Apri il menu principale

Vertigo (U2)

singolo degli U2 del 2004
Vertigo
U2VertigoVideo.jpg
Screenshot tratto dal videoclip del brano
ArtistaU2
Tipo albumSingolo
Pubblicazione8 novembre 2004
Durata3:11
GenereRock alternativo[1]
Hard rock
EtichettaIsland Records/Interscope Records
ProduttoreSteve Lillywhite
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[2]
(vendite: 200 000+)
Dischi d'oroAustralia Australia[3]
(vendite: 35 000+)
Brasile Brasile[4]
(vendite: 50 000+)
Stati Uniti Stati Uniti[5]
(vendite: 500 000+)
U2 - cronologia
Singolo successivo
(2005)

Vertigo è la traccia di apertura, nonché il primo singolo estratto di How to Dismantle an Atomic Bomb, album del 2004 degli U2. Il singolo è stato messo in rotazione radiofonica a partire dal 24 settembre 2004, 2 settimane prima dell'uscita ufficiale del disco, che ha garantito al singolo un'enorme popolarità. La canzone ha vinto il Grammy Award come "migliore canzone rock", come "miglior performance di un gruppo" e come "Miglior video musicale" nel 2005.[6]

Il brano è stato utilizzato nella pubblicità televisiva dell'iPod come parte di una campagna marketing che promuoveva da una parte il prodotto in sé (e nello specifico l'iPod Special Edition) e dall'altra un esclusivo box set The Complete U2 venduto soltanto tramite iTunes.

Uso della lingua spagnolaModifica

Nel brano viene fatto largo uso della lingua spagnola. La canzone si apre con il conteggio "unos, dos, tres, catorce!": in realtà si tratta di un errore, in quanto "unos" in spagnolo è plurale e "catorce" significa quattordici. La numerazione corretta sarebbe "uno, dos, tres, cuatro". Quando è stato fatto notare la cosa, Bono ha risposto "che deve essere stata colpa dell'alcol" ("there may have been some alcohol involved")[7]. Inoltre, al ritornello "Hello, hello" si può udire la risposta "¡Hola!" e "¿Dónde está?" ("dov'è?"), dopo del verso "I'm at a place called Vertigo" ("Sono in un posto chiamato Vertigo").

Il videoModifica

Il video di "Vertigo" vede il gruppo degli U2 eseguire il brano in pieno deserto, mentre delle ombre nere si allungano a dismisura alle spalle di ognuno dei membri del gruppo. Sul suolo c'è un simbolo identico a quello del logo della Target Corporation (anche simile a quello del personaggio Vertigo dei fumetti DC Comics). La piattaforma sulla quale il gruppo esegue il brano continua ad andare su e giù, mentre il resto dell'ambiente intorno forma una specie di spirale. Il video è stato diretto da Alex Courtes.

FormazioneModifica

TracceModifica

Vinile 7"Modifica

  1. Vertigo (Single Version Edit) - 3:11
  2. Vertigo (Single Version Edit) - 3:11

Vinile 12"Modifica

  1. Vertigo (Jacknife Lee 12" mix) – 5:36
  2. Vertigo (Jacknife Lee 7" mix) – 3:08
  3. Vertigo (Jacknife Lee 10" mix) – 4:13
  4. Vertigo (Jacknife Lee Instrumental) – 5:36

CD Versione Inglese Pt.1Modifica

  1. Vertigo (Radio Edit) – 3:11
  2. Are You Gonna Wait Forever? - 3:48
  • also released in Europe as a 3" CD (Island / 986 8185)

CD Versione Inglese Pt.2Modifica

  1. Vertigo (Radio Edit) – 3:11
  2. Vertigo (Jacknife Lee 10" mix) – 4:13
  3. Neon Lights - 4:07

CD Versione GiapponeseModifica

  1. Vertigo (Radio Edit) – 3:11
  2. Are You Gonna Wait Forever? - 3:48
  3. Vertigo (Jacknife Lee 10" mix) – 4:13
  4. Neon Lights - 4:07
  5. Vertigo (HQ video) – 3:11

DVDModifica

  1. Vertigo (Live at HQ video) – 3:11
  2. Vertigo (Audio with photo gallery) – 3:11
  3. Are You Gonna Wait Forever? (audio) – 3:48
  4. Vertigo (Jacknife Lee 10" mix – Lisbon Video) – 4:13

ClassificheModifica

Classifica (2004) Posizione
massima
Irlanda 1
Regno Unito 1
Grecia 1
Billboard Modern Rock Tracks 1
Argentina 1[8]
India 1
Italia 1[8]
Lettonia 1
Canada 2
Norway Top 20 2[8]
Brasile 2[8]
Mega Top 100 Singles - The Netherlands 2
Finlandia 2[8]
Billboard Mainstream Rock Tracks 3
Austria 4[8]
Australian Record Industry Association 5[8]
Nuova Zelanda 5[8]
Billboard Hot Dance Music/Club Play 8
Billboard Adult Top 40 9
Billboard Pop 100 10
Giappone 10
Billboard Top 40 Adult Recurrents 15
Belgio 16[8]
Billboard Hot 100 31
Billboard Top 40 Mainstream 35
Billboard Top 40 Tracks 37

CoverModifica

Il violinista David Garrett ha effettuato una cover di tale brano, contenuta nell'album Rock Symphony, unendo la canzone alle quattro stagioni di Vivaldi. Nel concerto tenuto dai Bon Jovi a Dublino nel 2011 è stata suonata dalla band come omaggio agli U2.[9]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Vertigo, su AllMusic, All Media Network.
  2. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 19 gennaio 2016. Digitare "Vertigo" in "Keywords", dunque premere "Search".
  3. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2004 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 7 marzo 2014.
  4. ^ (PT) Certificados, Associação Brasileira dos Produtores de Discos. URL consultato il 22 novembre 2015.
  5. ^ (EN) Vertigo – Gold & Platinum, Recording Industry Association of America. URL consultato il 13 maggio 2015.
  6. ^ Grammy.com
  7. ^ U2 Dissect "Bomb", David Fricke, Rolling Stone, dicembre 2004
  8. ^ a b c d e f g h i U2 – Vertigo, Hung Median. URL consultato il 31 marzo 2011.
  9. ^ www.corriere.it

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock