Apri il menu principale

Variante (strada)

strada che costituisce un'alternativa ad un tratto di strada già esistente

La variante, anche detta passante o bypass, è un tratto di strada che costituisce un'alternativa ad un tratto di strada già esistente, con cui si interseca al termine.

Le varianti vengono utilizzate per evitare l'attraversamento di aree urbanizzate, per sostituire tratti di strada tortuosi o per sostituire tratti di strada soggetti a problemi, come le frane. In quest'ultimo caso il vecchio tratto di strada viene interdetto al traffico e riutilizzato solo in casi di emergenza, anche se esistono casi di vecchi tracciati completamente abbandonati.

Indice

CaratteristicheModifica

Alcune varianti, specialmente quelle per saltare aree urbanizzate, possono avere standard di superstrada, ovvero in Italia come strade extraurbane principali. Le varianti spesso presentano tratti costruiti su viadotti o in tunnel.

Numerazione in ItaliaModifica

Alcune varianti hanno il numero dell'arteria da cui si dirama la variante con la denominazione var (abbreviazione di variante).

Altre ancora ricevono una nuova denominazione.

Infine, una variante può ricevere lo stesso numero della strada in cui faceva parte il vecchio tracciato. In questo caso è il vecchio tracciato a ricevere una nuova denominazione, che può anche essere declassato a strada regionale o provinciale o comunale o, se il vecchio tracciato viene interdetto al traffico, non ricevere nessuna denominazione.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Trasporti