Apri il menu principale
VLC media player
software
Logo
Schermata di esempio
GenereLettore multimediale
Ripping
SviluppatoreVideoLAN
Data prima versione1º febbraio 2001; 18 anni fa
Ultima versione3.0.6 (10 gennaio 2019)
Sistema operativoMultipiattaforma
LinguaggioObjective C
Lua
C++
C
Lua
ToolkitQt, Ncurses e Cocoa
LicenzaGNU GPLv 2+ (riproduttore) GNU LGPLv 2.1+ (motore grafico)
(licenza libera)
LinguaMultilingua (48 lingue)
Sito web

VLC media player (comunemente noto come VLC) è un lettore multimediale gratuito open source multipiattaforma, in grado di riprodurre file audio e video in diversi formati e su vari dispositivi, sviluppato dal progetto VideoLAN.

Indice

StoriaModifica

VLC iniziò come progetto accademico nel 1996 con il nome di VideoLAN Client, in seguito modificato in VLC media player, fu sviluppato come un client e un server per lo streaming sulla rete del campus. Fu inizialmente sviluppato da studenti dell'École Centrale de Paris ma in seguito è stato portato avanti da programmatori di tutto il mondo, ed è coordinato dall'organizzazione senza scopo di lucro VideoLAN.

Il 1º febbraio 2001, dopo cinque anni di sviluppo, il codice di VLC è stato riscritto da zero e distribuito sotto licenza GPL. Dal 2009 il progetto VLC è separato dalla École Centrale de Paris e sviluppato in modo indipendente dal progetto VideoLAN.[1]

Il logo del cono stradale usata in VLC, disegnata a mano nella versione ad alta risoluzione nel 2006 da Richard Øiestad, sarebbe un riferimento ad una collezione di coni stradali tenuta dall'associazione degli studenti di networking dell'École Centrale.[2]

CaratteristicheModifica

VLC è un lettore multimediale disponibile per i più diffusi sistemi operativi tra cui: Microsoft Windows, Android, Linux, Apple iOS e macOS.[3]

Supporta in modo nativo la maggior parte dei codec audio e video, questi codec sono presenti nel file di installazione del programma.[4] Il lettore impiega la libreria codec libavcodec del progetto FFmpeg per gestire molti dei formati supportati, ed utilizza la libreria di decrittazione DVD libdvdcss per gestire i playback dei DVD cifrati. Può riprodurre alcuni tipi di file anche se danneggiati e/o incompleti, o riprodurne il contenuto mentre vengono scaricati da una rete peer-to-peer (P2P).

VLC può essere utilizzato come server e client per lo streaming e la ricezione dei flussi di rete, ed è in grado di trasmettere tutto ciò che può leggere. Dispone di un server integrato in grado di usare vari protocolli per lo streaming in unicast o in multicast su IPv4 e IPv6, su un network a banda larga e la transcodifica di file multimediali.[5]

Su Windows, Linux e altre piattaforme VLC fornisce un plugin per Firefox, il quale permette agli utenti di visualizzare alcuni file di Quicktime e Windows Media direttamente nella pagina web senza utilizzare prodotti specifici di Apple o Microsoft. Dalla versione 0.8.2, VLC fornisce anche un plugin ActiveX, che permette la visualizzazione di questi file anche in Internet Explorer.

Dalla versione 3.0.0 si possono visualizzare video a 360° e in versione beta è disponibile il supporto a Google Chromecast.

Formati supportatiModifica

VLC può leggere molti formati e contenitori audio e video a seconda del sistema operativo sul quale viene eseguito. Tra i formati audio è supportata la lettura di CD Audio, file WAV, FLAC, MP3 e altri; tra i vari formati e contenitori video sono supportati H.263, H.264, HEVC, Matroska (MKV), AVI, DVD e molti altri. Vista l'enorme quantità di formati vecchi e nuovi e la loro relativa obsolescenza, per una lista esauriente e aggiornata consultare il sito ufficiale del programma.[4]

NoteModifica

  1. ^ (EN) News archive, su videolan.org. URL consultato l'11 settembre 2017.
  2. ^ (EN) Antoine Cellerier, why the cone?, su forum.videolan.org, 9 giugno 2005. URL consultato il 13 agosto 2018.
    «They then began a cone collection (which is now quite impressive i must say). Some time later, the VideoLAN project began and they decided to use the cone as their logo.».
  3. ^ Download ufficiali di VLC media player, su videolan.org. URL consultato l'11 settembre 2017.
  4. ^ a b (EN) VLC Features, su videolan.org. URL consultato l'11 settembre 2017.
  5. ^ (EN) Overview of the VideoLAN streaming solution, su videolan.org. URL consultato l'11 settembre 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Software libero: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Software libero