Valentina Stella

cantante italiana
(Reindirizzamento da Vera Stella)

Valentina Stella, nome d'arte di Immacolata Iorio (Napoli, 8 dicembre 1964), è una cantante italiana.

Valentina Stella
Valentina Stella.jpg
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Musica leggera
Canzone napoletana
Periodo di attività musicale1982 – in attività
EtichettaPhonotype, Fonit Cetra
Album pubblicati7
Studio7
Live0
Raccolte1
Sito ufficiale

BiografiaModifica

Nel 1982, con lo pseudonimo Vera Stella (diventato Valentina Stella dal 1985), comincia la sua attività artistica in vari teatri della sua città. Scoperta da Pier Francesco Pingitore, diventa poi ospite fissa negli spettacoli televisivi Biberon, Crème caramel, Saluti e baci, ecc.

È stata una delle interpreti principali di Novecento napoletano, con Marisa Laurito, con tournée in tutto il mondo, di Lacrime napulitane, di Festa di Montevergine di Viviani e, infine, di nuovo con Marisa Laurito, di Napoli secolo d'oro.

Ha inciso molti brani di chiara impostazione classica della canzone napoletana. Ha avuto alcune apparizioni cinematografiche fra cui Viaggio con Anita (1979), con Giancarlo Giannini e Goldie Hawn, e C'era una volta un re, con Paola Borboni.

Scrisse di lei lo scrittore Domenico Rea su Repubblica: «La bruna voce di Valentina Stella che ricorda in una maniera impressionante quella di Gilda Mignonette (che io sentii) e che è la vera scoperta di questo Novecento, è capace di immergersi nel mondo plebeo con un senso di vittoria. La sua è una voce, in dialetto si direbbe abbrucata, cupa, malinconica e capace di violenza e redenzione. Essa porta tutto il peso delle angherie che subì per secoli la gente dei bassi.»

Nel 1993 ha collaborato con Il Giardino dei Semplici, cantando in due brani del loro disco Otto Quarantotto & Ventisette.

Ha partecipato al film Benvenuti al Sud (2010) cantando la canzone Passione eterna[1]. Dal 24 novembre 2010 è impegnata nella commedia teatrale di Carlo Buccirosso: Il miracolo di don Ciccillo nella quale recita nei panni di Valeria Vitiello, moglie di Alberto Pisapia (Carlo Buccirosso).

Il 27 maggio 2011 prende parte, insieme ad altri colleghi, al concerto tenutosi nella Piazza del Plebiscito di Napoli, a favore dell'elezione del candidato del PDL Gianni Lettieri a sindaco della città.[2]

Nel 2011/2012 continua il sodalizio teatrale con Carlo Buccirosso nella fortuna commedia musicale "Napoletani a Broadway" riscuotendo grandi consensi in tutta Italia.[senza fonte]

Nel 2013 Alessandro Siani chiede a Valentina di incidere la canzone "Indifferentemente" per inserirla nel suo film "Il principe abusivo" .

Sempre nel 2013 collabora nella realizzazione dell'inno del Napoli .

Nel capodanno 2014-2015 ha cantato in piazza del Plebiscito al concerto di Gigi D'Alessio.

DiscografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Domenico Rea, Napoli, cuore e storia, pubblicato su La Repubblica del 9 febbraio 1991, pagina 31, sezione Spettacoli
  2. ^ Bagno di folla a Piazza Plebiscito. Puntuale alle 19 l'arrivo di Silvio Archiviato il 25 settembre 2014 in Internet Archive.

BibliografiaModifica

  • Antonio Sciotti, Le dive del Fonografo: 1900 - 2000, ABE Napoli, 2021, pag.283-287

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica