Jade interviene la flotta di Hillys che permette al trio di proseguire. Entrati nella Grande Cripta Jade, insieme a Doppia H e Pey'j si trova davanti al Grande Sacerdote Dom'Z che si rivela, essere la creatura che a volte Jade vedeva nei suoi sogni. Il Grande Sacerdote Dom'Z afferma che finalmente Jade è tornata da lui è in quel momento attiva una trappola che cattura tutte le navi di Hillys e le squadre Alpha. In quel momento gli occhi di Jade iniziano a brillare di luce cadendo in una sorte di trance. Il Grande Sacerdote Dom'Z afferma che Jade non è quello che crede di essere e che Pey'j gli ha tenuto nascosto le sue vere origini. Pey'j interviene in quel momento affermando che ciò non è vero e di non ascoltarlo, ma Il Grande Sacerdote Dom'Z lo cattura tramite un raggio insieme a Doppia H. Egli afferma che Jade è in realtà un suo strumento e la fonte principale del suo potere. Ma che gli fu poi sottratta e resa umana nella speranza di distruggerlo. Il Grande Sacerdote Dom'Z però riuscì a sopravvivere nutrendosi dell'energia vitale delle sue vittime. Il Grande Sacerdote Dom'Z cerca infine di sopraffare la parte umana di Jade, lei liberatasi dal controllo infine lo combatte. Jade riuscendo a resistere ai suoi attacchi mentali e alle sue illusioni riesce infine a ucciderlo, facendolo esplodere in una bomba di luce. L'intera cripta è avvolta da una forte luce, Jade guardando l'oracolo chiude lentamente gli occhi iniziando a pulsare di energia. L'oracolo prendendola delicatamente, la innalza e Jade con i suoi poteri riporta in vita tutte le persone morte dentro la cripta, tra cui i bambini dell'orfanotrofio. Riportati in vita, tutte le persone escono dai bozzoli dei Dom'Z avvolti dalla luce creando una spirale. Pey'j e Doppia H ripresa conoscenza sono soccorsi da Hanh e i suoi compagni giunti grazie all'aiuto dell'esercito di Hillys, che irrompono in quel momento nella Grande Cripta guardando tutti stupefatti la manifestazione dei poteri di Jade. La scena termina con Jade che apre gli occhi sorridendo felice.



REDLINEModifica

In quel momento giunge il colonnello Volton, superiore di Deyzuna, il quale lo malmena per avere trasgredito gli ordini. Poiché si trovano su territorio neutrale, Volton non li può arrestare. Recuperato Little Deyzuna, avverte i piloti di prepararsi per la corsa e che lì attaccherà col suo intero esercito. JP accompagna Sonshee alla sua officina, salutandosi affettuosamente. Viene mostrato in un flash back, che JP e Fresbee hanno conosciuto Sonshee già da ragazzi in passato, benché lei non sembri ricordarsi di loro. Tornato in officina, Old Man rivela a JP che Fresbee gli ha procurato un motore TRZ Air Master 4, uno dei motori più potenti in assoluto in circolazione. Old però si rifiuta di montarlo sull'auto perché la sua potenza è del tutto instabile e che potrebbe essere fatale per JP se non riesce a controllarlo. Fresbee ha però fiducia nella guida di JP e che egli come meccanico riuscirà a modificarlo per il suo transam. Nonostante Old Man sia contrario alla fine accetta. Prossima a cominciare la Redline, il telegiornale svela l'identità dei piloti partecipanti:

  • Machine Head Tetsujin, soprannominato anche Mister Redline. E' il campione in carica della Redline, che a bordo della sua God Wing ha vinto il gran premio per quattro volte di fila ed è rimasto imbattuto per oltre vent'anni. Machine Head, si differenza dagli altri piloti, per avere sviluppato, la capacità, di fondersi totalmente con la sua auto, a livello cibernetico potendola guidare al massimo.
  • Boiboi e Bosbos, chiamate anche le Super Boins. Ragazze ultra sexy e star famose del pianeta Supergrass, non che educatrici della stessa principessa ultima erede del potere magico. Nonostante esse abbiano poteri magici, non gli è permesso usarli alla Redline. Amano spesso mettersi in mostra davanti alle telecamere, e promettono alla principessa che vinceranno il gran premio.
  • Linchman & Jonnyboya, fratelli e famosi cacciatori di taglie. Famosi per avere cacciato e catturato parecchi criminali per incassare la taglia. Sono stati battuti cinque anni fa da Machine Head, e intendono vendicarsi alla prossima Redline, avendo potenziato il loro veicolo.
  • Hashmen Frini, alias Gori-Rider, conosciuto come il famoso poliziotto corrotto, e che punisce in modo molto violento chi lo sfida nelle autostrade a gare di velocità. Le voci sostengono che nonostante egli sia un modello esemplare, sembra essere in rapporti intimi con la sua partner e che tradisca la propria moglie. Ha catturato e punito severamente Miki e Todoroki, campioni della Blueline che si volevano candidare per la Yellowline.
  • Miki e Todoroki: fratelli umani provenienti dal pianeta terra (Pianeta Blu). Sono i campioni della Blueline, e famosi pirati delle strade pubbliche. Intendono vendicarsi più che mai di Gori-Rider per averle prese da quest'ultimo che li ha infine arrestati. Todoroki preso dalla rabbia non riesce a trattenersi insultando apertamente Gori-Rider davanti alle telecamere.

In tanto gli operai, commissionati dalla Redline, s’infiltrano a Roboworld sabotando la centrale elettrica. Linchman & Jonnyboya andati nello spazio causano un boicottaggio ai satelliti I.A muniti di potenti cannoni laser solare per evitare che il Presidente li possa utilizzare durante la corsa, per fare in modo che le telecamere possano riprendere tutto quello che accadrà su Roboworld

Sonshee ascoltando il telegiornale scopre che JP, nonostante sia conosciuto come il pilota gentiluomo è indagato per un passato di corse truccate lasciandola ferita. Giunto il giorno della Redline, la principessa di supergrass unitasi alla commissione della Redline, usando i suoi poteri comanda delle navicelle e traccia la linea del traguardo sopra il palazzo del presidente. In seguito fa materializzare la sua astronave personale per far sbarcare i piloti e dare il via alla corsa. Il presidente da infine l'ordine di attaccare la nave con i satelliti ma l'intento fallisce poiché sono stati danneggiati. JP prima di partire saluta Sonshee ma lei si mostra fredda affermando che ora sono avversari e che si affronteranno sulla pista. Sganciati i piloti, la gara può finalmente avere inizio. Volton avendo il consenso del presidente mobilita l'intero esercito per dare la caccia ai piloti. Tra questi vi è anche Little Deyzuna a bordo del suo veicolo modificato pronto per dare la caccia ai suoi ex compagni. L'esercito inizia subito ad attaccare i piloti e ben presto lo scontro si trasforma in un campo di battaglia.


PARTE FINALE


L’attacco improvviso, costringe i piloti a uscire dalla pista andando ognuno in ogni direzione, riuscendo infine a superare l’attacco dell’esercito del colonnello Shinkai riguadagnando velocità. Sonshee e Linchman & Jonnyboya contrastando i soldati di Roboworld si affrontano sulla strada, dove Sonshee riesce infine a superarli. Miki e Todoroki sono raggiunti da Little Deyzuna deciso a sconfiggerli personalmente. I due accettano la sfida, facendo uno scontro testa a testa con Deyzuna. JP intanto rimasto indietro rispetto agli altri, sta cercando di adattarsi al nuovo motore della macchina. Usando il turbo, JP rimonta velocemente raggiungendo gli altri piloti. Boiboi e Bosbos, rivelando che la loro macchina può diventare un mecha respinge i soldati di Roboworld. Little Deyzuna, preso dallo spirito di competizione, sceglie di ignorare gli ordini del colonnello Voltron e che ora è più che deciso a partecipare come pilota alla Redline e vincere il gran premio e sconfiggere infine Todoroki. Tutti i piloti si ritrovano infine nella zona 7-X di Roboworld continuando la corsa. Gori-Rider seguito da Miki e Todoroki, sono riusciti ad evitare l’assalto dei soldati di Voltron creando una galleria sotto terra. Nel frattempo, gli operai, commissionati dalla Redline, raggiungono i sotterranei della zona 7X. Consapevoli che l’esercito di Voltron avrebbero presto annientato i piloti, cercano infine di accedere al laboratorio segreto sotto terra per svegliare Funky Boy: una gigantesca arma biologica di distruzione di massa ancora dormiente. Poiché ancora un cucciolo se si svegliasse, diverrebbe instabile scatenando una distruzione incontrollata sul pianeta. In tanto nella gara: Miki e Todoroki, risalgono in superficie riunendosi agli altri piloti che vengono subito attaccati dai soldati di Voltron. JP riesce infine a raggiungere gli altri piloti schivando i bombardamenti. In quel momento giunge la porta aerea spaziale di Voltron che scatena l’intero esercito di Roboworld contro i piloti della Redline. Un massiccio bombardamento, distrugge il veicolo di Sonshee ma lasciando lei incredibilmente illesa. JP decide di fermarsi per andare a soccorrerla. Gori-Rider, avendo perso la strada cade accidentalmente dentro il laboratorio segreto, danneggiando il rivestimento che copriva Funky Boy che alla fine si risveglia. Senza alcun controllo la creatura inizia ad attaccare a caso tutto ciò che lo circonda spazzando via l’esercito di Voltron. Riattivati i satelliti a cannone laser, il Presidente fa distruggere Funky Boy. L’attacco distrugge l’intera area che fa perdere temporaneamente le trasmissioni. Ripreso il segnale, Old Man, osservando la macchina di JP si accorge che Frisbee vi ha inserito un esplosivo. Nonostante il pesante attacco tutti i piloti e alcuni soldati di Voltron sono infine sopravvissuti. Sonshee cerca infine di rimettere in moto il suo veicolo ma senza successo compromettendo così di continuare la corsa e di avere ormai perso. JP tutta via si offre di farla salire nel suo Transam, per aiutarla a coronare il suo sogno di vincere alla Redline promettendo che entrambi ci riusciranno. Sonshee domanda infine a JP la verità sulle corse truccate per il quale era stato arrestato. JP rivela che quello che dicono i giornali è vero, poiché otto anni fa in una precedente corsa, JP e Fresbee erano all’apice del successo. Per avere un motore e un telaio più potente per le successive gare, Fresbee si rivolse alla mala, ipotecando il denaro della corsa. Un poliziotto infiltrato nell’organizzazione intercettò Fresbee catturandolo. JP per cercare di salvarlo si fece arrestare a sua volta. Vincere alla Redline avrebbe permesso ai due di cancellare i propri debiti e di essere infine liberati. Sonshee comprende finalmente la verità e l’animo sincero di JP, entrambi si promettono reciprocamente di realizzare i propri sogni vincendo la corsa. Dei brandelli di Funky Boy rimasti intatti nell’attacco permettono al mostro di rigenerarsi tornando ad attaccare. Perso l’esercito, Voltron si fonde con un’altra arma biologica prendendone il controllo, contrastando Funky Boy, ordinando ai soldati superstiti di inseguire i piloti che hanno ripreso la corsa. JP e Sonshee recuperano rapidamente terreno arrivando tra i primi in testa. Il capo della mala, contravvenendo agli accordi presi, decide di chiudere in anticipo le scommesse e ordina di far attivare a Fresbee il detonatore. Rifiutandosi Fresbee viene pestato brutalmente. Sul punto di essere ucciso, in suo aiuto accorre Old Man che facendo irruzione nella stanza, armato di fucile uccide i sicari e il capo della mafia. Recuperato il detonatore, ricorda e Fresbee che loro e JP restano insieme fino alla fine. Machine Head che in tanto è arrivato in prima posizione, mette in difficoltà Todoroki e Deyzuna. JP e Sonshee riescono a superarli arrivando a confrontarsi con Machine Head. Machine Head riconosce il valore di pilota di JP e lo sfida apertamente a rivaleggiare con lui. Tirando fuori uno Steamlight, Machine Head lo utilizza partendo a velocità super sonica. Sonshee utilizzando a sua volta il suo, permette all’auto di JP di inseguirlo. Linchman & Jonnyboya, Gori-Rider, Miki e Todoroki, Boiboi e Bosbos, Shinkai, Trava e Deyzuna, esaltati per lo scontro tra JP e Machine Head vanno a massima velocità per godersi lo scontro finale. I soldati rimasti di Roboworld non riescono più a raggiungere i piloti restando indietro. Prossimi al traguardo, l’astronave della commissione Redline, esce dal terreno tramite un buco dimensionale distruggendo il palazzo del presidente e il suo governo, trasformandosi nella linea d’arrivo. JP, Sonshee e Machine Head fanno un testa a testa prossimi all'arrivo. JP cerca di superare Machine Head, ma non ha più niente per aumentare la velocità. Old Man guardando la trasmissione con Fresbee, preso da una sbronza, attiva accidentalmente il detonatore che fa esplodere la macchina di JP. La macchina di Sonshee diventa un razzo che raggiunge Machine Head che utilizzando un’altra Steamlight, si da, la spinta finale. La macchina di JP in quel momento esplode totalmente, spingendo in avanti JP e Sonshee che sono avvolti da un fuoco blu che li protegge, guadagnando gli ultimi centimetri rimasti tagliando infine la linea d’arrivo, vincendo la Redline. Tutti i popoli dei pianeti esultano per la vittoria con trepidazione. Linchman & Jonnyboya, Gori-Rider, Miki e Todoroki, Boiboi e Bosbos, Shinkai, Trava, raggiungono pochi attimi dopo la linea d’arrivo, ma ognuno di loro è felice e soddisfatto così per avere partecipato a quella gara dando il massimo. Sonshee e JP volteggiando sopra le luci rosa della linea d’arrivo si scambiano un bacio passionale, sotto gli sguardi divertiti dei piloti dichiarandosi amore reciproco.


Redline


Redline è il nome della gara automobilistica illegale più grande dell'universo che si svolge una volta ogni cinque anni in un luogo dello spazio che è rivelato poco prima della partenza. L'unico modo per qualificarsi è di essere tra i primi della precedente gara: la Yellowline. E l’ultima in questo momento, si svolge sul pianeta Dorothy in un deserto alieno, vista dai cittadini di varie razze dei mondi, che la seguono con trepidazione. In queste gare, arrivare al primo posto è l'apice di ogni pilota, ed essi possono attrezzare il proprio mezzo con ogni tipo di arma, scatenando delle vere e proprie battaglie in corsa all'ultimo sangue. Il pilota protagonista JP vuole partecipare alla Redline, e per qualificarsi ha bisogno di ottenere una buona posizione nella Yellowline. JP si distingue dagli altri piloti poiché egli non mette nessun tipo di arma nella propria macchina, se non degli acceleratori per aumentare la propria velocità fino ai limiti dell'impossibile. Ciò gli ha dato la fama di JP il bravo ragazzo. Durante la Yellowline, i piloti presentati nel gruppo di testa sono:

   1° Sonoshee McLaren, -a bordo del suo hover jet Crab Sonoshee,- giovane ragazza che partecipa per la prima volta alla Yellowline, mostrandosi fin da subito incredibilmente abile, rimanendo in testa al primo posto negli ultimi 50 km prima del traguardo.
   2º posto Captain-2-Block primo campione della Redline
   3 posto Markide e Spark
   4º posto Psychoman e Lotton

Successivamente il gruppo rimasto indietro vi sono:

   Deguon, ragazza campionessa, del pianeta Supergrass, dominato dalla principessa maga dai poteri divini
   Bons campione locale del pianeta Dhoroty dove è in corso la Yellowline

All'ultimo posto rimane JP. Benché i presentatori considerino che egli non abbia speranza di rimontare, JP mostra all'ultimo momento un iper turbo che gli fà raggiungere in pochi secondi il gruppo di testa. Gli altri piloti cercano di attaccarlo con le armi più disparate di cui dispongono, ma ancora una volta, JP impressiona tutti, mostrando grandi capacità di guida, schivando i suoi avversari senza problemi. In tanto Captain-2-Block si scontra con Sonshee per guadagnare la prima posizione, per essere poi raggiunti da JP che scambia uno sguardo con Sonshee. La lotta tra gli automobilisti si fa violenta, e infine JP e Sonshee riescono a passare in testa. Fresbee, alieno e amico d’infanzia di JP e suo meccanico sono in affari loschi con il capo di un'organizzazione criminale che li sfrutta per aumentare i propri guadagni e fa in modo che JP perda all'ultimo istante. In caso di vittoria, Fresbee avrebbe pagato con la vita. Prossimi al traguardo, Sonshee riesce infine a passare in testa. JP determinato a vincere, spinge oltre i limiti, il suo veicolo, riuscendo a superarla. Prossimo a tagliare il traguardo, Fresbee attiva il detonatore che fa esplodere una bomba piazzata sulla macchina finendo per sbattere violentemente contro il guardrail, dando così l'occasione a Sonshee di arrivare prima, seguita poi dagli altri partecipanti, facendo rimanere JP ultimo. Terminatosi la gara, JP è ricoverato in ospedale col piede e il braccio sinistro ingessati, guardando il telegiornale della vittoria di Sonoshee McLaren, divenuta nuova campionessa della Yellowline qualificandosi così per la Redline. Fresbee entrato nella stanza porta la valigia con i soldi della partita truccata per pagare la cauzione e le cure di JP. Si scopre che entrambi avevano organizzato tutto fin dal principio. In quel momento decine di giornalisti irrompono nella stanza, rilevando che JP si è qualificato per la Redline. JP e Fresbee restano confusi da tale affermazione, poiché egli è rimasto tra gli ultimi della Yellowline, alche i giornalisti insistono che guardino il telegiornale per sapere gli ultimi aggiornamenti della futura corsa. Il duo scopre che i candidati della redline Kurukuru-Danza e Shoto O-jin hanno rinunciato a partecipare, venendo sostituiti dai fratelli Miki e Todoroki, vincitori della Blueline e infine JP che con le sue capacità della Yellowline ha fatto colpo sul pubblico che hanno votato per la sua partecipazione. I giornalisti rivelano che Kurukuru-Danza e Shoto O-jin si sono ritirati perché la Redline si sarebbe tenuta con assoluto terrore di Fresbee, sul pianeta Roboworld: un mondo militarista e totalitario con le armi più tecnologicamente avvanzate in grado di spazzare via interi continenti. In quel momento, il presidente di Roboworld si presenta davanti alle telecamere, annunciando che impedirà con ogni mezzo che la Redline si svolga nel suo pianeta, dichiarando apertamente guerra. Minacciando di uccidere con ogni mezzo tutti gli intrusi che giungeranno. JP pettinandosi i capelli ordina a Fresbee di usare i soldi appena ricevuti per riparare il suo Transam, dichiarando euforico davanti alle telecamere che giungerà a Roboworld per la Redline. Pagata la sua cauzione, JP è così messo in libertà provvisoria. Nonostante le minacce del presidente di Roboworld, tutti quanti transitano su Europass uno dei satelliti di Roboworld, che era stato ceduto anni addietro alla confederazione, divenuto per tanto territorio neutrale. Qui gli stabilimenti dei rifugiati diventano luoghi perfetti per organizzare la Redline. In tanto il presidente di Roboworld ordina alla sua troupe d'elite di prepararsi al combattimento, perché il loro pianeta riserva migliaia di armi illegali di distruzione globale. JP arrivato da poco su Europass va a trovare il suo vecchio amico e procuratore di pezzi, Old Man Mole, il quale ha ricevuto la valigia di Fresbee per riparare il Transam e procuare i pezzi per migliorarlo. Old vorrebbe mettere delle armi sul Transam, e JP insiste di volere solo nuovi acceleratori. Old non si fida di Fresbee poiché lo accusa di essere diventato un corrotto che è entrato in affari con la mala. Esauriti i convenevoli, JP va in un ristorante conoscendo di persona Sonshee, che lo riconosce subito. JP ammette di essere rimasto sorpreso di come Sonshee sia riuscita a guidare un hover jet in una gara difficile come la Yellowline. Lei spiega che suo padre era un meccanico e tramite lui ha ricevuto la passione per le vetture. Mostrando infine il suo ciondolo a JP che si rivela, essere un cristallo di Steamlight, un minerale misterioso infuso di una potente energia sconosciuta le cui voci dicono che sia composto di sogni cristallizzati e che se usata come carburante può portare a velocità inimmaginabili. Tra i due sembra nascere un'atmosfera romantica, ma vengono subito interrotti da Shinkai, altro partecipante della Redline, insieme al suo compagno Trava, il quale faceva parte in passato dell'esercito di Roboworld per poi essersene andato. Shinkai, ammette subito di sapere chi è JP e che è convinto come dicono i giornalisti che lui è solo un rimpiazzo e che non ha le qualità di un vero pilota. Trava viene attaccato in quel momento da Little Deyzuna, suo ex compagno dai comportamenti infantili, che lo malmena violentemente, per averelo abbandonato nell'esercito. Nello stesso tempo compare Machine Head, campione in carica attuale del Redline considerato il pilota più veloce dell'universo. In quel momento giunge il colonnello Volton, superiore di Deyzuna, il quale lo malmena per avere trasgredito gli ordini. Poiché si trovano su territorio neutrale, Volton non può arrestare i piloti. Recuperato Little Deyzuna, avverte i presenti di prepararsi per la corsa e che lì attaccherà col suo intero esercito. JP accompagna Sonshee alla sua officina, salutandosi affettuosamente. Viene mostrato in un flash back, che JP e Fresbee hanno conosciuto Sonshee già da ragazzi in passato, benché lei non sembri ricordarsi di loro. Tornato in officina, Old Man rivela a JP che Fresbee gli ha procurato un motore TRZ Air Master 4, uno dei motori più potenti in assoluto in circolazione. Old Man però si rifiuta di montarlo sull'auto perché la sua potenza è del tutto instabile e che potrebbe essere fatale per JP se non riesce a controllarlo. Fresbee ha però fiducia nella guida di JP e che egli come meccanico riuscirà a modificarlo per il suo transam. Nonostante Old Man sia contrario alla fine accetta. Prossima a cominciare la Redline, il telegiornale svela l'identità dei piloti partecipanti:

   Machine Head Tetsujin, soprannominato anche Mister Redline non che il favorito degli spettatori. È il campione in carica della Redline, che a bordo della sua God Wing ha vinto il gran premio per quattro volte di fila ed è rimasto imbattuto per oltre vent'anni. Machine Head, si differenza dagli altri piloti, per avere sviluppato, la capacità, di fondersi totalmente con la sua auto, a livello cibernetico potendola guidare al massimo.
   Boiboi e Bosbos, chiamate anche le Super Boins. Ragazze ultra sexy e star famose del pianeta Supergrass, non che educatrici della stessa principessa ultima erede del potere magico. Nonostante esse abbiano poteri magici, non gli è permesso usarli alla Redline. Amano spesso mettersi in mostra davanti alle telecamere, e promettono alla principessa che vinceranno il gran premio.
   Linchman & Jonnyboya, fratelli e famosi cacciatori di taglie. Famosi per avere cacciato e catturato parecchi criminali per incassare la taglia. Sono stati battuti cinque anni fa da Machine Head, e intendono vendicarsi alla prossima Redline, avendo potenziato il loro veicolo.
   Hashmen Frini, alias Gori-Rider, conosciuto come il famoso poliziotto corrotto, e che punisce in modo molto violento chi lo sfida nelle autostrade a gare di velocità. Le voci sostengono che nonostante egli sia un modello esemplare, sembra essere in rapporti intimi con la sua partner e che tradisca la propria moglie. Ha catturato e punito severamente Miki e Todoroki, campioni della Blueline che si volevano candidare per la Yellowline.
   Miki e Todoroki: fratelli umani provenienti dal pianeta terra (Pianeta Blu). Sono i campioni della Blueline, e famosi pirati delle strade pubbliche. Intendono vendicarsi più che mai di Gori-Rider per averle prese da quest'ultimo che li ha infine arrestati. Todoroki preso dalla rabbia non riesce a trattenersi insultando apertamente Gori-Rider davanti alle telecamere.

Nel frattempo gli operai, commissionati dalla Redline, s’infiltrano a Roboworld sabotando la centrale elettrica, mentre Linchman & Jonnyboya, andati nello spazio causano un boicottaggio ai satelliti muniti di cannoni laser per evitare che il Presidente li possa utilizzare durante la corsa, e per fare in modo che le telecamere della commissione possano riprendere tutto quello che avverrà su Roboworld.

Sonshee ascoltando il telegiornale scopre che JP, nonostante sia conosciuto come il pilota gentiluomo è indagato per un passato di corse truccate lasciandola ferita. Giunto il giorno della Redline, la principessa di supergrass unitasi alla commissione della Redline, usando i suoi poteri comanda delle navicelle e traccia la linea del traguardo sopra il palazzo del presidente. In seguito fa materializzare la sua astronave personale per far sbarcare i piloti e dare il via alla corsa. Il presidente da infine l'ordine di attaccare la nave con i satelliti ma l'intento fallisce poiché sono stati danneggiati. JP prima di partire saluta Sonshee ma lei si mostra fredda affermando che ora sono avversari e che si affronteranno sulla pista. Sganciati i piloti, la gara può finalmente avere inizio. Volton avendo il consenso del presidente mobilita l'intero esercito per dare la caccia ai piloti. Tra questi vi è anche Little Deyzuna a bordo del suo veicolo modificato pronto per dare la caccia ai suoi ex compagni. L'esercito inizia subito ad attaccare i piloti e ben presto lo scontro si trasforma in un campo di battaglia.L’attacco improvviso, costringe i piloti a uscire dalla pista andando ognuno in ogni direzione, riuscendo infine a superare l’attacco dell’esercito del colonnello Shinkai riguadagnando velocità. Sonshee e Linchman & Jonnyboya contrastando i soldati di Roboworld si affrontano sulla strada, dove Sonshee riesce infine a superarli. Miki e Todoroki sono raggiunti da Little Deyzuna deciso a sconfiggerli personalmente. I due accettano la sfida, facendo uno scontro testa a testa con Deyzuna. JP intanto rimasto indietro rispetto agli altri, sta cercando di adattarsi al nuovo motore della macchina. Usando il turbo, JP rimonta velocemente raggiungendo gli altri piloti. Boiboi e Bosbos, rivelando che la loro macchina può diventare un mecha respinge i soldati di Roboworld. Little Deyzuna, preso dallo spirito di competizione, sceglie di ignorare gli ordini del colonnello Voltron e che ora è più che deciso a partecipare come pilota alla Redline e vincere il gran premio e sconfiggere infine Todoroki. Tutti i piloti si ritrovano infine nella zona 7-X di Roboworld continuando la corsa. Gori-Rider seguito da Miki e Todoroki, sono riusciti ad evitare l’assalto dei soldati di Voltron creando una galleria sotto terra. Nel frattempo, gli operai, commissionati dalla Redline, raggiungono i sotterranei della zona 7X. Consapevoli che l’esercito di Voltron avrebbero presto annientato i piloti, cercano infine di accedere al laboratorio segreto sotto terra per svegliare Funky Boy: una gigantesca arma biologica di distruzione di massa ancora dormiente. Poiché ancora un cucciolo se si svegliasse, diverrebbe instabile scatenando una distruzione incontrollata sul pianeta. In tanto nella gara: Miki e Todoroki, risalgono in superficie riunendosi agli altri piloti che vengono subito attaccati dai soldati di Voltron. JP riesce infine a raggiungere gli altri piloti schivando i bombardamenti. In quel momento giunge la porta aerea spaziale di Voltron che scatena l’intero esercito di Roboworld contro i piloti della Redline. Un massiccio bombardamento, distrugge il veicolo di Sonshee ma lasciando lei incredibilmente illesa. JP decide di fermarsi per andare a soccorrerla. Gori-Rider, avendo perso la strada cade accidentalmente dentro il laboratorio segreto, danneggiando il rivestimento che copriva Funky Boy che alla fine si risveglia. Senza alcun controllo la creatura inizia ad attaccare a caso tutto ciò che lo circonda spazzando via l’esercito di Voltron. Riattivati i satelliti a cannone laser, il Presidente fa distruggere Funky Boy. L’attacco distrugge l’intera area che fa perdere temporaneamente le trasmissioni. Ripreso il segnale, Old Man, osservando la macchina di JP si accorge che Frisbee vi ha inserito un esplosivo. Nonostante il pesante attacco tutti i piloti e alcuni soldati di Voltron sono infine sopravvissuti. Sonshee cerca infine di rimettere in moto il suo veicolo ma senza successo compromettendo così di continuare la corsa e di avere ormai perso. JP tutta via si offre di farla salire nel suo Transam, per aiutarla a coronare il suo sogno di vincere alla Redline promettendo che entrambi ci riusciranno. Sonshee domanda infine a JP la verità sulle corse truccate per il quale era stato arrestato. JP rivela che quello che dicono i giornali è vero, poiché otto anni fa in una precedente corsa, JP e Fresbee erano all’apice del successo. Per avere un motore e un telaio più potente per le successive gare, Fresbee si rivolse alla mala, ipotecando il denaro della corsa. Un poliziotto infiltrato nell’organizzazione intercettò Fresbee catturandolo. JP per cercare di salvarlo si fece arrestare a sua volta. Vincere alla Redline avrebbe permesso ai due di cancellare i propri debiti e di essere infine liberati. Sonshee comprende finalmente la verità e l’animo sincero di JP, entrambi si promettono reciprocamente di realizzare i propri sogni vincendo la corsa. Dei brandelli di Funky Boy rimasti intatti nell’attacco permettono al mostro di rigenerarsi tornando ad attaccare. Perso l’esercito, Voltron si fonde con un’altra arma biologica prendendone il controllo, contrastando Funky Boy, ordinando ai soldati superstiti di inseguire i piloti che hanno ripreso la corsa. JP e Sonshee recuperano rapidamente terreno arrivando tra i primi in testa. Il capo della mala, contravvenendo agli accordi presi, decide di chiudere in anticipo le scommesse e ordina di far attivare a Fresbee il detonatore. Rifiutandosi Fresbee viene pestato brutalmente. Sul punto di essere ucciso, in suo aiuto accorre Old Man che facendo irruzione nella stanza, armato di fucile uccide i sicari e il capo della mafia. Recuperato il detonatore, ricorda e Fresbee che loro e JP restano insieme fino alla fine. Machine Head che in tanto è arrivato in prima posizione, mette in difficoltà Todoroki e Deyzuna. JP e Sonshee riescono a superarli arrivando a confrontarsi con Machine Head. Machine Head riconosce il valore di pilota di JP e lo sfida apertamente a rivaleggiare con lui. Tirando fuori uno Steamlight, Machine Head lo utilizza partendo a velocità super sonica. Sonshee utilizzando a sua volta il suo, permette all’auto di JP di inseguirlo. Linchman & Jonnyboya, Gori-Rider, Miki e Todoroki, Boiboi e Bosbos, Shinkai, Trava e Deyzuna, esaltati per lo scontro tra JP e Machine Head, li inseguono per godersi lo scontro finale. I soldati rimasti di Roboworld non riescono più a raggiungere i piloti restando indietro. Prossimi al traguardo, l’astronave della commissione Redline, esce dal terreno tramite un buco dimensionale distruggendo il palazzo del presidente e il suo governo, trasformandosi nella linea d’arrivo. JP, Sonshee e Machine Head fanno un testa a testa prossimi all'arrivo. JP cerca di superare Machine Head, ma non ha più niente per aumentare la velocità. Old Man guardando la trasmissione con Fresbee, preso da una sbronza, attiva accidentalmente il detonatore che fa esplodere la macchina di JP. La macchina diventa un razzo che raggiunge Machine Head che utilizzando un’altra Steamlight, si da, la spinta finale. La macchina di JP in quel momento esplode totalmente, spingendo in avanti JP e Sonshee che sono avvolti da un fuoco blu che li protegge, guadagnando gli ultimi centimetri rimasti tagliando infine la linea d’arrivo, vincendo la Redline. Tutti i popoli dei pianeti spettatori, esultano per la vittoria con trepidazione. Linchman & Jonnyboya, Gori-Rider, Miki e Todoroki, Boiboi e Bosbos, Shinkai, Trava e Deyzuna, raggiungono pochi attimi dopo la linea d’arrivo, ma ognuno di loro è felice e soddisfatto così per avere partecipato alla gara dando il massimo. Sonshee e JP volteggiando sopra le luci rosa della linea d’arrivo si scambiano un bacio passionale, sotto gli sguardi divertiti dei piloti dichiarandosi amore reciproco.



Aggiunta personaggio Lefthika, mondo emersoModifica

In tutte le saghe, Lefthika è stato il solo mago ad avere avuto un potere magico così potente da riportare in vita i morti, cosa che nessun altro era mai stato in grado di fare. Ciò indica che i suoi poteri sono superiori a quelli di Sennar, che era considerato il mago più forte di tutto il mondo emerso a suo tempo, e di quelli di Aster, che era un Marvash.


Confessions Film-testo estesoModifica

Un'insegnante delle scuole medie, Yuko Moriguchi, annuncia la sua intenzione di ritirarsi dall'insegnamento da lì a un mese. Gli studenti restano sorpresi da questa rivelazione alche, lei spiegherà dopo la sua lezione di tale drastica scelta. Durante il suo discorso d'addio tenuto alla classe, la donna cerca di dare un'ultima lezione ai suoi alunni sul valore della vita, raccontando agli studenti che suo marito, l'insegnante Sakuramia aveva incontrato l'HIV in uno dei suoi viaggi all'estero, rassicurando subito gli studenti che non è contagioso. Quando Yuko rimase incinta della figlia, lei e il marito, scelsero di avere la bambina senza sposarsi, in quanto, questa notizia dell'HIV, sarebbe stata fonte di discriminazione nei riguardi della bambina quando sarebbe cresciuta, anche se le possibilità di ereditare il patogeno fossero molto basse. Quando la bambina nacque, i due furono immensamente felici. Il marito di Yuko scelse per il bene della bambina di stargli lontano evitando ogni possibile contatto per non farla ammalare, dovendo vederla con sofferenza da lontano. Yuko diede tutto il suo affetto e quello del marito a Manami, divennero una famiglia molto felice. Passato un anno, Yuko tornò a insegnare. Manami quando andava all'asilo fu affidata a una signora: Takenaka, che aveva un cane a cui Manami si affezionò molto e che gli dava da mangiare ogni giorno. All'inizio dell'anno, la signora Takenaka fu ricoverata in'ospedale e Yuko la dovette portare a scuola, lasciandola in infermeria fino alla fine delle lezioni. Alcuni studenti della classe di Yuko si erano affezionati molto a Manami e spesso l'andavano a trovare per giocare insieme. Una sera però, Manami era sparita dall'infermeria e alcuni studenti e Yuko iniziarono a cercarla. Con sommo orrore, Manami fu ritrovata morta annegata al centro della piscina della scuola, e Yuko ne restò totalmente distrutta. Le indagini della polizia arrivarono al risultato che Manami era caduta accidentalmente nella piscina. Questo fatto fu appurato anche perché si scoprì che Manami di nascosto andava a dar da mangiare al cane della signora Takenaka che viveva vicino alla scuola. A questa rivelazione le studentesse della classe piansero disperate, per il tragico fato di Manami. Yuko dice che l'intera responsabilità dell'accaduto ricade su di lei e che la responsabilità per quello che è accaduto è solo sua. Tuttavia, dichiara di non avere mai creduto che quello successo alla figlia fosse stato un incidente. Avendo indagando affondo su quello che è successo, rivela che Manami è stata uccisa da due studenti della sua classe, lasciando l'intera aula ammutolita e terrorizzata.

In Giappone vi è un articolo della costituzione dove si recita che non si può incriminare un minore per omicidio, anche se questo l’ha pubblicamente commesso e chela massima pena in tal caso è di finire in una clinica psichiatrica, dove poco dopo saranno infine rilasciati. Yuko per quello che successe alla figlia, dichiara di ritenere tutto questo inaccettabile, e che non intende farla passare liscia ai due studenti di cui al momento non intende rivelare la loro identità soprannominandoli "studente A" e "studente B". Il padre, Sakuramia piange disperato per la morte della figlia, potendola abbracciare solo quando sarà messa nella bara. Yuko dichiara di non sentirsi più come prima e che una parte di lei è morta insieme a Manami. L'insegnante dichiara infine di avere compiuto la sua spietata vendetta avendo infettato il latte dei due alunni col sangue del marito, infetto dal virus dell'HIV.

Al ritorno dalle vacanze arriva il nuovo insegnante Yoshiteru Terada che, con il suo ottimismo, peggiora le cose. Uno dei due studenti, per paura di contagiare i compagni di classe e sua madre, sceglie di non uscire più di casa diventando un hikikomori, l'altro continua invece ad andare in classe diventando vittima del bullismo dei compagni.


Confession 2 parte


Yuko nelle sue indagini rivela che lo studente A ha ottimi voti e non presentava alcun problema grave, ad eccezione di alcune voci inquietanti sul fatto che uccideva piccoli animali e li metteva nel frigorifero. Questa cosa però non fu mai accertata.

Lo studente A fece visita in passato nel laboratorio di Yuko e la testò come cavia per un nuovo tipo d’invenzione che riguardava un astuccio con antifurto all'interno che dava la scossa elettrica.

Yuko trovò l'invenzione inquietante, ma lo studente A insistette seccato che lei mettesse il suo timbro di accettazione per il concorso delle invenzioni, lasciando che siano i giudici a dichiarare se fosse stato pericoloso.

Avendo dei forti dubbi, Yuko si rivolse al preside, ma ottenne la medesima risposta.

Così l'invenzione vinse il primo premio delle invenzioni nazionali delle scuole medie. Gli studenti della classe, comprendono infine di chi si tratta.

Yuko domanda allo studente la verità sulla morte della figlia, lui per contro, finse di buttarsi dalla finestra, dichiarando allegro che lo aveva fatto perché voleva essere riconosciuto al mondo per il suo talento, definendosi un essere superiore.

Questo lascia intendere che lo studente A soffra di delirio di onnipotenza.

Yuko continua che l'annuncio sui giornali della sua vittoria fu oscurato da una bambina tredicenne che uccise tutta la sua famiglia, avvelenandola col cianuro. Yuko dichiara infine che il suo odio verso di lui è più forte che mai dichiarando che lo ucciderà senza pietà.

Yuko parla infine dello studente B, rivelando che egli aveva iniziato a praticare lo sport a scuola solo per aumentare i muscoli, ma per via della sua costituzione fisica fu respinto in ogni sport.

Lo studente B non ebbe comunque il coraggio di parlare col suo consigliere scolastico, chiedendo poi a sua madre di toglierlo dagli sport iniziando a fare ripetizioni, ma senza riuscire a impegnarsi e a migliorarsi prendendo sempre brutti voti.

Lo studente B per passare il tempo andò in una sala giochi, ma poiché era vietata per la sua età, finì in un commissariato, dove fu trattenuto.

Lo studente B si aspettò che lo raggiungesse Yuko Moriguchi, ma giunse l'insegnante Tokura lasciandolo sconvolto.

Il regolamento della scuola implica che siano le insegnanti donne a recuperare le studentesse. I maschi sono recuperati dagli uomini. Per avere infranto la regola di non poter entrare in una sala giochi, come punizione lo studente B, avrebbe dovuto pulire la piscina della scuola e gli spogliatoi per due settimane.

Yuko scoprì tutto questo dallo studente B, che andò direttamente a casa sua, essendo costantemente protetto dalla madre anche lei presente.

Verso febbraio, lo studente A manipolò lo studente B per il suo piano.

Avendo potenziato il suo portamonete elettrico voleva scegliere su chi testarlo.

Lo studente B, avendo ancora risentimento per Yuko che non andò a prenderlo al commissariato, propose di testare l'invenzione sulla figlia Manami per punire Yuko. Avendo studiato le azioni di Manami quando era a scuola, andarono da lei mentre stava dando da mangiare al cane.

Credendo che dentro ci fossero cioccolatini, Manami aprì il borsellino, prendendo la scossa per poi crollare a terra.

Lo studente A credendo Manami morta, se ne andò in tutta tranquillità dichiarando al suo compagno che poteva dire a tutti che era stato lui.

Lo studente B andando nel panico totale, per evitare che potessero arrivare a loro, gettò via il borsellino, e buttò il corpo di Manami nella piscina per far sembrare che fosse stato un incidente.

Yuko però rivela alla classe che Manami non è morta per via della scossa del borsellino. La scossa elettrica l'aveva solo fatta svenire. Manami morì annegata nella piscina quando lo studente B ce la gettò.

Yuko intende far passare le pene dell'inferno ai due studenti e farli vivere col peso delle loro colpe. L'insegnante dichiara infine di avere compiuto la sua spietata vendetta avendo infettato il latte dei due alunni col sangue del marito, infetto dal virus HIV. Yuko ringrazia i due studenti per averlo bevuto e che il tempo che gli resta da vivere è di circa dieci anni, e di usare questo tempo rimasto per capire quanto è importante la vita, salutando infine la sua classe.

Al ritorno dalle vacanze arriva il nuovo insegnante Yoshiteru Terada che, con il suo ottimismo, peggiora le cose. Egli non è consapevole di ciò che è realmente accaduto in quella classe, l'anno scorso.

Intanto, uno dei due studenti, lo studente B, Naoki, per paura di contagiare i compagni di classe e sua madre, sceglie di non uscire più da casa diventando un hikikomori. La vendetta di Yuko per quello che fece a sua figlia l’ha reso mentalmente instabile quasi portandolo alla pazzia.

Yoshiteru nella sua ignoranza, credendo di poter aiutare Naoki propone di andare una volta a settimana a casa sua insieme alla capoclasse Mitsuki, nonostante questa ammetterà che ciò peggiorerà le cose e basta.

La madre di Naoki per evitare di parlare dall'incidente continuò a criticare Yuko quando loro si presentavano. Nonostante la madre cerchi di avvicinarsi al figlio, Naoki in preda a una rabbia folle, la spinge via urlando selvaggiamente.

La madre di Naoki, ritiene Yuko responsabile di come suo figlio è diventato.

Naoki, in modo ossessivo pulisce tutto quello che tocca temendo di infettare la madre. Lo studente A: Shuia Wataname, continua invece ad andare in classe diventando vittima del bullismo dei compagni che colmi di disprezzo per ciò che lui e Naoki hanno fatto a Manami e alla professoressa Yuko, vogliono rovinargli la vita il più possibile.

Solo Mitsuki si avvicina a lui, non provando rancore iniziando infine a frequentarsi, divenendo così anche lei vittima di bullismo. Intanto, le continue visite di Mitsuki e di Yoshiteru aggravano sempre di più l'instabilità di Naoki.

La madre mettendo del sonnifero nel cibo di Naoki riesce infine a pulirlo. Naoki risvegliandosi urla atrocemente per poi infine calmarsi improvvisamente, uscendo dalla camera. La madre crede finalmente di avere riavuto suo figlio e che tutto sia tornato come prima.

Osservando un disegno di messaggi di auguri fatto dai compagni di classe appeso alla parete, scopre degli ideogrammi nascosti che dicono Assassino! A morte! facendola urlare disperata.

Shuia essendo più sveglio, capisce insieme a Mitsuki che il latte infetto era una storia inventata da Yuko per farli soffrire il più possibile per quello che aveva fatto. A scuola Shuia usando il suo sangue minaccia i compagni di infettarli, riuscendo a far cessare gli episodi di bullismo.

Naoki uscito da casa si taglia i polsi con le lamette, entrando in un supermercato, nel tentativo di morire dissanguato. Venendo poi soccorso dalla madre. Tornati a casa, Naoki rivela infine alla madre, di come Yuko l’ha infettato con L'AIDS, lasciandola sconvolta, insistendo ad andare subito in ospedale.

Naoki rivela però una verità scioccante: la figlia di Yuko, Manami, aveva ripreso i sensi quando lui era stato sul punto di buttarla nella piscina. Che alla fine fece comunque, lasciando sua madre distrutta.

La madre di Naoki, in preda a un crollo nervoso, si convince che Naoki non sia più suo figlio, scrivendo infine un messaggio d'addio a sua figlia primogenita e a suo marito, intende uccidere Naoki per poi suicidarsi, prendendo un coltello da cucina salendo le scale per il tragico gesto.

Il giorno dopo la cerimonia di fine trimestre terminò con la scioccante verità che Naoki aveva ucciso sua madre.

Mitsuki è convocata in sala insegnanti insieme al professor Yoshiteru per essere interrogata dagli investigatori, alche lei replica che Yoshiteru è il responsabile per quanto accaduto, poiché le loro frequenti visite a casa di Naoki l’hanno aggravato sempre di più.

Shuie rivela a Mitsuki che sua madre era una grande scienziata e che lo abbandonò quando era ancora molto piccolo, poiché non poteva continuare nella sua ricerca. La madre di Shuia fin da quando il figlio era piccolo, cercò di insegnargli argomenti complessi d’istruzione. Finendo spesso per esasperarsi poiché non comprendeva ciò che gli insegnava, subendo spesso violenze.

Il marito, non sopportando più tale situazione chiese infine il divorzio. La moglie abbandonò marito e figlio tornando al suo lavoro di ricercatrice, mentre il padre si risposò avendo un altro figlio dalla sua nuova moglie.

Shuia in realtà prova disprezzo per suo padre, considerandolo un'idiota e un essere inferiore. Shuia partecipò al concorso delle invenzioni nazionale del Giappone sperando che sua madre potesse notare infine il suo talento, ma il massacro che la bambina fece alla sua famiglia, oscurò il suo successo.

Per essere notato, e riottenere la fama persa, decise infine di orchestrare un omicidio da professionista. L'attenzione di Shuia cadde infine su Naoki che ai suoi occhi era un sempliciotto, e facilmente manipolabile.

Credendo così di avere ucciso Manami la figlia della professoressa, dichiarò a Naoki di poter dire a tutti la verità di ciò che aveva fatto. Naoki era un ragazzo molto solitario e non aveva nessuno.

L'improvvisa comparsa di Shuia, gli fece credere di avere avuto finalmente un amico. Credendo inizialmente Manami morta per la scossa del portamonete, Shuia rivela infine a Naoki il suo reale piano, per poi andarsene ritenendo Naoki una nullità.

Naoki quando vide Manami riprendere i sensi capì che Shuia aveva fallito, ma influenzato dalle sue parole, lo spinsero al folle gesto di buttare Manami nella piscina, dimostrando che era più forte di lui.

L’iniziale rivelazione di essere stato infetto con L'AIDS fece ridere Shuia, convinto che finalmente sua madre sarebbe andata da lui.

Ma il risultato del test lo deluse di nuovo, poiché era negativo.

Naoki impazzito completamente è infine prelevato dalla polizia. Raccontando nel suo delirio, che era sicuro che il professor Yoshiteru fosse una spia inviata da Yuko per osservarlo e che era certo che lei stesse cercando di ucciderlo.

La madre, disperata lo accoltellò al petto, ma il colpo non fu tanto forte da essere mortale. Naoki reagì influenzato dalle visioni di Shuia che si prendeva gioco di lui. Raccogliendo il coltello, tagliò la gola alla madre.

In seguito Shuia, pone fine alla relazione con Mitsuki poiché la considerava solo un passo tempo, alche lei replica, che lui soffre del complesso di Edipo, e che è attaccato morbosamente a una madre che l’ha abbandonato e che ha paura di andare a trovarla perché teme di essere rifiutato.

Shuia preso dall'odio colpisce in testa Mitsuki con il suo trofeo per poi infine smembrarla, mettendola dentro il freezer. È mostrato infine un flash back di alcune settimane fa, dove Mituski ha incontrato per caso dentro un bar, la professoressa Yuko Moriguchi.

Qui la professoressa rivela di avere manipolato inizialmente Yoshiteru per mettere alle strette Naoki e Shiua, e che egli si è infine ritirato dagli insegnamenti per quanto successo. Yuko fece in modo che Yoshiteru andasse sempre a casa di Naoko per farlo progressivamente impazzire.

Anche il bullismo verso Shuia a scuola fu fomentato da Yuko comunicando alcune informazioni al professor Yoshiteru per fare in modo che il bullismo diventasse più violento. L'obiettivo di Yuko era di spingere al suicidio Shuia grazie al bullismo della classe, ma ciò alla fine non avvenne.

Yuko rivela infine che lei inizialmente voleva davvero infettare il latte dei due studenti col sangue del marito.

Sakuramia però glielo impedì, buttando via la siringa, trattenendola dal compiere il gesto. Sakuramia comprese la terribile disperazione della moglie e di quanto fosse assetata di vendetta per la perdita della loro unica figlia.

Chiedendole infine di non essere trascinata dall'odio poiché non avrebbe portato a niente.

Yuko spiega infine che anche se ci fosse stata una possibilità di essere stati infettati dall'AIDS, le medicine moderne ora permettono di poter vivere tranquillamente senza difficoltà.

Tuttavia, l'ingenuità degli studenti così facilmente suggestionabili rese quella storia inventata, un'arma pericolosa che ha infine portato grandi tragedie. Yuko rivela infine che suo marito Sakuramia è deceduto per un cancro terminale.

Yuko perdendo tutta la sua famiglia, e ogni cosa che la rendeva felice, non poté perdonare Naoki e Shuia decidendo di portare fino in fondo la sua vendetta facendoli impazzire. Rimasta sola sul marciapiede, Yuko cade in ginocchio piangendo disperata per avere perso tutti i suoi cari.

Shuia ritenendo che la sua vita non avesse valore, costruisce una bomba artigianale, progettando di farsi saltare in aria all'indomani alla cerimonia di apertura. Giunto il giorno fatidico, Shuia attiva infine il detonatore, ma sotto il piedistallo scopre che la bomba è scomparsa. Il cellulare inizia a squillare, rispondendo, Shiua riceve una chiamata da Yuko che rivela di avere preso lei la bomba.

Dichiarando che farlo morire e basta non sarebbe stata sufficiente per la sua vendetta, e di avere costantemente monitorato il sito internet dove Shuia aveva registrato le sue ultime volontà e di ciò che avrebbe fatto a scuola. Yuko comprese che il punto debole di Shuia è sua madre, scoprendolo da Mitsuki al loro ultimo incontro prima che lui la uccidesse.

Shuia andando nello studio di sua madre, trovando una foto, scoprì che sua madre si era risposata con un altro scienziato e che ormai lui era stato dimenticato. Entrando in confusione, Shuia progettò infine di suicidarsi. Yuko dichiara che la polizia sta ispezionando la sua casa e che presto troveranno il corpo di Mitsuki. Yuko rivela come ultima cosa di avere preso la sua bomba e di averla messa nel suo studio, dichiarando che la madre non lo aveva dimenticato. Shuia attivando il detonatore, la sua bomba ha letteralmente spazzato via tutto il centro di ricerca. Lo shock di quanto successo è così potente che Shuia inizia a perdere sangue dal naso crollando a terra urlando disperato di fronte a tutta la scuola. Poco dopo giunge Yuko. Avvicinandosi a Shuia dichiara che quella è stata la sua vendetta: dargli una vita infernale e Shuia e Naoko come loro hanno fatto con lei uccidendo Manami. Ora che è tutto si è compiuto, Yuko dichiara che il momento per Shuia di ricominciare è questo. Per poi rispondere con la frase che spesso diceva Shuia: sto scherzando!


GANTZModifica

Personaggi: Nurarihyon.

Boss alieno e obiettivo principale della missione di Osaka. Il suo aspetto è quello di un uomo di mezza età, vestito da mercante, con la testa più grande del corpo, calvo, con ciuffi di capelli ai lati delle orecchie. All’inizio della missione, Nurarihyon, si presenta in compagnia di un gigantesco tengu e un inugami che sembrano essere suoi sottoposti. Nonostante l'aspetto iniziale, si rivela essere un mutaforma potendo trasformarsi liberamente in uomo, donna, anziano, bambino o in mostruose creature. Nurarihyon si rivela subito immensamente potente e quasi invincibile, ogni volta che sembra essere stato distrutto, si rigenera in altre creature, assimilando lo stile di combattimento dell'avversario. Apparentemente immortale, il veterano Hachiro Oka, nell'affrontarlo in alcune delle sue forme comprende che il punto debole di Nurarihyon è attaccarlo dai punti ciechi e coglierlo di sorpresa, poiché la sua rigenerazione è troppo lenta. Nurarihyon prova eccitazione durante il combattimento con avversari forti come mostrato nello scontro con Hachiro Oka. Riesce a prevalere su quest'ultimo avendo assimilato il suo stile di combattimento, ammettendo di trovarlo interessante. Nurarihyon è in grado di parlare la lingua giapponese potendo comunicare con i Gantz. Sembra rimanere sconvolto dalla morte dei suoi compagni alieni. Masaru, organizzando un piano per sconfiggerlo, resta a fare da esca, avendo una conversazione con lui, domandando perché si stessero massacrando a vicenda, poiché nessuno avrebbe voluto quella strage. Nurarihyon domanda in modo enigmatico se egli crede in Dio o negli Dei e sul loro vero aspetto e il loro potere. Affermando infine che un'entità molto potente creò il pianeta dove loro vivono, lasciando intendere che presenze divine e superiori permeano nel cosmo. Nel Film, Gantz:O Nurarihyon, rivela a Masaru che nel mondo ci sono molti dei e che lui è uno di loro.


RECORD OF RAGNAROCKModifica

Altri dei

  • Afrodite: Dea greca dell’amore e della bellezza. Si mostra al consiglio degli dei votando all’estinzione del genere umano osservando come loro hanno rovinato il pianeta. Si mostra come una donna molto attraente, con capelli corti, ricci e biondi adornati con alcuni fiori e dei seni prosperosi sostenuti da degli uomini.

Odino: re degli dei Norvegesi e padre di Thor e Loki. Si mostra come un uomo di mezza età robusto, in compagnie di un corvo bianco e nero che parlano al suo posto. Si presenta sugli spalti degli altri dei superiori, assistendo al Ragnarock. Come gli altri dei: Odino è convinto che l’umanità non abbia alcuna speranza di vincere contro le divinità. Per la prima volta mostra un’espressione sorpresa e irrequieta quando il primo dio viene sconfitto dagli umani, iniziando a provare timore insieme ai suoi corvi.

  • Loki:dio degli inganni, fratello minore di Thor. Ha un comportamento molto ambiguo, ama prendersi gioco sia degli dei sia degli umani. Soprattutto degli dei greci, poiché, spingono, di essere loro i primi a combattere contro i mortali. Trova divertente il piano di Brunilde nel fare combattere gli dei contro gli umani, convinto che non ci sia possibilità per i mortali di sconfiggere una divinità. La caduta di Poseidone, stravolge completamente le sue convinzioni, ma continuando a divertirsi dietro le quinte, per vedere chi sarà il prossimo a essere sconfitto. Prende in grossa simpatia, Jack lo Squartatore, poiché mostra una personalità simile alla sua, poiché si diverte a mentire e a trarre in inganno l’avversario.
  • Incubus:demone dei sogni e della lussuria. Attratto in modo ossessivo da Brunilde e desidera farla sua. Come Brunilde, anche Incubus disprezza gli dei considerandoli egoisti e crudeli.

Heimdall: guardiano dell’apocalisse. E’ arbitro che commenta, gli esisti dello scontro tra umani e dei. Assistendo alle vittorie degli umani, commenta stupito delle loro capacità.

  • Forseti:dio della giustizia norvegese. Assiste come spettatore sugli spalti degli dei lo scontro tra dei e umani. Grande fan di Thor tifa per la sua vittoria.

Tyr dio della guerra norvegese: predispone le difese quando secoli fa i giganti di ghiaccio attaccarono Midgard, per poi assistere al loro sterminio per mano di Thor.

  • Crono:re dei titani e padre di Zeus. Sconfitto millenni fa da Zeus, durante la titanomachia, divenendo il nuovo re del cosmo. Ha appreso dal padre il colpo che può essere sferrato bloccando il tempo stesso.
  • Serpente:tentò di stuprare Eva quando Adamo non era presente. Con l'aiuto degli animali, Eva, riuscì infine a scappare. Furioso per essere stato rifiutato, il serpente, morse una mela, portandola al tribunale degli dei, accusando ingiustamente Eva di avere violato la legge divina. Adamo si presentò in quel momento con tutte le mele, mangiandole e sputandole davanti a tutti i presenti, scegliendo di andare via con Eva per ricostruire il loro mondo sulla terra. Serpente sentendosi preso in giro aggredì Adamo ed Eva. Adamo seppe la verità dagli animali, per vendicare Eva, dilaniò Serpente senza alcuna difficoltà.
  • Adamas:dio della conquista, figlio di Crono, e fratello maggiore di Zeus e Poseidone. In principio gli dei erano tredici. Quando Zeus fu scelto come nuovo re dell’olimpo, dopo la sconfitta dei titani, Adams, furibondo, lo ritenne inaccettabile, poiché lui, era il figlio primogenito e che il trono spettasse a lui. Fu ucciso da Poseidone che lo riteneva un inetto. Adamas non sopportò mai il comportamento freddo di Poseidone che si mostrava impassibile e disinteressato a ogni cosa.


Altri umani

  • Michelangelo Buonarotti: famoso scultore, pittore, architetto e poeta italiano.
  • Wolfang Amadeus Mozart:
  • Johan Sebastian Bach:
  • Caino: primo figlio di Adamo
  • Abele: secondo figlio di Adamo
  • Castore: cittadino di Tebe. Grande amico di Eracle. Tifa per lui e per la sua vittoria anche se fa parte degli dei.

Kondo Isami: comandante degli Shisnengami.

  • Inpachi Sakamoto: personaggio che compare nelle storie extra. E’ il più forte insegnante delle scuole medie della storia umana, non che campione del Mahjong.
  • William Shakespeare: famoso autore che scrisse Macbeth e Sogno di una notte di mezza estate. Nello scontro tra Jack ed Eracle, il killer pronuncia alcune frasi dei suoi libri, scoprendo che egli è un suo grande fan. William prova tristezza nello scoprire che i suoi libri non siano stati in grado di fermare il serial killer. E' uno dei pochi a comprendere il vero dolore della vita di Jack che lo ha infine trasformato in un mostro.
  • Mary: madre di Jack lo Squartatore. Prostituta di un bordello a Londra. Mary, prima di Jack, ebbe altre cinque gravidanze dai suoi precedenti clienti, che poi fece abortire servendosi di un ago. Quando rimase incinta di Jack, scelse di portare a termine la gravidanza. Fin da bambino, usò i soldi dei suoi clienti per istruirlo e fargli apprendere quante più cose possibili per renderlo un erudito. Il motivo era che il suo ultimo cliente: Jack Smith padre di Jack e fallito drammaturgo, tredici anni fa, promise a Mary che l’avrebbe portata via da lì e che avrebbero avuto una vita felice insieme, dopo che lui avrebbe pubblicato la sua opera teatrale. L’opera ebbe infine successo, ma dopo questo Smith sposò una nobile dimenticandosi di Mary e suo figlio. Mary gridò disperata, presa da una forte rabbia, ritenne il figlio Jack inutile e che non avrebbe dovuto farlo nascere. Si scopre così che per Mary, il figlio Jack era solo un mezzo necessario per uscire dallo squallore e dalla misera in cui era vissuta e che, quindi non lo aveva mai amato. Jack comprese che i colori luminosi che vedeva della madre con il suo occhio erano sempre stati rivolti al padre e non a lui. Vedendo colori neri di disprezzo e rabbia verso di lui, in un impeto di consapevolezza, vendetta e follia, Jack uccise infine sua madre tagliandole la gola con un coltello scoprendo infine il colore della paura lasca indolo affascinato.
  • Jack Smith: padre di Jack lo squartatore. Drammaturgo fallito, promise a Mary dopo che lei rimase incinta che l’avrebbe portata via dal bordello e di vivere una felice vita insieme. L’opera teatrale fu intitolata: Gin e Rose nella baraccopoli. Chiaramente ispirata a lui e Mary. L’opera ebbe un grande successo, Smith divenne famoso e sposò infine una nobile, dimenticandosi di Mary e di suo figlio. Jack si presentò infine a casa sua con il manifesto della sua opera insanguinato e un coltello. Jack accennò una frase di un libro di Shakespeare, che suo padre lasciò a sua madre. Smith rimane terrorizzato nello scoprire di avere davanti suo figlio. Jack taglia infine la gola a suo padre, vendicandosi per essere stato dimenticato e abbandonato.
  • Anne: prostituta alcolizzata che vive nello stesso bordello di Mary. Anche lei è figlia di una prostituta e come Jack è cresciuta nel bordello. Benché cerchi, di tenerlo nascosto, prova tristezza per il fatto che Jack sia nato e cresciuto in un bordello come lei. Anne avvertì Mary che si stava illudendo alla promessa di Jack Smith di tredici anni fa che l’avrebbe portata via dal bordello e che sarebbe finita male, ma Mary non l’ha ascoltò. Assiste alla disperazione di Mary, rimproverandola di averla avvertita. Il giorno dopo trovando il corpo di Mary dilaniato e della notizia della morte di Jack Smith, comprende che Jack è impazzito e si è infine vendicato. Anne comprese che Jack non aveva mai ricevuto vero amore e non era mai stato amato da nessuno, provando per lui una profonda tristezza. La tragedia avvenuta fa smettere ad Anne di bere. Anne pregò che almeno gli dei del cielo potessero amarlo e volergli bene, per il tragico fato che aveva avuto. Anne si ripresenta sugli spalti assistendo allo scontro tra Jack ed Eracle. E’ la sola a sostenerlo a differenza di tutti gli altri che lo disprezzano, ritenendolo molto coraggioso per affrontare a viso aperto un dio.


Valchirie

  • Brunilde: sorella maggiore e capo delle Valchirie
  • Geir: sorella più piccola delle Valchirie
  • Randgriz: quarta sorella. E’ la prima a trasformarsi in un’arma divina per aiutare Lu Bu, contro Thor.
  • Reginleif: Settima sorella delle Valchirie. Seconda sorella a entrare in campo, trasformandosi, nell’arma divina per Adamo.
  • Hrist: seconda delle tredici sorelle
  • Hlòkk: settima delle sorelle Valchirie
  • Brudr: terza delle sorelle valchirie

Lista dei combattenti del Ragnarock

Dei Umani
Zeus Quin Shi Huang
Buddha Re Leonida
Loki Nikola Tesla
Apollo Sasaki Kojiro
Poseidone Raiden Tameemon
Susano’ o No Mikoto Adamo
Thor Grigori Rasputin
Bishamonten Lu Bu
Anubi Okita Souji
Odino Michel Nostradamus
Belzebù Simo Hayha
Shiva Sakata Kintoki
Eracle Jack lo Squartatore



Baki The GlapperModifica

Jack Hanma: primogenito di Yujiro Hanma che ha avuto da un altra donna, e quindi fratellastro di Baki Hanma. Jack è il figlio della soldatessa Diane Neil, che venne violentata per vendetta da Yujiro Hanma, durante la guerra del Vietnam, per avere cercato di farlo uccidere dall'esercito americano in quanto Ogre, per la sua potenza, non vi era modo di controllarlo e che sarebbe potuto essere una minaccia per i capi del mondo. Diane scelse infine di portare a termine la gravidanza, probabilmente per i sensi di colpa, consapevole che Yujiro Hanma aveva avuto ragione sulla sua meschinità. Jack crescendo, comprese infine le sue origini e chi fosse suo padre, scegliendo di sottoporsi ad estenuanti allenamenti in ogni tipo di palestra portando il suo fisico allo stremo. Non soddisfatto comprese che per battere suo padre era neccessario un fisico sovrumano. Rivolgendosi a uno scienziato, si sottopose a sperimentali steroidi e anabolizzanti che fecero mutare il suo corpo, facendogli acquisire capacità sovrumane. Ciò però avrebbe compromesso la sua salute cauando un disfacimento fisico totale portandolo presto alla morte. Jack non vi diede peso, per il poco tempo che gli restava, voleva solo affontare suo fratello Baki e infine suo padre Ogre.

Kozue Matsumoto Compagna di classe di Baki Hanma. Col tempo s’innamoreranno fino a mettersi insieme. Inizialmente non saprà della reale identità di Baki e del mondo violento di combattenti, dove egli vive. Scoprendolo sceglierà comunque di stare vicino a Baki, poiché sa che Baki è sempre lo stesso e che non è rilevante se è un combattente. Nonostante le apparenze, Kozue possiede una volontà e uno spirito forti come Baki e i suoi amici combattenti, non provando timore verso di loro. Kozue non teme di dire quello che pensa, arrivando a calciare Hanayama colma di disprezzo per come lui giudicava le donne di poco conto, tanto da intimorirlo con le parole. La sua forza e il suo temperamento nel mondo del combattimento hanno portato molti lottatori a provare un certo rispetto verso di lei, colpiti dalla sua forza d’animo. Yujiro Hanma la ringrazierà di persona per avere aiutato Baki a farlo diventare un vero uomo, poiché era ancora perseguitato dall’ombra della madre. Kozue spesso non sopporta i combattimenti, poiché chi combatte, non pensa alle persone care che hanno e le loro famiglie.


Jack Hanma: primogenito di Yujiro Hanma e fratellastro di Baki. Jack è il figlio di Ogre e della soldatessa Diane Nail. Diane fu violentata da Ogre durante la guerra del Vietnam, per vendetta, poiché Diane cercò di attirarlo in una trappola e farlo uccidere dall’esercito americano che lo riteneva ormai troppo potente e pericoloso. Diane da quella violenza rimase incinta e mesi dopo nacque infine Jack. Diane non rinnegò mai il figlio, considerandolo la redenzione per le sue colpe. Jack crescendo seppe infine chi fosse suo padre e dell’esistenza del suo fratellastro Baki. Jack iniziò a fare allenamenti estenuanti per ottenere una forza sovrumana per rivaleggiare col padre. Gli allenamenti cui si sottopose furono così intensi da portarlo a compromettere irrimediabilmente il suo fisico. Non soddisfatto, ritenendosi ancora troppo debole si rivolse a uno scienziato offrendosi come cavia da laboratorio per testare nuovi farmaci per potenziare il fisico. Jack assunse enormi quantità di diversi farmaci sperimentali di steroidi e dopanti per diventare più forte. Le dosi cui si sottopose furono a un livello così alto che chiunque sarebbe potuto morire per overdose oh effetti collaterali. Contrariamente alle aspettative, il corpo di Jack subì una mutazione/evoluzione adattandosi alle medicine garantendogli un corpo sovrumano permanente, permettendogli di combattere con gli avversari più forti, venendo classificato come uno dei combattenti più forti in circolazione. Come Ogre e Baki, anche Jack ha sulla schiena l’espressione dell’orco, ma a differenza loro il volto di Jack non ha ancora aperto gli occhi.

Pickle

Uomo preistorico, vissuto nel periodo giurassico, chiamato dai media: l'uomo dinosauro. Si mostra come un'uomo imponente alto due metri e mezzo, con enormi mani mnuti di artigli con canini lunghi come zanne. Pickle venne ritrovato chiuso in un ghiacciaio intento a combattere contro un t-rex. Credendolo morto, si scoprì che in realtà era ancora vivo, dormiente in un naturale stato di ibernazione. Si rivela essere un anello mancante nella scala dell'evoluzione dell'uomo. Pickle visse nel periodo giurassico e di essere appartenente una razza di uomini primitivi sovrumani. La razza di Pickle non aveva predatori e arrivava a cacciare e affrontare singoralmente ogni tipo di dinosauro. La cosa che mise fine alla loro vita però, fù il meteorite che causò l'estinzione di massa sul pianeta.


Maria:E' la fidanzata di Biscuit Oliver. Vive con lui nella prigione. Oliver la ama perdutamente e farebbe di tutto per accontentarla. Ogni giorno Biscuit si presenta a lei con abiti eleganti e un mazzo di rose. Tempo addietro, Maria era una donna bellissima e corteggiata da decine di uomini. A causa di una grave malattia, fu costretta ad assumere vari tipo di medicine che compromisero il suo corpo facendola diventare grossa e obesa, costretta a stare in un letto. Ciò porta la fine della sua carriera di celebrità. Maria si odia profondamente per il suo aspetto definendosi orribile. Solo Oliver continua a vedere la bellissima donna che è ancora, minacciando di uccidere chi osa insultarla. Come dichiarato da Oliver stesso, fu Maria il motivo per cui decise di avere un corpo muscolososo e sovrumano, per poterla prendere in braccio senza alcuna difficoltà.

Cocoon e l'energia dell'universoModifica

In una pensione per anziani e nei suoi dintorni vivono tre amici: Ben, Arthur e Joe, che passano il loro tempo chiacchierando e usufruendo segretamente di una lussuosa piscina sita in un'abitazione sfitta nelle vicinanze. Benché le giornate passino in allegria e tranquillità, il trio, spesso è costretto a guardare con sofferenza alcuni amici della loro casa di riposo spirare per vecchiaia. Il loro divertimento è però interrotto da un uomo: Walter che, assieme ai tre cugini tra i quali spicca la bella Kitty, decidono di affittare la casa per ventisette giorni. In tanto, Joe, avendo fatto di recente degli esami, scopre di avere il cancro e che gli restano solo sei mesi di vita. Joe per non preoccupare i suoi amici decide di tenere tutto per sé, benché alcuni di loro intuiscano qualcosa, ma per rispetto di Joe, decidono di non insistere sull'argomento. In tanto, i cugini e Walter noleggiano l'imbarcazione di Jack Borner, squattrinato comandante di barche, -sommerso dai debiti, potendosi pagare quel tanto che basta per tenere la barca al porto- per compiere delle immersioni in mare aperto. Il nipote di Ben, David, va a trovare spesso i suoi nonni alla casa di riposo, passando meno tempo con quelli della sua età poiché non si sente accettato. David soffre anche di alcuni problemi, poiché sua madre e suo padre hanno divorziato e la madre è spesso impegnata col lavoro. Sentendosi felice solo con i suoi nonni. Jack intanto, porta Walter e i suoi cugini in mare aperto, dove inizia a provare attrazione per la bella Kitty. andando sott'acqua in quelli che sembrano i resti di un’antica città sommersa, il gruppo porta in superficie dei misteriosi baccelli giganti. Jack vorrebbe sapere cosa essi contengono, ma il gruppo di Walter glielo nega. Tornati al porto il gruppo deposita i baccelli dentro la piscina. Nonostante ciò i tre anziani continuano a fare il bagno di nascosto, trovando l'acqua curiosamente calda. In poco tempi, i tre si sentono incredibilmente in forma, come se avessero riacquistato le forze della giovinezza. Usciti dalla piscina, ritornando alla casa di riposo, Ben, Arthur e Joe sentono riaccendersi in loro il desiderio sessuale, che da anni ormai avevano perso. Quella notte i tre hanno un rapporto con le loro mogli e amanti. La mattina dopo, mentre giocano a mahjong, l'amica Rose resta perplessa dalla loro sorprendente serenità. Carichi di una nuova forza, Ben, Arthur e Joe, scelgono di tenere il segreto e continuare ad andare alla piscina. Joe tornato a fare gli esami, scopre con somma felicità di essere guarito dal cancro. Intanto le immersioni in mare per il recupero dei bozzoli procede. Jack spiando di nascosto Kitty la vede mentre si toglie la pelle, rivelandosi un alieno bianco e luminoso. Jack è subito scoperto da Walter e i suoi cugini che però si dimostrano amichevoli rivelandogli la loro vera identità: Walter e il suo gruppo sono in realtà alieni, chiamati antareani, provenienti dal pianeta Antarea, dove non esistono malattie, guerre o mortalità. Dieci mila anni fa essi avevano costruito sulla terra una base situata ad Atlantide. Durante il cataclisma che inabissò la città, venti antareani erano rimasti per permettere a tutti gli altri di scappare. I baccelli che stanno recuperando sono coloro che li avevnao salvati e che sono ancora vivi e dormienti e che intendono riportare a casa. Jack, decide di continuare ad aiutare il gruppo, entusiasta di partecipare e di essere loro amico. Ben, Arthur e Joe convincono le rispettive mogli e compagne a usufruire dei miracoli della piscina, insieme al loro amico Bernard che però rifiuta. Walter, Kitty e gli altri giungono in quel momento, e il gruppo di anziani si nasconde negli armadi per non farsi trovare, scoprendo, le origini aliene di Walter e il suo gruppo. Tornati all'ospizio, rivelano infine agli altri anziani e agli oss, ciò che hanno visto, ma non vengono creduti, gli oss credono che essi abbiano avuto delle allucinazioni. Benché comunque chiamino la polizia, Walter riesce a convincere i poliziotti che si è trattato solo di uno scherzo degli anziani. Ben, Arthur e Joe, vedendo le capacità miracolose che gli ha dato la piscina, rinunciano a rivelare a qualcuno ciò è successo. Ben va infine a parlare con Walter, ammettendo che non gli interessa chi sono loro oh quale sia il loro scopo sulla terra. Chiedendo solo che i suoi amici possano continuare a usare la piscina, per curare e aiutare i loro amici che per la vecchiaia ormai hanno perso ogni forze e sono malati. Promettendo che nessuno interferirà più nel loro lavoro. Walter acconsente a patto che i bozzoli in acqua non vengano toccati. Mary, Alma, Susan incuriosite dalle parole della vasca miracolosa decidono di andare anche loro in compagnia di Rose. Bernard giunge in quel momento, fermando la moglie, affermando testardamente che non si fida degli alieni. Gli altri invece sentendosi di nuovo vivi dopo tanto tempo vogliono continuare a fare il bagno. Mary, Alma, Susan scoprono le capacità della piscina conoscendo gli extraterrestri, facendoci subito amicizia. Carichi di nuova forza, il gruppo, passa i giorni a divertirsi in città, e a giocare a carte con gli alieni. Gli altri anziani dell'ospizio si convincono che sotto c'è qualcosa, avendo visto con stupore Mary, la moglie di Ben, arrampicarsi da sola su un albero insieme al nipote David e di come siano diventate energiche durante le ore di palestra. Joe, in tanto conoscendo una donna di un super mercato inizia a frequentarla nonostante sia già sposato con Alma. Pops, un'altro dell'ospizio chiede al gruppo la verità sulla piscina della giovinezza ma gli altri fingono di non saperlo. Intanto Alma, rivela a Joe che da qualche tempo sapeva del suo tradimento, troncando infine il rapporto con lui per averle spezzato il cuore. La mattina seguente Bernard e Joe hanno una violenta discussione. Bernard viene considerato un codardo da Joe e Arthur che non vuole farsi un bagno per tornare in forze insieme a sua moglie, mentre egli considera che anche se sono vecchi, stanno bene così. Nel litigio gli altri anziani scoprono che la piscina si trova vicino alla casa di riposo. Euforici dalla possibilità di ringiovanire e tornare in salute tutti si fiondano a fare il bagno. Nella foga due baccelli vengono danneggiati. Walter giunto in quel momento caccia via gli anziani per avere rovinato il suo piano di salvataggio. Aperti i baccelli Walter e gli altri assistono alla morte di due antareani. Walter, Kitty e gli altri versano per la prima volta delle lacrime di tristezza restandone sorpresi. Il bagno di tutti gli anziani ha prosciugato l'energia vitale della piscina e che ormai non più possibile portare via i loro amici dentro ai bozzoli. Quella notte, Rose, spira serenamente sul suo letto. Bernard sconvolto, e disperato, porta il suo corpo alla piscina sperando di curarla ma inutile. Bernard implora Walter anche lui presente di aiutarla, ma egli ammette dispiaciuto che la piscina non funziona più. Rose viene infine portata via dall'ambulanza. Ben andando a trovare Walter, chiede scusa in nome di tutti per ciò che è successo e per averlo deluso. Walter ammette che non aveva mai provato la tristezza e il dolore per la morte di qualcuno e che comprende infine come si sentono gli umani quando perdono qualcuno che amano. L'indomani giungerà l'astronave per recuperare Walter e il suo gruppo e ormai non vi è più tempo per rimettere i baccelli a riposare sotto il mare. Ben e tutto il gruppo si offrono infine di aiutarli per salvarli. La mattina del giorno seguente il gruppo rimette nel fondale marino tornando in un prossimo futuro a recuperarli. Walter diventato amico degli uomini, offre agli anziani la possibilità di salire a bordo della loro astronave per andare su Antarea dove diventerebbero immortali e immuni dalle malattie. Là conoscerebbero mondi di altre galassie con migliaia di civiltà mai viste prima, imparando molte cose e a loro volta essi insegneranno agli alieni le loro usanze. Una grande avventura li aspetta. Euforici di quest’opportunità, tutto il gruppo accetta. Tornati a riva, Ben va a fare un'ultima battuta di pesca col nipote David, accennando che lui e sua moglie Mary partiranno per un lungo viaggio fra le stelle e che non si sa se torneranno. David è molto rattristato per la partenza dei nonni, ma comprende che ognuno deve essere libero di fare le proprie scelte e che nessuno glielo può impedire. Ben a Mary salutano infine la loro figlia Susan, augurandole ogni bene, e di essere forte nei momenti peggiori. Arthur svuota il suo conto in banca non avendone più bisogno, regalandoli a tutte le persone che incontra per strada. Joe va a trovare Alma chiedendole perdono per come si è comportato. Joe desidera partire, ma non intende ottenere l'immortalità se Alma non è con lui. E che è disposto a stare con lei sulla terra, benché così gli restino solo sei mesi di vita. Alma comprende l'amore sincero di Joe e lo perdona, scegliendo infine di partire insieme a lui. Ben e Arthur raccontano agli altri anziani dell'ospizio l'opportunità di iniziare una nuova vita fra le stelle. Non avendo più una casa e restare sempre chiusi con degli oss che li trattano male, tutti quanti accettano questa grande opportunità, attenendosi al piano di scappare quella notte. Arthur e Bess, prima di partire, scelgono infine di sposarsi. Arrivata l'ora, tutti gli anziani abbandonano l'ospizio di nascosto, raggiungendo la barca di Jack per partire. Prossimi alla partenza, giunge infine anche Bernard. Ma solo per salutarli, scegliendo infine di restare sulla terra nonostante l'opportunità di iniziare una nuova vita, decidendo di passare lì gli ultimi anni che gli restano. Augurando a tutti buon viaggio. Susan, avendo avuto uno strano presentimento per come si sono comportati i suoi genitori, chiede al figlio David cosa è successo. Ma lui non può rispondere perché l’ha promesso al nonno. Preoccupata, Susan insieme a David va a casa dei nonni, ma la trova deserta. Andati all'ospizio scopre insieme ai responsabili che tutti gli anziani sono spariti, avvertendo infine le autorità. David sentendo il motore della barca, raggiunge infine suo nonno, venendo raggiunto dalla madre e dalle autorità, volendo partire anche lui per lo spazio. La barca parte infine per il mare aperto venendo inseguiti dalle barche della polizia. Prossimi a essere circondati, David, sceglie di buttarsi per permettere alla nave di seminare gli inseguitori. David avendo preso un nuovo coraggio, augura buon viaggio a suo nonno, affermando che ora non ha più paura. In quel momento dallo spazio, giunge la nave degli antareani che genera una nebbia che blocca le barche inseguitrici, mettendosi sopra la barca di Jack. Walter da Jack un’ingente somma di denaro, ringraziandolo per averli aiutati. Kitty, baciando Jack, promette che tornerà presto per recuperare i suoi amici in fondo al mare. La barca viene recuperata dall'astronave con tutti i passeggeri a bordo partendo infine per lo spazio. Giorni dopo viene celebrato il funerale per tutti gli anziani della casa di riposo, dove l’autorità credendo che sono tutti morti annegati. Susan piange tristemente per i suoi genitori, tranne David che guardando il cielo, sorride felice comprendendo che i suoi nonni sono partiti per una grande avventura. Nello spazio, in tanto, l'astronave giunge in prossimità di una galassia brillante sconosciuta.


ATTACCO DEI GIGANTI SFOLTITURA DESCRIZIONIModifica

ORIGINALE

Reiner Braun (ライナー・ブラウン Rainā Buraun?) è una recluta del 104º Corpo di Addestramento Reclute e si classifica al secondo posto dietro a Mikasa[1]. È molto forte ed è ammirato e considerato una persona fidata da tutti i suoi commilitoni. Si scopre però che è in realtà il Gigante Corazzato (鎧の巨人 Yoroi no Kyojin?), ovverosia colui che ha sfondato il portone del Wall Maria e uno dei responsabili della morte di un quinto della popolazione umana[19]. A causa del peso di questa responsabilità e dell'attaccamento che ha sviluppato nei confronti dei suoi compagni, Reiner soffre di uno sdoppiamento di personalità: oltre alla sua identità di guerriero genocida, sviluppa la convinzione di essere un semplice soldato il cui compito è proteggere l'umanità insieme con i suoi compagni[20]. La cosa lo ha reso mentalmente ed emotivamente instabile e a Berthold tocca ripetutamente il compito di riportarlo alla realtà. Berthold in questi momenti usa il termine "Guerriero" il quale una volta pronunciato Reiner mostra un'espressione di confusione e shock, segno che la sua vecchia personalità è riaffiorata. Il suo stato mentale si aggrava ulteriormente quando Reiner in compagnia di Berthold e Annie sono stati costretti a uccidere Marco che aveva origliato la loro provenienza. Giunti ormai a un punto cruciale, Reiner rivela a Eren la loro identità, benché egli segretamente ne fosse al corrente, fingendo ingenuamente di reputarlo impossibile in quanto loro sono amici e compagni. Reiner scioccato a questa rivelazione sghignazza delirante ammettendo di essere ormai impazzito.

Tenta insieme a Berthold e Ymir di rapire Eren e Historia e portarli alla loro terra natia, ma senza successo; decidono dunque di dirigersi a Shiganshina. A seguito di uno scontro con il Gigante Bestia (Zeke)[21], da cui prendono gli ordini, deve rinunciare al salvataggio di Annie e affrontare l'armata ricognitiva.

Nel combattimento a Shiganshina, Reiner, affronta la legione ricognitiva, scontrandosi in seguito contro Eren, che avendo acquisito i poteri di cristallizzazione, riesce a danneggiarlo. Distratto dai colpi, Hansie con i restanti membri, sfoggia un nuovo tipo di arma: Lance Tonanti, lance munite di esplosivi che riescono a distruggere la corazza di Reiner. Tuttavia questi sopravvive riuscendo all'ultimo momento a trasferire la sua coscienza nel cervello del suo gigante. Ripresosi, Reiner, ricomincia a muoversi, ma è sconfitto definitivamente dall'attacco combinato di Mikasa e Hansie. Catturato, prendono una scatolina che teneva al petto, il quale Reiner afferma che essa contiene una lettera per Christa da parte di Ymir. Hansie vorrebbe ucciderlo, ma la pietà di Jean la ferma, venendo recuperato poi dal Gigante Carro (Peak) che lo salva. Reiner si rileva un Eldiano proveniente dal continente esterno delle mura: Marley, insieme a Annie, Berthold e Marcel, e che avevano il compito di recuperare il Gigante Progenitore della famiglia reale Reiss (Fritz). Reiner è il figlio di una donna Eldiana e di un uomo di Marley. La madre influenzò il figlio a ridare onore al popolo Eldiano, convincendolo che gli abitanti dell'isola, benché Eldiani come loro, fossero mostri, e che loro combattevano per rimediare ai massacri commessi dall'impero di eldia in passato. All'accademia del ghetto, Reiner, conobbe così Annie, Marcel e Berthold. Riuscendo a candidarsi convinto che il padre lo riconoscesse lo andò a trovare. Contrariamente alle attese, egli lo allontana con disprezzo poiché Eldiano, ammettendo che la sua nascita è stata una vendetta della donna Eldiana con cui ebbe la relazione e che se ciò fosse stato scoperto, la sua intera famiglia sarebbe stata giustiziata. Reiner scioccato da tali parole si convinse di non avere una famiglia, e che la madre gli ha sempre mentito, prefiggendosi l'obiettivo di divenire un eroe per il mondo, recuperando la coordinata. Giunti ai piedi del Wall Maria, il gruppo fu attaccato inaspettatamente da un gigante che sbucò fuori dal terreno (rivelandosi in seguito Ymir). Reiner è salvato da Marcel che lo spinge via facendosi divorare al suo posto. Berthold e Annie decidono di abbandonare la missione ma Reiner insiste che devono continuare, altrimenti a ritorno, sarebbero stati uccisi per consegnare il loro potere a dei nuovi soldati. Reiner, dopo il fallimento della missione, partecipa alla guerra degli stati confinanti che avevano scoperto la perdita del gigante Femmina e Colossale. Viene perseguitato da incubi notturni dei suoi ex compagni che tentano di ucciderlo per vendicarsi. Prossimo a un collasso mentale pensa al suicidio puntandosi un fucile in bocca. Solo l'improvvisa presenza di Falco, nuovo candidato a ricevere il suo Gigante Corazzato, lo blocca dal gesto estremo. Giunta la famiglia Tyber a Liberyo per annunciare il piano d’invasione dell'isola Paradis, viene chiamato da Falco, informandolo che un soldato desidera parlare con lui. I due giungono in un seminterrato, dove ad attenderlo c'è nient'altri che Eren, giunto nelle terre esterne. Sconvolto, Reiner capisce che Eren è pronto a scatenare la sua spietata vendetta. Egli però non prova più risentimento, avendo compreso che Reiner, Berthold e Annie sono stati solo pedine manipolate da Marley. Reiner disperato, cerca di incolparsi di tutto ciò che accadde sull'isola, ma ovviamente non basterà a far desistere Eren, che si trasforma. Nonostante l'esplosione, Reiner riesce a proteggere Falco utilizzando i suoi poteri di gigante. La disperazione e i sensi di colpa però, gli fanno perdere conoscenza, mentre fuori nel ghetto imperversa la lotta. Reiner vorrebbe finalmente morire in pace, ma le grida disperate di Falco e Gabi lo spingono a reagire, riuscendo come ultima cosa a salvare Porko dall'attacco di Eren. Passati tre giorni, Reiner si risveglia nel letto di ospedale del ghetto affiancato da Porko e Peak. Convocato da Theo Maghat, insiste di incominciare subito i preparativi per l'invasione dell'isola. Tutta via, il motivo per Reiner di ritornare sull'isola è piuttosto quello di salvare Falco e Gabi. Giunge infine a bordo di un dirigibile a Paradis. Trovatosi di fronte Eren, infine, lo fronteggia per chiudere definitivamente i conti, fallendo nell'intento col giungere di Zeke. Reiner assiste impotente alla trasformazione di Falco in un gigante puro (Gigante Pappagallo). Desideroso di salvarlo resta fermo per farsi divorare. Porko però avendo visto i ricordi del fratello si fà mangiare al posto suo, replicando di essergli sempre stato superiore. Assiste impotente al risveglio dei giganti delle mura per mano di Eren. Riesce come ultima cosa a proteggere Gabi dal crollo delle mura, ma resta ferito gravemente, poichè Eren con i suoi nuovi poteri ha annullato tutti gli indurimenti dei giganti, inclusa la corazza di Reiner, lasciandolo vulnerabile. Viene messo al sicuro da Gabi che va in cerca di aiuto. Ritrovato dai suoi ex compagni, Reiner insieme a Annie uniscono le forze, con Hansie e l'armata ricognitiva per fermare Eren prossimo a sterminare tutti i popoli della terra ferma. Accampatisi in un bosco, Reiner rivela infine di essere responsabile della morte di Marco, venendo infine pestato brutalmente da Jean per la verità appena scoperta. Jean ammette che qualunque fosse il motivo, non lo perdonerà mai.


MODIFICATO

Reiner Braun (ライナー・ブラウン Rainā Buraun?) è una recluta del 104º Corpo di Addestramento Reclute e si classifica al secondo posto dietro a Mikasa[1]. È molto forte ed è ammirato e considerato una persona fidata da tutti i suoi commilitoni. Si scopre però che è in realtà il Gigante Corazzato (鎧の巨人 Yoroi no Kyojin?), ovverosia colui che ha sfondato il portone del Wall Maria e uno dei responsabili della morte di un quinto della popolazione umana[19]. A causa del peso di questa responsabilità e dell'attaccamento che ha sviluppato nei confronti dei suoi compagni, Reiner soffre di uno sdoppiamento di personalità: oltre alla sua identità di guerriero genocida, sviluppa la convinzione di essere un semplice soldato il cui compito è proteggere l'umanità insieme con i suoi compagni[20]. La cosa lo ha reso mentalmente ed emotivamente instabile e a Berthold tocca ripetutamente il compito di riportarlo alla realtà. Berthold in questi momenti usa il termine "Guerriero" il quale una volta pronunciato Reiner mostra un'espressione di confusione e shock, segno che la sua vecchia personalità è riaffiorata. Il suo stato mentale si aggrava ulteriormente quando Reiner in compagnia di Berthold e Annie sono stati costretti a uccidere Marco che aveva origliato la loro provenienza. Giunti ormai a un punto cruciale, Reiner rivela a Eren la loro identità, benché egli segretamente ne fosse al corrente, fingendo ingenuamente di reputarlo impossibile in quanto loro sono amici e compagni. Reiner scioccato a questa rivelazione sghignazza delirante ammettendo di essere ormai impazzito.

Tenta insieme a Berthold e Ymir di rapire Eren e Historia e portarli alla loro terra natia, ma senza successo; decidono dunque di dirigersi a Shiganshina. A seguito di uno scontro con il Gigante Bestia (Zeke)[21], da cui prendono gli ordini, deve rinunciare al salvataggio di Annie e affrontare l'armata ricognitiva.

Nel combattimento a Shiganshina, Reiner, viene sconfitto da Eren con i suoi nuovi poteri di indurimento, e dall'armata ricognitiva con le nuove armi anti-gigante: Lance Tonanti. Tuttavia questi sopravvive riuscendo all'ultimo momento a trasferire la sua coscienza nel cervello del suo gigante. Nonostante ciò Reiner, viene sconfitto definitivamente dall'attacco combinato di Mikasa e Hansie. Quest'ultima vorrebbe ucciderlo, ma la pietà di Jean la ferma, venendo recuperato per tempo dal Gigante Carro (Peak) che lo salva. Reiner è in realtà un Eldiano dell continente esterno delle mura: Marley. E come Annie, Berthold e Marcel, aveva il compito di recuperare il Gigante Progenitore della famiglia reale Reiss (Fritz). Fallita la missione Reiner, nei quattro anni che seguono, partecipa alla guerra degli stati confinanti. I crimini commessi nelle mura causano forti incubi a Reiner, portandolo vicino al suicidio. Solo l'improvvisa presenza di Falco, nuovo candidato a ricevere il suo Gigante Corazzato, lo blocca dal gesto estremo. Reiner, rincontra Eren nel ghetto durante la conferenza per l'invasione dell'isola che scatena tutta la sua forza di gigante compiendo un massacro dichiarando guerra al mondo. Sopravvissuto, partecipa in seguito all'attacco a sorpresa a Shiganshina sull'isola per impedire a Eren di risvegliare i giganti della mura, ma ogni suoi sforzo fallisce. Ritrovato dai suoi ex compagni, Reiner insieme a Annie e Theo Maghat, unisce le forze, con Hansie e l'armata ricognitiva per fermare Eren prossimo a sterminare tutti i popoli della terra ferma. Accampatisi in un bosco, Reiner rivela infine di essere responsabile della morte di Marco, venendo pestato brutalmente da Jean per la verità scoperta. Jean ammette che non lo perdonerà mai. Protegge il gruppo durante l'invasione al porto per prendere una nave e raggiungere Eren.


EREN JEAGER, ATTACCO DEI GIGANTI. MODIFICA:


Nell'anime Eren, in forma di Gigante, colto da una forte rabbia fa uscire vapori dal suo corpo, assumendo un aspetto, ferino, allungamento delle zanne e occhi felini, somigliando a una bestia. Questo avviene solo durante il suo feroce combattimento con il Gigante Femmina nel distretto di Stohess. Riconquistato il Wall Maria, Eren riesce infine a raggiungere il seminterrato della sua casa natale. Servendosi della chiave, trova un nascondiglio segreto nella scrivania, dove Grisha Jeager teneva nascosti dei diari sulle sue origini e una fotografia che mostrava la sua precedente famiglia (composta dalla moglie Dina Fritz, di sangue reale, e il loro figlio Zeke). Grazie alle lettere del padre scopre che l'umanità non è stata sterminata come si credeva e che oltreoceano vi sono altri popoli che mirano a ucciderli. Passati tre mesi, Eren e i restanti membri dell'armata ricognitiva raggiungono l'oceano esaudendo così il loro più grande desiderio, poter finalmente uscire dalle mura. Ma Eren comprende che il vero nemico si trova aldilà del mare, la guerra non è finita per loro. Sconfitti tutti i giganti, sull'isola approdano le navi di Marley: il continente della terraferma che voleva conquistare l'isola. Venendo catturati da Eren e Armin con i loro giganti, per poi escogitare un piano di contrattacco scoprendo che una nuova invasione sull'isola è imminente. Eren giunto a Marley conosce suo nonno paterno e di come vivono gli eldiani trattati alla stregua degli animali da alcuni e amici da altri. Nascostosi in uno scantinato la famiglia Tyber, dichiara guerra all'isola. Come risposta Eren, lancia il suo contrattacco, trasformandosi in gigante uccidendo i Tyber acquisendo il Gigante Martello da Guerra, in seguito uccide tutti i capi del governo e i generali di Marley responsabili dell'attacco sull'isola di quattro anni fa, aiutato dall'armata ricognitiva. Portato sul dirigibile, è messo agli arresti per insubordinazione da Rivaille e condotto sull'isola. Eren con i suoi nuovi poteri riesce a scappare per raggiungere Zeke e risvegliare i giganti delle mura dando il suo ultimatum al mondo intero. Nonostante l'esercito di Marley faccia irruzione sull'isola, Eren, protetto dall'armata ricognitiva, raggiunge il fratellastro, ma finisce decapitato con un colpo di fucile da Gabi Brauwn, riuscendo però a sopravvivere entrando in contatto con Zeke che ha sangue reale. Il contatto con i due fratelli li porta nella dimensione della capostipite Ymir Frtiz. Eren liberando Ymir dal giogo dei Reiss acquisisce tutto il suo potere, trasformandosi in un gigante mostruoso risvegliando di seguito i giganti colossali dentro le mura. Eren, tramite la connessione del Primordiale con gli Eldiani, comunica il suo piano: avendo ormai capito che l'odio del mondo intero verso il popolo di Ymir non sarebbe mai cessato, fa avanzare i colossali per sterminare tutta l’umanità al di fuori degli abitanti dell'isola. Eren, nella sua nuova forma di Gigante, attraversa in pochi giorni il mare, iniziando a distruggere Marley nella sua avanzata.


PEPPERMIT L'ANGELO DELLA VENDETTAModifica

Il film si apre con una violenta lotta dentro una macchina in un parcheggio di notte. Una donna misteriosa attacca un mafioso riuscendo infine a bloccarlo. La donna domanda se si ricorda di lei. Ricevendo degli insulti, gli spara sotto il mento uccidendolo. Fattosi giorno, la donna, si nasconde in un furgone in una zona abitata da senza tetto, per curarsi. Viene mostrato così un flash back di cinque anni prima: La donna è Riley North a quel sposata con Chris e che hanno un’adorabile figlia di dieci anni Carlie. Il marito come lavoro fa il meccanico, mentre Riley lavora in banca, ma essi non sono messi economicamente bene e devono fare estenuanti turni di lavoro guadagnando ben poco per tirare avanti. Riley, ha una discussione con l'arrogante collega Peg e sua figlia Penelope in un parcheggio per poi andarsene e poter festeggiare il compleanno della figlia, avendo chiesto un giorno di permesso per stare tutti insieme. Lasciata la figlia da Chris, Riely andata in banca è bloccata dal suo capo Watson, che a causa di una collega malata, obbliga Riley a stare in banca fino alla chiusura, nonostante Riley insista per arrivare in tempo al compleanno di Carlie. Chris si mette in contatto con il suo amico Micky che gli offre di fare da guidatore per un affare illegale che gli avrebbe fatto guadagnare un sacco di soldi. Chirs è riluttante a tutto questo, ma Micky insiste che con il lavoro che fa, non potrà ottenere nulla per la sua famiglia garantendogli che penserà lui a fare tutto quello che è necessario. Arrivata la notte, Riley torna a casa ma trovandovi solo la figlia e il marito. Nessun invitato si è presentato. Ascoltando un messaggio in segreteria, Peg ha circuito la festa portandola a casa di Penelope per festeggiare il Natale. Carlie ammette con la madre che era meglio se al parcheggio, le desse un pugno. Riley per tirare su di morale la figlia propone di andare tutti insiemi al luna park per divertirsi. Chirs prima di partire, lascia un messaggio in segreteria a Micky avvertendolo che rinunciava al piano per stare con la famiglia. Mentre escono una macchina appostata, lì vicino li osserva mentre si allontanano. L'uomo nella macchina chiama infine il suo capo che si rivela uno spietato boss della malavita: Diego Garcia La Ghigliottina. Micky nel frattempo è stato catturato e torturato da Diego e il suo gruppo per avere tentato di derubarlo. Diego rispondendo alla chiamata e ordina di uccidere anche l'altro per poi sgozzare Micky. Riley e Chris festeggiano felicemente il compleanno della figlia al luna Park. La macchina passa per la strada in quel momento sparando dal finestrino con una mitraglia. Riley viene ferita gravemente crollando a terra. Soccorsa dall'ambulanza, viene portata con urgenza all'ospedale. Per il marito e la figlia ormai non c'è più nulla da fare. Riley passa così un mese in ospedale. Guarita dal colpo alla testa, ricorda infine tutto quello che è successo. La disperazione e lo shock per quello che è successo alla sua famiglia sono così potenti che i medici sono stati costretti a sedarla per contenerla. Riely riceve poco dopo, la visita del detective Stan Carmichael, rivelandole che hanno tre sospettati che potrebbero essere quelli che hanno ucciso la sua famiglia, ma che saranno costretti a rilasciare entro breve per mancanza di prove. Riley rivela, però, di averli visti in faccia e che può testimoniare. Il detective Moises Beltran col suo compagno Stan Carmichael, le mostrano infine i sospettati e lei li identifica. Rimasti soli, Moises, parla a Stan, affermando che è sicuro che ci siano delle spie all'interno del distretto. Poiché ogni poliziotto che abbia tentato di indagare su Diego Garcia è infine morto. Riley tornata a casa le è stato dato lo sfratto ed è costretta ad andarsene. Giunge improvvisamente, l'avvocato Enderson, che gli offre una bustarella di soldi per convincerla a lasciar stare il processo. Riley comprende subito la meschinità e la corruzione dell'uomo e lo caccia via, ma egli la avverte che non otterrà giustizia. Arrivati al giorno del processo, l'avvocato Enderson convince la giuria che Riley fa uso di farmaci anti-depressivi e che ha avuto delle allucinazioni durante la sparatoria. Tutta via anche il giudice e il procuratore distrettuale si rivelano dei corrotti e fanno in modo di rilasciare i detenuti. Riley colma di rabbia si avventa suoi criminali venendo bloccata con dei teaser dalle guardie, il giudice, la condanna a finire in una clinica psichiatrica. Scortata nell'ambulanza, Riley viene accompagnata da Stan, pronta a finire al Cuntry Hospital. In un momento di distrazione, Riely afferra un bombola di ossigeno colpendo in testa il detective, riuscendo infine a scappare, facendo perdere le proprie tracce. Ore dopo Moises e Stan vanno a visitare la tomba di Chirs e Carlie trovandovi tracce di dita insaguinate. Riley è stata lì. Moises è sicuro che un giorno la donna tornerà. Dopo questi fatti passano cinque anni. Riley si ripresenta in città totalmente cambiata, diventata un’esperta di combattimento e di utilizzo di armi da fuoco. Moises e Carmichael durante un’indagine trovano tre cadaveri appesi a testa in giù sulla ruota panoramica del parco giochi, rivelandosi i tre responsabili che uccisero la famiglia di Riley. (Tra questi vi è quello ucciso da RIley all'inizio del film). I due sono infine messi in contatto dal FBI per informazioni. Riley in quel momento cattura il giudice del suo caso di cinque anni fa. Torturandolo brutalmente lo accusa della sua corruzione, facendolo poi saltare in aria con una bomba. Alla stazione di polizia, gli agenti federali Lisa e Li, rivelano che poco dopo la sua fuga, Riley rapinò la sua stessa banca rubando 55.000 dollari per poi infine scomparire dalla circolazione. L'Interpol ritrovò Riley quattro mesi dopo in un ospedale a Hong Kong, per alcune ferite, ma che riuscì subito a scappare evitando la cattura. Nei cinque anni passati, Riley ha girato per metà del mondo sotto varie identità diventando esperta a restare fuori dai radar. Gli agenti ammettono di non sapere cosa abbia fatto, ma hanno scoperto che tre mesi fa si è tornata a Los Angeles. L'ultima notizia di Riley è il video di alcuni giorni fa dove rapina un negozio di armi prendendo solo roba militare. Carmichael riceve in quel momento una chiamata, avvisando i compagni che l'avvocato del processo di Riley è stato trovato bruciato vivo insieme alla sua casa e il procuratore distrettuale è stato trovato morto dentro la piscina di casa sua e il giudic è stato fatto esplodere. Contando anche i morti ritrovati sulla ruota panoramica, gli agenti capiscono che Riley è tornata per compiere una spietata vendetta. In tanto, Diego Garcia, è avvisato dai suoi uomini che Riley è tornata e che ha ucciso i loro uomini e i membri della giuria che avevano pagato. Comprendendo che Riley intende ucciderli tutti, Diego ordina di mettere una taglia sulla sua testa, facendo mobilitare i suoi uomini. Diego riceve in tanto una visita del figlio del capo del Cartello, che ha dato a Diego quella postazione, adirati per serie interferenze, sospettando di Garcia. Riley trova infine la postazione, dove Garcia ricicla il denaro sporco. Con enorme efficienza, travestitasi da barbone, fare strage di tutti i criminali, dandogli infine fuoco bruciando tutti i soldi che essi avevano accumulato mandando all'aria i loro affari. Un uomo viene risparmiato per farsi dire le informazioni dell'operazione e per sapere dove trovare Garcia. In tanto sui media la popolazione di Los Angeles, inizia a stimare Riely per le sue imprese definendola un'eroina e una giustiziera. Sulla scena, arrivano Stan e Lisa. Moises ha provato a chiedere in giro cosa è successo, ma tutti i possibili testimoni per la stima di Riley, fingono di non avere visto nulla. Garcia, in tanto capisce che tutti gli attacchi che hanno indebolito la sua organizzazione sono stati provocati da Riley, decidendo di mettere una trappola nel suo laboratorio per ucciderla sicuro che sarà il suo prossimo obiettivo. Alla stazione di polizia la situazione non migliora: tutti i cittadini stimano Riley e che sui social la appoggiano pienamente. Lisa in compagnia di Stan osservando dai computer il tasso di criminalità trova una zona della città completamente vuota, ordinando di fare subito delle ricerche. Sicura di trovare dove si nasconde Riley. Riley giunge al laboratorio di Garcia ma lo trova deserto. Trovandovi degli esplosivi scopre che si tratta di una trappola. Gli uomini di Garcia, osservandola da lontano fanno detonare la bomba facendo saltare in aria il laboratorio, sicuri di averla uccisa. Riley riesce, però, a sopravvivere scappando per le fogne. Pedinandoli riesce infine a giungere alla sua abitazione. Lisa, andando a fare un sopraluogo nella zona dei barboni, cerca di farsi dare informazioni su Riley, ma nessuno dice nulla, trovandovi dei murales raffiguranti Riley come un angelo guerriero. Riley irrompere in tanto a casa di Garcia, uccidendo la maggior parte dei suoi uomini, trovandosi infine di fronte a lui. Prossima a sparare è fermata dalla presenza della figlia di Garcia, dove rivede in lei la figlia persa. Distratta, viene ferita gravemente al fianco da Diego che riesce infine a scappare. Riley riesce a scappare andando a nascondersi a casa di Peg che appena apre la porta, viene colpita da pugno in faccia per vendicare il compleanno della figlia Carlie che lei aveva rovinato cinque anni fa. Riuscita a curarsi, scappa con la macchina di Peg per continuare la sua missione. Stan raggiunge Lisa che ha scoperto il furgone dove vive Riley, trovandovi le sue armi. L'agente del FBI capisce che Riley ha monitorato Diego Garcia, per settimane e che tramite lei potrebbero arrivare alla cattura di molti criminali della malavita, progettando una trappola per catturarla viva e farsi dare le informazioni di cui hanno bisogno. In quel momento, Stan spara a tradimento a Lisa uccidendola, rivelandosi l'informatore all'interno del dipartimento. Buttato il cadavere in un bidone, avverte infine Garcia della locazione di Riley. Riley, stremata, cade priva d’incoscienza in un magazzino nelle vicinanze. Prossima a essere scoperta lo spirito della figlia la incita a svegliarsi, riuscendo a uccidere gli uomini al suo interno. Trovato il cadavere di Lisa con il suo cellulare, riesce a mettersi in contatto con i media rivelando sui social dove sta avvenendo lo scontro e che la troveranno lì. Moises insieme ai suoi compagni si mobilita avendo scoperto il tradimento di Stan. Garcia minaccia di uccidere una bambina senza tetto se Riley non fosse venuta allo scoperto. La donna decide infine di andare in suo soccorso. Prendendosi di gioco di Garcia, ritenendolo un debole, inizia uno scontro con lui, ma ciò si rileva uno stratagemma per guadagnare tempo. In quel momento giunge la polizia. Stan cerca di salvarsi usando la sua autorità di poliziotto ma Garcia credendo che lo abbia venduto gli spara uccidendolo. Garcia cerca di fuggire, ma Riley che riesce immobilizzarlo. Moises giunge in quel momento con i suoi uomini, implorando Riley di arrendersi e gettare le armi, sicuro che stavolta Garcia non la farà franca. Garcia sbeffeggia Riley che uscirà subito di prigione rispetto a lei. Riley afferma infine che nessuno di loro andrà in prigione, sparandogli in faccia, completando così la sua vendetta. In risposta viene colpita dai poliziotti. Moises fa cessare l'attacco ma di Riley nessuna traccia. I poliziotti sono convinti che non la troveranno, ma Moises sa dov’è andata. Giunta l'alba, Riley ormai morente per le ferite riportate, raggiunge il cimitero, appoggiandosi alla lapide di suo marito e sua figlia, venendo raggiunta poco dopo dalla polizia che insieme a Moises la circondano. Riley chiede infine di poter morire in pace, per tornare da suo marito e sua figlia. Moises dispiaciuto ammette di non poterlo fare. Riley perde infine conoscenza, Moises chiama subito un'ambulanza. Passate alcune settimane, Riley ripresasi dalle ferite è tenuta sotto sorveglianza in ospedale. Le autorità intendono incriminarla per quello che ha fatto, mentre i cittadini sostengono per il suo rilasio. Moises dando il cambio alla guardia fa visita a Riley ammanettata al letto, ammettendo con ammirazione quello che lei ha fatto e di come abbia distrutto un’organizzazione criminale e uccisa tanta gente corrotta. Stringendole la mano Moises rivela infine che lui e altri suoi colleghi non approvano che debba finire così augurandole di rimettersi. Lasciata sola, Riley apre la mano trovandovi la chiave delle manette. L'ultima scena mostra, il letto di Riley vuoto con le manette aperte. Riley scompare di nuovo tornando tra le ombre prossima, a portare vendetta a chi non ha avuto giustizia.


Riley North: protagonista del film. Madre di familgia che ama molto sua figlia Carlie e il marito Chris. Per tirare avanti con la famiglia è costretta a fare estenuanti turni di lavoro in banca. Nonostante il lavoro massacrante l'amore per la figlia e il marito l'aiuta a tirare avanti. Portata Carlie al luna park per festeggiare il suo compleanno, un gruppo di criminali a bordo di una macchina sparano a tutta la famiglia. Chris e Carlie muoiono sul colpo, mentre Riley resta ferita gravamente. Passato un mese in ospedale la disperazione per la morte dei suoi cari è così potente che i medici sono costretti a sedarla. Rimasta ormai sola, a Riley viene dato lo sfratto ed è costretta ad andarsene. Benchè avesse riconosciuto i responsabili, tutti i membri della giuria si rivelano dei corrotti, facendo scagionare i responsabili. Riely colma di rabbia si avventa suoi criminali, venendo fermata per poi essere infine portata in un'ospedale psichiatrico. Riuscita a scappare, Riley, va a fare visita alla tomba dove sono stati sepolti Chris e Carlie e quella stessa notte, rapina la sua stessa banca e dopo avere preso 55.000 dollari, sparisce dalla circolazione. Riley inizia a girare per il mondo assumendo varie identità.

  • Riley Nort, è la protagonista. All'inizio della storia è una madre di famiglia di buon cuore con un marito e una figlia. Lavora in banca e come il marito Chirs deve fare estenuanti turni di lavoro per tirare avanti. La figlia Carlie e il marito Chris, vengono uccisi da una banda di narcotrafficanti. Questi tragici eventi sengano irrimediabilmente la vita di Riley. Giunto il giorno del tribunale, la corte rivelandosi completamente corrotta, rilascia i responsabili della morte della sua famiglia. Riley furibonda si avventa sui colpevoli venendo bloccata dalle guardie con dei teiser e portata in una clinica psichiatrica. Riuscita a scappare, Riely fa perdere le sue tracce. Quella stessa notte rapina la sua banca prendendo 55.000 dollari per poi infine dileguarsi facendo un'ultimo saluto alla tomba dove sono stati sepelliti Chris e Carlie. Riley inizia a girare per il mondo sotto varie identità, diventando un esperta a non farsi individuare. Passati cinque anni, Riley torna in città mostrandosi completamente cambiata, diventando un'esperta combattente con armi e coltelli. Con un grande efficenza Riley inizia ad uccidere senza pietà i criminali e i corrotti della corte giudiziaria fino ad arrivare al capo dell'organizzazione Diego Garcia che diede oridne di uccidere Chris e Carlie.
  • Chirs, marito di Riley, ama molto sua moglie e sua figlia Carlie. Lavora come meccanico in una piccola officina, ma guadagna ben poco come la moglie per tirare avanti. Viene convinto inizialmente dall'amico Micky, facendo da guidatore per partecipare a un'affare illegale per avere un sacco di soldi extra per aiutare così la sua famiglia. Chris è riluttante a tale piano, presumendo un grave pericolo. Fattasi sera sceglie infine di rinunciare al piano di Micky per stare con la famiglia andando al luna park per festeggiare il compleanno della figlia.


MAI SENZA MIA FIGLIAModifica

Eventi successivi al libro

Betty divorzia da Moody nel 1989.

Sayed Bozorg Mahmoody si ripresentò al mondo sotto le telecamere in Iran nel 1992 per dare inizio a una sfida legale contro la moglie per riavere la figlia.

Ma ciò fu inutile in quanto la moglie non si presentò.

Moody ritornò in America ufficialmente l'11 Settembre del 2001, in quanto gli avevano dato la carta verde.

Betty venne informata subito della sua presenza e che si trovava a girare vicino alla loro vecchia casa nel Michigan.

Avvertite le autorità, Moody venne subito arrestato, venendo bollato come terrorista, vietandogli da quel momento in poi di rientrare negli stati uniti.

Betty mantenne alcuni contatti con i parenti di Moody, che sentendosi nella sua stessa situazione, le chiesero aiuto per andarsene, andando così a vivere in Australia.

Nel 2002 Alexis Kouros e Kari Tervo, diressero un documentario di 90 minuti intitolato: senza mia figlia, intervistando direttamente Mahmoody e di come cercò di difendere le sue azioni e raccontare la storia attraverso il suo punto di vista.

Egli parla di come cercò con vari tentativi di contattare Mahtob.

Mahmoody divenne anche autore e scrisse un libro intitolato: Lost Without My Daughter. Libro opposto a quello di Betty per contrattaccare le affermazioni della moglie contro di lui.

Sayed Bozorg Mahmoody morì il 23 Agosto 2009 a Teheran. Secondo le indagini ciò fu dovuto a un problema ai reni.


Panty & Stocking with GarterbeltModifica

Reverendo di Daten City, Garterbelt è un grosso uomo di colore con una larga pettinatura afro. Si occupa di spiegare alle ragazze le loro missioni ed è costantemente imbarazzato e arrabbiato dal loro comportamento. Sembra avere tendenze omosessuali e masochiste. Col proseguire della storia, si viene a scoprire che Garterbel in passato era un mafioso. La città non viene menzionata, anche se dall'aspetto, Garterbel sembra avere vissuto a Manatthan. Garterbel entrò nella malavita in giovane età, commettendo ogni tipo di crimine, per raggiungere il potere. Diventando infine il capo dell'intera città. Ma non passò molto che alcuni criminali lo uccisero per impossessarsi della sua posizione. Convinto che gli sarebbe spettato l'inferno per i crimini comessi, Garterbel, si ritrovò con sorpresa in purgatorio, seduto su una sedia con un capello da somaro in testa. Dal cielo giunsero dei bigliettini che indicarono che Garterbel, era stato scelto per compiere la volontà divina per avere così la redenzione. Garterbel si oppose, convinto che non sarebbe mai potuto essere perdonato. Con la forza, Garterbel, fù rispedito sulla terra, ma venne mandato indietro nel tempo agli albori della creazione del mondo, divenendo immortale. Garterbel assistette così alla nascita e all'estinzione dei dinosauri, e all'avvento dell'uomo, Garterbelt continuò a ricevere messaggi dal cielo, sulla sua missione, ma cercò sempre di ignorarla. Giunto al tempo delle piramidi assiste a un massacro fra due eserciti, comprese l'enorme tristezza e sofferenza che attenagliava il mondo, e che aveva compreso che alla fine di quel viaggio avrebbe raggiunto la vera felicità.


ITModifica

Bill e Richie indagando sui mostri terrificanti che hanno visto, decidono di andare a visitare la casa abbandonata di Neibolt Street, poichè da essa avvertono una presenza sinistra e istintivamente molta gente della città vi sta alla larga. Bill per sicurezza si porta dietro la pistola di suo padre. Entrati nella cantina, improvvisamente dalla porta d'entrata si accende una forte luce e poco dopo compare It in forma di un lupo mannaro che li attacca. Bill puntando la pistola spara a It, urlando furente di averlo riconosciuto, e che è il responsabile della morte di suo fratello più piccolo. I colpi della pistola feriscono It, ma non sembrano rallentarlo. Richie pervaso di una nuova forza, urla contro It, usando una voce particolare, fusa con tutti i polizziotti irlandesi della storia dell'umanità, facendo guaire It di paura e dolore. Richie riesce infine a bloccare It soffiandogli addosso una polvere per starnutire, ferendolo nel profondo. Riuscite a scappare dalla botola per il carbone, Richie e Bill a bordo della bicicletta Silver, si danno alla fuga, riuscendo a seminare il lupo mannaro. Una volta usciti dal quartiere di It non vi è più traccia se non di un ponpon arancione vicino a un'aprtura fogniaria.


Ai Confini dell'UniversoModifica

Dopo alcuni episodi, nella galassia di Omega giunge una vecchia astronave proveniente dalla terra. A bordo vi è il Maestro della Terra: illustre scienziato che partì per lo spazio nel 2023 d.c. Per poi ibernarsi insieme al suo equipaggio per giungere nella galassia di Omega. Recuperato dalla federazione galattica da Pierre e Psi, il Maestro della terra giunge infine su Omega. Con stupore il Maestro della Terra, scopre che sono passati migliaia di anni da quando partì dalla terra. Osservando con grande meraviglia progressi che ha fatto l'umanità nel corso di quel tempo, vedendo di come abbiano conosciuto altre razze aliene nella galassia e di avere unito infine le forze per migliorarsi insieme. Il Maestro della Terra consegna infine alla confederazione galattica degli hard disk contenenti tutto il sapere dell'umanità della terra, ma che saranno rubati dagli uomini del generale Pest per produrre nuove armi per la futura guerra. Vedendo quanto le cose andassero velocemente su Omega, il Maestro della Terra sceglie infine di tornare sulla terra per vedere i cambiamenti avvenuti dopo la sua partenza. Pierre, Psi, Petit e Metro andranno infine sulla terra andando a far visita al maestro. Poichè essi sono cresciuti in altri mondi, non sanno nulla della storia della terra chiedendo al vecchio maestro di raccontargliela. Egli racconta infine che nel periodo in cui parti per lo spazio, sulla terra, l'industrializzazione era a livelli frenetici con un enorme consumismo per la popolazione mondiale. Ciò che gli uomini facevano a quel tempo era solo di avere più clienti ed arricchirsi sempre di più. In breve tempo le materie prime finirono presto per esaurirsi. Già quando il maestro partì per lo spazio, i metalli erano già quasi completamente esauriti. Per rimediare a questa crisi, i governi riutilizzarono i metalli delle macchine ormai in disuso. Ben presto però finì per esaurirsi anche il petrolio e successivamente, gas, carbone e la legna. Per evitare una terribile crisi mondiale, gli stati del mondo fecero corsa alle energie alternative. Collaborando insieme, si costruì infine un enorme anello di pannelli solari intorno al pianeta: l'Anello Solare, che permise di alla terra di prendere tutta l'energia di cui aveva bisogno. Successivamente raggiunto un livello tecnologico abbastanza elevato, vennero creati potenti telescopi per cercare vita extraterrestre fuori dal pianeta. Poiché essi causavano interferenza nelle onde radio, vennero costruiti fuori dalla ionosfera. In questo modo la terra poté per la prima volta prendere contatto e conoscere Omega. Tutta via i problemi sul pianeta non si erano fermati. L'ulteriore crisi fu la crescita demografica, che aveva raggiunto i dieci miliardi di abitanti, e circa un secolo dopo aumentò vertiginosamente a trenta miliardi. Tale sovrappopolazione portò a terribili guerre, fomentate sopratutto da uomini ricchi e potenti, che volevano che le popolazioni restassero povere. Fortunatamente i dittatori di quel tempo si astennero a sganciare bombe atomiche contro i loro nemici consapevoli che ci sarebbe stato il rischio di distruggersi a vicenda. Poco tempo dopo, il mondo venne rivoluzionato dall'ingegneria genetica. La gente poté in questo modo rendersi più forte, intelligente e longeva. Si poteva scegliere il sesso del figlio, la sua bellezza, intelligenza e forza. Gli uomini potenti fecero subito una corsa per avere i geni più forti per rendere i loro figli sovrumani. Ciò portò una rivolta popolare e tutti i popoli si ribellarono contro i loro dittatori. Nell'anno 2183 d.c. scoppiò così la terza guerra mondiale che portò il crollo della civiltà umana. Nonostante tutto, l'uomo sopravvisse e nel 2200 d.c. la terrà tornò a un era medievale, dove subentrava la legge del più forte. Successivamente avvennero tre nuovi rinascimenti, l'uomo giunse così al 25° secolo. Curate le ferite dopo tremila anni di conflitto e guerra, l'uomo capì che la libertà e la felicità erano diritti inalienabili e la guerra e la corsa agli armamenti furono bandite. Nacque così un Governo Mondiale e si usarono risorse naturali rinnovabili. Collaborando insieme, il popolo della terra migliorò le proprie astronavi potendo prendere infine contatto diretto con la galassia di Omega unendosi così agli altri mondi. Le astronavi della terra poterono raccogliere nuove materie prime dagli asteroidi e gli altri pianeti. Un'altro problema che si presentò, fu l'eccesivo utilizzo dei computer che gestivano tutte le attività umane. La gente stanca di essere controllata dalle macchine si ribellò distruggendole. Un'altro problema fu di usare i satelliti per il controllo del clima causando caos climatici sul pianeta. Tali responsabili vennero infine catturati e puniti severamente. Dopo quest'ultima esperienza l'uomo comprese del rischio di estinguersi e riuscì a cambiare, facendo più attenzione alla nascita di individui con manie di grandezza.


BAD BOYModifica

In un futuro non troppo lontano, in quello che sembra in apparenza un mondo perfetto senza più inquinamenti e conflitti, Jason un bambino sui dieci anni che conduce quella che all’apparenza sembra una vita tranquilla. Con due genitori che si prendono molta cura di lui. Jason tutta via è perseguitato ogni notte da forti incubi che lo mostrano mentre scappa durante la notte un in prato erboso, inseguito da grotteschi cyborg dall’aspetto di soldati militari. Venendo catturati da questi ultimi che asseriscono sempre: è per il tuo bene Jason. Catturato a Jason, viene messa una maschera soporifera facendogli perdere i sensi. Svegliato dallo strano sogno Jason, si ritrova in ospedale fiancheggiato dai genitori che si mostrano molto dispiaciuti per la sua condizione, affermando di esseri fatto male in un incidente. Nonostante l’apparente affetto, Jason non ha alcun ricordo di della sua vita o chi sia veramente, dubitando anche del suo stesso nome. Gli stessi genitori che gli sono vicini, li vede come dei totali estranei. Guarito dalle ferite, la famiglia sale infine su un jet facendo ritorno a casa. Durante il volo i genitori spiegano di trovarsi in un mondo nuovo, senza più guerre, conflitti e inquinamento. Jason tutta via non prova interesse in nulla di quello che dicono e dentro di lui è nascosta una forza interiore che lo spinge a non fidarsi di nessuno, provando però la sensazione di essere già stato a bordo del jet. Preso da uno strano impulso di ribellione, Jason si divincola dal suo posto per poi afferrare la cloche del jet portando l’aereo a precipitare andando a sbattere in un campo di forza per poi infine precipitare. In quel momento il comportamento del padre cambia completamente, imprecando rabbiosamente contro Jason, colpendolo con un poderoso pugno di avere rovinato tutto e che così loro, rischiano di essere tutti uccisi. Perdendo conoscenza Jason sogna nuovamente la sua fuga nel prato erboso inseguito dai cyborg, ricordato però stavolta di una bambina di nome Rachel che lo incoraggia a raggiungerla oltre la recinzione, avendo trovato un passaggio per scappare. Jason intuisce che forse non si tratta di un sogno ma di un ricordo recente. Jason si risveglia trovandosi di nuovo in ospedale di nuovo senza ricordi, con un occhio nero, affiancato dai genitori che lo trattano amorevolmente preoccupati per l’incidente. Saliti nel Jet, Jason ha l’impulso di afferrare la cloche, ma le cinture di sicurezza fin troppo stretta gli impedisce di muoversi. Jason non credendo minimamente alle parole dei suoi “genitori” decide di stare al gioco, consapevole di non essere in gradi sopraffarli. Andando nella sua camera, Jason ritrova il suo gatto Adolf, geneticamente modificato avendo acquisito intelligenza ed è in grado di parlare. Jason rammenta di quando lo raccolse abbandonato in mezzo alla strada e che si occupo di lui, insieme ai suoi veri genitori. Lasciato solo, i falsi genitori di Jason, discutono rabbiosi la presenza del gatto di cui avevano cercato di sbarazzarsene. Andato a dormire, Jason sogna di nuovo la sua fuga con Rachel che a differenza sua, lei riuscì infine a fuggire. Nel pieno della notte, Adolf incita Jason a svegliarsi e di prepararsi a scappare. Saltato su una finestra, il gatto incita Jason a seguirlo. Preparandosi a saltare, Jason, trova fuori dalla finestra uno strapiombo non riuscendo a vedere il fondo, ma sentendo distintamente la voce di Adolf che lo incoraggia a seguirlo. I genitori irrompono in quel momento implorandolo di fermarsi, Jason si rifiuta e si butta nel vuoto. Ciò si rivela infine un ologramma e che ha solo fatto un salto di quattro metri. Jason comprende infine di trovarsi in un mondo di falsità e che vuole più di tutto scappare. I falsi genitori si accusano a vicenda che la recita non lo aveva ingannato e che ora passeranno dei grossi guai. Jason capisce che la fuga con Rachel non era un sogno e che ciò è accaduto davvero. E i ferri messi alle sue gambe non sono per curarlo da delle fratture ma per limitare i suoi movimenti in caso di fuga. Venendo inseguito di nuovo dai cyborg, Jason recita di avere difficoltà a correre venendo infine catturato. Trattenendo il respiro quando gli viene messa la maschera soporifera, evita stavolta di non perdere i sensi facendo finta di svenire. Venendo prelevato da un’astronave, Jason, incrocia brevemente lo sguardo di Rachel nascostasi lì vicino con Adolf mentre viene portato via. Rachel parlando con Adolf ammette di essere rimasta nascosta lì da tre giorni e mangiare radici delle piante, ma è convinta che Jason alla fine la raggiungerà. Portato in un ospedale, Jason resta ammaliato, dalla comparsa di un’infermiera ultra sexy che lo fa tremendamente eccitare portandolo a ricordare alcune riviste porno che leggeva in passato. L’infermiera ordina infine di portare i genitori adottivi a fare una nuova reisensibilizzazione. Lasciati soli, l’infermiera asserisce che Jason una volta che Jason avrà obbedito, il progetto del futuro guadagnerà il finanziamento necessario e il mondo potrà infine cambiare. Jason comprende che chi gestisce quel luogo hanno paura di lui e gli è indispensabile la sua mente per futuri oscuri piani. Riuscendo a eludere i suoi sorveglianti Jason, riesce a restare cosciente scoprendo parte del piano. Venendogli affidati dei nuovi genitori adottivi, facendo ritorno per l’ennesima volta al suo quartiere, a bordo del jet, Jason afferra i comandi facendo espellere i suoi genitori prima che questi lo catturino. Guidando il jet, Jason riesce a evitare il campo di forza andando raggiungere lo steccato dove c’è Rachel ad aspettarlo. Durante il tragitto Jason è colpito da dolori lancinanti allo stomaco a causa dell’innesto immesso dall’infermiera per essere monitorato. Con sforzo feroce, Jason riesce a mantenere il controllo superando il perimetro. Raggiunta Rachel e Adolf, Jason si trova davanti a un burrone. Rachel ammette di avere ispezionato tutto il posto e non c’è punto, dove si può vedere il fondo. I cyborg ricompaiono in quel momento pronti a catturare entrambi. Rachel ammette che è più preferibile restare con loro che rischiare di cadere e morire. Jason, stanco delle bugie e di quello che ha passato, salta con Adolf dal precipizio, rivelandosi per l’ennesima volta un ologramma. Facendo un salto di pochi metri, Jason atterrà in una zona boschiva, venendo prelevato da un uomo e da una sexy donna, che lo soccorrono all’istante portandolo via, asserendo che è il primo e il solo che sia riuscito a scappare. Jason cerca di incoraggiare Rachel a gettarsi ma la donna ammette che non può sentirlo. Portato su una moto con Adolf, i quattro si danno infine alla fuga e Jason comprende di essere finalmente riuscito a scappare. Trovando rifugio su una montagna, la donna dedica le sue attenzioni a Jason curandolo attentamente. L’uomo e la donna rivelano di chiamarsi Darlene e Chaz e di essere una coppia che era giunta in quel posto per recuperare la loro figlia Ruby che era stata rapita. Seguendo le tracce scoprono che era stata portata a Querce Sacre e per quattro mesi hanno girato intorno al perimetro nel tentativo di trovare un modo per entrare dopo averla vista ma inutilmente. Darlene e Chaz offrono a Jason di stare con loro per tutto il tempo che vuole, promettendogli di raccontargli cosa è successo nel mondo. Fumando una sigaretta, Jason si prepara per un lungo viaggio per scoprire la verità su se stesso, commentando di essere finalmente libero e vivo.



Kixk Ass, personaggio Hit GirlModifica

Da mettere in origini:

Kick Ass, quando incontra Hit Girl per la prima volta, nel vederla combattere, asserisce che fosse un incrocio tra John Rambo, Polly Rocket, Dakota Fanning, e il giustiziere della notte 4. Nel fumetto, le origini di Hit Girl sono al quanto differenti:. Big Daddy nel fumetto era in realtà un semplice ragioniere e che lavorava nella contabilità di una compagnia finanziaria e che sua moglie lo detestava, rivelando che è ancora viva. Big Daddy, odiava profondamente la sua vita che reputava noiosa e monotona, decidendo infine di rapire sua figlia Mindy che era appena nata e rifarsi una vita. Grande appassionato di fumetti, decise di diventare un super eroe e di rendere tale anche la figlia crescendo, poiché desiderava più di tutto darle una vita emozionante e adrenalinica. Spostandosi di continuo in ogni città, vendeva fumetti di grande valore per vivere e nel frattempo addestrare Mindy nella lotta al crimine. La madre risposatasi col detective di colore Marcus Williams, continuò disperatamente a cercarla. Ritornata in città dopo il primo combattimento con Red Mist, sconfitto insieme a Kick Ass, Mindy ritorna infine da sua madre, che l’abbraccia, felicissima di averla ritrovata. Marcus, comprende subito dopo le prime settimane che Mindy è differente dalle altre ragazze. Vivendo col padre ha sviluppato capacità di combattimento e grande utilizzo di ogni arma da fuoco. Ispezionando la sua stanza trova nascoste dei veri e propri arsenali. Confiscandogli tale roba, per permettere a Mindy di vivere una vita da ragazzina normale. Marcus cerca di far ragionare Mindy a smettere con la vita da super eroina, ma inutilmente. Più avanti nel fumetto, la madre, scoprendo quello che Mindy ha fatto, ammetterà apertamente di non provare vergogna alcuna per come la figlia è diventata, mostrandosi invece molto orgogliosa di lei.


Brothers PS4Modifica

Giunti nel posto, i due fratelli entrano nelle viscere della montagna trovandovi, enormi costruzioni e meccanismi per il trasporto di materiali nelle miniere, alimentati ad energia idrica. I due fratlli hanno modo così di conoscere i troll delle caverne che si rivelano a decine, intenti a scavare nella roccia per cercare qualcosa. A differenza del troll che ha aiutato i fratelli questi si mostrano con una pelle più scura e con un carattere più feroce e agressivo nonche amanti della carne, compresa quella umana. I due fratelli riescono infine a trovare la troll di montagna, messa in una gabbia tenuta prigioniera. I due fratelli riescono a eludere il troll guardiano, riuescendo infine a liberare la troll di montagna che li ringrazia, guidandoli verso l'uscita, dove ad attenderli c'è l'altro troll, che abraccia felicissimo di avere ritrovato la sua amata. In quel momento giunge un grosso troll delle caverne che attacca i due fratelli. Il troll di montanga dovendosi occupare delle ferite della compagna non può intervenire per aiutare i fratelli, ma li avverte della botola con cui fermare il troll delle caverne. Astutamente i due fratleli riescono a far cadere il troll dentro la botola cancalleando la sua minaccia. Usciti dalla caverna i due troll ringraziano i fratelli per averli aiutati, indicando di proseguire dritto per trovare l'albero della vita.


Hell GirlModifica

Takasugi Norihisha (高杉のりひしゃ Takasugi nori hisha?)

Padre di Akie Norihisha, migliore amica di Yuzuki Mikage. E' il capo della polizia di Saigawara. Tempo addietro, Tsujino Takumi figlio di una famiglia ricca e influente, si ubriacò e picchiò brutalmente un tassista che lo fece salire in macchina, riducendolo in fin di vita. Costui si rivelò il padre di Aketagawa Azusi, nonché una degli insegnanti della classe di Akie e Yuzuki. Il padre di Aketagawa rimase totalmente paralizzato dal pestaggio subito. La figlia cercò di denunciare l'accaduto ma Takasugi con l'aiuto della famiglia di Takumi lo fece scagionare subito, facendo ricadere infine tutte le colpe sul padre di Aketagawa. Tsujino scappò in America, restando in attesa che le acque si calmassero. Azusi accusò Takasugi di essere un'ipocrita, odiandolo profondamente per ciò fece a suo padre per non avere avuto giustizia. Tenta infine di far violentare Akie da un suo conoscente ma Yuzuki avvertendo Takasugi, riesce a salvarla in tempo. Non riuscirà però a impedire ad Aketagawa Azusi di lanciare il maleficio spedendo negli inferi sua figlia per vederlo soffrire il più possibile. Con l'improvvisa scomparsa di Akie, Takasugi cade in depressione. Disperato, nei giorni seguenti, iniziò a cercarla ma senza trovare alcuna traccia di lei. Abbandonato il lavoro, Takasugi, continuò la ricerca per conto proprio nei mesi seguenti. Takasugi intuì che era stata Aketagawa a fare sparire sua figlia, ma non trovò alcuna prova per incriminarla. In seguito trovò i libri della Corrispondenza per l'Inferno, scritti Hajime Shibata. Rammentando il misterioso marchio che aveva al petto Aketagawa, Takasugi comprese che lei aveva spedito sua figlia negli inferi tramite la ragazza dell'inferno Enma Ai. Nonostante il forte odio, Takasugi avendo letto i libri di Hajime Shibata, rinuncia a usare la bambola maledetta di Ai, avendo compreso che Aketagawa è già destinata all'inferno e che la vendetta verso sua figlia si compirà comunque.


Michiru (ミチル Michiru?)


Una bambina misteriosa che indossa un abito lungo e verde con occhi del medesimo colore che compare già dal primo episodio della quarta serie, osservando Enma Ai e i suoi assistenti mentre svolgono le richieste di vendetta dei loro clienti traghettando le vittime verso la porta dell'inferno, commentando che le loro richieste porteranno solo dolore. Il fatto che Michiru abbia gli occhi verdi può indicare che sia un' Hāfu. Si rivela fin da subito, essere uno spirito, e di avere dimenticato, il suo nome e la sua identità, indicando di essere un'anima errante come Yuzuki Mikage (protagonista della terza serie). Michiru dimostrerà di avere poteri innati da psicopompa, riuscendo a viaggiare tra il mondo terreno e l'entrata della porta dell'inferno senza difficoltà, osservando Ai mentre traghetta i malcapitati. Ogni volta che scompare, si sente il rumore di un sonaglio che suona. Osservando un sonaglio appeso a una finestra, ricoderà inzialmente il suo nome, vedendo le disgrazie dei clienti di Ai ricorderà infine il suo passato. Michiru sembra avere vissuto negli anni 60. I suoi genitori erano persone oneste e cercavano di aiutare gli altri. Il padre di Michiru, Sagae, riuscì a portare l'elettricità in un paesino di propietà di una famiglia ricca e influente che iniziarono a provare astio nei suoi confronti per avere aiutato gli inquilini a pagare di meno le tasse. Eisaku, figlio della famiglia propietaria, disprezzando Sagae, inziò a bullizzare Michiru. Trascinandola sulle colline insieme ad alcuni suoi compagni figli degli altri inquilini: Ippei e Kousuke, cercò infine di buttarla in un lago. Calpestando una zona di terra instabile tutti e quattro finirono in acqua. Michiru, riuscì a salvarsi agrappandosi alla radice di un'albero. Sagae venne trascinato sotto dai suoi compagni che si avvinghiarono a lui nel tentativo di risalire, morendo infine annegati. I genitori di Eisaku e gli inquilini, accusarono Michiru di essere un'assassina, nonostante lei cercò di spiegare che si era trattato di un'incidente. Benchè fosse evidente che una bambina non poteva essere stata in grado da sola, di spingere nel lago tre ragazzi più grandi di lei, nessuno volle ascoltarla. Michiru e la sua famiglia cominciarono ad essere disprezzati dagli altri inquilini. Il loro odio crebbe al punto che uno dei residenti in combutta con la famiglia propietaria, prese Michiru rinchiudendola in un loro magazzino, nel tentativo di farla morire di stenti. Dopo tre giorni di ricerche, Michiru riuscì a farsi trovare dai genitori mettendo un sonaglio sulla finestra. Sul posto però giunsero in quel momento, tutti i residenti del paese che li rinchiusero nel magazzino dandogli infine fuoco. Sagae cercò di convincere i residenti a non commettere una simile follia, venendo infine colpito con una spranga di ferro morendo sul colpo. La madre abbracciando Michiru, gli chiede infine perdono. Prossima a morire tra le fiamme, Michiru, scatena tutto il suo odio per quello che avevano fatto a lei e alla sua famiglia, prendendo il controllo delle fiamme che in una pioggia infuocata si abbattè su tutti i residenti terrorizzati bruciandoli vivi sotto urla di dolore. Perso ogni controllo, le fiamme di odio si rigettarono sulla cittadina bruciando vive tutte le famiglie dei responsabili e dei residenti causando centinaia di vittime, scoprendo così che Michiru ha avuto un destino simile a quello di Ai. Michiru sceglierà infine di intraprendere lo stesso compito di Ai, diventando ufficialmente la seconda ragazza dell'inferno e collega di Ai. Yomawaru affezzionatasi a Michiru, sceglierà infine di andare con lei diventnado il suo nuovo primo assistente. Michiru a differenza di Ai, è convinta che quando avrà scontato le sue colpe sarà infine liberata, andando nell'aldilà ritrovando i suoi genitori.

Yamawaro (山童 Yamawarawa?)


E' il quinto assistente di Ai che compare già dal primo episodio della terza serie. Si presenta come un bambino di dodici anni con gli occhi d'orati. Inizialmente non viene spiegato nulla delle sue origini o di chi fosse prima. La sua storia viene infine rilevata nel diciassettesimo episodio; nella paglia. Yamawaro ha vissuto dopo i fatti della seconda guerra mondiale ed era al principio un fungo selvatico che acquisì cosienza propria, diventando una sorta di spirito yokai. Yamawaro sviluppò la capacità di creare un corpo dalle sembianze umane di un bambino potendo così vagare per il bosco dove abitava. A volte si mostrava agli umani, ma questi lo videvano come un essere umanoide composto di funghi facendoli scappare terorrizzandoli. Altre volte quando i bambini si perdevano nel bosco, Yamawaro compariva a loro, aiutandoli a trovare la via di casa. Ai si presentò poco dopo invitandolo ad andare con lei e conoscere i suoi altri assistenti. Yamawaro inizialmente rifiuta, ma Ai gli disse che se avesse cambiato idea lo avrebbe aspettato. Vicino al bosco dove viveva Yamawaro, vivevano dei genitori e il loro figlio che iniziò ad osservare incuriositò dalla loro felicità e da come si amassero. Poco dpo il figlio della coppia, Hikaru perse la vita annegando in un lago vicino alla casa e la madre Ashiya Fujiko ne restò distrutta. Mentre il padre Ashya Risaburo che era un biologo si buttò nel lavoro delle sue ricerche. Molto tempo dopo, Yamawaro si presentò alla coppia come il figlio che avevano perso scoprendo così l'amore e l'affetto. Ashya si affezzionò subito a Yamawaro, mentre Risaburo comprese subito che egli non era umano. Poco tempo dopo gli mostrò le sue ricerche, rivelandosi oltre un biologo, un alchimista e uno stregone che era sul punto di completare l'elisir dell'immortalità.


La Storia InfinitaModifica

  • I Sette Poteri: sono i guardiani e servitori al completo servizio dell'Infanta Imperatrice. Sono esseri invisibili e intangibili. Nulla viene rilevato sul loro vero aspetto o se essi ne abbiano davvero uno. L'infanta imperatrice sembra tutta vai essere in grado di vederli. Benchè all'apparenza incorporei, essi possono agire liberamente sul piano fisico. Dopo le



Mostri Leggendari AquarionModifica

Sono le principali creature mitiche che mandano gli Angeli delle Tenebre per affrontare l'Aquarion e permettere alle Bestie Mietitrici di recuperare le creature senz'ali (gli umani) per far crescere l'albero della vita. Tutti i mostri leggendari sono creati da Lensi nel suo laboratorio di magia e alchimia. Tali mostri sono dotati d’immensi poteri di vario genere in grado anche di alterare la realtà e la materia a loro circostante. Apparentemente immortali e invulnerabili le armi umane, usate contro di loro non sortiscono alcun effetto. Solo l'Aquarion si è dimostrato in grado di poterli contrastare.


Aggiungere nella pagina: I GUMMIModifica

Altre apparizioni

− −

GOD OF WAR 4 PersonaggiModifica

  • Faye: seconda moglie di Kratos da cui ha avuto il figlio Atreus. All'inizio della storia Kratos e Atreus, preparano una pira per il suo funerale. I motivi della sua morte restano ignoti. il suo aspetto non viene mai mostrato. I nani Brok e Sindri che le erano molto affezzionati, la definivano una grande donna guerriera estremamente bella, buona e altruista. Essi accennano che Faye compi grandi imprese. La sua morte ha causato un terribile vuoto e dolore a Kratos e al figlio Atreus, sentendosi smarriti senza di lei. L'ascia: il Leviatano la nuova arma che usa Kratos, apparteneva a Feya che gliela lasciò in eredità. Kratos e Atreus intraprendono il viaggio per adempire alle ultime volontà di Faye di spargere le sue ceneri nel monte più alto di Midgard, che si rivelerà trovarsi nel regno dei Giganti. Tutto il viaggio intrapreso sembra essere stato architettato da Faye per far riavvicinare padre e figlio e fare in modo che il dolore della sua perdita non li separasse.


Medievil, Personaggio: Sir Daniel Fortesque aggiuntaModifica

Nel primo capitolo della saga non si fa quasi riferimento al suo aspetto. Si accenna solamente che fosse un uomo di bell'aspetto e, data l'agilità, anche molto atletico. A Daniel, prima semplice soldato (da qui la sua abilitá con le armi) viene dato il titolo di capitano delle guardie probabilmente per aver smascherato casualmente Zarok con le sue innocenti domande (come descritto nel diario dello stregone). Nella battaglia contro quest'ultimo però morí ancora prima di combattere colpito all'occhio da una freccia vagante. Nel remastered per PS4 (2019) è dichiarato infine che Daniel, quando era in vita, era un uomo molto affascinante, con i capelli corvini e gli occhi azzurri. Era anche, però, un fallito, un imbroglione, un codardo e un totale cascamorto e che spesso raccontava storie inventate per fare colpo sulle ragazze e sul re Pellegrino. Nonostante ciò, -Come mostrato anche nel gameplay del gioco- Daniel all'accademia dei cavalieri, dimostrò di avere la capacità innata di saper usare con maestria ogni tipo di arma che brandiva, diventando presto il primo dei cadetti, ma rimanendo comunque pigro. Nella remastered, sulla sezione dei personaggi si viene a sapere che Daniel è diventato capitano delle guardie grazie alle conoscenze di suo padre, che era una persona molto ricca e influente nel regno. Viene accennato che Daniel aveva dei fratelli. Quando Zarok era ancora il mago di corte al castello del re Pellegrino, spesso Daniel quando lo vedeva, gli faceva domande invadenti su cosa volesse fare con i cadaveri che si portava in laboratorio.


Kitaru dei Cimiteri, AggiuntaModifica

Medama-oyaji è il padre di Kitaro. Una volta un fantasma adulto completamente formato, morì per una malattia, per poi rinascere nella forma di una versione antropomorfa del proprio bulbo oculare. Non è chiaro quale fosse la sua vera forma poichè, il suo corpo era coperto interamente di bende per rallentarne il disfacimento. È all'apparenza debole e fragile, ma è dotato di un forte spirito e di un grande amore per il figlio. È inoltre un grande esperto di mostri e fantasmi. Gli piace essere sempre pulito, ed è spesso mostrato mentre fa il bagno in una piccola ciotola. Ha un grande amore per il sakè. Nella nuova serie ambientata nei tempi moderni, Medama-oyaji dimostrerà di possedere svariati poteri di cui alcuni ereditati dal figlio, come il cannone spirituale e di essere in realtà più forte di quanto possa dare a vedere. Medama-oyaji possiede un potere segreto che gli permette di evocare il Treno del Tempo che può permettere a un individuo di tornare indietro nel tempo in un preciso momento senza alcuna difficoltà. Tutta via l'incantesimo può essere usato una volta sola, poiché il prezzo è la vita stessa di chi l’ha evocato. Nella nuova serie Medama-oyaji, dimostrerà di avere la capacità di tornare al suo aspetto originario, mostrandosi come un giovane uomo di bell'aspetto con i capelli azzurri e gli occhi rossi. Non è risaputo se tale trasformazione sia temporanea o che Oyaji possa cambiarla per propria scelta.

Terminologia


  • Villaggio Fantasma:termine che indica la razza cui appartengono Kitaro e suo padre Medama-oyaji. Si riveleranno essere il popolo più antico del pianeta e che essi vi dimoravano già dall'alba dei tempi ancora prima che giungesse l'uomo. La Torre di Babele citata nella bibbia, si rivelerà essere stata una delle ultime città, dove il popolo fantasma viveva. Popolo molto misterioso di cui non si capisce appieno la loro natura e la loro origine. Esseri ne vivi né morti, ma una sorta di via di mezzo e all'apparenza immortali. Con l'andare del tempo gli uomini iniziarono a perseguitarli per impadronirsi dei loro segreti e dei loro poteri fino a sterminarli. I pochi superstiti per sfuggire alle persecuzioni si rifugiarono sottoterra dove morirono poco a poco. Kitaro e suo padre Medama-oyaji sono attualmente, gli ultimi rimasti del Popolo Fantasma.


Dragon BallModifica

Panchy {Nihongo|Panchy|パンチ|Panchii} è la moglie del Dr. Brief e madre di Tights e Bulma. Diventa sucessivamente nonna, con la nascita di Trunks e Bra. I suoi occhi sono spesso chiusi, ma nonostante questo vede tutto chiaramente. In alcuni casi si è vista con gli occhi aperti rivelando che sono come quelli di Bulma ma di colore azzurro chiaro. All'inizio della storia si dimostra come una donna frivola e po’ svampita, ma questo suo carattere cambierà nettamente col proseguire della storia. La si vede spesso insieme al marito ed entrambi restano quasi sempre ignari degli eventi che accadono. Curiosamente nonostante il proseguire della serie, Panchy a differenza di sua figlia Bulma, non sembra invecchiare, restando sempre della stessa età.


ABENOBASHI IL QUARTIERE COMMERCIALE DELLA MAGIAModifica

Sashi e Arumi, a causa di un diverbio, si separano momentaneamente. Sashi riesce così ad incontrare Yutas, che questi si rivela essere il famoso omnyoji: Abeno Seimei nonchè suo nonno paterno. Questi rivela a Sashi di provenire dal lontano passato del Periodo Heian e che il nonno di Arumi, Masayuki era stato, in quel periodo, un suo grande amico. Durante il suo lavoro al palazzo dell'imperatore, Yutas ebbe modo di fare spesso visita a casa di Masayuki dove conobbe Mune, che a quel tempo era sua moglie. Con proseguire delle visite, tra Yutas e Mune sbocciò l'amore, ma egli intuì un pericolo imminente. Le sue paure alla fine si rivelarono fondate: Masayuki scoprendo la loro relazione, impazzito dalla gelosia, uccise Mune e infine si tolse la vita. Yutas sentendosi responsabile, decise di usare il più potente rituale magico di uno omnyoji, trasferendo l'intera zona in un'altro tempo. Questa si rivela essere il quartiere commerciale Abenobashi del presente. Il rituale riportò così in vita anche Masayuki e Mune, a differenza di Yutas essi non avevano alcun ricordo della loro vita passata e vivevano nel quartiere. In quel tempo, Masayuki e Mune, non erano ancora sposati. Benchè questi la corteggiasse, Mune non era interessata. L'amore di Mune per Yutas, tutta via, non era sparito ed era più forte che mai.


LITTLE NIGHTMARES IIModifica

PersonaggiModifica

  • Mono: il Protagonista del gioco. E' un bambino vestito con un pesante impermeabile, portando in testa un sottile sacchetto di carta con dui buchi per gli occhi. Come dichiarato nel sito ufficiale del gioco, Mono indossa il sacchetto, per difendersi in modo psicologico dal mondo esterno, convinto che gli sia totalmente nemico e che lo voglia uccidere. Più avanti scoprirà di possedere degli strani poteri, che gli permettono di alterare l'ambiente circostante e di entrare nella dimensione dei televisori.


  • Six:seconda protagonista del gioco. Mono la troverà chiusa in una stanza nella casa del Cacciatore. Inizialmente Six, diffiderà dall'aiuto di Mono, ma scoprirà presto, che se non collaborano insieme, non avranno modo di sopravvivere. Nel sito viene rivelato che Six ha visto cose orribili che a un bambino non sarebbero concesse di vedere. Durante le peregrinazioni con Mono per la città abbandonata, Six mostrerà certe volte un comportamento violento e spietato. Quando viene attaccata da un bullo di porcellana della scuola, Six gli salterà addosso spezzandogli il collo senza alcuna pietà. Dimostrando in alcuni casi, di avere più forza di quanto una bambina della sua età possa avere.

NemiciModifica

  • Il Cacciatore: E' il primo boss che a comparire nella storia. Abita in una casa fatiscente in mezzo al bosco. Armato di fucile caccia con ambizione nuovi trofei da aggiungere dentro alla sua casa. Indossa un pesante saccheto che gli copre tutta la testa con un singolo buco per vedere. In un tempo imprecisato, ha catturato Six, rinchiudendola in una stanza. Stranamente posside dei manichini seduti intorno a una tavola della sua cucina facendola somigliare a una famiglia che sta pranzando. Il Cacciatore non sembra essere umano, poichè da alcuni strappi del suo abito si possono vedere delle ferite da cui sotto la pelle fuoriesce dell'imbottutura.
  • La Maestra: gestisce e governa la scuola della città. Estremamente brutale e violenta. Non tollera che i suoi studenti facciano confusione deurante le sue lezioni, punendoli crudelmente se essi dissobediscono se non anche ucciderli. Dimostrerà di avere la capacità di allungare mostruosamente il collo per svariati metri, permettendogli di spiare e rintracciare le sue vittime che si nascondono in ogni angolo. La sua capacità di allungare il collo la fa somigliare agli yokai Rokurokubi.
  • Bulli sono bambini e bambine, studenti nella scuola della Maestra. Hanno un corpo interamente composto di porcellana e ceramica ricolma di fumo nero . Si dimostrano subito molto crudeli e violenti, sembrano prendere ordini diretti dalla Maestra. Non è chiaro se prima fossero umani e in seguito ad alcuni orrendi esperimenti sono stati trasformati.
  • Dottore: Si mostra come un uomo molto obeso e corpulento con un orrendo sogghigno sul volto. Nonostante la mole del suo corpo, si mostra estremamente agile, muovendosi nel soffitto a testa in giù come un ragno. Alberga nell'ospedale e ha trasformato i suoi pazienti in orrendi manichini viventi con i suoi misteriosi poteri.
  • Manichini: Una volta umani sono stati trasformati progressivamente dal Dottore in mostri. Quando sono al buio in presenza di Six e Mono cominciano a muoversi velocemente con l'intento di catturarli. Nei luoghi dove c'è la luce, si arrestano di colpo perdendo la capacità di muoversi.
  • Spettatori: Erano i cittadini che vivevano nella città. Continuando a guardare la televisione ne sono diventati dipendenti. L'influenza della TV è arrivata al punto di prosciugarli della loro identità, e della loro mente privandoli del volto.
  • Smilzo: un mostruoso altissimo uomo vestito di un abito nero e un cappello dello stesso colore. Posside svariati poteri, come entrare e uscire dalla tv, teletrasporto e alterare la realtà circostante. Sembra essere alla continua ricerca di qualcosa.
  • Entità: E' l'essere che alberga nella dimensione dei televisori e sembra essere colui che invia il segnale che altera e divora le menti delle persone che guardano la tv. Inizialmente il suo aspetto sarà quello di un comune palazzo, fino a trasformarsi in una ammasso pulsante di carne marcia con centinaia di occhi.


Little NightmaresModifica

PersonaggiModifica

AlleatiModifica

  • Six: protagonista del gioco, è una bambina di 9 anni con i capelli neri corti e la frangetta che le copre gli occhi, questi ultimi di colore bianco; indossa un impermeabile giallo dal cappuccio a punta e pantaloncini bianchi, cammina sempre scalza non possedendo scarpe e porta con sé un accendino. Spesso verrà presa da una mostruosa fame alla quale dovrà dare sollievo, arrivando a mangiare un topo vivo e addirittura un Nomino che cercava di offrirle una salsiccia. Ogni volta che Six mangia qualcosa un'ombra oscura dalle sue fattezze si fa sempre più nitida avvicinandosi a lei. Questo fatto ha conseguenze anche sull'ambiente circostante, come nel caso delle luci elettriche, che perdono di intensità. Six è una bambina intelligente e coraggiosa, che si rifiuta di accettare il proprio destino. Nel fumetto di Little Nightmares viene mostrata prima che arrivasse a Le Fauci, intenta a nascondersi in una grande metropoli, tra file di uomini e donne che camminano come sonnambuli. Improvvisamente un uomo grosso con un impermeabile sgualcito e una lunga maschera decadente cattura Six, portandola in barca fino alle Le Fauci dove avrà inizio la storia del gioco. Nel fumetto, Six incontra altri bambini e bambine con diversi impermeabili colorati nascosti in un posto segreto: essi sostengono che Six abbia perso la memoria e la aiutano a ritrovarla.
  • I Nomini: sono dei minuscoli esseri simili a gnomi e coprotagonisti del gioco. Nonostante non venga detto molto su di loro si capisce cosa sono realmente alla fine del secondo DLC se si guardano le loro ombre: essi non sono altro che bambini catturati dalla Signora. Abitano a Le Fauci non curandosi di ciò che avviene realmente al suo interno e vengono utilizzati come schiavi nella sala motori. Malgrado siano tutti uguali, se non per la sfumatura di bianco dei loro cappelli, hanno tutti caratteri diversi. C'è chi scappa al primo segno di pericolo, chi gioca e provoca lo staff del resort e, infine, chi cerca di fare amicizia con gli sconosciuti e i passanti occasionali. Alcuni di essi nel gioco principale si possono inoltre abbracciare, e il numero dei nomini che osserveranno Six alla fine del gioco, varierà in base a quanti ne vengono abbracciati durante il corso di esso. Sono, insieme al Fuggiasco, i protagonisti del secondo DLC.
  • Il Fuggiasco: chiamato anche Seven dai fan, è il protagonista del DLC. È un ragazzo di circa 8-9 anni che, approfittando dell'assenza del Custode, scappa dalle stanze dei bambini in cui è rinchiuso, desideroso di lasciare Le Fauci e gli orrendi incubi al suo interno. Dopo essersi perso nelle profondità incontra la Nonnina, il mostro visto nell'incubo iniziale del DLC, che riuscirà infine ad uccidere. Risalendo in superficie verrà catturato nuovamente dal Custode, che lo rinchiuderà e successivamente spedirà al macello. Liberatosi intraprende una fuga attraversando la sala motori, raggiungendo infine la residenza della Signora con l'aiuto dei Nomini. Qui scoprirà il vero volto della Signora, da cui verrà poco dopo catturato e trasformato anch'egli in un Nomino. Alla fine si scoprirà essere lui il Nomino che nella zona ospiti offrirà a Six una salsiccia, ma questa invece mangerà lui. Ha i capelli neri, con la frangia che gli copre gli occhi, questi ultimi grigio chiari, indossa una maglietta azzurra e pantaloni neri. È scalzo e usa una torcia per vedere al buio. Come Six è molto intelligente e un esperto scalatore, ma al contrario della bambina si dimostra molto più altruista e disposto ad aiutare i Nomini.
  • Bambina Misteriosa: chiamata anche Five dai fan, è una bambina di circa 10-11 anni di colore grigio che cercherà di scappare da Le Fauci, ma invano. È vista solo all'inizio del contenuto scaricabile Secrets of the Maw e guiderà involontariamente il Fuggiasco fino alle profondità del resort. Dopo essere caduti nel tombino, ella scompare, probabilmente divorata da una sanguisuga o dalla Nonnina, oppure trasformata in un Nomino: più avanti nel primo DLC si sente infatti un suono dell'unico Nomino presente nelle profondità. Di lei rimarrà solo la torcia, la quale verrà presa dal Fuggiasco.

NemiciModifica

  • Sanguisughe: nemici del primo livello del gioco, La Prigione. Si tratta di un incrocio tra lombrichi e sanguisughe, estremamente lunghi oltre che velenosi. Si nascondono nelle profondità delle Fauci, dove il Custode, i Cuochi Gemelli e la Signora non possono arrivare, per far banchetto di qualsiasi bambino o Nomino che si ritrovi a vagare nella loro tana. Compaiono anche nel primo DLC, Le Profondità, dimostrandosi estremamente veloci quando sono in acqua.
  • Il Custode: nemico principale del primo e secondo livello del gioco, La Tana, e del secondo DLC, Il Nascondiglio. Cacciatore di silenzi e sovrano delle prigioni al di sotto delle Fauci, è colui che sorveglia i bambini che vengono rapiti e condotti nel resort, li sfama quanto basta e infine li avvolge in tessuto per insaccati, inviandoli in seguito alla cucina per essere aggiunti al menù e mangiati. Completamente cieco, ha sviluppato un udito ed un olfatto uguali a quelli di un cane, che gli permettono di riconoscere la posizione di ogni bambino che prova a scappare; inoltre, nonostante abbia gambe corte, ha braccia incredibilmente lunghe ed estremamente snodabili che gli permettono di arrivare in posti irraggiungibili a chiunque altro. Nel sito web del gioco viene detto che egli "si è ormai allontanato dal mondo, cercando lavoro presso Le Fauci e portandosi dietro oggetti misteriosi di origine antichissima". Nei contenuti tagliati del gioco si scopre che inizialmente doveva avere anche un nome, Roger, poi rimosso.
  • I Cuochi Gemelli: nemici principali del terzo livello, La Cucina, uno dei due sarà presente brevemente anche ne La Zona Ospiti. Sono due cuochi che indossano maschere deformi e che lavorano nella cucina della struttura preparando pietanze per i clienti di Le Fauci. Non molto svegli ma estremamente rapidi, mentre uno considererà Six un parassita l'altro sarà ben felice di utilizzarla come portata principale, o al massimo come condimento. Nel sito web del gioco viene detto che "con un amore per la carne e il sangue, questi due gemelli sono nati per cucinare. Costretti dalla Signora a cucinare per l'eternità, i Cuochi Gemelli sono relegati nelle cucine a preparare pietanze per gli Ospiti".
  • Gli Ospiti: nemici principali del quarto livello, La Zona Ospiti . Sono uomini e donne estremamente grassi e privi di emozioni e intelligenza, attirati nel posto dal potere della Signora. Questi non sanno che cosa accade veramente nelle Fauci e non sanno neanche che nessuno è più tornato dal resort, considerando le Fauci solo un paradiso grottesco dove possono rimpinzarsi di bambini. Arrivati nella zona ospiti, cominciano a mangiare insaziabilmente, non per fame e neanche per gola, ma per soddisfare un bisogno misterioso di benessere e questo li ha condotti in uno stato bestiale facendoli diventare dei cannibali che strisciano e si ammassano cercando di addentare tutto quello che possono, Six compresa. Dopo che Six ha ucciso la Signora, impadronendosi nello stesso istante dei suoi poteri, la bambina passa proprio in mezzo a loro mentre si dirige verso l'uscita. Come prima gli Ospiti cercano di lanciarsi su di lei per divorarla, ma finiscono loro stessi uccisi dalle sue nuove capacità.
  • La Signora: principale antagonista del gioco e nemico finale del quinto e ultimo livello, Le Stanze della Signora. È colei che appare nel sogno di Six e la responsabile dei rapimenti dei bambini. Vestita con un kimono marrone scuro e una maschera kabuki che le cela il viso, è una figura ignota che governa silenziosamente Le Fauci dai piani alti, controllando ogni cosa al loro interno: dal lavoro del Custode alla cucina dei Cuochi Gemelli e gli Ospiti. È infatti visibile per un breve istante mentre questi mangiano, ritirandosi poi nelle sue stanze private. Possiede oscuri poteri tra i quali: l'abilità di confondersi tra le ombre, la telecinesi, il teletrasporto e la trasfigurazione in quanto capace di trasformare i bambini in Nomini. Gli unici oggetti che sembrano inabilitare i suoi poteri oscuri sembrano essere gli specchi, i quali ha distrutto affinché non potessero essere usati contro di lei. Tuttavia, ha evitato di distruggerne uno che custodisce gelosamente su un cuscino in una stanza chiusa a chiave. Il motivo di questa avversione viene mostrato nel DLC La Residenza, quando il Fuggiasco scopre che il riflesso della Signora in uno specchio è quello di una donna vecchia dal viso orribilmente deturpato. Si intuisce quindi che la Signora disprezzi la vecchiaia e che stia cercando un modo per ringiovanire. Nel fumetto di Little Nightmares viene accennato che ci siano altre "Signore" oltre a quella che gestisce Le Fauci.
  • La Nonnina: nemico principale del DLC Le Profondità. È una creatura simile ad un'ossuta e rugosa vecchia che si nasconde sotto l'acqua putrida in attesa di trascinare chiunque nuoti troppo verso morte certa. Dopo aver attraversato vari livelli allagati delle profondità, il Fuggiasco infine la ucciderà gettando un televisore acceso in acqua e fulminandola viva. Nel sito web del gioco viene detto che la Nonnina "è stata abbandonata a marcire e cova un'antica rabbia, essa non lascia che nessuno passi per il suo territorio".
  • Ombre: nemici presenti nel DLC La Residenza. Sono delle ombre simili a dei bambini che indossano una maschera di porcellana simile a quella della Signora. Rincorrono il Fuggiasco nelle zone buie e con un salto verso di lui possono ucciderlo quasi istantaneamente. Hanno però una debolezza: essendo fatti di ombra temono la luce. Infatti se il Fuggiasco punta la torcia contro di loro man mano svaniscono fino a scomparire. Essi sono probabilmente le anime di bambini corrotti e trasformati dai poteri oscuri della Signora.

SviluppoModifica

Il gioco venne inizialmente annunciato a maggio del 2014 dal Tarsier Studios con il titolo Hunger, senza dire però chi lo avrebbe pubblicato per PlayStation 4. Dopo un teaser trailer reso disponibile a febbraio 2015, non si è saputo più nulla del progetto fino all'agosto del 2016, quando la Bandai Namco annunciò un suo accordo con il Tarsier Studios per la pubblicazione del progetto, allora reintitolato Little Nightmares.[2]

Contenuto scaricabileModifica

Il gioco ha ricevuto alcuni contenuti scaricabili, una maschera raffigurante un tengu[3], una teiera, un cappuccio marrone e una maschera raffigurante una volpe[4], indossabili nel gioco sulla testa di Six (ma non indossabili con Il Fuggiasco). Il 29 maggio 2017 è stato annunciato un DLC nominato Secrets Of The Maw[5], nel quale si vedrà protagonista un bambino conosciuto come Il Fuggiasco il quale, come Six, vuole fuggire dalle Fauci e la cui storia si svolge parallelamente a quella della bambina. I capitoli che compongono questa espansione sono tre: Le Profondità, Il Nascondiglio e La Residenza, usciti rispettivamente il 6 luglio 2017, il 9 novembre 2017 e il 22 febbraio 2018[6].

AccoglienzaModifica

Opere correlateModifica

FumettoModifica

Nell'edizione speciale di Little Nightmares venne distribuito con il gioco anche un fumetto. Esso racconta alcuni fatti antecedenti a Six prima che giungesse alla Fauci. Viene mostrata Six in fuga in una metropoli fatiscente. Compare un uomo in impermeabile con una lunga maschera decadente che cattura Six portandola con una barca a remi nelle Fauci. Prima che Six iniziasse la sua avventura per fuggire dalle fauci, incontrò un altro gruppo di bambini fuggiaschi in impermeabili, offertisi di aiutarla poiché Six sembra aver perso i propri ricordi.

Serie TVModifica

Nel 2017 viene annunciato che i fratelli Anthony e Joe Russo, registi di alcuni film del Marvel Cinematic Universe, hanno intenzione di adattare Little Nightmares per il piccolo schermo, insieme al co-autore di Nightmare Before Christmas, Henry Selick.[7]

Very Little Nightmares MobileModifica

Very Little Nightmares racconta le vicende antecedenti all'opera originale. Una ragazza dall'impermeabile giallo precipitata con una mongolfiera, atterrando all'interno, in una grande residenza, chiamata il nido. Qui avrà a che fare con un mostruoso inserviente e un grottesco maggiordomo, al servizio di una sadica e feroce ragazzina d'élite che sembra legata con alcune persone delle Fauci.

inizialmente uscito solo per i dispositivi Apple su App Store il 30 maggio 2019[8][9], ne uscì successivamente la versione per i dispositivi Android annunciata il 10 dicembre 2019[10][11].

Little Nightmares 2Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Little Nightmares 2.

Il 19 agosto 2019, durante il Gamescom 2019 viene annunciato il sequel intitolato Little Nightmares 2[12]. Il gioco esce l'11 febbraio 2021 sulle console Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One, su Stadia e su Steam.

  1. ^ https://ducktalks.com/2018/07/11/ducktales-gummi-bears-references/
  2. ^ (EN) Jeffrey Matulef, Bandai Namco picks up evocative horror game Hunger, rebrands it Little Nightmares, su Eurogamer, 18 agosto 2016. URL consultato l'11 aprile 2017.
  3. ^ Little Nightmares: Bandai Namco lancia un'esperienza interattiva, in IGN Italia, 26 ottobre 2016. URL consultato il 2 giugno 2017.
  4. ^ Bandai Namco Entertainment Europe, su bandainamcoent.it. URL consultato il 2 giugno 2017.
  5. ^ Little Nightmares: in arrivo il DLC Secrets of the Maw?, in Everyeye.it. URL consultato il 2 giugno 2017.
  6. ^ Little Nightmares: il DLC Secrets of the Maw appare su Steam e PlayStation Store, in Everyeye.it. URL consultato l'8 giugno 2017.
  7. ^ Little Nightmares: i fratelli Russo trasformano il videogame in una serie tv, su Movieplayer.it. URL consultato il 3 settembre 2019.
  8. ^ Very Little Nightmares, su it.bandainamcoent.eu. URL consultato il 3 settembre 2019.
  9. ^ Very Little Nightmares, su App Store. URL consultato il 3 settembre 2019.
  10. ^ Accedi o iscriviti per visualizzare, su www.facebook.com. URL consultato il 4 febbraio 2020.
  11. ^ Very Little Nightmares - App su Google Play, su play.google.com. URL consultato il 4 febbraio 2020.
  12. ^ Little Nightmares 2 annunciato ufficialmente alla Gamescom 2019, su Everyeye.it. URL consultato il 3 settembre 2019.