Valle dell'Aniene

pagina di disambiguazione di un progetto Wikimedia
Valle dell'Aniene
Cascata Aniene 001.jpg
La cascata dell'Aniene a Tivoli
StatiItalia Italia
RegioniLazio Lazio
ProvinceRoma Roma
Località principaliRoma-Stemma.png Roma
Comunità montanaComunità montana dell'Aniene
FiumeAniene

La valle dell'Aniene è una regione geografica del Lazio, compresa all'interno della città metropolitana di Roma, afferente al bacino idrografico del fiume Aniene, affluente del Tevere che scorre nel Lazio dalle pendici dei Monti Simbruini fino al fondovalle di Tivoli. Il suo territorio ricade all'interno della Comunità montana dell'Aniene e in parte in quello della Comunità montana dei Monti Sabini, Tiburtini, Cornicolani e Prenestini ed è tutelato dalla Riserva naturale Valle dell'Aniene.

Geografia fisicaModifica

 
Vista verso Subiaco e l'alta Valle dell'Aniene da Cervara di Roma

Il territorio, piuttosto vasto e articolato, può essere suddiviso in alto corso (dalle sorgenti sui Monti Simbruini fino a Subiaco, separando questi ultimi dai Monti Affilani), medio corso (da Subiaco a Tivoli separando Monti Lucretili dai Monti Ruffi) e basso corso (da Tivoli a Roma) del fiume. Ad est confina con la zona abruzzese della Piana del Cavaliere, ad ovest con la Campagna romana, a sud con la valle del Sacco o Ciociaria, a nord con la bassa Sabina. Si presenta a tratti impervia e boscosa, mentre a bassa quota e nel fondovalle è presente a tratti l'olivo. Centri abitati importanti che si affacciano sulla valle sono Tivoli, Subiaco, Castel Madama, Vicovaro e Mandela. Altri centri sono:Agosta, Roviano, Arsoli, Cineto Romano, Anticoli Corrado, Saracinesco, Marano Equo, Cervara di Roma.

ClimaModifica

Il clima della valle è submontano e a tratti continentale, divenendo via via più freddo e con maggiori escursioni termiche addentrandosi all'interno o salendo di quota.

StoriaModifica

Il territorio ha fatto parte per lungo tempo dello Stato della Chiesa o Stato Pontificio dall'Alto Medioevo fino all'Unità d'Italia del 1860.

EconomiaModifica

La zona non presenta grosse aree industriali, tranne che nella zona a valle di Tivoli. Diffuso è il pendolarismo verso la Capitale grazie anche alle infrastrutture presenti. Diffusa è anche la coltura dell'ulivo.

Infrastrutture e trasportiModifica

È attraversata in buona parte dalla Strada Statale 5 Tiburtina, dall'Autostrada A24 Roma-Teramo (uscite Tivoli, Castel Madama e Vicovaro-Mandela) e dalla ferrovia Roma-Pescara.

Monumenti e luoghi di interesseModifica

CulturaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Lazio