Apri il menu principale
Valdidentro
comune
Valdidentro – Stemma
Valdidentro – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Sondrio-Stemma.png Sondrio
Amministrazione
SindacoMassimiliano Trabucchi (Lista Civica Valdidentro Venti27) dal 12-06-2017
Territorio
Coordinate46°29′N 10°18′E / 46.483333°N 10.3°E46.483333; 10.3 (Valdidentro)Coordinate: 46°29′N 10°18′E / 46.483333°N 10.3°E46.483333; 10.3 (Valdidentro)
Altitudine1,350 m s.l.m.
Superficie226,73[2] km²
Abitanti4 135[3] (30-11-2018)
Densità18,24 ab./km²
FrazioniIsolaccia (sede comunale), Pedenosso, Premadio, Semogo[1]
Comuni confinantiBormio, Grosio, Livigno, Poschiavo (CH-GR), Valdisotto, Val Müstair (CH-GR), Zernez (CH-GR)
Altre informazioni
Cod. postale23038
Prefisso0342
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT014071
Cod. catastaleL557
TargaSO
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantiPeneglia o Permaiot (per Premadio), Pedenosser (per Pedenosso), Cozzin (per Isolaccia) e Semoghin (per Semogo)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Valdidentro
Valdidentro
Valdidentro – Mappa
Posizione del comune di Valdidentro nella provincia di Sondrio
Sito istituzionale

Valdidentro (Val de Dint in dialetto valtellinese) è un comune italiano sparso di 4 135 abitanti della provincia di Sondrio, in Lombardia, facente parte della Comunità Montana Alta Valtellina.

Indice

GeografiaModifica

 
Il lago di San Giacomo

La Valdidentro, bagnata dal torrente Viola Bormina, si apre ad occidente di Bormio e si divide, dopo Semogo, in due rami: la Val Viola e la valle Foscagno che porta al passo omonimo dal quale si raggiunge Livigno.

Il Comune, il secondo più esteso dell'intera Regione Lombardia (dopo Livigno), è diviso in frazioni: Premadio, Pedenosso, Isolaccia, Semogo.

Raggiungibile percorrendo la Strada statale 301 del Foscagno che da Livigno porta a Bormio.

Valdidentro comprende anche due valli molto conosciute e amate dai turisti: Cancano e la Val Viola.


 
Le famose Torri di Fraele

StoriaModifica

Abitata sin dall'anno mille la Valdidentro si trova tra il sud ed il nord delle Alpi.

Il paese in origine si è sviluppato grazie all'economia agricolo-pastorale ed ai commerci che transitavano tra il Ducato di Milano e la Repubblica di Venezia con l'Impero tedesco.

Numerosi sono i reperti storici che testimoniano il passato di questa area geografica: la chiesa di Pedenosso che sorge sulla roccia come segno di fortificazione, la chiesa San Gallo nella frazione Premadio e le Torri di Fraele che segnano il confine tra la Valdidentro e la Val San Giacomo. Esse sono due e sono poste tra il Monte delle Scale (2521 m s.l.m.) ad est e la Cima Plator (2910 m s.l.m.) ad ovest.

Sino alla prima guerra mondiale vi erano intorno ad esse trincee in parte ancora visibili specialmente lungo il sentiero che porta al picco della croce sul Monte Scale.


SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

 

EconomiaModifica

Valdidentro è una località turistica termale: le acque termali che sgorgano fra i 35° ed i 40° da diverse sorgenti nella parete del Monte Reit sono utilizzate per bagni, fangature, bibite diuretiche, cure inalatorie, massaggi. Sono inoltre indicate nel trattare le affezioni cutanee causate da agenti microbici e micotici e quelle delle vie aeree. Per usufruire di queste occorre recarsi nelle località Bagni Vecchi e Bagni Nuovi vicino alla frazione Premadio.

AmministrazioneModifica

SportModifica

Nel comune si trovano impianti di risalita, una pista da fondo con annesso poligono di biathlon, nelle frazioni di Isolaccia e Pedenosso.

Valdidentro, insieme alle vicine Bormio e Livigno, fa parte del dossier olimpico per le olimpiadi di Milano-Cortina 2026. In caso di assegnazione, in particolare, a Valdidentro si svolgeranno le paralimpiadi di fondo e biathlon.

NoteModifica

  1. ^ Comune di Valdidentro - Statuto
  2. ^ tuttitalia.it
  3. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2018.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Presentazione elezioni Valdidentro 2007 - Valtline, su notizie.valtline.it. URL consultato il 23/08/2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia