Vedad Ibišević

allenatore di calcio e calciatore bosniaco

Vedad Ibišević (Vlasenica, 6 agosto 1984) è un ex calciatore bosniaco, di ruolo attaccante, vice allenatore dei N.Y. Red Bulls.

Vedad Ibišević
Ibišević all'Hertha Berlino nel 2019
Nazionalità Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina
Altezza 190 cm
Peso 80 kg
Calcio
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Squadra N.Y. Red Bulls Vice
Termine carriera 2020
Carriera
Squadre di club1
2003-2004St. Louis Strikers22 (18)
2004Chicago Fire Premier3 (3)
2004-2005Paris Saint-Germain4 (0)
2005-2006Digione33 (10)
2006-2007Alemannia Aquisgrana24 (6)
2007-2012Hoffenheim123 (48)
2012-2015Stoccarda86 (33)
2015-2020Hertha Berlino138 (45)
2020Schalke 044 (0)
Nazionale
2007-2018Bandiera della Bosnia ed Erzegovina Bosnia ed Erzegovina83 (28)
Carriera da allenatore
2022-2023Hertha BerlinoAssistente
2024-N.Y. Red BullsVice
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 2 febbraio 2024

È il secondo miglior marcatore nella storia della nazionale bosniaca (28 gol) alle spalle di Edin Džeko.

Biografia modifica

Anche suo cugino Elvir è un calciatore.[1]

Caratteristiche modifica

Era un centravanti molto forte fisicamente e con un buon fiuto del gol; si dimostrava abile nel calciare verso la porta con entrambi i piedi.[2]

Carriera modifica

Club modifica

Gli esordi modifica

Nel 2000 si è trasferito negli Stati Uniti, a St. Louis, dove ha completato gli studi e ha ripreso a giocare a calcio. È stato inserito dal magazine Soccer America tra i venticinque prospetti più interessanti provenienti dai licei.[2] Ha scelto l'università di St. Louis e ha quindi giocato nei St. Louis Strikers, con cui nel 2003 ha realizzato diciotto reti in ventidue presenze. Nel 2004 gioca tre presenze segnando tre reti con i Chicago Fire, venendo così notato dal suo connazionale Vahid Halilhodžić, allora tecnico del Paris Saint-Germain portandolo nel club parigino.

Paris Saint-Germain modifica

Non ha avuto, però, molta fortuna nel campionato 2004-2005: per il PSG è stata un'annata nera e Halilhodžić è stato esonerato. Ha collezionato soltanto quattro presenze, entrando a partita in corso, senza lasciare il segno.

Digione modifica

Al termine del campionato, quindi, viene acquistato dal Digione, club di Ligue 2. Qui, ha realizzato dieci reti in trentatré partite, ritrovando così la vena del gol.

Alemannia modifica

Dopo questa positiva stagione, è arrivata la chiamata dalla Germania, precisamente dall'Alemannia Aquisgrana, appena promosso in Bundesliga. L'avventura del club, però, non è stata molto fortunata: l'Alemannia Aquisgrana si è classificato diciassettesimo in classifica nel campionato 2006-2007, che ha segnato quindi la retrocessione della squadra.

Hoffenheim modifica

Ha siglato sei reti in ventiquattro partite, attirando su di sé l'interesse dell'Hoffenheim, militante in 2. Fußball-Bundesliga, che lo ha acquistato. Ha fatto così parte della formazione titolare dell'Hoffenheim che ha conquistato, per la prima volta nella sua storia, la promozione in Bundesliga, grazie anche ai potenti mezzi economici del club tedesco. Nel corso dell'annata, terminata con la promozione in massima divisione, ha realizzato soltanto cinque reti in trentuno presenze. La sua affermazione è arrivata proprio in Bundesliga, quando ha siglato diciassette reti nelle prime quindici giornate, portando così il neopromosso Hoffenheim in vetta alla classifica. Il 14 gennaio 2009, in occasione di un'amichevole in Spagna contro l'Amburgo, ha subito un infortunio al legamento crociato del ginocchio destro. Operato tre giorni dopo, dovrà rimanere fuori dal campo fino al termine della stagione.[3] Ha quindi terminato la stagione con 18 gol in 17 partite.

Ripresosi dall'infortunio, è riapparso nella stagione 2009-2010, durante la quale ha dimostrato di essere stato recuperato in pieno, segnando 12 gol in 34 presenze e fornendo 11 assist.

Stoccarda modifica

Il 25 gennaio 2012 viene ceduto allo Stoccarda, il 13 dicembre 2012 realizza la sua prima tripletta contro lo Schalke 04, mentre il 1º settembre 2013 sigla un'altra tripletta contro la sua ex squadra l'Hoffenheim, il 9 febbraio 2014 viene espulso colpevole di aver rifilato un colpo a gioco fermo a un avversario durante la partita contro l'Augsburg, prendendosi così ben 5 turni di squalifica. Il 6 agosto 2014 il club tedesco annuncia di avergli rinnovato il contratto fino al giugno 2017.

Hertha Berlino modifica

Il 30 agosto 2015 passa in prestito con obbligo di riscatto all'Hertha Berlino, dove il 22 settembre seguente realizza una doppietta in campionato, al Colonia. Nell'agosto 2016 viene nominato dall'allenatore Pál Dárdai capitano della squadra. Dopo un buon avvio di stagione, il 27 novembre successivo, realizza una doppietta decisiva in campionato nella vittoria interna contro il Mainz 05, tagliando così anche il traguardo prestigioso dei 100º goal in Bundesliga. Il giorno seguente gli viene rinnovato ulteriormente il contratto sino al giugno 2019.

Schalke 04 modifica

Nel 2020 viene acquistato a parametro zero dallo Schalke 04 firmando un contratto annuale.[4] Annuncia che devolverà il proprio stipendio in beneficenza e che guadagnerà solo attraverso alcuni bonus.[5]

Nazionale modifica

Maggiore modifica

Nel marzo 2007, viene convocato la prima volta nella nazionale maggiore, con cui ha esordito il 24 marzo successivo, nella partita tra Bosnia ed Erzegovina e Norvegia. Ha trovato col tempo durante la sua carriera con continuità un posto da titolare, grazie alle ottime e sorprendenti prestazioni con la maglia dell'Hoffenheim. Il 15 ottobre 2013 segna contro la Lituania lo storico goal qualificazione che permette alla Bosnia di andare al mondiale di Brasile 2014 per la prima volta nella sua storia.[2]
Nell'esordio ai mondiali, nella gara poi persa contro l'Argentina, sigla il primo gol della Bosnia ed Erzegovina nella massima competizione calcistica mondiale, fissando il risultato sull'1-2.[6] Nel novembre 2017 si ritira momentaneamente dalla nazionale, dopo oltredieci anni di militanza.[7] Il 28 maggio 2018 gioca la sua ultima gara in nazionale, disputando una ventina di minuti nella sfida amichevole contro il Montenegro, assieme ai suoi compagni Emir Spahić e Zvjezdan Misimović.[8]

Ritiro modifica

Hertha Berlino e New York Red Bulls modifica

Il 4 agosto 2021 ritorna al club tedesco nelle vesti di preparatore degli attaccanti.[9]

Il 2 febbraio 2024 viene nominato assistente allenatore di Sandro Schwarz, coach del N.Y. Red Bulls.[10]

Statistiche modifica

Presenze e reti nei club modifica

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2003-gen. 2004   St. Louis Strikers USL 22 18 - - - - - - - 22 18
gen.-giu. 2004   Chicago Fire USL 3 3 - - - - - - - 3 3
2004-2005   Paris Saint-Germain L1 4 0 CF+CdL 0+0 0 UCL 0 0 SF 0 0 4 0
2005-2006   Digione L2 33 10 CF+CdL 0+0 0 - - - - - - 33 10
2006-2007   Alemannia Aquisgrana BL 24 6 CG 3 0 - - - - - - 27 6
2007-2008   Hoffenheim 2.BL 31 5 CG 3 1 - - - - - - 34 6
2008-2009 BL 17 18 CG 2 1 - - - - - - 19 19
2009-2010 BL 34 12 CG 4 1 - - - - - - 38 13
2010-2011 BL 31 8 CG 2 2 - - - - - - 33 10
2011-gen. 2012 BL 10 5 CG 1 1 - - - - - - 11 6
Totale Hoffenheim 123 48 12 6 - - - - 135 54
gen.-giu. 2012   Stoccarda BL 15 8 CG 1 0 - - - - - - 16 8
2012-2013 BL 30 15 CG 6 4 UEL 11 5 - - - 47 24
2013-2014 BL 27 10 CG 2 3 UEL 4 2 - - - 33 15
2014-2015 BL 14 0 CG 1 0 - - - - - - 15 0
Totale Stoccarda 86 33 10 7 15 7 - - 111 47
2015-2016   Hertha Berlino BL 26 10 CG 4 2 - - - - - - 30 12
2016-2017 BL 32 12 CG 3 0 UEL 2 2 - - - 37 14
2017-2018 BL 27 6 CG 2 1 UEL 4 0 - - - 33 7
2018-2019 BL 28 10 CG 3 2 - - - - - - 31 12
2019-gen. 2020 BL 25 7 CG 2 2 - - - - - - 27 9
Totale Hertha Berlino 138 45 14 7 6 2 - - 158 54
gen.-giu. 2020   Schalke 04 BL 4 0 CG 1 1 - - - - - - 5 1
Totale carriera 437 163 40 21 21 9 0 0 498 193

Presenze e reti in nazionale modifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Bosnia ed Erzegovina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
24-3-2007 Oslo Norvegia   1 – 2   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2008 -
22-8-2007 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   3 – 5   Croazia Amichevole -   85’
8-9-2007 Budapest Ungheria   1 – 0   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2008 -   67’
12-9-2007 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   0 – 1   Moldavia Qual. Euro 2008 -   46’
13-10-2007 Atene Grecia   3 – 2   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2008 1   46’
17-10-2007 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   0 – 2   Norvegia Qual. Euro 2008 -   46’
21-11-2007 Istanbul Turchia   1 – 0   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2008 -   75’
20-8-2008 Zenica Bosnia ed Erzegovina   1 – 2   Bulgaria Amichevole -   46’
6-9-2008 Elche Spagna   1 – 0   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2010 -   65’
10-9-2008 Zenica Bosnia ed Erzegovina   7 – 0   Estonia Qual. Mondiali 2010 -   71’
11-10-2008 Istanbul Turchia   2 – 1   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2010 -   63’
15-10-2008 Zenica Bosnia ed Erzegovina   4 – 1   Armenia Qual. Mondiali 2010 -   46’
19-11-2008 Maribor Slovenia   3 – 4   Bosnia ed Erzegovina Amichevole 2
12-8-2009 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   2 – 3   Iran Amichevole -
5-9-2009 Erevan Armenia   0 – 2   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2010 -   69’
9-9-2009 Zenica Bosnia ed Erzegovina   1 – 1   Turchia Qual. Mondiali 2010 -   68’
10-10-2009 Tallinn Estonia   0 – 2   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2010 1
14-10-2009 Zenica Bosnia ed Erzegovina   2 – 5   Spagna Qual. Mondiali 2010 -
14-11-2009 Lisbona Portogallo   1 – 0   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2010 -   15’
18-11-2009 Zenica Bosnia ed Erzegovina   0 – 1   Portogallo Qual. Mondiali 2010 -
3-3-2010 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   2 – 1   Ghana Amichevole 1   79’
29-5-2010 Solna Svezia   4 – 2   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   64’
3-6-2010 Francoforte Germania   3 – 1   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   75’
10-8-2010 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   1 – 1   Qatar Amichevole 1   71’
3-9-2010 Lussemburgo Lussemburgo   0 – 3   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2012 -
7-9-2010 Zenica Bosnia ed Erzegovina   0 – 2   Francia Qual. Euro 2012 -   75’
8-10-2010 Tirana Albania   1 – 1   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2012 1
17-11-2010 Bratislava Slovacchia   2 – 3   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   83’
9-2-2011 Atlanta Messico   2 – 0   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   31’
26-3-2011 Zenica Bosnia ed Erzegovina   2 – 1   Romania Qual. Euro 2012 1   54’  76’
3-6-2011 Bucarest Romania   3 – 0   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2012 -   46’

  85’

7-6-2011 Zenica Bosnia ed Erzegovina   2 – 0   Albania Qual. Euro 2012 -   61’
7-10-2011 Zenica Bosnia ed Erzegovina   5 – 0   Lussemburgo Qual. Euro 2012 -
11-11-2011 Zenica Bosnia ed Erzegovina   0 – 0   Portogallo Qual. Euro 2012 -   68’
28-2-2012 San Gallo Bosnia ed Erzegovina   1 – 2   Brasile Amichevole 1   78’
26-5-2012 Dublino Irlanda   1 – 0   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   70’
31-5-2012 Chicago Messico   2 – 1   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   69’
15-8-2012 Llanelli Galles   0 – 2   Bosnia ed Erzegovina Amichevole 1   74’
7-9-2012 Vaduz Liechtenstein   1 – 8   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2014 3
11-9-2012 Zenica Bosnia ed Erzegovina   4 – 1   Lettonia Qual. Mondiali 2014 -   87’
12-10-2012 Atene Grecia   0 – 0   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2014 -
16-10-2012 Zenica Bosnia ed Erzegovina   3 – 0   Lituania Qual. Mondiali 2014 1
14-11-2012 Algeri Algeria   0 – 1   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   42’  63’
6-2-2013 Lubiana Slovenia   0 – 3   Bosnia ed Erzegovina Amichevole 1   70’
22-3-2013 Zenica Bosnia ed Erzegovina   3 – 1   Grecia Qual. Mondiali 2014 1   84’
7-6-2013 Riga Lettonia   0 – 5   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2014 1
14-8-2013 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   3 – 4   Stati Uniti Amichevole 1   46’
6-9-2013 Zenica Bosnia ed Erzegovina   0 – 1   Slovacchia Qual. Mondiali 2014 -
10-9-2013 Žilina Slovacchia   1 – 2   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2014 -   81’
11-10-2013 Zenica Bosnia ed Erzegovina   4 – 1   Liechtenstein Qual. Mondiali 2014 1
15-10-2013 Kaunas Lituania   0 – 1   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2014 1
18-11-2013 St. Louis Argentina   2 – 0   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   69’
5-3-2014 Innsbruck Bosnia ed Erzegovina   0 – 2   Egitto Amichevole -   63’
30-5-2014 St. Louis Bosnia ed Erzegovina   2 – 1   Costa d'Avorio Amichevole -   61’
3-6-2014 Chicago Messico   0 – 1   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   75’
15-6-2014 Rio de Janeiro Argentina   2 – 1   Bosnia ed Erzegovina Mondiali 2014 - 1º turno 1   69’
21-6-2014 Cuiabá Nigeria   1 – 0   Bosnia ed Erzegovina Mondiali 2014 - 1º turno -   57’
25-6-2014 Salvador Bosnia ed Erzegovina   3 – 1   Iran Mondiali 2014 - 1º turno -
4-9-2014 Tuzla Bosnia ed Erzegovina   3 – 0   Liechtenstein Amichevole 2
9-9-2014 Zenica Bosnia ed Erzegovina   1 – 2   Cipro Qual. Euro 2016 1
10-10-2014 Cardiff Galles   0 – 0   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2016 -   83’
13-10-2014 Zenica Bosnia ed Erzegovina   1 – 1   Belgio Qual. Euro 2016 -
28-3-2015 Andorra la Vella Andorra   0 – 3   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2016 -   67’
31-3-2015 Vienna Austria   1 – 1   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   69’
12-6-2015 Zenica Bosnia ed Erzegovina   3 – 1   Israele Qual. Euro 2016 -   88’
3-9-2015 Bruxelles Belgio   3 – 1   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2016 -   80’
6-9-2015 Zenica Bosnia ed Erzegovina   3 – 0   Andorra Qual. Euro 2016 -   21’
10-10-2015 Zenica Bosnia ed Erzegovina   2 – 0   Galles Qual. Euro 2016 1
13-10-2015 Nicosia Cipro   2 – 3   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2016 -
13-11-2015 Zenica Bosnia ed Erzegovina   1 – 1   Irlanda Qual. Euro 2016 -
16-11-2015 Dublino Irlanda   2 – 0   Bosnia ed Erzegovina Qual. Euro 2016 -   80’
25-3-2016 Lussemburgo Lussemburgo   0 – 3   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   46’
29-3-2016 Zurigo Svizzera   0 – 2   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -   66’
6-9-2016 Zenica Bosnia ed Erzegovina   5 – 0   Estonia Qual. Mondiali 2018 1
7-10-2016 Bruxelles Belgio   4 – 0   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2018 -   64’
10-10-2016 Zenica Bosnia ed Erzegovina   2 – 0   Cipro Qual. Mondiali 2018 -   81’
13-11-2016 Atene Grecia   1 – 1   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2018 -   84’
25-3-2017 Zenica Bosnia ed Erzegovina   5 – 0   Gibilterra Qual. Mondiali 2018 2
9-6-2017 Zenica Bosnia ed Erzegovina   0 – 0   Grecia Qual. Mondiali 2018 -   90+4’
31-8-2017 Nicosia Cipro   3 – 2   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2018 -   81’
7-10-2017 Sarajevo Bosnia ed Erzegovina   3 – 4   Belgio Qual. Mondiali 2018 -   75’
10-10-2017 Tallinn Estonia   1 – 2   Bosnia ed Erzegovina Qual. Mondiali 2018 - cap.   51’ -   65’
28-5-2018 Zenica Bosnia ed Erzegovina   0 – 0   Montenegro Amichevole -   17’
Totale Presenze (5º posto) 83 Reti (2º posto) 28

Palmarès modifica

Individuale modifica

2008

Note modifica

  1. ^ (BS) Elvir Ibišević: Pokušat ću zamijeniti Vedada u reprezentaciji, želim igrati u Evropi, in Klix. URL consultato il 30 agosto 2018.
  2. ^ a b c Ibisevic, una valigia piena di gol, su tuttomercatoweb.com. URL consultato il 4 dicembre 2008.
  3. ^ Calcio, Hoffenheim: Ibisevic operato, stagione finita, in la Repubblica, 17 gennaio 2009. URL consultato il 17 gennaio 2009.
  4. ^ (DE) Vedad Ibisevic stürmt ab sofort für den FC Schalke 04, su schalke04.de, 3 settembre 2020. URL consultato il 3 settembre 2020.
  5. ^ Redazione ITASportPress, Ibisevic si presenta allo Schalke 04 e… non vuole lo stipendio: “Donerò tutto in beneficenza”, su ITA Sport Press. URL consultato il 6 settembre 2020.
  6. ^ Mondiali 2014, Argentina-Bosnia 2-1: Messi strega il Maracanà, su corrieredellosport.it, corrieredellosport.it. URL consultato il 16 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 14 luglio 2014).
  7. ^ (BS) Pravila o zaštiti privatnosti, su klix.ba, 11 novembre 2017.
  8. ^ (DE) Abschied von Ibisevic, Misimovic und Spahic, su kicker.de, 28 maggio 2018.
  9. ^ HERTHA BERLINO, IBISEVIC È IL NUOVO ALLENATORE DEGLI ATTACCANTI, su sportmediaset.mediaset.it, sportmediaset.it, 4 agosto 2021.
  10. ^ (EN) New York Red Bulls Announce Sandro Schwarz’s Coaching Staff, su newyorkredbulls.com, 2 febbraio 2024. URL consultato il 6 febbraio 2024.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica