Apri il menu principale

Valtellina superiore Maroggia

vino DOCG lombardo

1leftarrow blue.svgVoce principale: Valtellina superiore DOCG.

Valtellina superiore Maroggia
Dettagli
StatoItalia Italia
RegioneLombardia
Resa (uva/ettaro)8,0 t
Resa massima dell'uva75,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
11,5%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
12,0%
Estratto secco
netto minimo
23,0 g/l
Riconoscimento
TipoDOCG
Istituito con
decreto del
30/11/11  
Gazzetta Ufficiale delnº 295 del 20 dicembre 2011
Vitigni con cui è consentito produrlo
MiPAAF - Disciplinari di produzione vini[1]

Il Valtellina superiore Maroggia è un vino DOCG la cui produzione è consentita in provincia di Sondrio[1]

Zona di produzioneModifica

Occupa una superficie a vigneti di 25 ha in un'area estesa in parte del comune di Berbenno di Valtellina. Il nome deriva appunto dalla località “Maroggia” in cui sono situati i vigneti.[2]

Vitigni con cui è consentito produrloModifica

  • Nebbiolo minimo 90%
  • altri vitigni a bacca rossa non aromatici idonei alla coltivazione per la regione Lombardia fino ad un massimo del 10%, in particolare si segnala la presenza del vitigno autoctono Merlina, oltre che di Rossola, Pignola e Brugnola quest'ultimo destinato più al consumo come uva fresca che non utilizzato in vinificazione.[1]

Tecniche di produzioneModifica

I nuovi impianti e i reimpianti devono presentare una densità di almeno 4 000 ceppi/ha.
È vietata ogni pratica di forzatura, ma consentita l'irrigazione di soccorso
Le operazioni di vinificazione e di invecchiamento possono essere effettuate nell'intero territorio dei comuni compresi nella zona di produzione.
Deve essere sottoposto ad invecchiamento di ventiquattro mesi di cui almeno dodici in botti di legno a partire dal 1º dicembre successivo alla vendemmia.[1]

Caratteristiche organoletticheModifica

  • colore: rosso rubino tendente al granato;
  • odore: profumo caratteristico, persistente e sottile gradevole;
  • sapore: asciutto e leggermente tannico, vellutato, armonico e caratteristico;
  • acidità totale minima: 4,50 g/l.[1]

Informazioni sulla zona geograficaModifica

Cenni storiciModifica

Vedi: Valtellina superiore DOCG

Precedentemente l'attuale disciplinare DOCG era stato:

Approvato DOC con DPR 11.08.1968 G.U. 244 - 25.09.1968
Approvato DOCG con DM 24.06.1998 G.U. 159 - 10.07.1998
Modificato con DM 11.11.2002 G.U. 278 - 27.11.2002
Modificato con DM 17.02.2004 G.U. 50 - 01.03.2004
Modificato con DM 25.01.2010 G.U. 33 - 10.02.2010

Abbinamenti consigliatiModifica

Piatti della cucina locale in particolare con carni formaggi.[2]

ProduzioneModifica

Provincia, stagione, volume in ettolitri

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica