Vanvitelli (metropolitana di Napoli)

stazione della metropolitana di Napoli
Logo Metropolitane Italia.svg Vanvitelli
Stazione Vanvitelli.jpg
Banchina della stazione Vanvitelli
Stazione della metropolitana di Napoli
Gestore ANM
Inaugurazione 1993
Stato In uso
Linea linea 1
Localizzazione Piazza Vanvitelli, Napoli
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio Autolinee urbane
Funicolare di Chiaia
Funicolare Centrale
Funicolare di Montesanto
Dintorni - Villa Floridiana
- Castel Sant'Elmo
Mappa di localizzazione: Napoli
Vanvitelli
Vanvitelli
Metropolitane del mondo

Coordinate: 40°50′38.4″N 14°13′54.95″E / 40.844°N 14.23193°E40.844; 14.23193

Vanvitelli è una stazione della linea 1 della metropolitana di Napoli, ubicata nell'omonima piazza del quartiere Vomero.

Costruita secondo i progetti di Michele Capobianco fu aperta nel 1993, è stata sottoposta un radicale restauro (grazie al quale lo scalo fa parte del circuito delle stazioni dell'arte) diretto dall'architetto Michele Capobianco e da suo figlio Lorenzo Capobianco con consulenze artistiche di Achille Bonito Oliva.

Le uscite sono poste ai quattro angoli di Piazza Vanvitelli ed a Via Cimarosa. Inoltre, è presente un sottopassaggio d'interscambio, che porta dalla stazione direttamente alle funicolari di Chiaia e Centrale. Il corridoio che porta alla Funicolare Centrale è dotato di marciapiedi mobili. La stazione è dotata di asta di manovra essendo stata capolinea provvisorio alla prima apertura del 1993.

Il restyling del 2004 e la trasformazione in "Stazione dell'Arte"Modifica

Metropolitana di Napoli
Linea 1 
   Capodichino Aeroporto  
   Poggioreale  
   Tribunale  
   Centro Direzionale  
Napoli Centrale 
Linea 2     Circumvesuviana 
   Garibaldi
   Duomo  
   Università
(in futuro)        Municipio
   Toledo
   Dante
Linea 2        Museo
   Materdei
   Salvator Rosa
   Quattro Giornate
Funicolari Montesanto 
Chiaia 
Centrale
 
   Vanvitelli
   Medaglie d'Oro
   Montedonzelli
   Rione Alto
   Policlinico
   Colli Aminei
   Frullone
   Chiaiano
Linea Arcobaleno     Piscinola

Nel 2004 è stato effettuato un restauro ad opera di Lorenzo e Michele Capobianco, con consulenza artistica di Achille Bonito Oliva.

In seguito a questo restauro, la stazione è entrata a far parte delle "Stazioni dell'Arte".

Nell'atrio si trova un'installazione di Giulio Paolini, consistente in un grande masso che sembra infrangere il recinto trasparente che lo imprigiona.

I corridoi laterali sono adornati da una parte da una lunga striscia di Vettor Pisani, e dall'altra da fotografie delle architetture della città di Napoli di Gabriele Basilico e di Olivo Barbieri.

Al piano compreso tra l'atrio e le banchine si trova un'opera di Mario Merz, consistente in una spirale che rappresenta la successione di Fibonacci, che prosegue sulla parete verticale di fondo con raffigurazioni di animali preistorici. Alle pareti laterali delle scale mobili di salita sono presenti due stelle in acciaio, di Gilberto Zorio.

Nell'incrocio tra le scale che portano alle due banchine sono raffigurati otto cilindri, opera di Gregorio Botta.

Sulle banchine sono presenti due grandi mosaici di Isabella Ducrot[1].

ServiziModifica

La stazione dispone di:

  •   Biglietteria a sportello
  •   Biglietteria automatica

InterscambiModifica

  •   Fermata autobus

NoteModifica

  1. ^ La stazione dell'arte Vanvitelli sul sito ANM, su anm.it. URL consultato il 3 dicembre 2015.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Capolinea Fermata precedente Linea 1 Fermata successiva Capolinea
Piscinola   Medaglie d'Oro   Vanvitelli   Quattro Giornate   Garibaldi