Valdis Zatlers

politico lettone
Valdis Zatlers
Zatlers.jpg

Lettonia Presidente della Lettonia
Durata mandato 8 luglio 2007 –
8 luglio 2011
Predecessore Vaira Vīķe-Freiberga
Successore Andris Bērziņš

Dati generali
Partito politico Nessuno
Università Riga Stradiņš University e Università di Yale
Firma Firma di Valdis Zatlers

Valdis Zatlers (Riga, 22 marzo 1955) è un politico lettone, è stato Presidente della Repubblica lettone dall'8 luglio 2007 all'8 luglio 2011.

Il 31 maggio 2007[1] è stato nominato Presidente, insediandosi alla scadenza del mandato dell'ex Presidente Vaira Vīķe-Freiberga. Ha anche svolto la professione di medico.

Zatlers, laureatosi all'Istituto di Medicina di Riga, è stato il direttore dell'Ospedale Traumatologico e Ortopedico Lettone dal 1994[2]. Il 22 maggio 2007, la coalizione di governo al Saeima (Parlamento) lettone, propose ufficialmente Zatlers come candidato alle presidenziali.[3] Zatlers non è membro di alcun partito politico, ma ha firmato il manifesto del Partito Popolare quando fu fondato nel 1998.

Valdis Zatlers è sposato, ha tre figli e adora la cucina, la scultura e la musica.

L'elezione a Presidente della RepubblicaModifica

Candidato Liste Voti
Valdis Zatlers Partito Popolare
Unione dei Verdi e degli Agricoltori
Primo Partito di Lettonia - A modo lettone
Per la Patria e la Libertà/LNNK
58
Aivars Endziņš Centro dell'Armonia 39

OnorificenzeModifica

Onorificenze lettoniModifica

  Gran Maestro dell'Ordine di Lāčplēsis
  Gran Maestro e Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine delle Tre Stelle
— 2008
  Gran Maestro dell'Ordine di Viesturs

Onorificenze straniereModifica

  Ordine di Jaroslav il Saggio di I Classe (Ucraina)
— 2008
  Cavaliere di Gran Croce del Grand'Ordine del Re Tomislavo (Croazia)
«Per l'eccezionale contributo alla promozione dell'amicizia e della cooperazione allo sviluppo tra la Repubblica di Croazia e la Repubblica di Lettonia.»
— Zagabria, 2 settembre 2008[4]
  Collare dell'Ordine della Croce della Terra Mariana (Estonia)
— 2009
  Collare dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
— 30 aprile 2009[5]
  Cavaliere dell'Ordine di Heydar Aliyev (Azerbaigian)
— 10 agosto 2009
  Ordine di San Giorgio della Vittoria (Georgia)
— 9 dicembre 2009
  Commendatore di Gran Croce con Collare dell'Ordine della Rosa Bianca (Finlandia)
— 2010
  Gran Collare dell'Ordine di Vytautas il Grande (Lituania)
— 2011
  Collare dell'Ordine della Stella di Romania (Romania)
— 2011[6]
  Ordine della Libertà (Ucraina)
— 26 aprile 2011
  Ordine di Ismail Samani di I Classe (Tagikistan)

NoteModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN308249015 · ISNI (EN0000 0004 3391 5135 · LCCN (ENno2016044960 · GND (DE1083049372 · WorldCat Identities (ENlccn-no2016044960