VFTS 352

VFTS 352 A / B
An artist’s impression of the hottest and most massive touching double star.jpg
Rappresentazione artistica di VFTS 352 (credit: ESO)
Scopertaottobre 2015
ClassificazioneStella di classe O V
Classe spettraleA: O4.5V(n)((fc)):z:
B: O5.5V(n)((fc)):z:[1]
Distanza dal Sole160000 al
CostellazioneDorado
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta05h 38m 28,456s
Declinazione-69° 11′ 69,18″
Dati fisici
Raggio medioA: 7,22
B: 7,25[2] R
Massa
A: 28,63
B: 28,85[2] M
Temperatura
superficiale
A: 42540±280 K
B: 41120±290 K (media)
Luminosità
A: 180.000
B: 150.000 L
Età stimata1 milione di anni
Dati osservativi
Magnitudine app.+14,38[1]
Velocità radiale262,8 km/s
Nomenclature alternative
2MASS J05382845-6911191, IRSF J05382846-6911192

Coordinate: Carta celeste 05h 38m 28.456s, -69° 11′ 69.18″

VFTS 352 è un sistema stellare situato nella Nebulosa Tarantola, nella Grande Nube di Magellano, distante 160 000 anni luce dal sistema solare. Si tratta della binaria a contatto più massiccia conosciuta, formata da due stelle aventi entrambe una massa pari a quasi 30 masse solari e una temperatura superficiale oltre i 40000 K.[2]

Caratteristiche del sistemaModifica

Posizione della stella nella costellazione del Dorado

La scoperta di questa binaria è avvenuta dopo osservazioni effettuate con il Very Large Telescope dell'ESO, e la notizia è stata pubblicata nell'ottobre del 2015.[2] Le due stelle che compongono il sistema sono di tipo spettrale O, molto calde (40.000 K), luminose e ugualmente massicce, e ruotano una attorno all'altra in poco più di un giorno (1,124 giorni). A causa della loro reciproca vicinanza le loro atmosfere si sono sovrapposte, creando un inviluppo comune, condividendo il 30% circa della loro materia. Si pensa che stelle così estreme siano i maggiori produttori di ossigeno nell'universo.[3]

Binarie a contatto del genere sono molto rare, poiché oltre a una relativamente breve vita per essere così massicce, lo stato nel quale si trovano nell'era attuale è di breve durata. Data la loro vicinanza, si pensa che le poderose forze mareali in atto portino a un notevole rimescolamento della materia al loro interno.[3]

Destino finaleModifica

Il futuro di VFTS 352 è incerto, e sono due i possibili scenari previsti: nel caso che le due stelle si fondano, il prodotto finale sarà una stella a rapida rotazione, che potrebbe terminare la sua esistenza come una ipernova del tipo collapsar,[2] in grado di generare una delle esplosioni più energetiche conosciute, un lungo lampo gamma.[3] In un secondo ipotetico scenario, le componenti non si fonderebbero e terminerebbero la loro esistenza esplodendo in supernove, formando uno stretto sistema binario di buchi neri, potenziale fonte di intense onde gravitazionali.[2]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni