Vasilij Ivanovič Baženov

architetto russo

Vasilij Ivanovič Baženov (in russo: Василий Иванович Баженов?; 12 marzo 1737 (1738 secondo altre fonti) – Dresda, 19 agosto 1799) è stato un architetto russo, che progettò con Vincenzo Brenna il Castello Michajlovskij. Collaborò anche al Cremlino di Mosca e alla Casa Paškov, prima sede della Biblioteca di Stato russa a Mosca. Fu un esponente dell'architettura neoclassica.

Frammento di un ritratto di famiglia, 1770 circa

Massone, fu iniziato nella loggia "Latona" (o "Deucalione") dopo il 1774, fu membro della loggia "Deucalione" e del grado teorico a Mosca. Martinista, nel 1784 fece domanda par per essere ammesso nell'Ordine della Rosa-Croce d'Oro di Mosca[1].


NoteModifica

  1. ^ Tatiana Bakounine, Répertoire biographique des Francs-Maçons Russes, Institut d'Etudes slaves de l'Université de Paris, 1967, Paris, p. 51.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN35359015 · ISNI (EN0000 0001 0964 2972 · LCCN (ENn80160010 · GND (DE12324787X · BNF (FRcb17005908k (data) · ULAN (EN500063983 · CERL cnp00574417 · WorldCat Identities (ENlccn-n80160010