Apri il menu principale
Val Noana
Val Giasinozza
Val Noana Neve.jpg
I prati di Malga Neva nella parte alta della Val Noana
StatiItalia Italia
RegioniTrentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
ProvinceTrento Trento
Località principaliImer, Transacqua, Mezzano
Sito web

Coordinate: 46°08′06″N 11°51′07.92″E / 46.135°N 11.8522°E46.135; 11.8522

La val Noana è una valle del Trentino orientale che ospita l'omonimo lago Noana ed è incastonata tra le Vette Feltrine, il Monte Vederna e il Gruppo del Cimonega.

La parte bassa appartiene al comune di Imèr, mentre la parte medio-alta a quello di Mezzano. Conosciuta per la sua impervietà, è frequentata soprattutto da alpinisti ed escursionisti.

Geografia fisicaModifica

La valle segue un andamento Est-Ovest. La parte bassa e medio-alta, cioè fino al lago artificiale è una gola profonda con alte pareti rocciose. Alla fine del bacino il torrente si biforca, da una parte il Rio Giasinozza e dall'altra il Rio Neva. Da qui in poi si estendono vari prati pianeggianti in varie località quali Còl, Agaòi, Vaticano, Valpiana de Sot e Valpiana de Sora. In val Giasinozza si trovano invece le Cogolàte. Verso il Gruppo del Cimonega si sale fino a giungere ai pascoli di Malga Nèva ed al Rifugio CAI B. Boz sull'Alta via n. 2.

La valle è raggiungibile da Imèr lungo una strada di 5 km che porta alla omonima diga e fino al rifugio. La strada è molto caratteristica e le pareti strapiombanti della prima parte ricordano i Serrai di Sottoguda.

ParticolaritàModifica

La valle è famosa per possedere gli alberi più grandi del Trentino[senza fonte], ricordiamo tra questi l'abbattuto Aveđòn e il grande e raro Tasso. Dalla località Valpiana si diparte appunto il Sentiero degli Abeti giganti.