Apri il menu principale
Statua del monarca a Tbilisi

Vakhtang I Gorgasali (georgiano: ვახტანგ I გორგასალი), noto anche con lo pseudonimo di Kartli in Georgia orientale (439 o 443 – 502 o 522), della dinastia Cosroide, è stato un re di Iberia.

Ha guidato il suo popolo in un'alleanza con l'Impero bizantino che lo ha coinvolto in una lunga lotta contro l'egemonia iraniana sasanide. La guerra si è conclusa con la sconfitta e l'indebolimento del regno di Iberia. La tradizione gli attribuisce anche la riorganizzazione della Chiesa ortodossa georgiana e la fondazione di Tbilisi, capitale moderna della Georgia.

Vakhtang Gorgasali fu un sovrano che intreccia storia e la leggenda in una narrazione epica, tipicamente nazionale, che risalta ancora di più la sua personalità e biografia. L'immagine di Vakhtang I è rappresentata ancora oggi come esempio di guerriero e statista, conservando nella memoria popolare un'immagine indelebile Egli è emerso come una delle figure più popolari della storia della Georgia già nel Medioevo ed è stato canonizzato dalla Chiesa ortodossa georgiana come "Re Vakhtang".

Numerosi monumenti e statue sono stati eretti in suo onore, non solo nella capitale Tbilisi, ma in tutta la Georgia.

Porta il suo nome l'Ordine di Vakhtang Gorgasali, la più alta onorificenza georgiana.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN64810829 · LCCN (ENn88056567 · WorldCat Identities (ENn88-056567