Apri il menu principale

VariantiModifica

Varianti in altre lingueModifica

Origine e diffusioneModifica

Si tratta di un nome di origine germanica, la cui esatta etimologia è dibattuta. Secondo alcune fonti, il primo elemento sarebbe wald ("dominio", "governo", "potere")[5][6], mentre altre lo ricollegano a wala ("campo di battaglia") o ancora wal ("scegliere")[1][2]; il secondo è invece burg ("fortezza", "difesa")[1][5][6] oppure berg ("proteggere")[2].

Il nome è noto per essere stato portato da santa Valpurga, una religiosa inglese che fu missionaria in Germania; ella è molto venerata nei paesi germanofoni e nordici ed era tradizionalmente invocata contro le streghe e i malefici[1][2]; a lei è dedicato l'asteroide 256 Walpurga.

In Italia è poco usato, diffuso principalmente nel Nord, in particolare in provincia di Trieste per le forme in V- e in Alto Adige per quelle in W-[2].

OnomasticoModifica

L'onomastico si festeggia il 25 febbraio (o il 1º maggio) in ricordo di santa Valpurga di Heidenheim, religiosa e missionaria in Germania[7].[8].

PersoneModifica

Variante WalburgaModifica

Il nome nelle artiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g La Stella T., pp. 360, 361.
  2. ^ a b c d e f g h De Felice, p. 151.
  3. ^ a b Accademia della Crusca, p. 726.
  4. ^ a b c d La Stella T., p. 374.
  5. ^ a b c d e f (EN) Walburga, su Behind the Name. URL consultato il 19 ottobre 2016.
  6. ^ a b c d e f Förstemann, coll. 294, 1241.
  7. ^ Santa Valburga (Valpurga), su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 19 ottobre 2016.
  8. ^ (EN) Saint Walburga, su CatholicSaints.info. URL consultato il 2 febbraio 2012.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

  Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi