Veglie alla fattoria presso Dikan'ka

Raccolta di racconti di N. V. Gogol'
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Večera na chutore bliz Dikan'ki (disambigua).
Veglie alla fattoria presso Dikan'ka
Titolo originale Вечера на хуторе близ Диканьки
Večera na chutore bliz Dikan'ki
Autore Nikolaj Vasil'evič Gogol'
1ª ed. originale 1831-1832
Genere Raccolta di racconti
Sottogenere Folklore slavo
Lingua originale russo
Ambientazione Ucraina, XVII-XIX secolo

Veglie alla fattoria presso Dikan'ka (in russo: Вечера на хуторе близ Диканьки?, traslitterato: Večera na chutore bliz Dikan'ki, in russo non riformato: Вечера на хуторѣ близъ Диканьки) è una raccolta di racconti di Nikolaj Vasil'evič Gogol'. L'opera comprende otto testi scritti tra il 1829 e il 1832, suddivisi in due volumi pubblicati nel 1831 e nel 1832.

I racconti, ambientati tra il XVII e il XIX secolo, affondano le proprie radici nelle tradizioni del folklore ucraino, ricostruito grazie all'esperienza diretta dell'autore, che visse nell'allora definita "Piccola Russia" fino ai 19 anni di età, e a una serie di lettere in cui la madre di Gogol', sollecitata da questi, descrisse costumi, abbigliamento, superstizioni e vecchie storie legate alla vita dei villaggi ucraini[1][2].

Aleksandr Sergeevič Puškin recensì in termini estremamente positivi il testo, lodandone la «poesia» e la «vera allegria, sincera, disinvolta, priva di affettazione e rigidità», e definendo l'opera «così insolita nella nostra letteratura di oggi, che [dopo averla letta] ancora non sono tornato in senno!»[3].

Indice

Struttura del testoModifica

AdattamentiModifica

Dal racconto La notte prima di Natale sono stati tratti, tra l'altro, il film sovietico del 1961 intitolato come la raccolta di Gogol', Večera na chutore bliz Dikan'ki, diretto da Aleksandr Rou, il film d'animazione realizzato dallo studio Sojuzmul'tfil'm Noč' pered Roždestvom (1951), l'omonima opera lirica di Rimskij-Korsakov (1894-1895), e altre due composizioni musicali, Il fabbro Vakula (1874) e Gli stivaletti (1885) di Pëtr Čajkovskij. Ispirati ai racconti delle Veglie sono anche le opere La fiera di Soročincy (1874-1880), di Modest Musorgskij, e Notte di maggio (1878-1879), ancora di Rimskij-Korsakov. Dallo stesso testo di Gogol' è tratto anche un omonimo film di Rou (1952).

NoteModifica

  1. ^ (RU) Sergej Kurij, Počemu Gogol' obratilsja k «malorossijskoj» teme?. Škola žizni, 1º aprile 2013.
  2. ^ Giacoma Strano, Gogol': ironia, polemica, parodia, 1830-1836, Rubbettino, 2004, p. 12.
  3. ^ (RU) Aleksandr Sergeevič Puškin, Večera na chutore bliz Dikan'ki - Izdanie vtoroe (Recenzija).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica