Apri il menu principale

Veneri rosse

film del 1956 diretto da Allan Dwan
Veneri rosse
Titolo originaleSlightly Scarlet
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1956
Durata99 min
Rapporto2.00 : 1
Generepoliziesco, drammatico
RegiaAllan Dwan
Nate Watt (assistente regista)
SoggettoJames M. Cain
SceneggiaturaRobert Blees
ProduttoreBenedict Bogeaus
Casa di produzioneBenedict Bogeaus Production e RKO Radio Pictures
FotografiaJohn Alton
MontaggioJames Leicester
MusicheLouis Forbes
Howard Jackson (non accreditato)
ScenografiaVan Nest Polglase
Alfred E. Spencer (arredamenti)
CostumiArlene Dahl
Norma Koch (non accreditata)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Veneri rosse (Slightly Scarlet) è un film del 1956 diretto da Allan Dwan.

È un film noir statunitense con John Payne, Rhonda Fleming e Arlene Dahl. È basato sul romanzo del 1942 Love's Lovely Counterfeit di James M. Cain.

TramaModifica

ProduzioneModifica

Il film, diretto da Allan Dwan su una sceneggiatura di Robert Blees con il soggetto di James M. Cain (autore del romanzo), fu prodotto da Benedict Bogeaus e dalla RKO Radio Pictures[1] per la Benedict Bogeaus Production[2] da metà luglio a fine luglio 1955. Il film doveva originariamente essere diretto da George Moses.[3]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito con il titolo Slightly Scarlet negli Stati Uniti dal 29 febbraio 1956[4] dalla RKO Radio Pictures.[2]

Altre distribuzioni:[4]

  • in Portogallo il 14 agosto 1956 (O Anjo Escarlate)
  • in Francia il 31 agosto 1956 (Deux rouquines dans la bagarre)
  • in Messico il 12 settembre 1956 (Piedra de escándalo)
  • in Svezia il 22 ottobre 1956 (Gangstervälde)
  • in Germania Ovest il 30 novembre 1956 (Straße des Verbrechens)
  • in Austria nel 1957 (Straße des Verbrechens)
  • in Finlandia il 24 maggio 1957 (Punainen jälki)
  • in Danimarca il 28 maggio 1958 (Pigen fra fængslet)
  • in Spagna il 1º giugno 1959 (Ligeramente escarlata)
  • in Brasile (O Poder do Ódio)
  • in Grecia (Oi gynaikes den einai angeloi)
  • in Italia (Veneri rosse)

CriticaModifica

Secondo il Morandini "Dahl ruba spesso le scene a tutti".[5] Secondo Leonard Maltin il film è un "efficace studio sulla corruzione nella metropoli".[6]

PromozioneModifica

Le tagline sono:[7]

  • "James M. Cain's scorchingly frank expose of the operators behind big-city graft ".
  • "Out of the shadows of a vice-ridden city comes James M. Cain's most explosive drama! ".

NoteModifica

  1. ^ (EN) Veneri rosse - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 23 aprile 2013.
  2. ^ a b (EN) Veneri rosse - IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 23 aprile 2013.
  3. ^ (EN) Veneri rosse - American Film Institute, su afi.com. URL consultato il 23 aprile 2013.
  4. ^ a b (EN) Veneri rosse - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 23 aprile 2013.
  5. ^ Veneri rosse - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 23 aprile 2013.
  6. ^ L. Maltin, Guida ai film 2007, Dalai editore, 2006, p. 2050, ISBN 978-88-6018-152-7. URL consultato il 23 aprile 2013.
  7. ^ (EN) Veneri rosse - IMDb - Tagline, su imdb.com. URL consultato il 23 aprile 2013.

BibliografiaModifica

  • Richard B. Jewell e Vernon Harbin, The RKO Story, Arlington House, 1982, ISBN 0-517-54656-6.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema