Utente:Salvatore Ingala/scripts/Commandline

Questa documentazione non è aggiornata! Quello che c'è scritto è ancora vero, ma si possono fare molte più cose! :-)

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: /Manuale completo.


La Commandline è uno strumento che ho scritto per velocizzare il lavoro di patrolling rendendo disponibili da tastiera, con brevi comandi, funzioni che tipicamente sono presenti nella Toolbar personalizzata che tutti i buoni patrollatori hanno adottato (v. Wikipedia:Monobook.js).

Per quanto le interfacce grafiche (e l'invenzione del mouse) abbiano migliorato la curva di apprendimento degli utenti, di certo non hanno velocizzato l'uso da parte dell'utente esperto. Questo strumento è scritto per i nostalgici :)

InstallazioneModifica

Modalità normaleModifica

Per chi ha il Monobook standard, è sufficiente aggiungere l'opzione "cmd" alla variabile toLoad.

Vecchia manieraModifica

Per chi non ha il Monobook standard, basta aggiungere al vostro monobook il codice che segue:

//Commandline.
// Vedi [[Utente:Salvatore_Ingala/scripts/Commandline]]
// 
document.writeln('<script type="text/javascript" src="/w/index.php?title=Utente:Salvatore_Ingala/commandline.js&action=raw&ctype=text/javascript&dontcountme=s"></script>');

In teoria dovrebbe essere compatibile con qualunque codice precedente.

Se doveste avere problemi, provate ad inserire il suddetto codice in cima al vostro monobook anziché in fondo. Se ancora non funziona, contattatemi, farò il possibile per risolvere il problema (ma non si fornisce alcuna garanzia né sul tempismo, né sulla qualità dell'assistenza :P).

Se usate l'estensione del monobook WikEd, date anche un'occhiata qua, prima.

Come si usaModifica

 
Esempio di uso della Commandline

La Commandline è del tutto invisibile, a parte un link che viene aggiunto nella barra "strumenti", sulla sinistra. Cliccando su di esso, compare la riga di comando. Che fate?! Avete cliccato? Abbiamo detto che si usa dalla tastiera! Per fare comparire la finestrella che vi chiede istruzioni basta premere alt+z (se non funziona, provate con shift+alt+z). La finestra di popup che compare, naturalmente, non contiene nessuna istruzione, perciò leggete prima le istruzioni :P. Quando compare la riga di comando, non dovete far altro che inserire il comando e premere Invio.

I comandiModifica

La sintassi dei comandi è molto semplice:

comando#parametro1#parametro2#...

Il tasto # è usato come separatore. Il numero di parametri previsti varia a seconda dei comandi. Non è però necessario imparare a memoria lunghe liste di prototipi di comandi: se non inserite i parametri, vi verranno chiesti tramite apparizioni successive della riga di comando (la finestra riporterà anche una breve descrizione del parametro richiesto, ad es.: "Motivo"). NOTA: non è possibile inserire il cancelletto # all'interno di un parametro, ma è possibile farlo se si digita il parametro lasciato vuoto in una delle apparizioni successive della riga di comando.

È possibile concatenare più comandi:

comando1#parametro1#parametro2#...#comando2#parametro1#parametro2#...

In questo caso, è necessario indicare tutti i parametri eccetto, eventualmente, quelli dell'ultimo comando, che, se mancanti, saranno richiesti tramite finestra di popup.

Quando non vi è ambiguità, si può indicare anche solo l'inizio del nome di un comando, e la sofisticatissima intelligenza artificiale della Commandline capirà lo stesso.

Lista dei comandiModifica

Ecco la lista dei comandi attualmente supportati. La tabella indica nell'ordine: il nome del comando, il prefisso equivalente consigliato (non necessariamente il prefisso minimo possibile, ma usando questi si riduce la possibilità di ambiguità con comandi futuri), la sintassi completa di parametri, una breve descrizione.

Comando Prefisso Sintassi completa Descrizione
a a a#motivo#argomento Inserisce il template {{A}} (da aiutare); il significato dei parametri è ovvio.
c c c#motivo#argomento Inserisce il template {{C}} (da controllare).
w w w#argomento Inserisce il template {{W}} (Da wikificare).
s s s#argomenti Inserisce il template {{S}} (Stub). argomento può essere della forma argomento1|argomento2, conformemente al template S
p p p#motivo#argomento Inserisce il template {{P}} (nNPOV).
e e e#motivo#argomento Inserisce il template {{E}} (da controllare per enciclopedicità dubbia).
t t t#lingua#argomento Inserisce il template {{T}} (da tradurre).
o o o#argomento Inserisce il template {{O}} (Orfana).
categorizzare cat categorizzare Inserisce il template {{da categorizzare}} in fondo alla voce.
unire unire unire#voce Inserisce il template {{da unire}}; richiede il titolo della voce simile.
fixformat fix fixformat Sostituzioni automatiche (nessun parametro).
replace rep replace#cerca#sostituiscicon Funzione cerca e sostituisci. Supporta le regexp.
benvenuto ben benvenuto Messaggio di benvenuto per i nuovi utenti (nessun parametro).
purge pu purge Pulisce la cache del server. Ha senso solo come ultimo comando della riga.

I comandi a, c, w, s, p, e, t, categorizzare, unire, fixformat, replace, benvenuto sono in grado di aprire automaticamente la pagina in modifica (così si risparmia di dover prima cliccare su "modifica" e poi aprire la commandline).

Il parametro argomento dei comandi a, c, w, s, p, e, t supporta il completamento automatico se l'argomento è uno di quelli noti indicati in Aiuto:Abbozzo. Il parametro lingua di t supporta il completamento automatico per la maggior parte delle lingue elencate qui; indicando le prime tre lettere si è sicuri che non ci siano ambiguità (come rumeno e russo, per esempio). Quindi s#mat equivale a s#matematica. Naturalmente il software non è in grado di risolvere da solo i casi di ambiguità; in situazioni del genere, il software sceglierà il primo della lista in ordine alfabetico (dunque, ad esempio, s#bio equivale a s#biografie e non s#biologia).

InutilitiesModifica

Di seguito alcuni comandi che, probabilmente, non vi servono (o forse si):

Comando Prefisso Sintassi completa Descrizione
save save save Simula la pressione del tasto "Salva la pagina". Ha senso solo come ultimo comando della riga.
preview prev preview Simula la pressione del tasto "Visualizza anteprima". Ha senso solo come ultimo comando della riga.
diff diff diff Simula la pressione del tasto "Mostra cambiamenti". Ha senso solo come ultimo comando della riga.

Qualche esempioModifica

Inserire una voce tra gli stub di matematica e segnalarla 'da categorizzare':
s#matematica#cat o anche solo s#mat#cat
Inserire una voce tra gli stub relativi alle biografie e all'arte:
s#biografie|arte o anche solo s#bio|arte
Segnalare una voce di letteratura da aiutare:
a#WND#letteratura
Sostituire tutte le occorrenze di perchè in perché e controllare i cambiamenti effettuati:
rep#perchè#perché#diff

Uso avanzatoModifica

FixformatModifica

Il comando fixformat è completamente configurabile, essendo possibile sostituire la lista di sostituzioni standard con una lista personale. Per far ciò, basta inserire nel proprio monobook.js codice simile a questo:

fixformat_list = new Array(
    [regexp1, subst1],
    [regexp2, subst2],
    . . .
    [regexp_n, subst_n]
);

ponendo attenzione al fatto che l'ultima riga non si chiude con la virgola. Ad esempio:

fixformat_list = new Array(
    [/ anzich(è|e')/g, "anziché"],
    [/ affinch(è|e')/g, "affinché"],
    [/ bench(è|e')/g, " benché"],
    [/ cioé/g, " cioè"],
    [/ nonch(è|e')/g, " nonché"],
    [/ perch(è|e')/g, " perché"],
    [/ poich(è|e') /g, " poiché "],
    [/ quì /gi, " qui "],
    [/ quà /gi, " qua "],
    [/ qual'è /gi, " qual è "],
    [/ sè /gi, " sé "],
    [/si' /g, "sì"],
    [/ tr(è|e'|é) /g, " tre "]
);

per fare alcune sostituzioni di errori comuni (questi esempi, in realtà, sono già presenti nelle sostituzioni standard). È anche possibile modificare il subject del comando:

fixformat_subject = "subject diverso da quello standard; ";

Storico versioniModifica

  • 2.2: Correzioni minori
  • 2.1: Aggiunti comandi grep, uniq e sleep. Corretto un bug. Introdotta la modalità safe mode per motivi di sicurezza.
  • 2.0: Adesso le funzioni che agiscono in modifica aprono automaticamente la pagina in modifica, se è il caso. Aggiunte numerose funzioni (per il momento non documentate) e potenziato il linguaggio con l'aggiunta di variabili e espansione dinamica del codice (documentazione mancante, per ora).
  • 1.0.3: Reso compatibile con WikEd (grazie a Jalo per il prezioso aiuto).
  • 1.0.2: Corretti 2 bug su Internet Explorer.
  • 1.0.1: Migliorata gestione della hotkey; ora funziona anche alt+z; bugfix. Aggiunto comando "o" per il template {{O}}.
  • 1.0: Prima versione pubblica.

Risoluzione dei problemiModifica

Ho il Monobook standard ma non vedo la commandline, perché?Modifica

Assumo che abbia già purgato la cache del tuo browser...
Hai aggiunto "cmd" (senza apici) nella variabile toLoad?

NoModifica

Fallo! -_-

Modifica

Ricordati che prima e dopo di "cmd", nella variabile toLoad, deve esserci uno spazio.

Non mi funziona alt+zModifica

Hai installato l'estensione WikEd?

NoModifica

Contattami, potrebbe trattarsi di un bug.

Modifica

Se hai installato la WikEd tramite il Monobook Standard, non dovrebbe succedere. Se hai installato la WikEd senza il monobook standard, assicurati di caricare il codice della WikEd PRIMA di quello della commandline, altrimenti alt+z non funzionerà quando ci si trova all'interno dell'area di modifica. È un problema noto e probabilmente non ci si può far nulla :)

Ovviamente non ho risolto il mio problema. E adesso?Modifica

Non c'erano dubbi. Adesso non ti resta che contattarmi e sperare che sappia risolvere il tuo problema.

NoteModifica

Qualsiasi feedback è gradito! Anche solo per dirmi: guarda il tuo tool fa schifo e non lo userò mai. :P

Pagine correlateModifica