Via di Camollia

Strada di Siena

Coordinate: 43°19′33.82″N 11°19′36.02″E / 43.326062°N 11.326673°E43.326062; 11.326673

Veduta

Via di Camollìa è una strada di Siena, asse del Terzo di Camollia come prolungamento di via dei Montanini.

Storia e descrizioneModifica

Situata sull'antico percorso della via Francigena, si snoda in dolce pendenza e presenta numerosi edifici storici, soprattutto tre-quattrocentesci, trasformati nei secoli e di tono decisamente minore rispetto ad altre zone più centrali della città murata: tipicamente, infatti, i borghi più periferici erano abitati dal popolo minuto, operai e artigiani.

Venendo da via dei Montanini vi si incontrano, al civico 85, una casa di impianto gotico già Chigi-Saracini (attuale sede del Polo Civile del Tribunale di Siena), poi la chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio (oratorio della contrada dell'Istrice), l'arco di Fontegiusta, la chiesa di San Pietro alla Magione, un tempo annessa a un ospedale dei templari ("la Magione"), e di fronte la casa (già palazzo Luti) di Baldassarre Peruzzi (n. 168).

La via termina alla Porta di Camollia.

BibliografiaModifica

  • Toscana. Guida d'Italia (Guida rossa), Touring Club Italiano, Milano 2003. ISBN 88-365-2767-1

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN242359392 · WorldCat Identities (EN242359392
  Portale Toscana: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Toscana