Vescovato di Würzburg

principato vescovile del Sacro Romano Impero (1168-1803)
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'attuale diocesi, vedi Diocesi di Würzburg.
Vescovato di Würzburg
Vescovato di Würzburg – BandieraVescovato di Würzburg - Stemma
Prince-bishopric of Würzburg by J.B. Homann.jpg
Mappa settecentesca del Principato vescovile di Würzburg
Dati amministrativi
Nome completoEpiscopatus Herbipolensis
Nome ufficialeBistum Würzburg
Lingue ufficialitedesca
Lingue parlatefrancone
CapitaleWürzburg
Dipendente daBanner of the Holy Roman Emperor with haloes (1400-1806).svg Sacro Romano Impero
Politica
Forma di Statoteocrazia
Forma di governomonarchia elettiva
Nascita1168 con Herold von Hochheim
Fine1803 con Georg Karl von Fechenbach
CausaGuerre napoleoniche
Territorio e popolazione
Massima estensione6.100 km² nel
Economia
ValutaTallero di Würzburg
Religione e società
Religioni preminentiCattolicesimo
Religioni minoritarieProtestantesimo, ebraismo
Würzburg-Position.png
La posizione della città di Würzburg nella Germania attuale
Evoluzione storica
Preceduto daFrankenrechen.svg Ducato di Franconia
Succeduto daFlag of the Electorate of Bavaria.svg Elettorato di Baviera

Il Vescovato di Würzburg fu uno Stato ecclesiastico della Germania esistito al 1168 al 1803.

StoriaModifica

Nel 1115, Enrico V diede il territorio della Franconia Orientale (Ostfranken) in ricompensa a suo nipote Corrado di Hohenstaufen che utilizzò il titolo di "Duca di Franconia". La Franconia rimase agli Hohenstaufen sino al 1168 quando il vescovo di Würzburg ottenne formalmente i diritti ducali sulla Franconia Orientale. Già in precedenza esisteva dunque una struttura in diocesi ma il vescovo prima del 1168 non possedeva potere temporale. Il vescovo di Würzburg vantò da quel momento più propriamente il titolo di Duca in Franconia (Herzog in Franken) più che quello di Duca di Franconia (Herzog von Franken).

Il termine "Franconia" cadde così in disuso, ma il vescovo poté creare un vero e proprio Stato territoriale che crollò solo nel 1803 dopo la secolarizzazione del Sacro Romano Impero ad opera di Napoleone Bonaparte.

Al crollo del dominio temporale, ai vescovi non rimase altro che quello spirituale che da allora comunque continuò ad essere perpetuato nella diocesi di Würzburg che però non poté vantare altri possedimenti territoriali in area. Il principe-vescovo, al momento della secolarizzazione, venne "pensionato" con una somma annua di 60.000 fiorini e venne nominato vescovo coadiutore di Bamberga.

Nel 1805 sul medesimo territorio della diocesi venne formato il Granducato di Würzburg che venne concesso a Ferdinando III di Toscana, ex granduca, per ricompensare la perdita del proprio Stato subita a danno dei francesi, unitamente ai territori dell'ex arcidiocesi di Salisburgo.

Principi-vescovi di Würzburg, 1165–1808Modifica

 
Il principe-vescovo Rudolf von Scherenberg
 
Il principe-vescovo Lorenz von Bibra
 
Il principe-vescovo Johann Philipp von Schönborn

Perdita del potere temporale nel 1803. Il territorio venne ceduto alla Baviera sino al 1805.

NoteModifica

  1. ^ Eletto il 6 febbraio 1314, è confermato dal papa solo nel giugno 1317.
  2. ^ È contestualmente anche vescovo di Bamberga.
  3. ^ Il 31 ottobre 1633 è nominato anche vescovo di Bamberga.
  4. ^ Già vescovo di Bamberga, sede che mantiene in amministrazione.
  5. ^ Il 12 luglio 1779 è nominato anche arcivescovo di Bamberga; a Würzburg resta come amministratore apostolico.
  6. ^ Il 28 settembre 1805 è succeduto sulla sede di Bamberga mantenendo la sede di Würzburg.

BibliografiaModifica

  • Peter Kolb und Ernst-Günther Krenig (a cura di), Unterfränkische Geschichte. Würzburg 1989.
  • Alfred Wendehorst, Das Bistum Würzburg Teil 1: Die Bischofsreihe bis 1254, Germania Sacra, NF 1: Die Bistümer der Kirchenprovinz Mainz, Berlin, 1962.
  • Alfred Wendehorst, Das Bistum Würzburg Teil 2 - Die Bischofsreihe von 1254 bis 1455 In: Max-Planck-Institut für Geschichte (Hg.): Germania Sacra - Neue Folge 4 - Die Bistümer der Kirchenprovinz Mainz, Berlin, 1969, ISBN 9783110012910.
  • Alfred Wendehorst, Das Bistum Würzburg Teil 3: Die Bischofsreihe von 1455 bis 1617, Germania Sacra, NF 13: Die Bistümer der Kirchenprovinz Mainz, Berlin/New York, 1978
  • Alfred Wendehorst, Das Bistum Würzburg 1803-1957, Würzburg, 1965.
  • Wissenschaftliche Vereinigung für den Deutschen Orden e.V. und Historische Deutschorden-Compaigne zu Mergentheim 1760 e.V. (a cura di), 1300 Jahre Würzburg - Zeichen der Geschichte, Bilder und Siegel der Bischöfe von Würzburg, Heft 23, Lauda-Königshofen, 2004.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN242142681 · LCCN (ENn83022678 · GND (DE4128539-6 · WorldCat Identities (ENlccn-n83022678