Apri il menu principale

Uwe Seeler

dirigente sportivo e ex calciatore tedesco
Uwe Seeler
Uwe Seeler – Tag der Legenden 2016 03.jpg
Seeler nel settembre 2016
Nazionalità bandiera Germania Ovest
Altezza 169 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1978 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1953-1972Amburgo476 (404)
1978Cork Celtic1 (2)
Nazionale
1954-1970Germania Ovest Germania Ovest72 (44)
Palmarès
Julesrimet.gif Mondiali di calcio
Argento Inghilterra 1966
Bronzo Messico 1970
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Uwe Seeler (Amburgo, 5 novembre 1936) è un dirigente sportivo ed ex calciatore tedesco.

CarrieraModifica

 
Uwe Seeler nel 1968

Figlio dell'ex calciatore dell'Amburgo Erwin Seeler, Uwe venne introdotto nelle giovanili della squadra anseatica nel 1946 dividendo gli allenamenti con il lavoro in officina. Soprannominato Der Dicke ("il Grosso") a causa del suo fisico[1], esordì in prima squadra a soli 16 anni nel 1953 e si rivelò ben presto una colonna portante della squadra, divenendo un attaccante dalle elevate medie realizzative.

Nel 1960 trascinò con i suoi gol l'Amburgo al terzo titolo nazionale della sua storia, conquistato battendo il Colonia nella finale, in cui realizzò una doppietta[2]. Nello stesso anno venne eletto calciatore tedesco dell'anno (titolo che replicherà nel 1964 e nel 1970) e classificò terzo nella classifica del Pallone d'oro, alle spalle del vincitore Suárez e di Puskás[3], attirando su di sé le attenzioni dei maggiori club d'Europa.

Per 72 volte ha vestito la maglia della Nazionale di calcio della Germania Ovest. Ha partecipato a quattro campionati del mondo, dal 1958 al 1970, il primo giocatore al mondo a giocare 20 partite ai mondiali (21 in tutto) e il primo a segnare in quattro edizioni dei mondiali (battendo Pelé di pochi minuti).

Con la maglia dell'Amburgo ha segnato 404 reti in 476 partite, fra cui 137 reti in 269 partite di Bundesliga (creata nel 1963); con la nazionale ha invece fatto 44 gol in 72 partite. È stato inoltre il più giovane giocatore ad aver debuttato con la nazionale maggiore tedesca, primato tuttora imbattuto.

StatisticheModifica

Cronologia presenze e reti in NazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16/10/1954 Hannover Germania   1 – 3   Francia Amichevole -
1/12/1954 Londra Inghilterra   3 – 1   Germania Ovest Amichevole -
30/03/1955 Stoccarda Germania   1 – 2   Italia Amichevole -
14/03/1956 Düsseldorf Germania   1 – 2   Paesi Bassi Amichevole -
8/06/1958 Malmö Germania   3 – 1   Argentina Mondiali 1958 - 1º turno 1
11/06/1958 Helsingborg Germania   2 – 2   Cecoslovacchia Mondiali 1958 - 1º turno -
15/06/1958 Malmö Germania Ovest   2 – 2   Irlanda del Nord Mondiali 1958 - 1º turno 1
19/06/1958 Malmö Germania   1 – 0   Jugoslavia Mondiali 1958 - Quarti di finale -
24/06/1958 Göteborg Svezia   3 – 1   Germania Mondiali 1958 - Semifinale -
24/09/1958 Copenaghen Danimarca   1 – 1   Germania Amichevole -
26/10/1958 Parigi Francia   2 – 2   Germania Amichevole 1
19/11/1958 Berlino Germania   2 – 2   Austria Amichevole -
21/12/1958 Amburgo Germania   3 – 0   Bulgaria Amichevole 2
6/05/1959 Glasgow Scozia   3 – 2   Germania Amichevole 1
1/10/1959 Berna Svizzera   0 – 4   Germania Amichevole -
21/10/1959 Colonia|Colonia (Germania)|Colonia Germania   7 – 0   Paesi Bassi Amichevole 3
8/11/1959 Budapest Ungheria   4 – 3   Germania Amichevole 2
20/12/1959 Hannover Germania   1 – 1   Jugoslavia Amichevole -
23/03/1960 Stoccarda Germania   2 – 1   Cile Amichevole 1
27/04/1960 Ludwigshafen Germania   2 – 1   Portogallo Amichevole 1
3/08/1960 Reykjavík Islanda   0 – 5   Germania Amichevole 1
26/10/1960 Belfast Irlanda del Nord   3 – 4   Germania Qual. Mondiali 1962 1
20/11/1960 Atene Grecia   0 – 3   Germania Qual. Mondiali 1962 -
8/03/1961 Francoforte sul Meno Germania   1 – 0   Belgio Amichevole -
26/03/1961 Santiago|Santiago del Cile|Santiago Cile   3 – 1   Germania Amichevole -
10/05/1961 Berlino Germania   2 – 1   Irlanda del Nord Qual. Mondiali 1962 -
20/09/1961 Düsseldorf Germania   5 – 1   Danimarca Amichevole 3
8/10/1961 Varsavia Polonia   0 – 2   Germania Amichevole -
22/10/1961 Amburgo Germania   2 – 1   Grecia Qual. Mondiali 1962 2
11/04/1962 Amburgo Germania   3 – 0   Uruguay Amichevole -
31/05/1962 Santiago|Santiago del Cile|Santiago Germania   0 – 0   Italia Mondiali 1962 - 1º turno -
3/06/1962 Santiago|Santiago del Cile|Santiago Germania   2 – 1   Svizzera Mondiali 1962 - 1º turno 1
6/06/1962 Santiago|Santiago del Cile|Santiago Germania   2 – 0   Cile Mondiali 1962 - 1º turno 1
10/06/1962 Santiago|Santiago del Cile|Santiago Jugoslavia   1 – 0   Germania Mondiali 1962 - Quarti di finale -
24/10/1962 Stoccarda Germania   2 – 2   Francia Amichevole -
23/12/1962 Karlsruhe Germania   5 – 1   Svizzera Amichevole -
5/05/1963 Amburgo Germania   1 – 2   Brasile Amichevole -
28/09/1963 Francoforte sul Meno Germania   3 – 0   Turchia Amichevole 3
3/11/1963 Stoccolma Svezia   2 – 1   Germania Amichevole 1
29/04/1964 Ludwigshafen Germania   3 – 4   Cecoslovacchia Amichevole 2
12/05/1964 Hannover Germania   2 – 2   Scozia Amichevole 2
4/11/1964 Berlino Germania   1 – 1   Svezia Qual. Mondiali 1966 -
26/09/1965 Stoccolma Svezia   1 – 2   Germania Qual. Mondiali 1966 1
23/03/1966 Rotterdam Paesi Bassi   2 – 4   Germania Amichevole 1
4/05/1966 Dublino Irlanda   0 – 4   Germania Amichevole -
7/05/1966 Belfast Irlanda del Nord   0 – 2   Germania Amichevole 1
1/06/1966 Ludwigshafen Germania   1 – 0   Romania Amichevole 1
23/06/1966 Hannover Germania   2 – 0   Jugoslavia Amichevole 1
12/07/1966 Sheffield Germania   5 – 0   Svizzera Mondiali 1966 - 1º turno -
16/07/1966 Birmingham Germania   0 – 0   Argentina Mondiali 1966 - 1º turno -
20/07/1966 Birmingham Germania   2 – 1   Spagna Mondiali 1966 - 1º turno 1
23/07/1966 Sheffield Germania   4 – 0   Uruguay Mondiali 1966 - Quarti di finale 1
25/07/1966 Liverpool Germania   2 – 1   Unione Sovietica Mondiali 1966 - Semifinale -
30/07/1966 Londra Inghilterra   4 – 2 dts   Germania Mondiali 1966 - Finale -
19/11/1966 Colonia|Colonia (Germania)|Colonia Germania   3 – 0   Norvegia Amichevole 1
27/09/1967 Berlino Germania   5 – 1   Francia Amichevole -
7/10/1967 Amburgo Germania   3 – 1   Jugoslavia Qual. Euro 1968 1
22/11/1967 Bucarest Romania   1 – 0   Germania Amichevole -
17/04/1968 Basilea Svizzera   0 – 0   Germania Amichevole -
21/09/1969 Vienna Austria   1 – 1   Germania Amichevole -
24/09/1969 Sofia Bulgaria   0 – 1   Germania Amichevole -
22/10/1969 Amburgo Germania   3 – 2   Scozia Qual. Mondiali 1970 -
11/02/1970 Siviglia Spagna   2 – 0   Germania Amichevole -
9/05/1970 Berlino Germania   2 – 1   Irlanda del Nord Amichevole 1
13/05/1970 Hannover Germania   1 – 0   Jugoslavia Amichevole 1
3/06/1970 León|León (Messico)|León Germania   2 – 1   Marocco Mondiali 1970 - 1º turno 1
7/06/1970 León|León (Messico)|León Germania   5 – 2   Bulgaria Mondiali 1970 - 1º turno 1
10/06/1970 León|León (Messico)|León Germania   3 – 0   Perù Mondiali 1970 - 1º turno -
14/06/1970 León|León (Messico)|León Germania   3 – 2 dts   Inghilterra Mondiali 1970 - Quarti di finale 1
17/06/1970 Città del Messico Italia   4 – 3 dts   Germania Mondiali 1970 - Semifinale -
20/06/1970 Città del Messico Germania   1 – 0   Uruguay Mondiali 1970 - Finale 3º posto -
9/09/1970 Norimberga Germania   3 – 1   Ungheria Amichevole -
Totale Presenze 72 Reti (7º posto) 44

PalmarèsModifica

ClubModifica

Amburgo: 1959-1960
Amburgo: 1962-1963

IndividualeModifica

1960, 1964, 1970
1954-55 (28 gol), 1955-56 (32 gol), 1956-57 (31 gol), 1958-59 (29 gol), 1959-60 (36 gol), 1960-61 (29 gol), 1961-62 (28 gol)
1963-64 (30 gol)
1967-68 (8 gol)

NoteModifica

  1. ^ Carlo F. Chiesa, We are the champions – I 150 fuoriclasse che hanno fatto la storia del calcio, in Calcio 2000, nº 25, dicembre 1999, p. 66.
  2. ^ (DE) Deutsche Meisterschaft, 1959/1960, Finale, su dfb.de. URL consultato il 30 marzo 2018.
  3. ^ (FR) Palmarès del Pallone d'Oro - 1960, su francefootball.fr. URL consultato il 18 marzo 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN188151630 · ISNI (EN0000 0000 4187 7408 · LCCN (ENn2004112836 · GND (DE118760483 · WorldCat Identities (ENn2004-112836