Apri il menu principale

Verginità (film 1951)

film del 1952 diretto da Leonardo De Mitri
Verginità
Paese di produzioneItalia
Anno1951
Durata94 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico, sentimentale
RegiaLeonardo De Mitri
SoggettoLeonardo De Mitri
SceneggiaturaLeonardo De Mitri, Mario Massa
ProduttoreFortunato Misiano
Casa di produzioneRomana Film
Distribuzione in italianoSiden Film
FotografiaGiuseppe La Torre
MusicheGino Filippini
ScenografiaOttavio Scotti
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Verginità è un film del 1951 diretto da Leonardo De Mitri.

Fu distribuito nelle sale cinematografiche il 4 settembre 1951.

TramaModifica

Gina Corelli è una bella ed ingenua ragazza di provincia, che fugge dalla campagna alla volta di Roma con il sogno di vincere un concorso di bellezza e sfondare così nel mondo del cinema, ma viene circuita da Giancarlo, che finge d'introdurla nell'ambiente dei fotoromanzi mentre in realtà esercita la tratta delle bianche.

Franco Rossi, un commesso viaggiatore incontrato per caso sul treno e subito attratto da lei, cerca in tutti i modi di aprire gli occhi a Gina, ma senza successo.

Giancarlo, con l'aiuto del suo amico Renè, un furfante che si presenta a tutti come un conte, e di Aurora, proprietaria della pensione in cui Gina ha trovato alloggio e sua complice da molto tempo (in quanto dà ospitalità a tutte le ragazze circuite dall'uomo), sceglie di compromettere quest'ultima per averla poi in suo potere e costringerla a prostituirsi, ma Mara Sibilia, una delle sue precedenti vittime, anch'essa nelle intenzioni di Giancarlo destinata a diventare una ragazza di vita, informa Franco e uccide l'uomo per poi confessare tutto alla polizia.

Gina finalmente si rende conto della falsità di quel mondo e dell'amore sincero del pur modesto Franco.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema