Valencia Club de Fútbol Femenino

club di calcio femminile spagnolo
Valencia Club de Fútbol Femenino
Calcio Football pictogram.svg
Valencia cf.png
Las Ches
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Valencian colours.svg Bianco, nero
Simboli Pipistrello
Inno Himno oficial del Valencia Club de Fútbol
Dati societari
Città Valencia
Nazione Spagna Spagna
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Spain.svg RFEF
Campionato Primera División
Fondazione 1998
Presidente Spagna Salvador Belda
Allenatore Argentina Cristian Toro
Stadio Estadio Municipal Antonio Puchades, Paterna
(3 000 posti)
Sito web www.valenciacf.com
Palmarès
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

Il Valencia Club de Fútbol Femenino, noto anche come VCF Femenino o più semplicemente Valencia, è una squadra di calcio femminile spagnola, con sede nella città di Valencia, capoluogo della Comunità Valenzana. Fondato nel 1999 come Colegio Alemán, dal 2009 usa nome, stemma e colori del Valencia Club de Fútbol a seguito di accordo di collaborazione. Dalla stagione 2007-2008 partecipa ininterrottamente alla Primera División (fino al 2011 nota come Superliga), massima serie del campionato spagnolo di calcio femminile.

StoriaModifica

Il club fu fondato nel 1998 come Deutscher Sportverein Valencia all'interno della scuola germanica di Valencia. Dopo essersi iscritto all federazione calcistica valenciana, iniziò a disputare competizioni ufficiali a livello amatoriale. Successivamente cambiò la propria denominazione in D.S.V. Colegio Alemán, denominazione con cui arrivò a disputare il campionato di Primera Nacional, secondo livello del calcio femminile spagnolo. Nella stagione 2006-2007 vinse prima il proprio raggruppamento e poi gli spareggi, venendo così promosso in Superliga. Subito dopo strinse un accordo con l'Università di Valencia per poter disputare le proprie partite casalinghe presso il campus universitario e cambiò la propria denominazione in A. D. Colegio Alemán - Universitat de València. Negli anni seguenti riuscì a mantenere la categoria. Nel 2009 arrivò un accordo di collaborazione con il Valencia Club de Fútbol, che consentiva alla squadra di usarne il nome, lo stemma e i colori sociali, così che il club venne rinominato Valencia Club de Fútbol Femenino[1]. Ottenne i suoi migliori risultati in campionato nel triennio 2014-2016 con due sesti posti e un quarto posto al termine della stagione 2014-2015 della Primera División. Nel 2015 raggiunse la finale di Copa de la Reina, venendo però sconfitto per 2-1 dallo Sporting Huelva[2].

CronistoriaModifica

Cronistoria del Valencia Club de Fútbol Femenino

CalciatriciModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatrici del Valencia C.F. Femenino

PalmarèsModifica

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 2016-2017

OrganicoModifica

Rosa 2019-2020Modifica

Rosa, ruoli e numeri di maglia come da sito LaLiga.es, aggiornati al 3 agosto 2019[3].

N. Ruolo Giocatore
1   P María Pi
2   D Mandy van den Berg
3   D Paula Nicart
4   D Monica Flores
5   D Marta Carro
8   C Sandra Hernández
7   A Zenatha Coleman
10   A Mari Paz Vilas
13   P Jennifer Vreugdenhil
14   C Carolina Férez
18   C Natalia Gaitán
20   C Georgina Carreras
21   C Naiara Beristain
23   D Lidia Navarro
N. Ruolo Giocatore
24   C Alejandra Serrano
25   P Enith Salón
29   D María Ortiz
30   D Cristina Cubedo
31   D Arianne Marqués
32   C Paula Guerrero
  D Beatriz Beltrán
  D María Jiménez
  D Berta Pujadas
  C Florencia Bonsegundo
  A Viola Calligaris
  A Cara Curtin
  A Asunción Martínez

NoteModifica

  1. ^ (ES) El Colegio Alemán jugará como Valencia CF Femenino, su lasprovincias.es, 2 giugno 2009. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  2. ^ (ES) El Sporting de Huelva conquista la Copa de la Reina, su marca.com, 17 maggio 2015. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  3. ^ (ES) Valencia Féminas C.F.: Plantilla, su LaLiga.es. URL consultato il 4 agosto 2019 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2019).

Collegamenti esterniModifica

  • (ESENCA) Sito ufficiale, su valenciacf.com.
  • (ES) VCF Femenino, su laliga.es. URL consultato il 9 ottobre 2016 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2016).
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio