Apri il menu principale
Valle del Vomano
Vomano.jpg
Il fiume Vomano.
StatiItalia Italia
RegioniAbruzzo Abruzzo
Località principaliCampotosto, Crognaleto, Fano Adriano, Montorio al Vomano, Basciano, Penna Sant'Andrea, Canzano, Castellalto, Cermignano, Cellino Attanasio, Morro d'Oro, Notaresco, Pineto, Roseto degli Abruzzi
Comunità montanaComunità Montana della Laga, Comunità Montana del Gran Sasso, Comunità Montana del Vomano, Fino e Piomba
Altitudine1200-0 m s.l.m.

La valle del Vomano, popolarmente denominata val Vomano, è una vasta valle che si estende longitudinalmente nella parte settentrionale dell'Abruzzo, tra le province dell'Aquila e di Teramo, lungo il percorso del fiume Vomano.

Si distingue nei tre tratti dell'alto, medio e basso Vomano.

Indice

GeografiaModifica

La valle viene morfologicamente distinta nei tre tratti dell'alto, medio e basso Vomano. L'alto Vomano — compreso per una piccola parte nella provincia dell'Aquila — ricade nel vasto territorio del Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, essendo stretto tra i due massicci posti rispettivamente a sud e a nord del bacino fluviale, mentre ad ovest lambisce la riserva naturale del Lago di Campotosto. Sino a Montorio al Vomano la valle è inoltre costeggiata dalla strada statale 80 del Gran Sasso d'Italia e caratterizzata dalla presenza di centrali idroelettriche.

La media e la bassa valle del Vomano si estendono interamente in provincia di Teramo lungo la parte terminale del corso del fiume e sono attraversate dalla strada statale 150 della Valle del Vomano che consente il collegamento tra Montorio al Vomano e Roseto degli Abruzzi. In questo tratto il bacino fluviale si allarga consistentemente, arrivando a confinare con la valle del Tordino a nord e la valle del Piomba a sud. La valle termina alla foce del fiume, situata tra i territori di Roseto degli Abruzzi e Pineto.

Centri abitatiModifica

EconomiaModifica

L'economia della valle è prevalentemente agricola e industriale. Vi sono dislocate tre centrali idroelettriche dell'Enel con relativi invasi artificiali: la centrale di Provvidenza, la centrale di Piaganini e la centrale Ignazio Silone (in precedenza chiamata San Giacomo).

TrasportiModifica

La vallata era attraversata dall'antica Via Caecilia (una diramazione della Via Salaria) che, svalicando dal Passo delle Capannelle, proseguiva verso valle diramandosi a sua volta verso Interamnia (oggi Teramo) e verso Hadria (l'attuale Atri). Ancora oggi molte strade della Val Vomano si chiamano "Via Salara" a ricordo dell'antica viabilità romana.
L'alta e media valle è attualmente percorsa dalla Statale 80. La media e bassa valle, da Montorio al Vomano fino all'Adriatico, è attraversata dalla Strada Statale 150.

Monumenti, luoghi di interesse, aree naturaliModifica

Nella Valle del Vomano e in quella collegata del Mavone (il Mavone è un affluente del Vomano) vi sono diverse antiche chiese, alcune anche con relativi conventi, di particolare interesse storico e pregio architettonico:

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Abruzzo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Abruzzo