Venusaur

specie di Pokémon
Venusaur
Venusaur.png
UniversoPokémon
Nome orig.フシギバナ (Fushigibana)
Lingua orig.Giapponese
AutoreKen Sugimori
StudioGame Freak
EditoreNintendo
1ª app.27 febbraio 1996
1ª app. inPokémon Rosso e Blu (prima generazione)
Voci orig.

Venusaur (フシギバナ Fushigibana?) è un Pokémon di stadio due della prima generazione di tipo Erba/Veleno. Il suo numero identificativo Pokédex è 3. Nel contesto del franchise creato da Satoshi Tajiri, Venusaur si evolve da Ivysaur. Nei videogiochi Pokémon X e Y Venusaur ottiene una megaevoluzione denominata MegaVenusaur.[1]

Ideato dal team di designer della Game Freak, Venusaur fa la sua prima apparizione nel 1996 nei videogiochi Pokémon Rosso e Blu e compare inoltre nella maggior parte dei titoli successivi, in videogiochi spin-off, nella serie televisiva anime, nel Pokémon Trading Card Game e nel merchandising derivato dalla serie. Venusaur è presente nella copertina dei videogiochi Pokémon Verde e Pokémon Verde Foglia.

L'allenatrice Vera possiede un esemplare del Pokémon.[2] Anche il protagonista di Pokémon Adventures, Red, ha utilizzato un Venusaur nella Lega Pokémon di Kanto.[3] Appare inoltre nei videogiochi della serie Super Smash Bros..

DescrizioneModifica

Venusaur è basato su una rana con un fiore sul dorso[4] Con il fiore assorbe la luce solare e la trasforma in energia. Emana inoltre un piacevole profumo, che attira gli altri Pokémon e placa gli animi di chi lo annusa[5]. In Pokémon Diamante e Perla sono state introdotte le differenze tra i sessi e gli esemplari di sesso femminile di Venusaur presentano da allora un seme all'interno del loro fiore.

Venusaur si evolve da Ivysaur al raggiungimento di uno specifico livello. In Pokémon X e Y ha ottenuto una megaevoluzione denominata MegaVenusaur, raggiungibile utilizzando lo strumento Venusaurite. MegaVenusaur è alto 240 cm e pesa 155,5 kg.[1]

ApparizioniModifica

VideogiochiModifica

Nei videogiochi Pokémon Rosso e Blu, Pokémon Giallo, Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia, Pokémon Oro HeartGold e Argento SoulSilver e Pokémon X e Y Venusaur è ottenibile solamente in seguito all'evoluzione di Ivysaur.

Il Pokémon appare inoltre nel videogioco Super Smash Bros. Melee, all'interno di una Poké Ball, utilizzando la mossa Terremoto.

AnimeModifica

Venusaur appare per la prima volta nel corso dell'episodio Il giardino dei misteri (Bulbasaur's Mysterious Garden), come protettore del giardino in cui i Bulbasaur si evolvono in Ivysaur. Nell'episodio il Bulbasaur di Ash Ketchum rifiuta di evolversi.[6]

Il capopalestra Drake utilizza il suo Venusaur contro uno dei Tauros di Ash in Una grande vittoria (Enter the Dragonite). Il Pokémon di tipo Normale vincerà l'incontro e l'allenatore, sconfiggendo Drake, otterrà il trofeo della Lega delle Isole Orange.[7]

Anche James del Team Rocket ha usato un Venusaur (di proprietà del Parco Lotta), nell'episodio Uno strano parco (One Trick Phoney!). Lo scontro tra Venusaur e il Cyndaquil di Ash finisce con la sconfitta di quest'ultimo.[8]

Altri allenatori che possiedono esemplari di Venusaur sono gli Assi Savino e Spartaco e l'allenatrice Vera.[9] Il Pokémon della ragazza è l'evoluzione del suo Bulbasaur ottenuto nel corso di Terra Proibita (Grass Hysteria!).[2][10]

Venusaur, oltre alle apparizioni negli episodi, ha un ruolo anche nel primo lungometraggio dei Pokémon, Pokémon il film - Mewtwo colpisce ancora, in quanto è uno dei tre Pokémon clonati da Mewtwo (gli altri due sono Charizard e Blastoise), prima che venissero clonati i Pokémon degli allenatori da lui sfidati (compresi i Pokémon di Ash, Misty e Brock).[11]

MangaModifica

In Pokémon Adventures Rosso possiede un Venusaur, evoluzione del suo Pokémon iniziale Bulbasaur.[3]

Carte collezionabiliModifica

Venusaur appare in 13 carte di tipo Erba appartenenti a 9 set.[12][13]

NoteModifica

  1. ^ a b Pokémon che possono megaevolversi
  2. ^ a b (EN) May's Venusaur da Bulbapedia
  3. ^ a b (EN) Saur da Bulbapedia
  4. ^ (JA) 女子大生が訊く ポケットモンスターブラック・ホワイト, Nintendo (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2010).
  5. ^ (EN) Venusaur, su pokemondb.net. URL consultato il 16 dicembre 2019.
  6. ^ (EN) Episode 51 - Bulbasaur's Mysterious Garden da Serebii.net
  7. ^ (EN) Episode 114 - Enter The Dragonite da Serebii.net
  8. ^ (EN) Episode 250 - One Trick Phoney! da Serebii.net
  9. ^ (EN) Spenser's Venusaur da Bulbapedia
  10. ^ (EN) Episode 349 - Grass Hysteria! da Serebii.net
  11. ^ Riassunto del film Archiviato il 1º dicembre 2008 in Internet Archive. da Pokémon Millennium
  12. ^ (EN) Venusaur (TCG) da Bulbapedia
  13. ^ (EN) #003 Venusaur - Cardex da Serebii.net

BibliografiaModifica

  • (EN) Paul J. Shinoda, Pokémon Official Nintendo Player's Guide, Nintendo Power, 1998, p. 66, ISBN 978-4-549-66914-0.
  • (EN) Nintendo Power, Pokémon Special Edition for Yellow, Red and Blue, Nintendo Power, 1999, p. 71, ASIN B000GLCWWW.
  • (EN) M. Arakawa, Pokémon Gold Version and Silver Version Complete Pokédex, Nintendo Power, 2000, p. 81, ASIN B000LZR8FO.
  • (EN) Scott Pellard, Pokémon Crystal Version, Nintendo Power, 2001, p. 127, ISBN 978-1-930206-12-0.
  • (EN) Eric Mylonas, Pokémon Fire Red & Leaf Green: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2004, p. 91, ISBN 978-0-7615-4708-2.
  • (EN) Lawrence Neves, Pokémon Diamond & Pearl Pokédex: Prima's Official Game Guide Vol. 2, Prima Games, 2007, p. 15, ISBN 978-0-7615-5635-0.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon Platinum: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2009, p. 394, ISBN 978-0-7615-6208-5.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Johto Guide & Johto Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 308, ISBN 978-0-307-46803-1.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Kanto Guide & National Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 200, ISBN 978-0-307-46805-5.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pokémon: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pokémon