Venezia Tridentina

regione storico-geografica dell'Italia settentrionale
Venezia Tridentina
(IT) Venezia Tridentina
Venezia Retica
Panorama di trento.jpg
Panorama di Trento
Stati Italia Italia
Regioni Trentino-Alto Adige Trentino-Alto Adige
Territorio ItaliaTrento Trento
ItaliaBolzano Bolzano
Capoluogo Trento
Lingue italiano, tedesco, ladino
Fusi orari UTC+1
Triveneto.svg

La Venezia Tridentina è una regione storico-geografica dell'Italia settentrionale, composta dagli odierni territori della provincia autonoma di Trento e Bolzano. Detta anche Venezia Retica,[1] con la Venezia Giulia e la Venezia Euganea, fa parte delle Tre Venezie.

Origine del nomeModifica

Il toponimo fu coniato dal glottologo Graziadio Isaia Ascoli nel 1863,[1][2] e avrebbe dovuto essere utilizzato nel 1898 anche da Cesare Battisti e Giovanni Battista Trener quando fondarono la loro rivista scientifica che avrebbe appunto dovuto chiamarsi Venezia Tridentina ma questo venne impedito dalla censura del governo austriaco e quindi il nome scelto fu il più neutrale Tridentum.[3]

StoriaModifica

Il nome Venezia Tridentina venne utilizzato per indicare i territori del Tirolo cisalpino (Alto Adige e Trentino) che furono annessi al Regno d'Italia in seguito al trattato di Saint-Germain del 1919.

 
Mappa della Venezia Tridentina pubblicata nel 1921
 
Palazzo Istruzione a Trento, sede a partire dal 1929 del Museo di Storia Naturale della Venezia Tridentina.

Il territorio era suddiviso nei seguenti distretti politici: Ampezzo, Bolzano, Borgo, Bressanone, Brunico, Cavalese, Cles, Merano, Mezzolombardo, Primiero, Riva, Rovereto, Silandro, Tione e Trento.[4]

Nel 1927 la Venezia Tridentina composta unicamente dalla provincia di Trento fu divisa in due province: Trento e Bolzano.[5]

Tale denominazione fu mantenuta fino alla fine della seconda guerra mondiale quando la regione cambiò nome in Trentino-Alto Adige.[6]

Museo di Storia Naturale della Venezia TridentinaModifica

La storica istituzione museale fondata a Trento come Museo Civico nel 1846 e subito dopo denominata Museo Trentino, ancora nel 1929 venne chiamata Museo di Storia Naturale della Venezia Tridentina, con direttore Giovanni Battista Trener e la sua sede fu, sino all'inizio degli anni ottanta, il Palazzo Istruzione in via Verdi (in seguito sede universitaria). Poi il museo si spostò in via Calepina ed infine, dal luglio 2013, nella nuova sede del MUSE.

NoteModifica

  1. ^ a b VENEZIE, TRE, in Enciclopedia Italiana, Istituto dell'Enciclopedia Italiana. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  2. ^ TRENTINO, in Enciclopedia dell'arte medievale, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1991-2000. URL consultato il 21 marzo 2018.
  3. ^ La storiografia roveretano-trentina tra localismo e nazionalismo (PDF), su museocivico.rovereto.tn.it. URL consultato il 18 luglio 2020.
  4. ^ Censimento della popolazione del Regno d'Italia al 1º dicembre 1921 - II. Venezia Tridentina, p. V.
  5. ^ Trentino-Alto Adige, in Dizionario di storia, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010. URL consultato il 25 febbraio 2018.
  6. ^ Venezia Tridentina, in Dizionario di storia, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2010. URL consultato il 25 febbraio 2018.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN316411201