Apri il menu principale

Vegard Ulvang

fondista norvegese

BiografiaModifica

Carriera sciisticaModifica

In Coppa del Mondo ha ottenuto il primo risultato di rilievo il 25 febbraio 1984 nella 30 km di Falun (16°), il primo podio il 15 gennaio 1986 nella 5 km a tecnica libera di Bohinj (3°) e la prima vittoria il 7 gennaio 1989 nella 15 km a tecnica classica di Kavgolovo. Vincitore della Coppa del Mondo nel 1990, nel 1989 e nel 1992 si è classificato al secondo posto.

In carriera ha partecipato a tre edizioni dei Giochi olimpici invernali, Calgary 1988 (7° nella 15 km, 3° nella 30 km, 4° nella 50 km, 6° nella staffetta), Albertville 1992 (1° nella 10 km, 1° nella 30 km, 9° nella 50 km, 2° nell'inseguimento, 1° nella staffetta) e Lillehammer 1994 (7° nella 10 km, 10° nella 50 km, 2° nella staffetta) e a cinque dei Campionati mondiali, vincendo otto medaglie.

Altre attivitàModifica

Dopo il ritiro dallo sci professionistico ha dato vita a una sua linea di abbigliamento sportivo[3].

PalmarèsModifica

OlimpiadiModifica

MondialiModifica

Coppa del MondoModifica

  • Vincitore della Coppa del Mondo nel 1990
  • 27 podi (24 individuali, 3 a squadre[5]), oltre a quelli conquistati in sede olimpica e iridata e validi ai fini della Coppa del Mondo:
    • 8 vittorie (7 individuali, 1 a squadre)
    • 13 secondi posti (12 individuali, 1 a squadre)
    • 6 terzi posti (5 individuali, 1 a squadre)

Coppa del Mondo - vittorieModifica

Data Luogo Paese Disciplina
7 gennaio 1989 Kavgolovo   Unione Sovietica 15 km TC
4 marzo 1989 Oslo   Norvegia 50 km TL
16 marzo 1991 Oslo   Norvegia 50 km TC
8 dicembre 1991 Silver Star   Canada 10 km TC
9 dicembre 1991 Silver Star   Canada 25 km TC
14 marzo 1992 Vang   Norvegia 50 km TC
12 dicembre 1992 Ramsau am Dachstein   Austria 10 km TL
24 marzo 1995 Sapporo   Giappone 4x10 km
(con Bjørn Dæhlie, Kristen Skjeldal e Thomas Alsgaard)

Legenda:
TC = tecnica classica
TL = tecnica libera

Campionati norvegesiModifica

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Gian Paolo Ormezzano, Olimpiadi invernali: Lillehammer 1994, Enciclopedia Treccani. URL consultato il 28 luglio 2012.
  2. ^ Scheda Sports-reference, su sports-reference.com. URL consultato il 23 novembre 2011.
  3. ^ Sito dell'azienda, su ulvang.com. URL consultato il 23 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 22 marzo 2012).
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n Gara valida anche ai fini della Coppa del Mondo.
  5. ^ Fino al 2000 dati parziali per le prove a squadre.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica